Home Archivio Serie C2 gir. A: risultati, marcatori e commenti della settima giornata

Serie C2 gir. A: risultati, marcatori e commenti della settima giornata

19 min. di lettura
0
0

Si è disputata la settima giornata di campionato in serie C2 girone A, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Galiano - Contessa
Galiano – Contessa

CONTESSA C5-PRATO SAN MARCO ARGENTANO 4-3
Marcatori: Galiano (C), D’Agostino (PR), Calvano (PR), Galiano (C), Calvano (PR), Galiano (C), aut. Occhiuto (PR)
Alla fine della contesa Golia riesce a superare Davoli, ma quanta fatica! Questo il titolo epico della gara tra Contessa e Prato San Marco con gli ospiti, per nulla intimoriti, che sfiorano il colpaccio chiudendo avanti la prima frazione 2-1 con reti di D’Agostino e Calvano che avevano momentaneamente ribaltato il vantaggio del capocannoniere del girone Galiano. Nella ripresa i padroni di casa alzano i ritmi cercando di agguantare l’incontro e ci riescono con il solito Galiano, oggi però i ragazzi di Lo Gullo respirano aria d’impresa e si riportano avanti con Calvano. Nel finale ci pensa ancora l’estroso Marco Galiano a ristabilire la parità e, quando il pari sembra già scritto, un’autorete sfortunata condanna il Prato San Marco alla sconfitta davvero immeritata. Dal canto suo il Contessa conquista i tre punti e mantiene la vetta in coabitazione con il Mirto. 

Basile
Basile

FUTSAL KROTON-ENERGETICHE C5 2-0
Marcatori: 24′ Basile, 52′ Ruggiero (FK)
Il Futsal Kroton dopo la sconfitta di sabato scorso a San Marco Argentano torna alla vittoria tra le mura amiche battendo l’ASD Energetiche Calcio a 5 di Corigliano per 2-0. E’ stata una partita combattuta oggi al PalaMilone, tra le due squadre la differenza tecnica in favore dei crotonesi era netta ma nonostante ciò e anche grazie al portiere ospite sono state soltanto due le reti di scarto. Da segnalare prima della rete del vantaggio che i crotonesi hanno colpito un palo e una traversa con il Arcuri rientrato dopo le due giornate di squalifica scontate. La partita è stata sbloccata da Basile che con un tiro dal limite dell’aria di rigore al 24 minuto del primo tempo ha battuto l’incolpevole estremo difensore ospite, autore nel primo tempo di almeno tre ottimi interventi. Nella ripresa il copione della gara non è cambiato, il Futsal Kroton ha cercato di chiudere subito la gara ma ancora l’estremo ospite si è opposto capitolando soltanto al 22 minuto quando Ruggiero sempre dal limite dell’aria con un preciso tiro di sinistro lo ha battuto, rete che ha chiuso definitivamente la partita. Con questa vittoria gli uomini di mister Raso salgono al secondo posto in classifica a tre punti dalla vetta. Sabato prossimo il Futsal Kroton sarà di scena a San Giovanni in Fiore contro il Città di Fiore, ostica squadra di categoria sempre protagonista di grandi battaglie sportive contro il Futsal Kroton. (A.S. Futsal Kroton)

L. Potrone
L. Potrone

HELLAS CIRO’ MARINA-FLORENTIANA 1-1
Marcatori: 5′ C. Rocca (FL), 57′ L. Potrone (HC)
Pareggio che sta stretto alla compagine cirotana, la Florentiana fa una partita molto accorta difensivamente e punisce il Cirò alla prima occasione, secondo tempo sulla falsa riga del primo con il Cirò che fa possesso di palla, crea occasioni su occasioni senza riuscire a concretizzare sia per la poca precisione dei suoi uomini che per le tante parate decisive del portiere Mazza. Il forcing asfissiante si concretizza al 27 del secondo tempo con un bolide di Potrone Luigi che la mette dove il bravo Mazza non riesce a prendere. Dopo il pareggio il Cirò ha ancora altre due possibilità per arrivare al 2:1 ma con poca fortuna mentre in pieno recupero ancora palla per la vittoria suo piedi di Mummolo che superato il diretto avversario si trova da solo contro il portiere ed il difensore in recupero non può far altro che calciare Mummolo da dietro con conseguente punizione ed espulsione del difensore, punizione mal sfruttata che chiude la contesa tra le due squadre. (A.S. Hellas Cirò Marina)

Vasapollo
Vasapollo

POLISPORTIVA ICARO-CRESCENDO 1-5
Marcatori:  A. Critelli (I) De Cicco, 2 Vasapollo, Giglio, Cavallaro (CR)
Continua il periodo nero della Polisportiva Icaro, che anche oggi cede l’intera posta in palio al Crescendo di Crotone, sapientemente guidato dal navigato Mister Nino De Santis. Questo 2016 sembra essere un anno stregato per i giallo – rossi, che tra la scorsa stagione e l’inizio di questa hanno fatto registrare solo 4 vittorie su 24 partite. Partono bene i padroni di casa, mettendo subito alle strette i crotonesi, infatti la prima frazione è tutta di marca giallo-rossa, che impegnano in più occasioni il portiere ospite, riuscendo a trovare il vantaggio grazie ad un ottima azione sul lato destro di Aversa che mette al centro per Antonio Critelli, che deve solo appoggiare in rete. Vantaggio che sembra appagare gli uomini di Rotundo, che subiscono il rientro degli ospiti, e devono ringraziare il proprio estremo, Mazzei, se il primo tempo si conclude solo sul 1-1. Ripresa che vede completamente sparire la squadra di casa, che in pochissimi minuti subisce prima il gol del 2-1, poi il 3-1 da parte di Vasapollo, che con una grandissima rovesciata, fredda Mazzei e gela le speranze della Pol. Icaro di riprendere il risultato. Le ultime due marcature sono state segnate sul quinto uomo effettuato dai padroni di casa nel tentativo, rivelatosi vano, di riprendere il risultato. (A.S. Pol. Icaro)

