Home Archivio Serie C1: risultati, marcatori e commenti della decima giornata

Serie C1: risultati, marcatori e commenti della decima giornata

20 min. di lettura
0
0

Si è disputata la decima giornata nel campionato regionale di serie C1, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Rotella
Rotella

ENOTRIA CITTA’ DI CATANZARO-AMANTEA C5 2-1
Marcatori: 9′ Mirante (E) 44′ Mammola (A) 50′ Rotella (E)
L’Enotria deve riscattare l’eliminazione patita in Coppa Italia e quindi parte subito all’attacco trovando il gol del vantaggio già al 9^ minuto con bomber Mirante e fallendo poi successivamente almeno altre 4/5 palle gol nitide. Nella ripresa l’Enotria cerca in tutti i modi il gol del raddoppio senza ovviamente sbilanciarsi più di tanto, ma tra imprecisione e sfortuna il risultato resta invariato, anche perché il tiro a colpo sicuro di Tallarigo si stampa in pieno sul palo. Anzi addirittura su un calcio d’angolo l’Amantea trova la rete del pareggio intorno al quarto d’ora con un gran tiro all’incrocio dei pali di Mammola. A questo punto Rotella non ci sta e visto che i compagni di squadra non riescono proprio a segnare, ci pensa lui in prima persona a prendere l’iniziativa partendo palla al piede dalla propria area di rigore e dopo un paio di dribbling ben riusciti infila la palla all’angolino con un tiro preciso, realizzando così per i suoi il gol che vale la definitiva e meritata vittoria finale, a nulla serve infatti il forcing finale della squadra ospite ben contenuto dai padroni di casa. (A.S. Enotria)

Esultanza Cannizzaro
Esultanza Cannizzaro

FUTSAL POLISTENA-FANTASTIC FIVE SIDERNO 3-2
Marcatori: 2′ Morabito (FFS) 20′ Aziz (FP) 45′ Gimondo (FFS) 46′ Paternò (FP) 60′ Canizzaro (FP)
Il Futsal Polistena di mister Alfarano centra la seconda vittoria consecutiva, tre punti meritati anche se conditi da altrettanta sfortuna con tanta sofferenza. Partono meglio gli ospiti che già al secondo minuto si portano in vantaggio, il Futsal Polistena si assesta ed inizia a macinare gioco sprecando con Paternò, Aziz  e Mammone la rete del pari con il portiere degli ionici in grande evidenza. Intorno al ventesimo, il meritato pari di Aziz che chiude il secondo palo su preciso assist di Paternò, nei minuti restanti altre occasioni per i padroni di casa che si vedono negare la rete del vantaggio per ben due volte dal palo e poi sprecano nuovamente un gol fatto con  lo stesso Aziz. Nella seconda frazione il Futsal Polistena si butta all’arrembaggio per trovare il gol ma spreca innumerevoli occasioni trovando sulla propria strada ancora l’estremo difensore ospite. Il Siderno, molto cinicamente, sfrutta l’occasione che gli capita e torna avanti complice anche una disattenzione del portiere locale, ma la squadra di Alfarano sistema immediatamente le cose grazie ad una bella conclusione di Paternò. Nei minuti finali, l’entrata dell’acciaccato Cannizzaro spezza la partita, infatti, è lui a colpire con una zampata di sinistro regalando altri tre punti preziosissimi. (A.S. Futsal Polistena)

