Home Calcio Bocale quasi perfetto, Sersale battuto e agganciato

Bocale quasi perfetto, Sersale battuto e agganciato

12 min. di lettura
0
0

Altra vittoria casalinga per 2-0 da parte del Bocale ADMO che dopo aver sconfitto due settimane fa il Soriano al termine di una partita sofferta, ha invece ottenuto un successo quasi mai in discussione contro il Sersale, abbattuto da due reti di pregevole fattura nel primo tempo e mai realmente pericoloso. Si tratta del terzo risultato utile consecutivo, il quarto contando anche la coppa, per un Bocale che risale la china agganciando proprio il Sersale a quota 8 punti, portandosi a 2 lunghezze da Gallico Catona, Rende e Soriano. La vittoria è stata dedicata al dirigente biancorosso Vincenzo Borgia, sempre vicino alla squadra anche quando è costretto a starle lontano.
Mister Laface ripropone l’undici titolare già schierato a Lamezia contro la Promosport con ottimi risultati. Davanti a Marino la linea a quattro composta da Tringali, Scoppetta, Triolo e Manganaro; a centrocampo Isabella e Candito esterni, Kamara e Arigò in mezzo; in attacco Sapone e Zampaglione. Di fronte il Sersale di mister Saladino che presenta Merante e Gallini in attacco, supportati dal sempre temibile Nesticò, scheggia impazzita che svaria su tutto il fronte dell’attacco; assenti lo squalificato Caliò e l’infortunato Verso.
La prima azione degna di nota è di marca ospite: al 5′ Nesticò si libera sulla destra e crossa, Gallini impatta di testa senza impensierire Marino, palla a lato. Risposta del Bocale al 7′ con il corner di Isabella, Sapone prova ad imitare il movimento vincente di Scoppetta di domenica scorsa, sulla traiettoria del suo colpo di testa c’è però Arigò che devia involontariamente la sfera, la quale s’impenna e oltrepassa di poco la traversa. L’approccio al match dei biancorossi è stato ottimale, così come lo era stata gran parte della sfida di Lamezia. All’8′ Kamara si libera della marcatura di due avversari, scarico laterale per Manganaro che di prima trova in verticale Zampaglione; sponda del capitano per Sapone che intuisce l’intenzione di Isabella, partito di gran carriera per tagliare alle spalle del difensore; Sapone lo trova con una verticale perfetta, Isabella è a tu per tu con Parrottino ed ha la lucida freddezza di scorgere Gabriele Candito che sopraggiunge a sinistra; servito, il classe 2003 insacca a porta vuota il vantaggio del Bocale, suo primo gol in Eccellenza e secondo stagionale. Messa in discesa la partita, il Bocale comincia ad attuare una saggia gestione del vantaggio, mantenendo l’equilibrio e con costanti raddoppi di marcatura; gran lavoro in tal senso da parte degli uomini offensivi, in particolare Candito che ringalluzzito dal gol, torna sovente a recuperare palloni fino al limite dell’area. A centrocampo Arigò e Kamara dominano sul piano agonistico, nel palleggio il Sersale tiene botta con Nesticò e Pascuzzi, ma lì davanti le punte catanzaresi hanno poche opportunità di giocar palla, con Scoppetta onnipresente e Triolo che domina nel gioco aereo. Il primo tiro nello specchio degli ospiti arriva al 32′ su una punizione da posizione defilata che Marino blocca senza patemi. Il primo tempo scorre senza grandi sussulti ma al 44′ il Bocale colpisce ancora, con un altro gol di pregevole fattura: Isabella scucchiaia per Zampaglione che si allarga per raggiungere la sfera, scorgendo la sovrapposizione interna del compagno; il capitano chiude la triangolazione con un perfetto colpo di tacco, Isabella irrompe in area e serve sul dischetto un pallone d’oro per Fabio Sapone che lo spara all’incrocio dei pali (sotto, la sequenza del gol, foto di Nicola Santucci). Raddoppio biancorosso, secondo gol in campionato per l’attaccante, il quinto stagionale. Al riposo si va sul 2-0 con la squadra di Laface consapevole di aver posto le basi per una vittoria importante, a patto di confermare nella ripresa quanto di buono è stato fatto nei primi 45′.
Nel secondo tempo il leitmotiv del match non cambia, il Bocale si abbassa un po’ troppo sulla pressione insistente ma sterile degli ospiti, passati al 3-4-3. La prima delle rare occasioni della ripresa è biancorossa: al 13′ Isabella su punizione impegna Parrottino. Il tecnico ospite muove le pedine sul campo inserendo Borelli; tocca poi a mister Laface, a metà tempo, operare un doppio cambio, inserendo Buda e Muzzupappa per Sapone e uno stremato Candito. Al 27′ Merante tenta dal limite di riaprire il match ma la sua conclusione termina lontana dalla porta; la sua gara termina qui con l’ingresso di Cristaudo al suo posto e poco dopo Talarico dentro per Pascuzzi. Al 35′ su corner giallorosso (il primo il Sersale lo aveva battuto dopo 65′) Cristaudo di testa indirizza debolmente verso la porta, Marino non si scompone e fa sua la sfera. Di fatto questa è l’ultima occasione per gli ospiti che nei minuti finali si sbilanciano ancora di più con Babbino, una punta, al posto di Messina, un difensore. Mister Laface prova a sfruttare la rapidità di Di Biagio, subentrato a Zampaglione, per chiudere la partita in contropiede e il calciatore romano, in gol all’esordio contro il Soriano, è una insidia costante; dentro infine anche Neri per Kamara. Dopo 6′ di recupero la partita si chiude con il Bocale che ottiene una vittoria bella e meritata, giunta al termine di una prova maiuscola da parte di tutto il collettivo che ha girato in perfetta armonia e con i ritmi giusti dall’inizio alla fine. Il mese di novembre in arrivo sarà contraddistinto da quattro scontri diretti: si comincia domenica 6 novembre a Monasterace contro lo StiloMonasterace, il 13 al “Pellicanò” arriverà il Rende, seguirà la trasferta di Roccella nell’anticipo televisivo di sabato 19, infine domenica 27 arriverà a Bocale la Paolana.

Bocale ADMO-Sersale 2-0 – Il tabellino
Bocale ADMO: Marino, Tringali, Manganaro, Kamara (49’st Neri), Scoppetta, Triolo, Zampaglione (42’st Di Biagio), Arigò, Candito (21’st Muzzupappa), Sapone (21’st Buda), Isabella. A disposizione: Laganà, Focà, Lentini, Sprovieri, Sottilotta. All. Laface.
Sersale: Parrottino, Tutino, De Fazio, Garcia, Messina (44’st Babbino), Tassoni, Merante (28’st Cristaudo), Costa (15’st Borelli), Gallini, Nesticò, Pascuzzi (31’st Talarico). A disposizione: Spanò, Capellupo, Scalise, Procopio, Todaro. Allenatore: Saladino.
Arbitro: Petrosino di Lamezia Terme; Graziano e Genovese di Paola.
Marcatori: 8’pt Candito, 44′ Sapone.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Tre entrate e due uscite in casa Vigor Lamezia

Primi movimenti di mercato per la Vigor Lamezia. Alla corte di mister Saladino arrivano da…