Home Archivio Il Futsal Corigliano vince il ricorso, 6-0 a tavolino all’Odissea

Il Futsal Corigliano vince il ricorso, 6-0 a tavolino all’Odissea

6 min. di lettura
0
0

Dopo più di un mese il Giudice Sportivo accoglie il ricorso del Corigliano Futsal in merito alla posizione irregolare di Richichi nella prima giornata di campionato, quando gli ausonici vennero sconfitti 2-4 dall’Odissea nel derby. Il calcettista reggino, però, doveva ancora scontare una squalifica della scorsa stagione ed il verdetto appariva scontato una volta accertato il fatto. Corigliano che appaia l’Odissea a nove punti risalendo la graduatoria, rossanesi che perdono due posizioni rimanendo a centro classifica. Di seguito riportiamo integralmente le motivazioni del Giudice Sportivo in merito al ricorso.

Esaminato il reclamo in oggetto, regolarmente prodotto nei termini, osserva: Con il ricorso in questione, la ricorrente chiede che in danno della convenuta sia comminata la punizione sportiva della perdita della gara prevista dall’art.17 comma 5 lettera A del C.G.S., per aver schierato nella gara di che trattasi il calciatore Richichi Antonio in posizione irregolare. Detto calciatore doveva scontare una giornata di squalifica, comminatagli nella scorsa stagione sportiva durante la semifinale di Final Eight di A2 allorquando militava nelle file della Società ASD Augusta 1986. Tale sanzione, tenuto conto che la società di appartenenza era stata eliminata, andava scontata nelle gare di campionato della stagione sportiva successiva così come previsto dall’art.22, comma 6, 3° cpv. del C.G.S.
Orbene, poiché detto calciatore nel frattempo è stato tesserato presso la società Odissea 2000, tale sanzione andava scontata nella prima gara di campionato della nuova società. Controdeduce la convenuta, non contestando nel merito la pretesa di parte attrice, bensì sostenendo che il ricorso sarebbe da respingere in quanto il preannuncio di reclamo sarebbe stato trasmesso, per conto della società, da persona non legittimata a farlo. Il codice di Giustizia Sportiva art.33 comma 1 e 5 prescrive che solo il ricorso, e non anche il preannuncio di reclamo, debba essere sottoscritto dal presidente o dal legale rappresentante protempore della società, cosa che, nella fattispecie risulta avvenuta con la sottoscrizione da parte del Sig. Zanfini Giuseppe che dagli accertamenti esperiti presso i fogli di censimento della società, agli atti degli archivi della Divisione Calcio a 5, risulta essere il presidente della società Corigliano Futsal.
Il ricorso è pertanto fondato e va accolto.
P.Q.M. A scioglimento della riserva di cui al C.U. N.063 del 06/10/2016 decide:
a) di accogliere il ricorso, comminando alla società Odissea 2000 la punizione sportiva della perdita della gara col punteggio di 0 – 6;
b) di considerare scontata la giornata di squalifica a suo tempo comminata al suddetto calciatore, non avendo preso parte all’incontro successivo disputato dalla Società Odissea 2000 in data 08/10/2016.
c) – la tassa di reclamo non è dovuta.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Futura Energia Soverato pronta a tornare sul parquet

Solamente quattro anni fa, nel 2017, la Futura Energia Soverato alzava la Coppa Italia dop…