Home Archivio Serie C2 gir. A: risultati, marcatori e commenti della quindicesima giornata

Serie C2 gir. A: risultati, marcatori e commenti della quindicesima giornata

21 min. di lettura
0
0

Si è disputata la quindicesima giornata di campionato in serie C2 girone A, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

CITTA’ DI BISIGNANO FUTSAL-CITTA’ DI FIORE 4-3
Marcatori: 19’ e 28’ Bruno (CB) 31’ Gallo (CF) 37’ G. Guido (CB) 44’ Fraschini (CF) 48’ Ferrari (CB) 58’ Simari (CF)

Bruno
Bruno

Il match clou della 15^ giornata tra la Città di Bisignano Futsal e la Città di Fiore C/5 viene vinto dai padroni di casa, in una partita combattuta, in bilico fino all’ultimo minuto. Parte bene la squadra di mister Pellegrino con Mattia Iaquinta e Ferrari alla ricerca del veloce vantaggio, ma la difesa ospite fa buona guardia. La Città di Fiore prova a rispondere con Simari, il pallone va alto sopra la traversa. Ferrari prova il tap-in, ma Madia non si lascia sorprendere, ancora Simari pericoloso, la palla finisce di poco a lato. Subito dopo occasionissima per la Città di Bisignano con Giorno, grande parata di Madia. Al 19’pt arriva finalmente il primo goal con un bel tiro di Bruno da fuori, portando in vantaggio i padroni di casa. La squadra di mister Pellegrino continua a spingere alla ricerca del raddoppio, per gli ospiti sempre Simari cerca la rete, nel finale di tempo arriva il raddoppio su una punizione a due di Andrea Bisignano che serve Bruno per la doppietta personale. Il primo tempo si chiude sul 2-0 per i padroni di casa. Nel primo minuto della ripresa accorcia le distanze la compagine sangiovannese con Gallo, in questo inizio di frazione è la Città di Fiore a gestire il gioco con il duo Fraschini e Simari. La Città di Bisignano, comunque non resta a guardare, Giovanni Guido si smarca lanciando una “bomba” da fuori segna il 3-1 per la squadra locale. Ci prova da fuori Andrea Bisignano, ma Madia c’è, al 14’st accorcia nuovamente le distanze la Città di Fiore con Fraschini. Clamorosa doppia occasione per Mattia Iaquinta, smarcato alla grande da Ferrari, prima respinge il portiere e sul secondo tentativo la palla va fuori di poco. La Città di Bisignano trova la quarta rete con una stupenda azione di Ferrari, raggira l’avversario e insacca al lato il portiere. Arriva il primo tiro libero per i padroni di casa, dopo il sesto fallo subito, ci prova Andrea Bisignano ma calcia a lato. Sempre Andrea Bisignano su una respinta di Scrivano cerca di sorprendere Madia, la palla lambisce il palo. Altro tiro libero di Andrea Bisignano, para Madia sulla respinta a porta vuota Giorno colpisce un altro legno. Se la fortuna non assiste i padroni di casa, ad andare a segno sono gli ospiti su punizione con Simari, oggi il migliore dei suoi. Siamo agli sgoccioli di questa entusiasmante partita e dopo una mischia in area con fallo ai danni di Scrivano, viene espulso Giovanni Guido per proteste. Nel recupero la fortuna è dalla parte della Città di Bisignano, infatti, Simari colpisce il palo. Finisce 4-3 per i padroni di casa che consolidano il secondo posto in classifica e continuano l’inseguimento al Mirto C/5, per la Città di Fiore, il palo nel finale ha negato il pareggio. (A.S. Città di Bisignano)

Selfie vittoria Florentiana

CRESCENDO-FLORENTIANA 3-4
Marcatori: Giglio, Vasapollo, Galea (CR) 2 A. Poggi, Giglio, Marino (FL)
Inaspettato tonfo casalingo del Crescendo di mister De Santis che, dopo aver conseguito il titolo di miglior squadra calabrese dell’anno 2016, parte male subendo una cocente sconfitta casalinga ad opera della Florentiana. Dopo il aver trovato il vantaggio, i padroni di casa smarriscono il filo conduttore della gara venendo colpiti dai catanzaresi in maniera cinica. I pitagorici, comunque, non si demoralizzano riuscendo a rientrare in gara fino a quando, negli istanti finali, una palla che fa gridare al gol vittoria viene miracolosamente salvata con Marino che, visto il portiere fuori dai pali, lo beffa clamorosamente dalla propria area trovando il gol che consegna tre punti d’oro per i suoi. 

