Home Archivio Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della diciassettesima giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della diciassettesima giornata

30 min. di lettura
0
0

Si è disputata la diciassettesima giornata di campionato in serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Ingresso in campo

CITTA’ DI LAZZARO-FUTSAL CLUB FILADELFIA 3-3
Marcatori: Saraceno, D. Minniti, Nelo (CL) 2 Buccinnà, Procopio (FCF)
Arriva il primo punto del 2017 per i biancorossi . Un incontro giocato bene per gran parte del tempo, ma che, ancora una volta, ha evidenziato dei limiti in fase realizzativa. Partita equilibrata che viene sbloccata dagli ospiti attorno al ventesimo. Nella ripresa gli uomini di d’arrigo ci provano, ma colpiscono quattro legni , tre volte con Nelo ed una con Cogliandro. Gli ospiti cinici , sfruttano al meglio il primo errore degli Jonici, portandosi sul 2 a 0. Saraceno riapre l’incontro, ma passano pochi minuti e Buccina’ ristabilisce le distanze. Nel finale Minniti D. e Nelo pareggiano i conti. I due minuti di recupero non regalano particolari emozioni. Prossimo appuntamento a Rosarno. (A.S. Città di Lazzaro)

Mancari

FILADELFIA CUP-AURORA GALLICO 11-3
Marcatori: 2 Bilotta, 2 S. Serratore, Ruscio, Vito, 2 Caruso, 3 Mancari (FC) 2 Nava, Iannò (AG)
Un grande Cup sorprende il Gallico che vista differenza di classifica forse ha sottovalutato la gara pensando di avere vita facile. Ma cosi non è stato, il Cup sfodera la miglior prestazione dell anno, Mr Anello mette dal primo minuto i miglior quintetto della rosa e si vedono subito i risultati. Prima Bonelli chiude la porta agli avversari e poi in contropiede Cerasia serve Mancari che di sinistro mette all’incrocio. É un Cup concentrato in tutti i reparti, Bilotta recupera e riparte mettendo dentro il raddoppio degli arancioni. Prova a reagire il Gallico che accorcia. Cup non si scompone e ritrova subito il gol con Mancari su grande azione di Caruso. Non si fermano le vespe che su un lungo lancio trovano il quarto gol con Cerasia che serve di testa Mancari che da li è una sentenza per il portiere. Messo in ghiaccio il punteggio, il Cup si copre e riparte senza rischiare e sul finire del tempo trova il gol quinto gol con Caruso che intercetta un passaggio errato. Ormai in bambola, il Gallico sbaglia ancora e Serratore approfitta segnando il sesto gol. All’ultimo minuto accorciano gli avversari in girata. Secondo tempo senza storia, in gol anche Ruscio. Cup che rivede i 3 punti dopo tanto tempo e riapre la corsa ai play-out. (A.S. Filadelfia Cup)

Tiziano

LUDOS-REGGIO FC 2-0
Marcatori: 15′ Spanò, 20′ Malavenda (L)
Serviva un segnale importate per dimostrare di poter ambire a pieno merito ai play off del campionato di serie C2 e le aspettative non sono state disattese. Una vittoria importante, 2 – 0, contro la Reggio Footbal Club, squadra ostica e con ottime individualità. Una vittoria di squadra, una prestazione armonica come richiesto dal duo Cutrupi/Quattrone, un risultato che porta i 3 punti in casa nero-arancio grazie all’umiltà, all’impegno, alla concentrazione e al sacrificio da parte di tutto il gruppo. Un primo tempo che inizia con una breve fase di studio da parte dei due team ma è la squadra ospite a rendersi pericolosa dopo appena 8 minuti, due funambolici interventi del portiere-diga Tiziano neutralizzano la minaccia. La Ludos non si scompone, reagisce con calma e determinazione prendendo in mano il pallino del gioco ed i risultati non tardano ad arrivare. Nello spazio di 10 minuti i neroarancio si portano sul 2 – 0 con Malavenda prima, e Spanò dopo, risultato che rimane invariato e che accompagna le squadre nello spogliatoio per la pausa. Nel secondo tempo la Reggio F.C. cerca sin da subito di mettere sotto pressione la Ludos ma i Miners rispondono con ordine interpretando la delicata fase con eccellente acume tattico. Una seconda frazione di gioco durante la quale La Ludos, con Tiziano e Polimeni su tutti, neutralizza i tentativi offensivi da parte degli avversari e riesce a rendersi in diverse occasioni pericolosa e ad un passo dall’arrotondare il 2 a 0 che rimane, comunque, il risultato finale del match consentendo alla Ludos Vecchia Miniera di ancora una volta imbattuta contro la Reggio FC nei campionati dilettantistici di Serie C2 e Juniores. Una vittoria che consente l’aggancio in classifica proprio all’avversario odierno che fa ben sperare per il futuro, ma sarà importante mantenere lo stesso livello di intensità e concentrazione. (Ufficio Stampa Ludos)

