Home Calcio Boca Melito raccoglie un punto all’ultimo respiro

Boca Melito raccoglie un punto all’ultimo respiro

12 min. di lettura
0
0

Evitata per un soffio la terza sconfitta consecutiva da un Boca Nuova Melito ADMO altalenante e ancora in forte emergenza, tenuto a galla finora nei momenti di difficoltà da Mimmo Zampaglione. che dopo la doppietta alla Reggiomediterranea si erge a protagonista anche del match con lo Scalea grazie ad un assist vincente e al gol del pari definitivo, su calcio di rigore da lui stesso procurato, al 95′.

L’infermeria continua ad essere piena in casa biancorossa e mister Saviano decide quindi di schierare Parisi tra i pali, ancora non al 100%, difesa a quattro con Benedetto e Carrozza terzini, Carubini e Araniti centrali; mediana ad assetto variabile nell’arco dei 90′ con Foti in regia affiancato da Ambrogio, Bianchini, Flores e Arigò, mentre il punto di riferimento offensivo è Zampaglione. Nel corso del riscaldamento tuttavia, problema per Carrozza costretto al forfait, dentro Neri, non al meglio a sua volta e inizialmente inserito in panchina, proprio come Wojcik, anche lui con qualche problema fisico, e Megale, al rientro dopo la lussazione alla spalla di tre settimane fa. Ancora assenti Buda e Roberi Vota, i quali dovrebbero ormai essere prossimi al rientro, oltre a Campolo; sarà una lunga attesa invece per Falduto: il giovane portiere, infortunatosi nel corso del derby con la Reggiomediterranea, ha riportato una doppia frattura composta alla mandibola. Per sopperire alla sua assenza, si è ricorsi al tesseramento di mister Longo, preparatore dei portieri che aveva appeso le scarpe al chiodo da un paio di anni.
Avvio di partita in salita per il Boca N. Melito: al 2′ lo Scalea sfrutta al meglio un piazzato dal limite con Mercuri, il quale trafigge Parisi disegnando una traiettoria perfetta. Il colpo incassato a freddo necessita di tempo per essere metabolizzato e la prima vera opportunità da rete dei biancorossi giunge al 25′ con Flores, al debutto stagionale, che addomestica il pallone e cerca di superare il portiere Iozzi con un pallonetto, la sfera si stampa contro la traversa a certificare quanto la sorte stia puntando lo sguardo altrove ultimamente. L’opportunità da rete dona comunque nuova vitalità al Boca N. Melito che al 31′ trova il pari: Zampaglione riceve palla sulla destra, prontamente chiuso da tre avversari, nonostante ciò riesce a mettere in mezzo un traversone invitante sul quale prova ad arrivare Ambrogio, disturbato da Fruci; la sfera arriva indisturbata sul secondo palo dove Giancarlo Bianchini non si fa pregare insaccando il pareggio, seconda rete nel torneo per lui. Il gol del pari infiamma la partita che fino all’intervallo non concederà un attimo di respiro con continui ribaltamenti di fronte. Di opportunità effettive se ne vedrà solamente una con Neri che prova il sinistro da fuori, tiro deviato che finisce sull’esterno della rete dando l’illusione del gol. Al riposo si arriva sul punteggio di parità.
In avvio di ripresa il tecnico della Scalea modifica l’assetto tattico dei suoi con i primi cambi, alzando il baricentro. il risultato è che gli ospiti sono più vicini all’area di rigore biancorossa e provano in più di una circostanza la soluzione da fuori, senza alcun risultato. Parisi è chiamato all’intervento solamente una volta su un diagonale di Fruci, facilmente bloccato dal portiere reggino. Al 22′ si rivede in campo Megale che prende il posto di Benedetto; il momento appare favorevole, con il Boca N. Melito che ha finalmente preso le misure e sta provando ad arrivare in maniera concreta dalle parti di Iozzi, ma al 24′ arriva la beffa: su un lancio dalle retrovie, Neri e Carubini non s’intendono, ostacolandosi in elevazione per raggiungere un pallone che invece fila via, tra i piedi di Bruzzese che punta la porta, elude Araniti nel suo disperato tentativo di chiusura e con il sinistro trova l’angolo lontano dove Parisi non può arrivare. Una vera e propria doccia gelata che per interminabili minuti pare aver tagliato le gambe ai biancorossi, i quali, ancora scossi per la rete subita, rischiano di incassare la rete del K.O.: prima Fiordaliso si incunea in area e cerca di piazzare la sfera sul secondo palo, angolando troppo il tiro; poi Saldana tenta Boca N. Melito-Scalea 2-2 rigore Zampaglionesu punizione, palla a lato di poco. Al 42′ Caruso colpisce Ambrogio con una manata, il giovane calciatore biancorosso finisce dritto sulla panchina ospite, ne nasce un parapiglia immotivato al termine del quale la signorina Frazza estrae un cartellino rosso all’indirizzo di mister Longo. Al 3′ di recupero il centrocampista nerostellato Ondo interviene in ritardo su Arigò, rimediando il secondo giallo e lasciando i suoi in dieci per gli ultimi 120″. Proprio all’ultimo assalto, la tenacia biancorossa viene premiata: ultimo pallone scagliato lungo, Carubini, ormai attaccante aggiunto, prolunga di testa per Zampaglione che stretto (e strattonato) tra due avversari finisce a terra. Nessuna esitazione per la signorina Frazza che indica il dischetto, tra le proteste dello Scalea. Lo stesso Mimmo Zampaglione si incarica del tiro, Iozzi indovina l’angolo ma l’esecuzione è perfetta e vale il 2-2 al fotofinish. La sconfitta evitata per un soffio può essere considerata come parziale rimborso per la sfortuna di queste settimane, fermo restando che non sono mancati gli errori in campo, ma certamente una squadra al completo avrebbe potuto affrontare in maniera molto diversa queste prime giornate. Domenica prossima, al “Ninetto Muscolo” di Roccella, la sfida al Gioiosa Jonica che ha conosciuto la gioia della prima vittoria passando per 3-0 a Isola Capo Rizzuto, e che dunque arriverà al prossimo incontro carico e motivato.

Boca Nuova Melito ADMO-Scalea 2-2
Boca N. Melito: Parisi, Benedetto (22’st Megale), Neri (33’st Wojcik), Ambrogio, Carubini, Araniti, Zampaglione, Arigò, Flores (41’st Scopelliti), Foti (41’st Morabito), Bianchini. A disposizione: Longo, Siclari, Letizia, Cuzzola, Carrozza. All. Cosimo Saviano
Scalea: Iozzi, Caruso, Saldana, Vitiello (4’st Arcuri), De Luca, Perretta, Fruci (16’st D’Angelo), Ondo, Ferrara, Bruzzese, Mercuri (4’st Fiordaliso). A disposizione: Martorelli, Gambino, Vignati, Marramaldo, De Cillis, Mauro. All. Saverio Gregorace
Arbitro: Anna Frazza di Schio; assistenti Alessio Codispoti di Catanzaro e Fabrizio Perri di Lamezia Terme
Marcatori: 2’pt Mercuri (S), 31′ Bianchini, 24’st Bruzzese (S), 51′ Zampaglione rig.
Espulsi: 42’st Longo (BNM) dalla panchina; 48′ Ondo (S) doppia ammonizione
Ammoniti: Mercuri (S), Arigò (BNM), Vitiello (S), Foti (BNM), Fruci (S), Caruso (S)

uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 3° giornata

Si è disputata la terza giornata del massimo campionato regionale di serie C1. Di seguito …