Home Calcio a 5 Le parate di Calabrese, classe 2003, per la salvezza del Cataforio

Le parate di Calabrese, classe 2003, per la salvezza del Cataforio

5 min. di lettura
0
0

Angelo Calabrese, classe 2003, professione portiere. Il giovane estremo difensore, arrivato quest’anno al Cataforio dall’Armando Segato insieme al fratello gemello Vincenzo, è risultato tra i protagonisti assoluti della sfida di sabato scorso vinta dai reggini contro la Gear Siaz Piazza Armerina.

Chiamato in causa quasi improvvisamente, visto l’infortunio che ha coinvolto Paolo Parisi, Angelo si è fatto trovare mentalmente pronto, attento e reattivo e compiendo almeno cinque interventi decisivi, confermando inoltre le sue grandi doti tecniche. Parate che hanno contribuito significativamente al raggiungimento della preziosissima vittoria in ottica salvezza della squadra di mister Praticò. Il suo esordio stagionale è stato contro la capolista Napoli, promossa in Serie A, negli ultimi minuti del match del PalaCercola; poi, in trasferta, ha giocato a Bernalda e Polistena e, sempre contro il Napoli nella gara di ritorno, Calabrese ha esordito dal primo minuto tra le mura amiche, esaltandosi contro “mostri sacri” come Foglia e Fortino. Sabato scorso, come detto, ha sfoderato salvataggi decisivi contro la Gear Siaz, una volta subentrato all’infortunato Parisi. La dirigenza bianconera, in particolar modo il direttore generale Ferrara, quest’estate ha scommesso su di lui e non sono state assolutamente tradite le attese, anzi, Calabrese ha dimostrato una crescita esponenziale sotto la guida tecnica del preparatore Zema e con il lavoro insieme ai compagni di squadra Parisi ed Imbalzano.
CALABRESE – “Le sensazioni per questa stagione con il Cataforio sono più che positive. Riuscire a trovare spazio, a questi livelli, è per me un enorme trampolino di lancio, che mi ha solo invogliato a lavorare sempre di più ed a rendere sempre al meglio. Fino ad oggi l’annata è stata stupenda, fatta di alti e bassi come è normale che sia, ma abbiamo affrontato ogni gara con forza e con tanta unione nel gruppo. Adesso ci manca solo una partita per provare ad evitare i play-out e, a questo punto, speriamo di finire nel miglior modo possibile, raggiungendo tutti insieme il nostro obiettivo rincorso per tutto l’anno”.

(A.S. Fabrizio Cantarella)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Vigor Lamezia, nuovo ingresso in società

La Vigor Lamezia ufficializza l’ingresso in società di Massimo Amendola, imprenditore nel …