Home Archivio Serie C1: risultati, marcatori e commenti dell’undicesima giornata

Serie C1: risultati, marcatori e commenti dell’undicesima giornata

23 min. di lettura
0
0

Si è disputata l’undicesima giornata nel campionato regionale di serie C1, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

ATLETICO CETRARO-ZEFHIR 6-1
Marcatori: 3 Silva, Juninho, Bartella, Midaglia (AC) Tropiano (Z)
Uno Zefhir ridotto all’osso a causa di infortuni e problemi di lavoro, si presenta nella trasferta di Cetraro con soli sei uomini a dispisizione di mister Vazzana, di cui quattro juniores. Inevitabilmente il più accreditato Cetraro, rinforzato anche dal’arrivo di Lucas Ribeiro dal Cittanova, la spunta andando in rete sei volte con i vari Silva (tre volte), Junimho, Bartella e Midaglia. Per i reggini da evidenziare la marcatura di Tropiano giovane classe 2000. 

Clemente 100 partite in amaranto
Clemente 100 partite in amaranto

BOVALINO C5-FUTSAL POLISTENA 2-3
Marcatori: 2 G. Avarello (B) Paternò, Franzè, Mammone (FP)
Amaranto che vanno subito sotto dopo 2 minuti di gioco su una respinta del Neo acquisto Nunzio Manti il polistena ne approfitta e trova la rete del vantaggio che dura peró solo 10 minuti dopo di chè Avarello e compagni seminano il panico tra le linee avversarie, pareggiando il match grazie ad un calcio di rigore per fallo di mano in area di rigore trasformato da Giovanni Avarello. Dopo appena 4 minuti il Bomber Amaranto trova la doppietta dopo una carambola della palla sul portiere avversario per Avarello basta appoggiare in rete la palla. A 5 minuti dal termine della prima frazione di gioco Federico sbaglia un tiro libero. Si va a riposo sul risultato parziale di 2 a 1 per i padroni di casa. Amaranto che scendo in campo per chiudere definitivamente la partita ma sul rettangolo di gioco trovano un Polistena più determinato che mai a scippare i tre punti, agli Amaranto una serie di errori arbitrali e di gioco hanno portato al 3 a 2 per gli ospiti con due tiri da fuori area di cui il 3 con deviazione. Bovalino che spreca tante occasioni da goal condizionato da alcuni errori arbitrali. (A.S. Bovalino C5)

Squadre schierate
Squadre schierate

FANTASTIC FIVE SIDERNO-FUTURA ENERGIA SOVERATO 3-2
Marcatori: 18′ e 20′ Castanò (SO) 40′ e 41′ Gimondo, 55′ Fiorenza (FFS)
Come annunciato un Fantastic Five Siderno piena di giovani e con tanti indisponibili si gioca la partita al cospetto di un avversario che può contare su una classifica più tranquilla. In effetti, nel primo tempo l’equilibrio viene spezzato da Castanò che porta gli ospiti sul doppio vantaggio facendo sperare in un esito positivo per i suoi. Nel secondo tempo il Siderno, consapevole di non aver nulla da perdere rientra dagli spogliatoi rigenerato tenendo per lunghi tratti il pallino del gioco in mano e cerca di battere più volte Sperlì, che si supera in più di un’occasione. Ma anche il suo collega, il neo acquisto Davide Fiorenza, con un paio di interventi tiene a galla i suoi. Si arriva così a dieci minuti dalla fine con gli ospiti sempre sul doppio vantaggio. La Fantastic, però, non demorde ed in due minuti grazie ad uno strepitoso Paolo Gimondo impatta il parziale con due siluri da fuori. Il Palazzetto si trasforma in una bolgia e trascinata anche dal pubblico, la squadra di casa si porta addirittura in vantaggio con un’azione di rimessa capitalizzata da Silvio Fiorenza. Da qui in poi il Soverato si butta in avanti per cercare il pari, ma l’estremo difensore Davide Fiorenza è insuperabile. I padroni di casa, nel finale, vengono salvati ancora dal superlativo Fiorenza, nell’ultimo dei quattro minuti di recupero, che compie un miracolo su Castanò. Al fischio finale la Fantastic sfata il tabù palazzetto dimostrando di essere presente per la lotta salvezza e giocando così può avere la speranza di centrare la salvezza. (A.S. FF Siderno)
Importante vittoria del Fantastic Five Siderno, che supera in rimonta, davanti al proprio pubblico, la Futura Energia Soverato. Tre a due il finale, maturato al termine di un match imprevedibile e pieno di emozioni. In questa gara dai due volti il quintetto soveratese si era illuso di proseguire la striscia positiva di risultati grazie alla doppietta di Castanò che, appunto, tranquillizzava i biancorossi di Andrea Lombardo. Nella ripresa però viene ribaltato tutto, il Fantastic Five reagisce con veemenza e, grazie a due reti in un minuto firmate Gimondo, acciuffa il pareggio per poi completare la rimonta nel finale quando Fiorenza ha regalato i tre punti ai rosa-nero. (Francesco Gioffrè)

