Home Archivio Campionati Regionali, il punto sulle nostre squadre.

Campionati Regionali, il punto sulle nostre squadre.

13 min. di lettura
0
0

Augurando a tutte le società, gli sportivi ed a tutti i nostri utenti un felice Natale ed un buon anno che verrà,  analizziamo il cammino delle “nostre” squadre nei campionati di serie C1 e C2.
Enotria 4gNel massimo campionato regionale merita sicuramente un elogio particolare l’Enotria Città di Catanzaro che, dopo l’unione avvenuta in estate, ha trovato giovamento e soprattutto un gruppo con più qualità che ha dimostrato sul campo di valere sicuramente un gradino del podio in questo torneo. Nota stonata alcuni passaggi a vuoto che sono coincisi con le tre sconfitte, di cui due pesanti, subite nel derby con la Five Soccer e con il Traforo che comunque non pregiudicano il buon lavoro della “nuova” società dei fratelli Bitonti. Giocatore in copertina è sicuramente Giovanni Tallarigo miglior marcatore con dodici reti alcune delle quali messe a segno in momenti decisivi e di assoluta necessità. Altra squadra con un cammino più che positivo è la Five Soccer Catanzaro che, mantenuto lo zoccolo duro della scorsa ottima stagione, sta ripercorrendo le gesta del passato scalando posizioni dopo un avvio titubante e si sta preparando alla volata finale dove sarà certamente protagonista. Anche qui qualche sconfitta mal digerita come a Melito (5-0) e nella prima giornata sull’ostico terreno dell’Amantea, squadre in lotta per salvarsi che hanno, però, fatto da sprone al gruppo per riprendersi nel migliore dei modi. Il capitano Andrea Capicotto ed il bomber Emmanuele Zurlo sono stati senza dubbio i due big per i catanzaresi, oltre ai 28 gol in due tanto carisma e personalità che permettono di fare la differenza. Stagione in chiaroscuro per l’Andrè, prima parte al di sotto delle aspettative con una classifica che stava per diventare pericolosa e sconfitte impensabili (9-1 Five Soccer, 2-8 Cittanova, 5-7 Bovalino) poi le dimissioni del tecnico catanzarese Le Pera (non ce ne voglia il mister) sembrano aver sbloccato la squadra che nelle ultime settimane ha ritrovato la retta via adagiandosi nuovamente in zona play off. Con una rosa del genere sicuramente una posizione nella parte sinistra della classifica è d’obbligo, il migliore a nostro avviso è stato fin qui Marco Celia capitano di tante battaglie in passato e uomo squadra anche nelle difficoltà nel presente (14 reti per lui). La Gocce di latte Vibo a quota 18 punti sembra un’incompiuta fino a qui, la squadra vibonese ha incantato in alcune prestazioni macinando gli avversari per poi subire sconfitte cocenti ed a tratti inaspettate. La seconda parte di campionato ci dirà se i rossoblù avranno superato l’esame di maturità, citazione d’obbligo per Daniele Briga capocannoniere della serie C1 con 17 reti che è una risorsa fondamentale per mister Lo Bianco; male, invece, la fase difensiva con 60 reti subite e peggior difesa del torneo. Chiude la serie C1 il Five Falerna ultimo in classifica con soli dieci punti conquistati e sette sconfitte subite in tredici gare. I tirrenici, matricola della categoria, rischiano la retrocessione e ci vorrà una vera impresa nella seconda parte per evitare che questo accada nonostante una prima parte con buoni risultati e buone prestazioni ma una seconda parte nettamente in calo. Gli arrivi nel mercato di riparazione forse potranno dare una mano ma a nostro avviso saranno fondamentali gli uomini che hanno fin tenuto a galla i gialloblù: Andrea Deodato (13 reti) ed il portiere catanzarese Massimo Scerbo i migliori del girone d’andata.
lamezia soccer 2gIn serie C2 girone A il Lamezia Soccer è la squadra migliore vuoi per la classifica con 23 punti conquistati vuoi per il gioco espresso e le prestazioni offerte. Gli orange di mister Pellegrino possono sicuramente migliorare la classifica dello scorso torneo e con un capitano in più come Antonio Donato che ha messo a segno ben 24 reti, tutto è possibile. Siamo sicuri che per il salto di categoria ci sarà anche il Lamezia Soccer. La Polisportiva Icaro è senza dubbio una piacevole sorpresa, l’arrivo in panchina di mister Carrozza ha sicuramente dato una marcia in più ai catanzaresi che, vincendo il recupero con il Città di Fuscaldo, potrebbero cambiare i loro obiettivi stagionali. Una difesa granitica con 32 reti incassate (Caglioti decisivo in alcuni frangenti) ed un Ranieri cecchino infallibile da Gennaio in avanti magari faranno si che l’Icaro si possa candidare a mina vagante del girone. La Silver City in zona play out dà comunque segni incoraggianti soprattutto tra le mura amiche dove sembra poter battere chiunque, magari nel girone di ritorno con qualche vittoria esterna la salvezza potrebbe essere conquistata senza la coda degli spareggi per i ragazzi di mister Torneo. Mustapha El Madi autore di ventidue reti è senza dubbio il giocatore simbolo al quale si aggrappano i tirrenici per risalire la graduatoria. Chiude infine il punto sul girone A la Costa del Lione; fare commenti negativi sarebbe troppo facile visti i soli due punti in classifica e le addirittura undici sconfitte patite ma bisogna pur essere sinceri e la squadra di Crispo subentrato a Carnuccio sembra non avere alcuna chance di mantenere la categoria. Floro sembra predicare nel deserto e da solo non potrà certo risolvere la situazione, speriamo in un girone di ritorno migliore per cercare quantomeno di avere una speranza di salvezza agguantando i play out che, al momento, distano cinque punti.
F.E. Soverato 2gIn serie C2 girone B assoluta protagonista la Futura Energia Soverato che, a suon di vittorie, viaggia spedita verso una vittoria già annunciata da tanti addetti ai lavori ma che fino a quando non sarà raggiunta non potrà diventare storia. Solo applausi per i cavallucci marini di Catuogno che, pur non essendo un allenatore di calcio a 5 perché proveniente dal C11, ha saputo dare le giuste motivazione ed i giusti input ad un gruppo forte e con mentalità vincente. Citiamo Carlo Donato e Rodolfo Ranieri perché autori di 47 reti in due ma per onor di cronaca dovremmo citare un pò tutti i componenti della rosa.
Il Vibo C5 di mister Fuscà e del presidente Liotti ha viaggiato sempre nelle zone tranquille di classifica, buonissima prima parte ma un pò meno la seconda con una ripresa positiva nell’ultima gara dove i tre punti conquistati sono stati ossigeno puro ed hanno permesso agli ipponici di chiudere fuori dalla zona rossa. Antonio Mandarano miglior giocatore dei biancoblù con le sue ventidue marcature stagionali, nella seconda parte bisognerà mantenere alta la concentrazione per evitare problemi di classifica. Chiude la nostra analisi il Futsal Club Filadelfia di mister Rondinelli che con i suoi dodici punti staziona al terzultimo posto della graduatoria. Si potrebbe dire una stagione fin qui negativa ma i leoncini giovani e di buone prospettive hanno mostrato cose positive. Nel girone di ritorno speriamo che le cose buone possano essere maggiori delle cose negative e l’esperienza del girone di andata di molti punti buttati al vento possa servire per migliorare una classifica bugiarda.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Italia Dilettanti, semifinali: risultati e marcatori delle gare di ritorno

Si sono disputate le gare di ritorno delle semifinali della Coppa Italia Dilettanti, di se…