Arcidiacone
Arcidiacone

LM MIRTO C5-ENERGETICHE C5 7-3
Marcatori: 3 Arcidiacone, 2 Biasi, Russo, Pace (M) 2 Ventre, Scura (E)
Non fa sconti a nessuno la capolista LM Mirto che batte anche le Energetiche al termine di  una gara ben giocata che ha consegnato altri tre punti, necessari per proseguire la marcia in vetta alla classifica. Grazie ad un buon possesso palla e ad un gioco sempre più consolidato, la capolista impiega poco tempo per trovare la via della rete grazie, soprattutto, al solito e scatenato Domenico Arcidiacone, anche quest’oggi il migliore dei suoi. La sua tripletta spezza l’equilibrio in una prima frazione chiusa avanti 5-1 dagli ionici del presidente Salvino. Nella ripresa, mister Loria ruota tutti i dodici effettivi a propria disposizione andando a segno altre per due volte. La doppietta dell’allenatore/giocatore Ventre unitamente alla marcatura di Scura rendono meno amaro il passivo per le Energetiche che in settimana potrebbero presentare qualche novità in organico. 

POLISPORTIVA ICARO-CONTESSA C5 3-5
Marcatori: Daniele, Pestich, De Masi (I) 3 Potestio, De Rose, Fortino (C)

Potestio
Potestio

La Polisportiva Icaro non riesce a dare continuità di risultato, dopo l’ottimo pareggio in casa del Futsal Kroton, cede l’intera posta in palio alla terza forza del campionato, il Contessa Montalto, che però deve sudare le cosiddette sette camicie per portare a casa la partita. Partita che si mette subito in discesa per gli ospiti, grazie ad un generoso rigore, molto dubbio, dopo nemmeno un minuto di gara, che spezza le gambe ai padroni di casa costretti già a rincorrere dopo pochi minuti di gara. Contessa che raddoppia subito dopo qualche minuto, ma il colpo invece di abbattere i giallorossi di casa, da la scossa ai padroni di casa, che accorciano con Daniele, e mettono alla corde il Contessa, che però riesce a trovare lo spiraglio del 3-1. Tutto porterebbe a pensare ad una partita chiusa, invece la grinta e il cuore dell’Icaro portano alla marcatura di Pestich, abile prima a saltare De Rose e poi il portiere ospite entrando con il pallone in porta. Il secondo tempo è tutto di marca giallorossa, che mettono alle corde gli ospiti, ma un rimpallo sfortunato e l’ultima marcatura sul quinto uomo, portando il risultato sul 5-2, reso meno amaro dal rete di De Masi che piazza la palla nell’angolo sinistro. Ora la testa per l’Icaro è tutta al prossimo match con l’Hellas Cirò Marina. (A.S. Pol. Icaro)

REAL LUZZESE-PRATO SAN MARCO ARGENTANO 7-3
Marcatori: 3 Lopetrone, 2 Federico, 2 Turano (RL) Cimino, Lo Gullo, Nudo (PSM)

R. Luzzese
R. Luzzese

Una rediviva Real Luzzese centra una vittoria casalinga fondamentale per il prosieguo del proprio campionato dopo aver disputato la migliore prestazione stagionale, al cospetto di un avversario rivelazione del girone d’andata. Il rientro in squadra del bomber Lopetrone, nel mercato di Dicembre, ha sicuramente giovato a favore della giovane compagine allenata da mister Sena che già nella prima frazione, chiusa avanti per 3-0, ha dato ampi segnali di miglioramento rispetto ad una negativa prima parte di stagione. Nella ripresa, Nudo accorcia le distanze ma i padroni di casa premono sull’acceleratore allungando fino al più che rassicurante risultato di 5-1. Nel finale, entrambe le squadre trovano ancora la via della rete fissando il finale sul 7-3 per i padroni di casa al quarto punto in due gare, al contrario seconda sconfitta consecutiva per gli ospiti apparsi non ancora al top dopo la pausa per le feste natalizie. 

