Home Beach Soccer Beach Soccer, giorno 4 della tappa di Cirò Marina

Beach Soccer, giorno 4 della tappa di Cirò Marina

13 min. di lettura
0
0

Quattro giorni, ventotto partite in tutto, quattro sfide in apertura, otto in ciascuno degli altri turni. Tanti gol, otto in media a gara, uno quasi ogni minuto, questi i numeri della prima tappa che ha coinvolto Poule Scudetto e Promozione. La magia del beach soccer ha fatto il resto, sfide equilibrate ed emozionanti, giocate incredibili, rovesciate esaltanti. Nel complesso grande equilibrio con otto squadre racchiuse in soli tre punti.

La terza giornata della Poule Scudetto in forma ridotta per la concomitanza con la Supercoppa ha regalato le sorprese Lamezia e Sicilia a conferma che nella Serie AON non ci sono partite scontate. Questa giornata ha fatto tornare il sorriso anche al Farmaè Viareggio che dopo la beffa all’extra time con la Samb è tornata a sorridere superando il Canalicchio Ct per 12-1. In evidenza i giocatori meno utilizzati ma sempre preziosi come Benedetti, Minichino, D’Onofrio e Genovali. Quest’ultimo si è tolto la soddisfazione di centrare una tripletta. A segno ancora una volta lo svizzero Borer che ha chiuso la tappa con 7 gol. Grande sorpresa nella seconda partita della giornata, il Lamezia coglie il suo primo storico successo nella Poule Scudetto mettendo i bastoni tra le ruote del Pisa che si è dovuto arrendere per 2-0. Salvatore Mercurio e Morelli sono gli eroi di giornata. Il Pisa chiude la tappa con tre punti e un ko di misura con il Napoli. L’altra grande sorpresa di giornata è il successo del Sicilia con il Napoli, prima volta assoluta per i ragazzi di Belluso. La differenza il Sicilia l’ha fatta nel terzo tempo con le reti di Pedrinho (6 centri finora) e Filetti. Ai partenopei non sono bastati i gol dei soliti Jordan, Moxedano e Josep Jr.

B-POINT NAPOLI – SICILIA BS 4-3 (2-1; 1-1; 0-2)
B-POINT NAPOLI: Spada, Guadagno, Luongo, Josep Jr, Jordan, Hodel, Moxedano, Palma, Savarese, Palmacci, Benjamin Jr, Stefanini. All. Sannino
SICILIA BS: Caruso, Strano, Campanella, Fazio, Giordano, Federici, Coppola, G. Filetti, S. Filetti, Dos Santos, Pedrinho, Ricardinho. All. Belluso
ARBITRI: Ieracitano (Reggio Calabria), Lattanzio (Collegno)
RETI: 4′ pt Jordan (N), 5′ Moxedano (N), 7′ G. Filetti (S), 1′ st Josep Jr (N), 9′ rig. e 5′ tt Pedrinho (S), 11′ S. Filetti (S)
AMMONITI: Ricardinho (S)

PISA BS – LAMEZIA TERME BS 0-2 (0-1; 0-1; 0-0)
PISA BS: Casapieri, Barsotti, Capo, Di Palma, Loprieno, Camillo Augusto, Marinai, Metzler, Montecalvo, Ortolini, Sassari, Vaglini. All. Lami
LAMEZIA TERME BS: Piazza, D’Augello, Romagnuolo, Morelli, Muraca, An. Mercuri, Sicoli, Scalese, Gatto, S. Mercurio, De Fazio, Vilella. All. Notaris
ARBITRI: Pizzol (San Donà di Piave), Nube (Mestre)
RETI: 3′ pt S. Mercurio (LT), 8′ st Morelli (LT)
AMMONITI: Ortolini (P)

CANALICCHIO CATANIA BS – FARMAE’ VIAREGGIO 1-12 (0-3; 1-6; 0-3)
CANALICCHIO CATANIA BS: Di Benedetto, Missale, Gregorio, Bonanno, Garofalo, Tedeschi, Ardizzone, Randis, Giannaula, Nicotra, Borbone. All. Bonanno
FARMAE’ VIAREGGIO: Carpita, Borer, Minichino, Genovali, Marinai, Stankovic, Ott, eRmedi, Benedetti, Gemignani, D’Onofrio. All. Santini
ARBITRI: Tranchina (Udine), Spezzati (Padova)
RETI: 9′ pt Remedi (V), 10′ e 10′ Borer (V), 3′ st Remedi (V), 5′ Giannaula (C), 6′ Benedetti (V), 8′ Borer (V), 9′ Genovali (V), 10′ Minichino (V), 12′ e 5′ tt Genovali (V), 11′ D’Onofrio (V), 12′ Benedetti (V)