Zurlo
Zurlo

FIVE SOCCER CATANZARO-AMANTEA C5 5-3
Marcatori: 6′ Mandarini (A) 10′ A. Capicotto (FS) 11′ M. Capicotto (FS) 34′ Piluso (A) 36′ Zurlo (FS) 40′ A. Capicotto (FS) 50′ Zurlo (FS) 54′ Miraglia (A)
Nei primi minuti le due squadre si studiano però al 6′ minuto l’Amantea passa in vantaggio con un tiro da fuori, questo da la scossa alla squadra di casa che al 10′ con A. Capicotto e all 11′ con M. Capicotto ribalta il risultato continuando per tutto il primo tempo a spingere ma il portiere ospite, migliore in campo dei suoi, nega che il risultato sia più ampio. Nel secondo tempo stesso copione la squadra di casa viene svegliata al 4′ minuto quando l’Amantea riesce a raggiungere il pari con un tiro ancora da lontano, già al 6′ Zurlo riporta in vantaggio la Five, poi ci pensa capitan Andrea Capicotto al 10′ a portare il risultato sul 4-2, continua il pressing della squadra di casa che si concretizza al 20′ quando Zurlo dalla sua metà campo vede il portiere avversario al limite dell’area e lo trafigge con un millimetrico pallonetto. Al 24′ il terzo gol della squadra ospite chiude l’incontro sul 5-3. (A.S. Five Soccer)

Tallarigo
Tallarigo

LS TRAFORO-ENOTRIA CITTA’ DI CATANZARO 0-1
Marcatori: 1′ Tallarigo (E)
Una partita conclusa praticamente dopo 5 secondi. È bastata una buona giocata degli ospiti, complice una grave disattenzione dei nostri per sprecare l’occasione di riaprire il campionato. Peccato, perché questo gol ha condizionato la gara dei ragazzi che comunque hanno giocato una gara importante. Tante le occasioni create e un super Rotella ha parato tutto. Nel secondo tempo il Traforo gioca costantemente in avanti alla ricerca del pari che avrebbe meritato ampiamente. Tre le occasioni più nette nella ripresa, su una Rotella respinge sul palo. Nulla è perduto soprattutto perché la prestazione c’è stata. (A.S. LS Traforo)
Prova di forza, di maturità, ma soprattutto di solidità, della capolista Enotria, in trasferta contro una delle dirette inseguitrici rinforzatasi in settimana con acquisti di categoria superiore. Andata subito in vantaggio con uno dei gol più veloci della storia, realizzato da Tallarigo, la squadra di Mister Cundò ha saputo ben contenere la reazione della squadra di casa, grazie ad una eccezionale fase difensiva e anche al portierone Rotella, bravissimo soprattutto a chiudere lo specchio della porta al bomber di casa Ferraro e sfiorando pure in precedenza il raddoppio in almeno due occasioni, in particolare con Carnuccio, presentatosi tutto solo dinanzi al portiere, che ha preferito tuttavia cercare di premiare l’inserimento di un suo compagno di squadra sul quale la retroguardia locale è stata abilissima a recuperare. A nulla sono valsi gli sforzi del Traforo, che ha cercato in tutti i modi di rimettere la gara in equilibrio, in quanto la squadra ospite ha difeso benissimo e respinto tutte le offensive, portando a casa una grande vittoria, fortemente voluta, che le consente di mantenere il primato solitario in classifica con 5 punti di vantaggio sulla seconda e allungare proprio sul Traforo, che ora si trova ad 8 punti di distanza. (A.S. Enotria)