Pace
Pace

REAL LUZZESE-LM MIRTO C5 2-7
Marcatori:  Ibrahim, Federico (RL) 4 Pace, Biasi, Romano, Berardi (LM)
Ancora una sconfitta per la Real Luzzese di mister Sena che, dopo un buon primo tempo chiuso sotto 1-2, nella ripresa cede di schianto al più quotato Mirto che con un super Pace autore di un poker, resta in testa al campionato confermato tutte le attese positive. I soliti Ibrahim e Federico non bastano ai padroni di casa per evitare l’ennesima sconfitta di un campionato che difficilmente regalerà giornate positive. Per gli ionici di mister Eugenio Loria, un ulteriore passo in avanti ed oltre al già citato Pace, di Biasi, Berardi e Romano le marcature restanti messe a referto nella seconda frazione di gioco. 

Argento M.
Argento M.

SILVER CITY-CITTA’ DI FIORE 2-0
Marcatori: 32’ De Luca, 37’ De Gori
Il risultato di 2-0 e’ la sintesi di una partita molto tattica, dove hanno prevalso le fasi difensive su quelle offensive e per la mancanza in entrambe le squadre di grandi goleador. Ha prevalso la Silver per una maggiore determinazione atletica e sfruttando al meglio le ripartenze, poi i gol sono nati da azioni con palle ferme, con schemi ben collaudati da mister Torneo. La partita inizia con un tiro in area di rigore del S. Giovanni che sfiora il palo di Nicolazzo. La Silver reagisce subito con tre tiri consecutivi di De Gori, ma trova sempre pronto il portiere Madia al 4,6,8 minuto. Al 13′ grande parata di Nicolazzo su Oliviero, migliore in campo per gli ospiti. Il S. Giovanni si difende molto bene e non rischia niente dai tiri di Argento e De Gori, il primo tempo finisce con una punizione del S. Giovanni e altri tre tiri a ripetizione di De Gori senza nulla di fatto, da segnalare un ottimo fair play delle due squadre in seguito ad alcuni falli e una ammonizione del numero 9 Madia. Il secondo tempo inizia forte la Silver che con De Gori impegna ancora Madia, subito dopo si procura una punizione che sfrutta De Luca per sbloccare il risultato per la Silver. Il S. Giovanni non ci sta e si proietta in avanti con Arcuri che colpisce il palo in complicità di Nicolazzo. Al 4′ Esposito compie un salvataggio a porta sguarnita evitando il pareggio, al 5′ ancora Oliverio si divora davanti a Nicolazzo il gol, riparte la Silver ancora con De Gori e segna il 2-0 su ottimo schema del fallo laterale battuto bene sul secondo palo da De Luca. Siamo all’11; dopo due minuti su ripartenza due contro uno Esposito fallisce il 3-0 solo davanti al portiere. A questo punto assistiamo ai 15 minuti finali di attacchi repentini del S. Giovanni ma i tiri vengono sempre neutralizzati da Nicolazzo e dal tutto il reparto difensivo della Silver, in particolar modo Argento Michele che contrasta tutto ciò che rotola in campo. Al 25 il S. Giovanni si schiera con il 5 uomo mettendo il portiere movimento e proprio lui ha l’ultima occasione per segnare ma il collega Nicolazzo oggi non voleva subire gol. Partita corretta, discreto arbitraggio e 3 punti d’oro per la Silver che continua la sua onesta marcia per il centro classifica. (Addetto stampa mr Peppino Arcuri)

Pereira
Pereira

SPORTING CLUB CORIGLIANO-CITTA’ DI BISIGNANO 3-3
Marcatori: 15’ Bruno (B), 27’ Pereira (SC), 36’ Pereira (SC), 53’ De Luca (SC), 56’ Bruno (B), 60’ A. Bisignano (B)
Clamoroso pari interno dello Sporting Club Corigliano di mister Angelo Busa che, avanti di due reti a quattro minuti dal fischio finale, subisce la rimonta dovendosi accontentare della divisione della posta in palio. Bisignano in vantaggio a metà del primo tempo con Bruno, parziale che si protrae fino al ventisettesimo quando lo straniero di casa Adelmo Pereira ristabilisce la parità. Nel secondo tempo lo Sporting preme alla ricerca del vantaggio che trova ancora con l’ispirato Pereira dopo soli sei minuti. Gli ospiti si sbilanciano ulteriormente nei dieci minuti finali alla ricerca del pari subendo, però, la terza rete ad opera di De Luca quando mancano sette minuti al triplice fischio. La gara, sul risultato di 3-1 per i biancoverdi, sembra ormai andare in archivio quando ancora Bruno dimezza le distanze al cinquantaseiesimo minuto. Nell’ultimo minuto di gioco arriva la beffa con Andrea Bisignano che, tra le proteste del Corigliano, mette dentro la rete che varrà il definitivo 3-3. Finale da thriller nei minuti di recupero con Madeo che segna il 4-3 per i coriglianesi ma il direttore di gara prima convalida la rete, salvo poi cambiare idea dopo le forti proteste del Città di Bisignano.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Vigor Lamezia, nuovo ingresso in società

La Vigor Lamezia ufficializza l’ingresso in società di Massimo Amendola, imprenditore nel …