Home Archivio Serie C1: risultati, marcatori e commenti della diciassettesima giornata

Serie C1: risultati, marcatori e commenti della diciassettesima giornata

31 min. di lettura
0
0

Si è disputata la diciassettesima giornata nel campionato regionale di serie C1, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Ingresso in campo

AMANTEA C5-LA SPORTIVA TRAFORO 1-5
Marcatori: 8′ Cosentino (T) 29′ Ferraro (T) 48′ Buffone (T) 52′ Palermo (A) 58′ Cosentino (T) 60′ Ferraro (T)
Vittoria netta e meritata su un campo ostico. Squadra compatta e con idee molto chiare, che ha gestito il match fin dalle prime battute. Primo tempo terminato sullo 0-2 grazie alle reti di Cosentino e Ferraro. Nella ripresa perfetta fase difensiva è micidiale ripartenza, che ha portato al 3-0 con Buffone. Sul finire i padroni di casa trovano la rete del 1-3, complice una deviazione di Buffone che inganna l’ottimo Scorza. La rete subita non scompone i ragazzi, che archiviano la pratica con Cosentino e Ferraro. Ora testa alla gara di sabato contro la capolista Five Soccer. (A.S. Traforo)

Saluto pre partita

FANTASTIC FIVE SIDERNO-BOVALINO C5 6-5
Marcatori: 2′ Macrì (FFS) 11′ Gimondo (FFS) 13′ Pratticò (B) 17′ Avarello (B) 29′ Oliveri (B) 31’ pt Pratticò (B) 34′ Fiorenza (FFS) 49′ Pratticò (B) 50′ Vitale (FFS) 54′ Gimondo (FFS) 63′ Fiorenza (FFS)
Importantissima vittoria della Fantastic Five Siderno nel derby dello jonio reggino con il Bovalino C5. Davanti ad un pubblico delle grandi occasioni, gli uomini di mister Iannopollo non falliscono l’appuntamento con i tre punti in una gara chiave per la corsa alla lotta salvezza. Padroni di casa avanti dopo nemmeno due giri d’orologio con il rasoterra di Macrì che infila la new entry Santo Spanti. Un minuto dopo il decimo, il sempre presente Gimondo infila nuovamente la porta amaranto siglando la rete del 2-0 per i suoi. A questo punto, il Bovalino esce dal guscio accorciando immediatamente con Pratticò e ristabilendo la parità due minuti dopo con Giovanni Avarello. Nel finale, un black out di due minuti costa carissimo ai padroni di casa che vengono trafitti da Oliveri e, in pieno recupero, ancora da Pratticò, questa volta su tiro libero. Nella ripresa, la Fantastic torna carica a mille trovando dopo appena quattro minuti la rete del 34 con Silvio Fiorenza. Al diciannovesimo minuto la terza rete di Pratticò rimette due reti di distanza tra le due squadre. L’infortunio subito da Macrì sembra essere una mazzata per i sidernesi che, invece, macinano gioco ed occasioni trovando subito la via della rete con Vitale. Passano quattro minuti e Gimondo finalizza alla precisione una veloce ripartenza dei suoi infilando il 5-5. Partita dagli alti ritmi agonistici che trova sfogo in pieno recupero quando D. Fiorenza lancia S. Fiorenza che sorprende Spanti mettendo dentro il gol del definitivo 6-5 che vale tre punti chiave per la Fantastic Five Siderno. 