Minuto di raccoglimento
Minuto di raccoglimento

LAMEZIA SOCCER-KROTON C5 1-3
Marcatori: 5′ e 13′ P. Martino, 43′ Federico (K) 25′ Deodato (LS)
Prosegue il momento no della Lamezia Soccer che cade in casa contro il Kroton nella sfida valida per l’undicesima giornata del campionato di serie C1 di Calcio a 5. Decisivo uno scatenato Pierpaolo Martino, autore di una doppietta nel primo quarto d’ora, seppur con la complicità della distratta difesa orange, in particolare sulla prima marcatura. Il doppio svantaggio scuote i padroni di casa che accorciano le distanze con Deodato (25’) dopo aver sfiorato il goal in diverse occasioni, ma nella ripresa è Federico (43’) a chiudere definitivamente i giochi. Soccer a secco di vittorie da oltre un mese e ferma a quota 15 punti in classifica. Cronaca Primo Tempo 0’ Prima del fischio d’inizio, osservato un minuto di silenzio in memoria dei calciatori della Chapecoense, vittime dell’incidente aereo di lunedì scorso in Colombia. 1′ Caffarelli scambia con Donato e impegna subito Cimino che riesce a bloccare in tuffo 2′ Conclusione violenta di Martino che si spegne sul fondo 4′ Gran sinistro di Caffarelli di poco a lato 5′ Kroton in vantaggio. Clamorosa dormita della difesa orange che consente a Martino di entrare in area indisturbato e freddare Bentornato 13′ Raddoppio Kroton. Gran goal di Martino che si beve con un gran numero Marullo e buca Bentornato con un preciso tocco di punta 19′ La Soccer risponde con una potente punizione di Donato che impegna severamente Cimino 20′ Sul corner successivo Deodato anticipa tutti ma non riesce a inquadrare lo specchio della porta 21′ De Sensi ha sul sinistro la palla dell’ 2-1 ma spreca appoggiando sul fondo davanti al portiere 24′ De Sensi serve un assist d’oro a Deodato che litiga col pallone perdendo l’attimo 25′ La Soccer accorcia le distanze. Deodato scambia ancora con De Sensi e batte Cimino al secondo tentativo 26′ Punta di Caffarelli da fuori, il portiere respinge con qualche difficoltà 28′ Soccer vicina al pareggio con Crapella che calcia debolmente da posizione favorevole, Cimino si rifugia in corner. Secondo Tempo 3′ Caffarelli prova il sinistro dalla distanza, conclusione fuori misura 7′ Bordata di Martino su punizione, Bentornato alza in corner 9′ Azione caparbia di Deodato che non riesce a inquadrare lo specchio 12′ Donato scambia con Caffarelli e calcia in porta, Cimino risponde di piede 13′ Lamezia Soccer – Kroton 1-3. Martino L. si libera di Cristaudo e calcia forte in mezzo dove trova la deviazione vincente di Federico 16′ Deodato recupera palla e si invola verso l’area avversaria ma la sua conclusione viene bloccata a terra da Cimino 18′ Azione fotocopia del terzo goal ospite ma questa volta Folino è reattivo nel dire di no al tentativo di tap-in di Gerace 21′ Ci prova Crapella di punta, Cimino blocca 22′ Sul capovolgimento di fronte palo esterno del solito Martino 24′ Carrozza tenta il tutto per tutto inserendo Caffarelli come portiere di movimento 26′ Donato spreca malamente un calcio di rigore concesso per fallo di mano di Martino lasciandosi ipnotizzare da Cimino 31′ Ci prova Marullo di sinistro, Cimino si rifugia in angolo 32′ Cimino ancora sugli scudi su conclusione mancina di Caffarelli. È l’ultima emozione dell’incontro: Lamezia Soccer – A.S. Kroton termina 1-3. (A.S. Lamezia Soccer) 

Marsico
Marsico

MAESTRELLI C5-ROGLIANESE 5-5
Marcatori: 3′ Franze’ (R) 14′ Marsico (R) 21′ Arcudi (M) 26′ Sarica (M) 27′ Franze’ (R) 44′ Stumpo (R) 49′ Arcudi (M) 55′ e 59′ Suraci (M) 63′ Milano (R)
Maestrelli e Roglianese si dividono la posta in palio al termine di una partita scoppiettante nella quale la direzione di gara si è rivelata insufficiente. Pronti via ed i rossoneri, nel giro di quindici minuti, sono già sul doppio vantaggio grazie a Franzè e Marsico su calcio di punizione. La Maestrelli, dal canto suo, non si da per vinta e, poco dopo il ventesimo, riapre l’incontro con capitan Arcudi che su punizione scaglia un missile che s’insacca in rete. I padroni di casa, galvanizzati dalla rete fatta, trovano anche il pari cinque minuti più tardi ma non hanno nemmeno il tempo di festeggiare perché l’estroso Franzè li punisce nuovamente mandando le squadre al riposo sul risultato di 2-3. La Roglianese, anche nella ripresa, cerca di colpire e ci riesce con capitan Stumpo che infila il gol del 2-4 a metà tempo. A questo punto, i reggini giocano la carta del portiere di movimento riuscendo ad accorciare a dieci dalla fine ancora con Arcudi per poi trovare il pari a cinque dal fischio finale con Suraci. La Maestrelli sfida la dea bendata continuando a giocare con il portiere di movimento e venendo premiata ancora con Suraci che, per la prima volta, porta i suoi avanti. Mister Sicilia, a sua volta, schiera anch’egli il portiere di movimento ed è Milano, al terzo minuto di recupero, ad infilare Calabrò per il gol del definitivo 5-5.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Vigor Lamezia, nuovo ingresso in società

La Vigor Lamezia ufficializza l’ingresso in società di Massimo Amendola, imprenditore nel …