Saluto iniziale
Saluto iniziale

FUTURA ENERGIA SOVERATO-MAESTRELLI C5 2-0
Marcatori: 17′ Ranieri, 29′ Chiaravalloti (FES)
Coincide con il ritorno al successo in campionato il ritorno della Futura Energia Soverato nella sua “casa”, il palasport “Franco Scoppa” di Soverato. Risultato finale di 2-0 ai danni del Maestrelli RC nel decimo turno di C1 che fa eco alla memorabile vittoria, con conseguente accesso alla Final Four, in Coppa Italia di tre giorni fa. Partita ben giocata dai ragazzi di Andrea Lombardo, bravi a trovare i goal-vittoria nel primo tempo contro un’ottima quintetto reggino che non dimostra affatto di essere ultimo in classifica avendo offerto una buona prova in cui è mancata solo la rete, evitata più volte da Sperlì. Il match prende fin da subito una piega positiva per la squadra di casa, in doppio vantaggio dopo la fine del primo tempo grazie alle reti di capitan Ranieri al 17’, bravo ad infilare di sinistro il portiere ospite, e Chiaravalloti al 29’ con un colpo di testa. Nella ripresa tanto equilibrio, ottima reazione dei reggini che provano a rientrare in partita, ma non fanno i conti con l’attentissimo portiere soveratese Sperlì, anche oggi autore di grandi interventi. I biancorossi, per il resto, controllano le avanzate degli ospiti senza trovare altre reti pur avendo avuto le proprie occasioni per farlo, portandosi così a casa un successo importante. La classifica ora recita 13 punti per i “Cavallucci Marini” che, nel prossimo turno, l’undicesimo, saranno impegnati in trasferta a Siderno. (Francesco Gioffrè – SOVERATIAMO.COM)

Avarello
Avarello

KROTON C5-BOVALINO C5 2-6
Marcatori: 10′ G. Avarello (B) 16′ Cimino (K) 30′ P. Martino (K) 32′ G. Avarello (B) 50′ Clemente (B) 54′ Sacco (B) 56′ Barilla (B) 60′ Stuppino (B)
Il Bovalino si aggiudica lo scontro salvezza sul campo del Kroton ed esce, momentaneamente, dalla zona play out assestandosi a metà della graduatoria. Kroton che, invece, resta impelagato sorprendentemente nella zona calda con soli dieci punto all’attivo dopo dieci giornate. Ospiti in vantaggio al decimo minuto con il bomber Giovanni Avarello che devia in rete un calcio di punizione calciato dall’esperto Oliveri. Passano solamente sei minuti e Cimino si prende la squadra sulle spalle realizzando la rete del pari su assist di capitan Macrillò. Il Kroton non abbassa la guardia e costruisce varie situazioni che, sfortunatamente, non producono alcuna marcatura. Prima del riposo, però, ci pensa Pierpaolo Martino a portare avati i pitagorici dribblando due avversari e depositando la sfera in fondo alla rete per il 2-1. La ripresa parte subito con un episodio controverso, Avarello calcia forte con Russo che cerca di riprendere la palla sfuggitagli dalle mani, per l’arbitro Molinaro di Lamezia però è gol ed il Bovalino trova subito il pari. Da questo punto in poi si assiste ad una serie di veloci capovlgimenti di fronte dove le difese hanno la meglio sugli attacchi ed il parziale resta sull’ 1-1. A dieci dalla fine si spezza definitivamente la gara con Clemente che trova la zampata per il nuovo vantaggio dei reggini. Ancora una volta è Cimino a suonare la carica ma la sua conclusione si stampa dal palo. E’ allora il Bovalino a colpire ancora con Sacco che sfrutta un errore in disimpegno mettendo dentro il gol del 2-4. Nel finale, nel giro di quattro minuti, gli ospiti dilagano con Barilla prima e Stuppino poi fissando il risultato sul definitivo quanto largo 2-6. 

Ingresso in campo
Ingresso in campo

LS TRAFORO-ATLETICO CETRARO 4-2
Marcatori: 1′ Morrone (T) 8′ Juninho (AC) 10′ Ferraro (T) 24′ Barbuto (AC) 39′ Berardi (T) 54′ Ferraro (T)
Una vittoria di importanza capitale, quella ottenuta dai ragazzi contro la squadra più forte incontrata fino ad ora. Una partita quasi perfetta, supportata da un grande cuore. Un Morrone formato gigante, capace addirittura di segnare un gol. Una gara altamente spettacolare resa ancor di più dal pari di Juninho. Il nuovo vantaggio di Ferraro esalta i ragazzi, che sfiorano il terzo gol con Cosentino, che a portiere battuto colpisce un palo. Una disattenzione su schema d’angolo permette a Barbuto di pareggiare. Nella ripresa aumenta la pressione dei nostri che rubano palla in area tirrenica e segnano con Berardi, che ribadisce in rete un tiro di Ferraro respinto dal portiere. Al 22′ Buffone scappa a Losada che è costretto a falciarlo. L’arbitro non può fare altro che espellerlo. Con l’uomo in più Ferraro sigla il definitivo 4-2. Negli ultimi 7′ il Cetraro si schiera con quinto, ma rischia di subire il quinto gol, dal portiere Calabretta, che colpisce la traversa. Ora bisogna dare seguito a questo filotto di risultati utili, a cominciare da sabato prossimo, quando al Palaeventi arriverà la capolista Enotria. (A.S. LS Traforo)