Five Soccer pre partita

FIVE SOCCER CATANZARO-ATLETICO CETRARO 2-2
Marcatori: 15’ Losada (AC) 28’ Zurlo (FS) 36’ M. Capicotto (FS) 63’ Bartella (AC)
Partita bellissima che ha divertito tutto il pubblico presente sugli spalti tra le due squadre in testa al campionato di C1. Entrambe le compagini nei primi minuti di gioco pensano a studiarsi, la Five imposta una marcatura quasi ad uomo su Juninho che infatti non riesce ad essere determinante come in altre partite del campionato. Dopo la fase di studio si comincia a fare su serio ed entrambi i portieri vengono impegnati a salvare le proprie porte fino a quando al 15′ il Cetraro si porta in vantaggio con un tiro da fuori che causa una carambola tra Scerbo e un difensore permette alla palla di entrare in porta. A questo punto sale in cattedra la Five che si riversa nella metà campo avversaria ma dopo 5 minuti da una ripartenza del Cetraro nasce un’altro tiro da fuori che colpisce la parte alta della traversa. Anche la squadra di casa durante il forcing colpisce un palo che è il preludio al pareggio che arriva puntuale al 28′ dopo uno spettacolare aggancio di Zurlo che si alza la palla tra difensore e portiere avversario ed insacca la rete del pareggio. Continua macinare gioco la Five e da un calcio d’angolo Andrea Capicotto colpisce un’altro palo a portiere battuto. Nel secondo tempo la Five entra in campo più determinata e gira benissimo la palla infatti al 5′ minuto il Cetraro si trova già al quarto fallo, punizione che i fratelli Capicotto capitalizzano al meglio infatti Andrea con un passaggio millimetrico da palla a Mario che scarica tutta la sua potenza insaccando palla per il vantaggio della Five. La partita a questo punto diventa ancora più bella con un susseguirsi di capovolgimenti di fronte anche se Scerbo non viene mai impegnato, al 20′ Armignacca recupera palla a centro campo e si invola tutto solo davanti a Gervasi che lo ipnotizza ed evita il gol. Dopo l’ultimo time out il Cetraro si presenta con il portiere di movimento, al 30′ Pastori recupera palla nella propria area e tira a botta sicura non essendoci il portiere avversario ma la palla si stampa sul palo. Nell’ultimo minuto dei tre di recupero il Cetraro agguanta un pareggio tanto inaspettato quanto ingiusto per l’andamento della gara dove la Five, a detta di tutti avversari e pubblico, avrebbe meritato ampiamente la vittoria. Ora vorrei un attimo analizzare la direzione di gara che secondo il nostro punto di vista non è stata, specialmente negli ultimi venti minuti, all’altezza della situazione, infatti, come dicevamo al 5′ minuto il Cetraro si trova al quarto fallo e non gli viene più fischiato un fallo contro e due nostri giocatori devono uscire per infortunio, uno a dieci dalla fine commesso su Capicotto A. che lo costringe ad uscire con la caviglia gonfia quanto un melone per un’entrata che avrebbe meritato direttamente il cartellino rosso, almeno da giallo ad un calciatore che era già ammonito, ed invece niente non viene fischiata nemmeno la punizione. (A.S. Five Soccer)

Timeout Futsal Polistena

FUTSAL POLISTENA-ENOTRIA CITTA’ DI CATANZARO 1-2
Marcatori: 26′ A.Varamo (P), 28′ Aut. Cannizzaro (E) 36′ Monterosso (E)
Partita allucinante con l’Enotria che la fa sua con un tiro e mezzo in tutto l’arco dell’incontro. Il Futsal Polistena sblocca portandosi in vantaggio con Andrea Varamo a quattro minuti dall’intervallo. Il gol del pareggio matura dopo soli due minuti con autorete di Cannizzaro su azione di calcio d’angolo. Nella ripresa catanzaresi che vanno in vantaggio dopo sei minuti con Monterosso, sempre su azione di calcio d’angolo. Per il resto i giallorossi non fanno nulla per meritare la vittoria se non difendere con i denti il vantaggio per portare a casa i tre punti sorretti da un attento Rotella. In pratica quasi nessuna occasione per gli ospiti con il Futsal Polistena che esce sconfitto e deluso con la palla non voleva entrare e la porta che sembrava stregata. Brava l’Enotria a difendersi e sfortunati i padroni di casa a non metterla dentro come, purtroppo, sta capitando spesso in questo campionato. (A.S. Futsal Polistena)

