Home Calcio Il campionato di Terza Categoria alle battute decisive

Il campionato di Terza Categoria alle battute decisive

15 min. di lettura
0
0

Dopo la sosta per le festività pasquali si tornerà in campo anche nel campionato di Terzaa Categoria. Ancora punti importanti in palio, tre giornate alla fine nei gironi A e B, sei nei gruppo C ed E, cinque nel girone D, mentre si giocherà il primo turno play off nel raggruppamento F.
Andiamo ad analizzare la situazione nei sei gironi ricordando a tutti che, da regolamento, verranno promosse in Seconda Categoria 3 squadre per girone, ad eccezione del gruppo F in cui saranno soltanto due le promosse.
Girone A

L’ultima formazione del Corigliano

Tre gare al termine del campionato nel raggruppamento della delegazione di Rossano in cui, verosimilmente, sono Corigliano e Sandemetrese a contendersi il primo posto e la promozione diretta. Coriglianesi che sfideranno Paludese e Scala Coeli in trasferta, in mezzo la sfida casalinga contro il Saracena, mentre sarà più morbido il calendario della Sand che ospiterà Credevi e Calopezzati inframezzati dalla trasferta di Cerchiara. Per i play off, che dovrebbero disputarsi ad oggi nonostante il più sette sandemetrese sulla terza piazza, sono Saracena, Scala Coeli e Balbia le tre compagini coinvolte, troppo i cinque punti di ritardo della Paludese sul quinto posto per poter sperare. Saracena impegnato nell’ordine contro Calopezzati, Corigliano e Terranova; Scala Coeli che recupera mercoledì la gara sul campo del Credevi, per poi affrontare Cerchiara, Calopezzati e Corigliano; Balbia atteso, invece, dalle due consecutive ad Altomonte contro Terranova e Credevi, l’ultima sarà la trasferta di Paludi.
Girone B

L’ultima formazione del Rogliano

Nel gruppo della delegazione di Cosenza, a tre gare dalla conclusione, sono tre le squadre in lizza per il salto diretto di categoria. Le due più accreditare sono sicuramente Taverna e Fiumefreddo, attualmente a pari punti davanti al Rogliano, due punti indietro e con una gara in più delle due battistrada. Con lo spareggio promozione sullo sfondo come opzione in caso la stagione terminasse con questa situazione, le due rivali si apprestano a giocare le ultime tre gare rispettivamente contro Mendicino, Longobardi e Falchi Rossi i primi,  Colosimi, Mendicino e Longobardi i secondi. Rogliano che, oltre a dover recuperare due punti ed osservare il turno di riposo alla penultima, avrà la trasferta di Falconara e l’ultima in casa contro il Rose. A ben sette punti di distacco, in quarta posizione, si trova il Longobardi, con un calendario molto ostico viste le ultime due sfide con le due che guidano il girone e l’unica “abbordabile” alla ripresa contro il Rose. Se il Rogliano dovesse portare a casa sei punti ed il Longobardi vincere soltanto la gara contro il già dimesso Rose, i tirrenici rischierebbero di terminare senza spareggi la propria stagione. A quota 18 punti, quinto posto a meno dodici dal secondo, c’è il Sofiota. La squadra di Santa Sofia d’Epiro riposerà domenica, poi giocherà nell’ordine contro il Colosimi in casa ed il Mendicino in trasferta. Anche in questo caso potrebbero non bastare due vittorie, ma sarà solamente il campo a deciderlo.
Girone C

L’ultima formazione dell’Academy Crotone

Sono troppe sei giornate per poter tracciare ipotesi plausibili in chiave play off nel girone della delegazione di Crotone, ma una cosa è certa, l’Academy Crotone ha sei punti di vantaggio sulla seconda ed ha vinto quindici delle sedici gare disputate, quindi è la naturale favorita al salto diretto in Seconda Categoria. Lo Strongoli, secondo, ha addirittura 17 punti di vantaggio sulla quinta e non dovrebbe avere grossi problemi a mantenerne almeno dieci per poter comunque festeggiare il ritorno in Seconda senza disputare i play off. Chi, invece, dovrà disputare lo “spareggio” play off sono quasi certamente Academy Sellia Marina e Real Soveria Simeri in un derby che prometterebbe scintille. Quattro punti a favore dei sellioti, che mantenendo la terza posizione giocherebbero la finale in casa con due risultati su tre a disposizione. Domenica, probabilmente, la gara più importante nella stagione di entrambe, lo scontro diretto a Sellia Marina quasi certamente decisivo in caso di allungo in classifica, ma che riaprirebbe i giochi in caso di exploit esterno. Difficile, quasi impossibile, ipotizzare il Faradomus, attualmente quinto, qualificato ai play off. Diciassette lunghezze dal secondo posto e ben sette dal quarto, ma l’orgoglio per tentare la rimonta potrebbe regalare un finale di stagione da ricordare negli annali.
Girone D