Squadre schierate
Squadre schierate

ROGLIANESE-FIVE SOCCER CATANZARO 4-3
Marcatori: 3 Franzè, Gerbasi (R) Zurlo, Posella, L. Frustace (FS)
Pubblico delle grandi occasioni, tifo caldissimo e grande spettacolo in campo: questo il menù del pomeriggio di oggi, dove Roglianese e Five Soccer hanno dato vita ad un grande match. I padroni di casa, galvanizzati dall’incitamento continuo ed incessante dei tifosi, partono decisamente bene, mettendo alle corde gli avversari e solo un grande Scerbo salva i suoi dalla capitolazione in almeno tre occasioni. La rete è nell’aria ed a segnarla è Gerbasi. Gli ospiti si affidano a conclusioni dalla distanza che però non impensieriscono l’attento Cuconato. La Roglianese è padrona del campo ma i catanzaresi sono avversari tosti e mai domi ed alla prima disattenzione rossonera agguantano il pareggio. La partita cambia di intensità ed al minuto 30, approfittando di un errato disimpegno difensivo, Zurlo porta inaspettatamente in vantaggio i suoi. L’intervallo serve a Sicilia per rimettere tranquillitá ai suoi, visto che tatticamente avevano finora disputato una grande partita. Le parole usate devono essere state quelle giuste perché dopo 1 minuto dall’inizio Franzè inizia il suo show personale riportando il risultato in paritá. Il giovane rossonero è imprendibile per gli avversari e dopo dieci minuti segna il gol del momentaneo 3-2. La Five non ci sta e dopo appena 3 minuti pareggia. Gli uomini di mister Pastori vogliono assolutamente rimanere attaccati alla gara ma Franzè è un tornado che li travolge, 4-3 e tifosi in delirio. Nei restanti minuti gli ospiti si schierano con il portiere di movimento ma è tutto inutile , il muro roglianese resiste e per gli uomini di Sicilia arrivano 3 punti meritatissimi. (A.S. Roglianese)
Molto contrariato a fine partita il presidente della Five Soccer Aloi che lamenta una direzione di gara non adeguata alla categoria. “Un calcio di rigore netto non fischiato con conseguente espulsione del giocatore di casa, reo di aver colpito la palla con le mani sulla linea di porta nonché tanti episodi dubbi nel corso del secondo tempo. Sul finale di gara si superno i due arbitri quando, mentre loro hanno terminato il bonus dei falli, danno un solo minuto di recupero con una punizione dal limite a nostro favore che siamo costretti a battere rapidamente perché altrimenti avrebbero fischiato la fine”.

Zoccali
Zoccali

ZEFHIR-LAMEZIA SOCCER 3-3
Marcatori: 15′ Dieni, 32′ e 60′ Zoccali (Z) 2′, 6′, 63′ Donato (LS)
Lo Zefhir per protesta contro un sistema di designazioni e x un arbitraggio scandaloso in entrambi gli arbitri si rifiuta di commentare la gara. L’ambiente sereno e sempre cordiale che si respira durante le partite casalinghe dello Zefhir forse fa pensare a chi designa che questa sia la situazione giusta per esordienti ed arbitri di scarsa qualità. (A.S. Zefhir)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Futura Energia Soverato pronta a tornare sul parquet

Solamente quattro anni fa, nel 2017, la Futura Energia Soverato alzava la Coppa Italia dop…