SUPERCOPPA 2021

La dea Eupalla è scesa sulla sabbia della Beach Arena di Cirò Marina ed ha illuminato la gara principe di questa prima tappa della Serie AON, la finale di Supercoppa. Una sfida quella tra  Happy Car Sambenedettese e Caffè Lo Re Catania che non è stata solo una sfida sportiva, ha rappresentato un vero e proprio spot per il beach soccer. Tre tempi di spettacolo puro per i telespettatori di Sky e le persone accorse sugli spalti. Un partita con dentro tutto quello che questo sport può dare, forma e contenuto, bellezza e concretezza.

La Coppa l’ha alzata Catania battendo la Samb per 4-1 e diventando così la squadra più titolata in Italia con undici trofei nella bacheca. E’ la quinta Supercoppa che conquista il club etneo, l’ultima nel 2016. Il primo titolo per mister Matteo Marrucci con la società dell’elefantino arrivato poco più di un mese dopo il suo insediamento.  Il Catania ha costruito il successo passo dopo passo domando la nota “garra” della Samb sulla sabbia. Ci sono stati alcuni lampi della squadra allenata da mister Di Lorenzo ma nel complesso Catania ha dominato dimostrando una sicurezza invidiabile. Su tutti l’attaccante azzurro Emmanuele Zurlo che ha segnato nei momenti chiave dell’incontro.

HAPPY CAR SAMBENEDETTESE-CAFFE’ LO RE CATANIA 1-4 (0-1; 0-1; 1-2)
Happy Car Sambenedettese: Del Mestre, Miceli, Bassi De Masi, Eudin, Pedro Moran, Percia Montani, De Baptistis, Ganzetti, Addarii, Mascaro, Sirico, Chiodi. All: Di Lorenzo
Caffè Lo Re Catania: Paterniti, Ramacciotti, Palazzolo, Corosiniti, Zurlo, Gori, Sciacca, Bernardo, Bokinha, Be Martins, Fred, Battini. All: Marrucci
Arbitri: Innaurato di Lanciano, Longo di Paola e Marton di Mestre
Reti: 2’pt Be Martins (C); 4’st Zurlo (C); 3’tt Zurlo (C), 6’tt Eudin (S) aut., 7’tt Moran (S)

La straordinaria suggestione del paesaggio di questo tratto della costa ionica, unito alla passione della gente per questa giovane ed emozionante disciplina, sono stati gli ingredienti ideali per un evento di sport e divertimento di perfetta riuscita.

Il Coordinatore del Dipartimento Beach Soccer LND Roberto Desini al termine delle gare ha fatto un bilancio della tappa.

“Questo primo appuntamento stagionale ha ribadito che il beach soccer è una disciplina che esalta la fatica, le acrobazie ma soprattutto il Fair Play – ha sottolineato Roberto Desini che ha premiato la vincitrice.” Il Beach Soccer non è solo uno sport da vetrina ma è anche una disciplina esempio di correttezza, è un circuito in cui si respira aria pulita e un clima di allegria. La gente lo sente, soprattutto dopo il momento difficile che abbiamo vissuto, ed è per questo che è tornata a riempire gli spalti delle Arene, sempre nel rispetto delle regole”.

La LND ha fatto crescere questa disciplina sportiva grazie alle società che hanno accompagnato questo cammino di miglioramento, il Coordinatore del Dipartimento ha lanciato un messaggio speciale al termine di questa tappa bella e intensa:” Voglio ringraziare tutti quelli che credono in questo sport, tutte le persone che lavorando con passione e competenza sostengono questo movimento”.

Il Beach Soccer piace perché unisce fatica e divertimento in un’alchimia perfetta, sono questi gli ingredienti che animeranno anche la prossima tappa in programma dal 14 al 18 luglio a Mugnano di Napoli dove si giocherà il primo storico campionato under 20 per costruire le fondamenta del futuro dello sport più amato e praticato dell’estate.

Carica altri articoli
Load More By Domenico Caracciolo
Load More In Beach Soccer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Beach Soccer, Coppa Italia AON: i verdetti degli Ottavi di Finale

Il Canalicchio Ct ripete l’impresa compiuta nel 2013 e 2018 entrando tra le prime ot…