Home Archivio L.S. Traforo e Futura Energia Soverato, a voi la finale

L.S. Traforo e Futura Energia Soverato, a voi la finale

10 min. di lettura
0
0

Saranno La Sportiva Traforo e la Futura Energia Soverato a contendersi, domani alle 18.30, la Coppa Italia di Serie C al Palazzetto dello sport di Polistena. Nella semifinale delle ore 17 i rossanesi prevalgono alla distanza sui tirrenici dell’Amantea, a seguire il Soverato riesce ad evere la meglio dei padroni di casa del Polistena C5 al termine di una gara spumeggiante.

AMANTEA-LS TRAFORO 1-4 (p.t. 0-0)
Amantea: Petralia, Piluso, Palermo, De Luca, Filice, Grisomolla, Furano, Pulice, Mandarini, Mammola. All. Prati (assente) In panchina il dirigente Bossio
LS Traforo: Calabretta, Caracciolo, Calarota, Graziano, Marlon Zara, Sindoni, Scorza, Scalise, Maykon Zara, Morrone, Cirullo, Cosentino. All. Madeo
Marcatori: 35′, 48′, 60′ Marlon, 50′ Maykon (T) 43′ Filice rig. (A)
Arbitri: Gallace di Cosenza – Di Benedetto di Lamezia Terme

Traforo festa
Traforo festa

Le due squadre si presentano all’appuntamento più importante della loro stagione con importanti defezioni in organico, nei blucerchiati assenti i vari Delizia, Motolese e Pellegrino sommati a mister Prati per motivi personali; nei bizantini fuori capitan Buffone ed il bomber Ferrato per squalifica. Ne è venuta fuori una prima frazione molto bloccata con l’Amantea che ha preferito non scoprirsi più di tanto, cercando di colpire in ripartenza ed il Traforo che ha cercato di scardinare la difesa tirrenica senza trovare il varco giusto. Nella ripresa il Traforo alza il ritmo cercando di far valere il maggior tasso tecnico e riesce a passare subito in vantaggio grazie a Marlon Zara. Al tredicesimo minuto la coppia arbitrale assegna un calcio di rigore all’Amantea che viene trasformato con freddezza da Filice che riporta i suoi in partita. A dodici dalla fine è ancora Marlon a trovare il pertugio per bucare Petralia e portare nuovamente in vantaggio la sua squadra. L’Amantea prova a riequilibrare le sorti dell’incontro ma, dopo appena due minuti, l’altro Zara, Maykon, mette dentro il gol del 3-1 che taglia le gambe agli avversari. L’Amantea, comunque, prova la carta del portiere di movimento ma viene beffata allo scadere ancora da Marlon Zara che sigla la sua terza rete personale. In pieno recupero, Filice ha l’opportunità di accorciare le distanze ma calcia fuori il tiro libero assegnatogli ed il Traforo può così festeggiare la seconda finale della sua storia.

FUTURA ENERGIA SOVERATO-POLISTENA C5 5-2 (p.t. 2-2)
F.E. Soverato: Loprieno, Chiaravalloti, Santise, Bilotta, Politi, Gregoraci, Tavano, Castanò, Migliarese, Battaglia, Parafati, Quirino. All. Venanzi
Polistena C5: Cordì, Condrò, Insana, Auddino, Cannatà, Cosoleto, Oliva, Politanò, Foti, Vomera, Mileto, Hutu. All. Spanò
Marcatori: 7′, 23′ Foti (P) 20′, 59′ Santise, 26′ Gregoraci, 33′, 58′ Chiaravalloti (S)
Arbitri: Turiano e Amedeo di Reggio Calabria

Soverato festa
Soverato festa

Molto attesa alla vigilia, la gara tra i padroni di casa del Polistena e la Futura Energia Soverato non ha deluso le aspettative dei tanti tifosi che hanno riempito gli spalti del Palazzetto dello Sport. Soverato con Venanzi all’esordio in panchina ma con i noti problemi di formazione visto l’infortunio al portiere Sperlì e le squalifiche di Ranieri, Donato e Parafati e con Tavano in panchina reduce da un mese di stop per noie muscolari. Il Polistena C5 non vuole deludere i propri sostenitori e parte forte sfiorando in più occasioni la rete del vantaggio, rete che arriva al settimo minuto quando il solito Foti scarica un forte diagonale sul quale Loprieno non può nulla. Il Soverato, paradossalmente, subita la rete si riassesta e grazie ai dettami di mister Venanzi, dopo un timeout, pareggia i conti sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Santise che deposita in rete. Nemmeno il tempo di festeggiare che l’estroso Foti, al ventitreesimo, sorprende Loprieno con un tiro dalla distanza regalando ai suoi il nuovo vantaggio. I cavallucci marini giocano con orgoglio e non mollano riuscendo ancora a ristabilire la parità grazie a Gregoraci che ribadisce in rete dopo un batti e ribatti nato da una respinta corta del portiere Vomera. Si va, quindi, al riposo sul risultato di 2-2. Chi si aspettava un calo di ritmo nella ripresa, resta a bocca aperta perchè le due squadre hanno forza e fiato da vendere. E’ il Soverato a trovare la via del gol con Chiaravalloti, dopo appena tre minuti, al termine di una buona azione corale. Il Polistena non ci sta e si getta subito in avanti trovando immediatamente anche il pari con Foti, gol poi annullato per un fallo di mano. I rossoverdi premono, ma Loprieno e la poca precisione sono nemici di Oliva, Cosoleto e Foti. Di contro, il Soverato tiene duro e, ad un minuto dal termine, trova la rete della sicurezza ancora con Chiaravalloti bravo a concludere l’ennesima azione di squadra. Allo scadere, è ancora il Soverato, anche rinfrancato dal punteggio, a trovare la quinta rete con Santise che si gira rapidamente spedendo la sfera nel sacco. Futura Energia Soverato in finale di Coppa Italia.

Amantea
Amantea
LS Traforo
LS Traforo
F.E. Soverato
F.E. Soverato
Polistena C5
Polistena C5
Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Futura Energia Soverato pronta a tornare sul parquet

Solamente quattro anni fa, nel 2017, la Futura Energia Soverato alzava la Coppa Italia dop…