Home Calcio a 5 Play off A2, il Cosenza elimina i veneti dell’Altamarca e vola in semifinale

Play off A2, il Cosenza elimina i veneti dell’Altamarca e vola in semifinale

8 min. di lettura
0
0

La Pirossigeno Cosenza vola in semifinale playoff battendo per tre reti a uno lo Sporting Altamarca nel return match dei quarti di finale disputato stasera al PalaErcole di Policoro. A segno per i lupi Marchio, Bavaresco e Poti.
LA CRONACA DEL MATCH
Il primo tiro verso la porta lo effettua Del Ferraro che come di consueto si spinge in avanti e prova la battuta mandando la palla fuori non di molto. Al minuto 3 è la volta di Poti: lo spagnolo calcia di sinistro e sfiora il palo. Un’occasione per parte al sesto: prima è Ouddach ad impegnare seriamente Del Ferraro, sul capovolgimento di fronte Bavaresco manca il bersaglio da buona posizione. Scocca il decimo minuto e i lupi passano in vantaggio: è ancora una volta il capitano Paride Marchio, al terzo gol in questi playoff, ad andare a segno approfittando di una ribattuta di Miraglia sulla bomba di Gallitelli. 15′: Sanz strappa il pallone dai piedi di un avversario, si lancia verso la porta ospite e serve a Bavaresco un assist delizioso. Il brasiliano deve solo spingere in rete, 2-0 Cosenza. Rossoblù inarrestabili, è solo una scivolata di Houenou sulla linea di porta ad impedire a Marchio di siglare il terzo gol. Altra ghiotta chance per la Pirossigeno, sprecata da Sanz che si fa ipnotizzare da Miraglia. La prima frazione di gioco si chiude con la squadra di Tuoto avanti per due reti a zero.
Nemmeno il tempo di riprendere a giocare che la Pirossigeno fa tris con la puntata di Poti che si spegne nell’angolino basso alla destra di Miraglia. Al 6′ è Delmestre a beffare Del Ferraro e siglare così il gol che permette all’Altamarca di accorciare le distanze. Petragallo potrebbe ristabilire il triplo vantaggio ma è sfortunato e il suo piattone quasi a botta sicura termina di pochissimo al lato. Poti è in stato di grazia e va vicinissimo alla doppietta personale con un bolide sul quale Miraglia è costretto a superarsi. Finisce 3-1 per i lupi, che staccano così il pass per la semifinale.
Le dichiarazioni del tecnico rossoblu Leo Tuoto al termine del match valevole per il ritorno dei quarti di finale dei playoff di Serie A2 tra Pirossigeno Cosenza-Sporting Altamarca, terminato con la vittoria dei lupi per tre reti ad una: “Tenevamo davvero tanto a fare bene stasera. Il risultato conseguito è un premio per i ragazzi e l’impegno che ci mettono quotidianamente. Oggi hanno approcciato al match in maniera perfetta. Avevo chiesto loro di dare intensità al gioco e di portare pressione ad un avversario forte, l’hanno fatto. Sono stati fantastici. Questo è un gruppo solido e unito, non si ragiona con l’io, ma con il noi. Adesso viene il bello, siamo tra le quattro squadre che si giocheranno la promozione in Serie A. A meno di clamorosi ribaltoni affronteremo il Mantova. Cercheremo di preparare le prossime sfide al meglio, così come abbiamo sempre fatto finora. Sono sereno, perché alleno una squadra che riesce sempre a rendermi orgoglioso. Arrivati a questo punto della stagione le gambe contano poco, è soprattutto una questione di testa. Non devo faticare troppo su questo aspetto. Siamo in semifinale e la concentrazione per forza di cose sarà massima. Stiamo facendo appassionare tante persone, questo ci fa piacere. Aspettiamo il pubblico delle grandi occasioni nella semifinale di ritorno in casa, sono sicuro che riempiremo il palazzetto”.

IL TABELLINO
COSENZA-SPORTING ALTAMARCA 3-1 (pt 2-0)
COSENZA: Del Ferraro, Poti, Marchio, Pagliuso, Bavaresco. Lambrè, Messina, Petragallo, Sanz, Monterosso, Scervino, Gallitelli. All. Tuoto
ALTAMARCA: Miraglia, Ouddach, Houenou, Cerantola, Zarantontello. Robazza, Mohssine, Bon, Maltauro, Ditto, Milovanovic, Delmestre. All. Pagana
ARBITRI: Ivo Colangeli di Aprilia, Ivano Pubblico di Roma 1. CRONO: Jacopo Giannelli di Bari
MARCATORI: 10’34” pt Marchio (C), 15’24” pt Bavaresco (C), 0’17” st Poti (C), 6’38” st Delmestre (A)
NOTE: Gara disputata alle ore 18:00 al PalaErcole di Policoro di fronte a circa 300 spettatori. Ammoniti: 3’06” pt Hoeunou (A), 6’06” pt Maltauro (A), 17’30” pt Miraglia (A), 7’08” st Sanz (C), 9’21” Monterosso (C), 11’18” Messina (C)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Fase Nazionale, l’avventura delle calabresi si ferma con lo stop della Segato in semifinale U17

Non riesce il miracolo qualificazione alla Segato che, dopo aver perso a Roma contro il Gr…