Una delle ultime formazioni del Goodfellas CZ

Situazione aperta ad ogni finale nel girone della delegazione di Catanzaro a cinque giornate dalla conclusione. Crediamo siano tre le squadre candidate al primo posto: Goodfellas, Tiriolo e Girifalco, racchiuse in tre punti. Le prossime due giornate saranno sicuramente pìù indicative e, probabilmente, decisive. Sono in programma, infatti, due scontri diretti: domenica Girifalco-Goodfellas, il 14 aprile Goodfellas-Tiriolo. Teoricamente potremmo dire che il Goodfellas CZ di mister Fabiano ha il destino nelle proprie mani, dipende soltanto dai suoi risultati il destino. Vincendo o, comunque, non perdendo le due gare con grande probabilità manterrebbe il primo posto e metterebbe uan seria ipoteca sulla promozione diretta. In chiave play off, invece, con quindici punti a disposizione da qui alla fine, quattro squadre si contendono l’approdo alla coda degli spareggi promozione: Stalettì quarto e favorito sulle altre, ma Cortale, Maida e, forse, anche Atletico Feroleto proveranno a dire la loro. Stalettì-Maida del 14 aprile e Cortale-Stalettì del 28 aprile decisive in tutti i sensi, così come la trasferta maidese sul campo del Goodfellas il 27 aprile o Maida-Atl. Feroleto del 5 maggio. Proprio i lametini ci sembrano sfavoriti dal calendario, in cinque gare dovranno affrontare tre squadre che li precedono, due in trasferta.
Girone E

Una delle ultime formazioni della Nuova ADA

Ben sei le giornate alla fine anche nel gruppo della delegazione di Vibo Valentia in cui Ricadese e Francica viaggiano alla pari davanti a tutti, ma la Nuova ADA potenzialmente ha solamente due punti di svantaggio. Il 20 aprile il match clou tra le due che guidano la classifica, ma la Ricadese dovrà passare anche attraverso la sfida sul campo della Nuova ADA del 12 maggio, ultima giornata, che potrebbe decidere l’intero campionato. Più lineare il cammino del Francica, a parte la sempre ostica trasferta di Tropea alla ripresa e la successica insidiosa gara casalinga contro il Maierato prima dello scontro diretto. Quindi, attenzione anche al possibile spareggio per il primo posto. Il calendario più favorevole sembra essere quello della Nuova ADA, la possibile terza incomoda che, vincendo le prossime tre gare contro tre squadre senza obiettivi, potrebbe inserirsi nella volata finale per andare a contendere la promozione diretta alle due che la precedono. In questo momento proprio la squadra di Acquaro, Dasà e Arena giocherebbe l’unica finale contro il Tropea, dietro di due lunghezze e con, obiettivamente, soltanto due gare difficili nel proprio cammino: Tropea-Francica del 7 aprile e Nuova ADA-Tropea del 28 dello stesso mese. Conoscendo l’ambiente mai arrendevole, dalle parti dello “stadio del Sole” proveranno a scavalcare chi li precede per conseguire la miglior posizione di classifica, vedremo cosa decreterà il campo. Sicuramente uno dei gironi pìù avvicenti ed incerti.
Girone F

Festa promozione Pol. Bagaladi

Dopo la vittoria del campionato con conseguente promozione della Polisportiva Bagaladi, è già tempo di play off nel raggruppamento della delegazione di Gioia Tauro. Unico girone in cui soltanto un’altra squadra seguirà la neopromossa compagine della Valle Grecanica in Seconda Categoria, infatti, qui si giocheranno semifinali e, poi, finale play off. L’Eufemiese, seconda al termine della regular season avrà due risultati su tre a disposizione contro la Scillese ed, eventualmente, nella finale casalinga. I precedenti in stagione dicono 5-0 a Sant’Eufemia d’Aspromonte e pari per 1-1 sul campo della Scillese. L’altra semi sarà quella tra Galatro e Mamerto i cui due precedenti stagionali sono scoppiettanti: 2-2 in casa della terza forza, che poi ha espugnato per 5-4 Oppido Mamertina.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Fase Nazionale, l’avventura delle calabresi si ferma con lo stop della Segato in semifinale U17

Non riesce il miracolo qualificazione alla Segato che, dopo aver perso a Roma contro il Gr…