Home Calcio Bocale diviso tra conferme e l’arrivo di Urruty

Bocale diviso tra conferme e l’arrivo di Urruty

9 min. di lettura
0
0

Il Bocale Calcio ADMO è lieto di annunciare l’ingaggio del calciatore argentino Tomas Urruty Bourras. Classe 1993, Urruty è un calciatore eclettico e dalla spiccata personalità, centrocampista duttile in grado di fare la differenza tanto nella costruzione del gioco quanto nell’interdizione, potendo contare su spiccate doti tecniche e un innato senso tattico. Arrivato in Italia 6 anni fa, ha vestito molte maglie girovagando da nord a sud e alternandosi tra Serie D ed Eccellenza. In Argentina ha giocato dal 2013 in avanti con Atletico Villa San Carlos, Sportivo Patria e Sport Club Pacifico. Nell’estate del 2017 ha inizio la sua avventura italiana con l’approdo in Serie D all’Avezzano, in Abruzzo, seguito dal passaggio a dicembre al Trasimeno, compagine dell’Eccellenza umbra all’epoca allenata da Riccardo Zampagna, ex bomber di Ternana, Messina e Atalanta tra le altre, che lo richiese espressamente. Nel 2018 vive una stagione intera in Eccellenza siciliana, militando nel Mazara prima e nel Rosolini poi; dalla Sicilia al Veneto nell’estate successiva, con l’approdo al Sandonà, ma a dicembre ridiscende lo Stivale tornando in Abruzzo, per indossare la maglia del Penne e nel settembre 2020 va ancora più a sud, passando al Corato, formazione pugliese. Nel gennaio del 2021, pur rimanendo in Puglia, torna finalmente in Serie D con il passaggio al Fasano, dove colleziona 19 presenze in poco più di metà torneo. Ad agosto dello stesso anno arriva in Calabria per la prima volta, vestendo la maglia del Rende: con i biancorossi gioca tutta la stagione 2021/2022 in Serie D, collezionando 25 presenze in campionato, per la maggior parte da titolare così come nel playout giocato contro il Castrovillari e pareggiato 0-0 dopo i supplementari, risultato che valse al Rende la retrocessione. Nell’ultima stagione ha giocato nuovamente in Eccellenza abruzzese, con il Castelnuovo Vomano, passando a dicembre all’Agropoli, in Campania, suo ultimo club prima di sposare il progetto del Bocale.
Il Bocale Calcio ADMO è lieto di annunciare che il calciatore Pietro Marino proseguirà la sua avventura in biancorosso. Classe 1986, Marino è alla sua seconda stagione a Bocale, dopo una prima da grande protagonista a guardia dei pali di una delle migliori difese dell’Eccellenza. Nelle sue 33 presenze stagionali tra campionato, coppa e playout, ha collezionato 2991′ in campo, il più presente in assoluto, e ben 13 “cleen sheets”, guidando con esperienza e personalità un reparto difensivo spesso impenetrabile, che ha trovato più volte nei suoi guantoni una granitica garanzia. Il curriculum di Marino parla per lui e ci racconta di un esordio in Serie A il 31 maggio 2009 con la maglia della Reggina, con la quale giocò poi nelle successive stagioni di Serie B. Un passaggio da Cosenza e Barletta, prima di volare a Malta dove vinse il titolo di campione nazionale con la maglia del Valletta nel 2014, debuttando poi nei preliminari di Europa League dove il club maltese eliminò i campioni di San Marino del La Fiorita, venendo poi battuto dai bielorussi del FC Minsk. Terminata l’avventura a Malta, Marino fece ritorno in Calabria giocando negli anni successivi con Vigor Lamezia, Corigliano e Reggiomediterranea, prima di una nuova avventura “estera” a difesa dei pali del Faetano, nel campionato di San Marino, sua ultima tappa prima di indossare la maglia del Bocale, con grande onore, passione, sacrificio e rispetto. Tutti elementi che siamo certi di rivedere ancora una volta portati in campo da un grande portiere, ma soprattutto da un grande uomo, che dall’alto dei suoi 202 centimetri guiderà ancora una volta con saggezza e personalità la difesa biancorossa.
Il Bocale Calcio ADMO è lieto di annunciare che il calciatore Antonio Arigò proseguirà la sua avventura in biancorosso. Classe 2001, Arigò si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione portandosi dietro un bagaglio sostanzioso conquistato negli ultimi due anni, durante i quali è stato un grande protagonista con la maglia del Bocale. Terzo anno al “Pellicanò” per lui, che nel profondo rinnovamento di questo mercato è rimasto un punto fermo della squadra voluta da mister Saviano, proprio il tecnico che due estati fa lo portò in biancorosso dopo averne conosciute le grandi qualità, tanto tecniche quanto umane, nel settore giovanile della Reggina. Arigò ha ricambiato la fiducia del Bocale con due annate di alto livello: ben 4 i gol segnati nella stagione 2021/2022, con tanto di doppietta determinante contro il CotroneiCaccuri; 2 invece le firme nella stagione 2022/2023, il gol-partita con lo StiloMonasterace e una con l’Acri. Centrocampista dal grande cuore e dall’indomabile coraggio, combattente dai piedi buoni e in possesso di una personalità caparbia, è stato tra i calciatori più impiegati nell’ultima stagione, andando in campo 30 volte tra campionato, coppa e playout, per un totale di 2267′ giocati.
Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Fase Nazionale, l’avventura delle calabresi si ferma con lo stop della Segato in semifinale U17

Non riesce il miracolo qualificazione alla Segato che, dopo aver perso a Roma contro il Gr…