Dopo partita Kroton

FUTURA ENERGIA SOVERATO-KROTON C5 4-4
Marcatori: 24′ e 25′ Macrillò, 53′ Cimino, 44′ Gerace (K) 1′ e 5′ Sinopoli, 28′ Gregoraci, 61′ Ranieri rig. (S)
4 febbraio 2017 amaro per la Futura Energia Soverato che in casa propria al Palasport “Franco Scoppa” non riesce a sbarazzarsi di un Kroton mai caduto al tappeto nonostante abbia subito 31 tiri nello specchio della porta difesa superlativamente da Luca Russo cl.83′ un estremo difensore con piedi ottimi, migliore in campo per gli ospiti. Finisce 4-4 in una partita bellissima e piena di colpi di scena ma arbitrata in maniera che definire abominevole sembrerebbe un eufemismo, dai Signori Adamo Lamonica e Pantaleone Mondilla della sezione di Catanzaro. Nella Futura Energia Soverato assenze importanti del lungodegente Sperli’, Tavano, e di Chiaravalloti, problemi alla caviglia per quest’ultimo. Ma dopo la Squalifica quasi “A Vita”, da annoverare c’e’ il ritorno in campo del numero 49 della Futura Energia “O’Mago” Carlo Donato, squalificato dal 23/10/2016 al 31/01/2017 , accusato di aver stretto il braccio dell’Arbitro Guerra (Sempre sez. Di Catanzaro) in maniera forte provocandogli dolore nonostante le immagini abbiano testimoniato che nulla successe al termine di Futura Energia Soverato – Futsal Polistena del 22/10/2016.l terminata 2-3 con la prima sconfitta storica al Palasport “Franco Scoppa”  in gare ufficiali per la Futura Energia Soverato. Ma andiamo al match: Bastano 34″ di gioco perche’ la porta del Kroton si gonfi per la prima volta. Il cioccolatino di  “Binnu” Bruno Bilotta, serve un pallone d’oro lungo l’out di destra al “Pipita” Emanuele Sinopoli che sfuggendo all’avversario trafigge Russo con un colpo da biliardo nell’angolino basso e fa esplodere il PalaScoppa. Futura Energia Soverato conduce 1-0 con quella che e’ la rete piu’ veloce della Storia della squadra dal 31/10/2014 giorno in cui e’ stata fondata dal Presidente Vito Loprieno. La Mossa di Gianni Venanzi il mister della “Copa”, di schierare titolare (1*volta in assoluto) “El Pipita” Sinopoli ripaga e come perche’ al 5′ siamo gia’ sul 2-0 con un colpo micidiale in sforbiciata volante dopo un controllo di palla con conseguente alzata e tutto il Palasport “Franco Scoppa” esplode come in un vulcano in eruzione. Kroton che frastornata cerca di uscire dalla pressione creando poco, fino al 22′, quando due volte a distanza di  2 minuti ci prova sempre Macrillo’ capitano dei Crotonesi, che prima colpisce il palo con la palla che carambola su “David Coulthard” Antonio Loprieno uscendo miracolosamente fuori,e successivamente al 24’30” si concretizza con stessa modalita’ decretando l’autogoal incolpevole dello stesso estremo difensore Soveratese. Ora sembra sia la Futura Energia quella ad essere frastornata poiche’ dopo aver creato una mole di gioco clamorosa, dovuta anche all’ingresso di Gregoraci e di Donato, a distanza di pochi secondi, (100 per l’esattezza) si fa raggiungere sempre da Macrillo’ che questa volta realizza e va sul tabellino dei marcatori con la partita che recita al 25′ minuto Futura Energia Soverato 2 – Kroton 2. Futura Energia che non ci sta, e pressando sempre gli avversari riesce a spuntarla con un azione del Furetto