SILVER CITY-FUTSAL KROTON 2-3
Marcatori: 18’ De Gori (SC) 45’ Arcuri (FK) 47’ Ruggiero (FK) 54’ De Gori (SC) 56’ Arcuri (FK)

Mister Raso
Mister Raso

Partita mediocre al livello tecnico, con poca intensità agonistica, ha visto un risultato casuale basato su dei gesti individuali di Arcuri del Futsal Kroton. Nel primo tempo il Kroton sembra assente dalla partita, e la Silver conserva il minimo vantaggio di uno a zero fino all’intevallo. Diverse conclusioni in porta dai giocatori bianco/azzurri ma senza precisione e cattiveria sottoporta, il Kroton fa solo due tiri in porta senza impensierire il portiere Nicolazzo. Questa situazione da forse un pò di tranquillità eccessiva alla Silver, che la espone in un secondo tempo diverso, dove si rivede Kroton diverso. Esce allo scoperto Arcuri che comincia ad impensierire la Silver con azioni pericolose, e pareggia al 15′ del secondo tempo. Sempre scatenato Arcuri serve la palla del 2/1 a Ruggiero al 17 esimo. Ancora Arcuri al 23 esimo si divora il 3/1 e subito dopo De Gori pareggia la partita. Ma Arcuri non ci sta e segna il 3/2 al 26 con un bel tiro da fuori area. La Silver reagisce ma i tiri di Esposito, De Gori, De Luca, Meraglia si infrangono contro il portiere Caristo. Una brutta Silver in casa, poca cattiveria agonistica e una condizione atletica da ritrovare subito, altrimenti la salvezza si complica, la lunga sosta natalizia non ha aiutato mr Torneo, ma i giocatori devono rituffarsi nel campionato che hanno fatto fino alla fine dell’anno 2016, consapevoli delle loro capacità tecniche e atletiche dimostrati sempre nel campo di gara. Da segnalare qualche imperfezione arbitrale per la signorina Contartese, non sempre precisa sulle azioni di gioco. Sperando in una veloce rivalsa dei nostri giocatori. (Addetto stampa mr Arcuri)

SPORTING CLUB CORIGLIANO-HELLAS CIRO’ MARINA 7-10
Marcatori: 1′ Malena (H) 5′ e 9′ Mummolo (H) 23′ Granata (SCC) 25′ Capalbo (H) 27′ L. Potrone (H) 31′ pt e 33′ pt Ambrosio (SCC) 31′ Malena (H) 35′ Mummolo (H) 38′ Palmieri (H) 41′ e 42′ De Luca (SCC) 43′ L. Potrone (H) 46′ De Luca (SCC) 50′ R. Potrone (H) 63′ Bianco (SCC)

L. Potrone
L. Potrone

Lo Sporting Club Corigliano cede, tra le mura amiche, all’Hellas Cirò Marina al termine di una gara contornata da una polemica tra i padroni di casa stessi ed il direttore arbitrale, il signor Esposito di Rossano, reo di aver dato il via con oltre quaranta minuti di ritardo a causa della mancata presenza dei documenti personali di alcuni calciatori della squadra ospite. Dopo questo fraintendimento lo Sporting, forse indispettito per lo strano preambolo, resta con la testa negli spogliatoi e della situazione ne approfittano i cirotani, squadra con un potenziale offensivo non indifferente che va in rete per tre volte nei primi dieci minuti grazie alla doppietta di Mummolo ed alla marcatura di Malena. Granata accorcia per gli ausonici, ma Capalbo e Luigi Potrone ristabiliscono le distanze. Prima del riposo, una doppietta di Ambrosio riaccende le speranze, con l’Hellas che rientra negli spogliatoi avanti per 3-5. La ripresa sembra la fotocopia del primo tempo, Malena e Mummolo timbrano ancora il tabellino mettendo ancora un divario netto nel parziale. A chiudere virtualmente il discorso ci pensa Palmieri che sigla la rete del 3-8. Nel tempo restante, girandola di emozioni con De Luca che mette dentro la sua personale tripletta ed il Cirò a segno con Luigi e Renzo Potrone. In pieno recupero è Bianco a trovare la via del gol per il definitivo 7-10.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

B: Il Catanzaro Futsal corona il sogno e centra la promozione in A2

Giocato questo pomeriggio il recupero del ventiseiesimo ed ultimo turno del girone H di se…