imprendibile, della lepre delle Corsie esterne, con il numero 7 dietro le spalle, dopo un’azione solitaria dalla sua meta’ campo finisce col trafiggere Russo con un destro chirurgico da posizione defilata. “Abbracci&Baci” Giovanni Gregoraci porta avanti i suoi. Futura Energia comanda 3-2 al 28′. Si chiude cosi’ la prima frazione di gioco e si apre la seconda con il Kroton letteralmente trasformato, piu’ bello, vivace,pimpante, pieno di idee propositive, che mette in difficolta’ in 2 occasioni il Soverato, non riuscendo a pareggiare. Dal canto suo la Futura Energia non vuole commettere errori fatti in passato e cerca di portarsi sul +2 ma sugli ennesimi tentativi del “Re Leone” Castano’, di Gregoraci, dell’ “Hispanico” Cristian Santise, di Sinopoli un Russo superlativo risponde sempre presente. Al 44′ gli ospiti trovano il pareggio, con Gerace che sugli sviluppi di un possesso prolungato dei suoi, da 12 metri mette la palla in porta sguarnita colpendo prima il palo e poi insaccando in rete. Kroton che riacciuffa il 3-3. Con gli Arbitri Lamonica e Mondilla sempre a farla da protagonisti, riuscendo nell’intento di far diventare nervosa una partita tra 2 squadre correttissime (immagini su www.Calabriawebtv.it che potete tranquillamente visionare), il Kroton perviene al gol del 3-4 provvisorio al minuto numero 53′ dopo che la Futura Energia ci aveva provato in tutti i modi venendo stoppata dal decimo miracolo di “Fatima” di Luca Russo, con Cimino che su un azione di ripartenza capitalizza in maniera intelligente sparando un missile che Loprieno non trattiene finendo nel sacco. Futura Energia che ci prova a testa bassa come fatto per tutto l’incontro (alla fine saranno 31 i tiri nello specchio per i Locali, e 11 per gli ospiti), e che perviene al pareggio dopo che il Kroton era andato vicinissimo al +2 con l’incrocio dei pali preso sempre da Gerace, classe 92′ di sicuro avvenire e con margini di miglioramento assurdi. Pareggio pervenuto per un Rigore fischiato impeccabilmente (l’unico episodio corretto in una partita piena di fischi e di provvedimenti al limite dell’inverosimile) per un uscita di Russo, che tocca nettamente il piede di Gregoraci, che stramazza al suolo. Il “Messia” Rodolfo Ranieri si presenta sul dischetto e fa 4-4 al 61′ ed e’ anche il punteggio finale con cui termina l’incontro. Il Kroton allunga la sua striscia positiva (non perde dal 26/11/2016 e con questo punto fa 17 punti su 21 nelle ultime 7 uscite frutto di 5 vittorie e 2 pareggi. Futura Energia che non riesce a vincere una partita dominata per lunghi tratti, aggancia quota 18 al terzultimo posto lo Zefhir e la Maestrelli e rimane col rimorso di aver buttato via altri 2 punti fondamentali nella corsa per uscire dai Play-Out. Ora per gli uomini del Presidente Vito Loprieno e del Mister Giovanni Venanzi ci sara’ la difficile sfida valida per l’Ottavo di Finale di Coppa Italia Fase Nazionale Gara di Ritorno il 07/02 in quel di Catania contro il Mascalucia, mentre Sabato 11 Febbraio ad attendere la squadra Soveratese sara’ il Futsal Polistena su un parquet e in un palazzetto dove solo 28 giorni fa si e’ vinta la Coppa Italia, impresa storica e fiore all’occhiello di questa stagione. (Paolo Moniaci)

Marando

MAESTRELLI C5-LAMEZIA SOCCER 7-3
Marcatori: 5′ Marando (M) 13′ Nigero (M) 17′ Deodato (L) 21′ Arcudi (M) 32′ Donato rig. (L) 36′ Marando (M) 43′ Lorenti (M) 56′ Crapella (L) 58′ e 60′ Lorenti (M)
Meritata vittoria della Maestrelli che continua la propria striscia positiva battendo una Lamezia Soccer lontana parente della squadra ammirata fino a poche settimane fa. Padroni di casa in vantaggio al quinto minuto con Rocco Marando che con una girata in area di rigore sorprende il portiere ospite Bentornato. Al tredicesimo i dragoni trovano anche la rete del raddoppio con una discesa sulla fascia di Oliva che mette al centro dove Nigero indisturbato deposita la sfera nel sacco. Passano appena quattro minuti e gli orange accorciano le distanze con Deodato che infila la porta di Calabrò sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da capitan Donato. Nemmeno il tempo di festeggiare che, al ventunesimo, la Maestrelli trova il gol del 3-1 con il capitano Arcudi che su un calcio di punizione da posizione defilata infila la distratta retroguardia ospite. La strigliata di mister Carrozza nell’intervallo produce immediatamente i suoi frutti, i lametini usufruiscono di un calcio di rigore per un fallo su Deodato al trentaduesimo, trasformato impeccabilmente da Donato. Ancora una volta, la Lamezia Soccer ricade nei precedenti errori ed una distrazione in fase d’impostazione, consente alla Maestrelli di andare ancora in rete con Marando che dal limite incrocia perfettamente in rete. Gli ospiti scompaiono dal campo e, nel finale, la tripletta di Lorenti (anche sfruttando la porta sguarnita complice il portiere di movimento) chiude la contesa. Di Crapella la rete del Lamezia per il momentaneo 5-3 sfruttando la superiorità numerica su ribattuta di Calabrò dopo un tiro ravvicinato di Deodato. 

Roglianese 4/2/2017

ROGLIANESE-ZEFHIR MEGA FIVE 8-3
Marcatori: 3 Marsico, 2 Milano, 2 Franzè, Gerbasi (R) Ferrato, Battaglia, Lo Giudice (Z)
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Roglianese è scesa in campo molto determinata, costringendo gli avversari alle corde sin dal fischio d’inizio. La scossa alla partita la dà Marsico, scaricando un bolide di potenza siderale all’incrocio dei pali dopo 3 minuti di gioco, annichilendo l’incolpevole Tamiro. Marsico è decisamente l’uomo più pericoloso dei padroni di casa e dopo 5 minuti segna la sua doppietta. Lo Zefhir tenta di reagire ma gli spazi sono tutti chiusi. Al 15′ Milano realizza la terza rete al termina di una bella azione personale. La Roglianese continua a tenere il ritmo molto alto, dietro il costante incitamento del mister, consentendo all’esordiente Falbo (cl. 98) di dover sbrigare solo ordinaria amministrazione. La ripresa inizia con i padroni di casa che sembrano aver abbassato la guardia e così i reggini ne approfittano per accorciare le distanze su calcio di punizione. Nemmeno il tempo di gioire che Franzè va in rete. Gli ospiti sono costretti a scoprirsi ancora di più nel tentativo di riaprire la gara,  ma vengono puniti ancora da Franzè, Marsico e Milano. Da cineteca il gol di Marsico che stoppa di petto un rilancio millimetrico di Falbo e si avvita in una rovesciata che fa spellare le mani agli spettatori presenti in tribuna. L’orgoglio degli ospiti li spinge ad osare lo stesso e a segnare due reti. Falbo diventa protagonista, parando prima un rigore e, subito dopo, neutralizzando un tiro libero. Gerbasi mette la parola fine alla partita segnando l’ottava rete per i suoi. Nel finale, esordio anche per il giovanissimo portierino Marsico (cl. 2000). (A.S. Roglianese)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Vigor Lamezia, nuovo ingresso in società

La Vigor Lamezia ufficializza l’ingresso in società di Massimo Amendola, imprenditore nel …