Ingresso in campo

POLISPORTIVA MOLOCHIESE-FIVE FALERNA 6-1
Marcatori: 3 Ricevuto, 2 Pillari, Nucifora (PM) Minieri (FF)
§Grande vittoria oggi per la Molochiese. Partita mai in discussione dominata dal primo all’ultimo minuto. Quasi inoperoso oggi il portiere Monterosso che ha subíto l’unico gol su un calcio di punizione dal limite. Vittoria importante visto la delicata situazione di classifica. Entrambe le squadre erano appaiate al penultimo posto con gli stessi punti, e questo già rendeva il match fondamentale per il proseguo del campionato. Partita preparata alla perfezione da mister Cucinotta che ha saputo sopperire all’assenza del bomber Taverna, sostituito alla grande da Zinghinì e Ricevuto autore oggi di una tripletta. Era importante vincere per muovere la classifica ma soprattutto per alzare il morale della squadra che oggi ha giocato con determinazione onorando la maglia lottando su ogni pallone rimanendo concentrati fino al fischio finale. Per quanto riguarda il match abbiamo assistito a una fase iniziale di studio con le squadre che, vista la delicatezza della partita, pensavano a non scoprirsi. Pallino del gioco sempre in mano alla Molochiese che però non riesce a a impensierire seriamente la difesa avversaria. Al minuto 15 la sblocca Pillari, che servito da Condrò dribbla un avversario e di punta insacca nell’angolino basso. Il vantaggio è determinante per rendere le azioni offensive più fluide, sono diverse le occasioni per raddoppiare ma il portiere ospite compie diverse parate su Artieri e Ricevuto. Al minuto 20 Ricevuto si libera di un avversario e serve al centro l’accorrente Nocifora che segna il suo primo gol con la maglia della Molochiese. Sul finale il Falerna usufruisce di una punizione indiretta in area ma la barriera Molochiese respinge il tiro. A fine primo tempo risultato parziale di 2a0.
Nel secondo tempo ci si aspetterebbe la reazione ospite, ma invece è la Molochiese che entra con la cattiveria giusta nell’intento di chiudere il risultato. Nei primi 10 minuti sono almeno 5 le occasioni nitide tra le quali inseriamo 2 pali colpiti da Ricevuto e Condrò. Al minuto 12 finalmente la Molochiese colpisce, ancora con Pillari con un tiro incrociato da posizione defilata portando il risultato sul 3a0. 2 minuti dopo si sblocca anche Ricevuto ben servito da Condrò. Sul 4a0 si attenua un po’ l’offensiva dei padroni di casa e inizia a farsi vedere il Falerna con alcune conclusioni sventate senza problemi da Monterosso. Al minuto 20 gli ospiti accorciano le distanze su calcio di punizione. La Molochiese amministra comunque bene il risultato senza mai rischiare e nei minuti finali sale in cattedra Ricevuto autore di 2 gol bellissimi, il primo in contropiede con un tiro di destro a fil di palo e il secondo in acrobazia. Risultato finale 6a1. Vittoria fondamentale per la squadra del presidente Tedesco, vittoria determinata da una grande prestazione di tutta la squadra ed è questo che potrà aiutare i giocatori ad allenarsi con lo spirito giusto coltivando la speranza di arrivare a centrare la salvezza sperata. (A.S. Pol. Molochiese)

Saluto pre partita

ROMBIOLO C5-POLISTENA C5 4-6
Marcatori: 1’ Cordì (P), 3’ Cosoleto (P), 5’ Lo Schiavo (R), 14’ Spanò  (P), 16’ Politanò (P), 21’ Politanò (P), 27’ Cosoleto (P), 52’ Porretta G. (R), 53’ Porretta G. (R), 60’ Caparrotta (R)
Doveva essere una partita importante, sopratutto per il Rombiolo, reduce da due vittorie consecutive e fuori per un punto dalla zona play-out, mentre il Polistena voleva continuare nella sua cavalcata verso la conquista del campionato. Guardando la classifica i pronostici erano tutti a favore della squadra della “Piana”, con un Rombiolo comunque voglioso di dimostrare i progressi fatti nelle ultime giornate. Ma il Rombiolo regala da subito la partita perchè incassa due rete nei primi tre minuti, poi prova a recuperare per poi chiudere il primo tempo sotto di sei rete ad uno. La ripresa è solo di marca rombiolese che con orgoglio gioca una buona seconda parte di incontro e quasi quasi spaventa il Polistena. Andiamo per ordine. Al 1’ il Polistena passa in maniera rocambolesca, il portiere Cordì in uscita sulla sua trequarti rinvia il pallone che va verso la porta avversaria, Petrolo, estremo difensore rombiolese, forse accecato dal sole non vede il pallone che si insacca alle sue spalle senza il minimo accenno di parata. Il Rombiolo accusa il colpo e di più Petrolo che non accenna nemmeno la parata al 3’ quando Cosoleto calcia verso la porta un tiro, si angolato, ma non irresistibile che si insacca in rete. Un uno-due che avrebbe ucciso chiunque. Il Rombiolo sotto shock prova a reagire e ci riesce pure, trovando al 5’ la rete con Lo Schiavo, che in acrobazia batte Cordì da azione d’angolo. Sembra il risveglio da un brutto sogno per la squadra di casa, ma l’incubo deve ancora venire. Perchè dopo aver sfiorato il pareggio con Pietro Porretta, la partita resta in mano al Polistena che nei minuti successivi va quello che vuole con il Rombiolo in balia degli avversari. Mister Maccarrone prova a scrollare i suoi che subiscono nel giro di due minuti altre due reti in maniara incredibili. Al 14’ Spanò si libera facilmente degli avversari e batte l’incolpevole Petrolo, poi al 16’ Politanò da pochi passi finalizza una azione in velocità con la difesa rombiolese in bambola. Continua l’ecatombe rombiolese al 21’ quando Politanò segna la quinta rete con estrema facilità. Il Rombiolo non sembra esserci proprio in campo e subisce la sesta rete al 27’ in contropiede con un’uscita di Petrolo non impeccabile. Il primo tempo si chiude sul 6 a 1 per il Polistena che chiude qui la partita. Nella ripresa, forse dovuto ad un calo del Polistena, si vede un Rombiolo vivace e voglioso comunque di fare bene per certi versi spaventa pure la squadra ospite.

Rombiolo 4/2/2017

Gioca bene ed in velocità, un po come le partite vinte a Lazzaro e Locri. Un’altra squadra insomma. Crea tanto il Rombiolo nella prima metà del tempo, ma grazie alle parate del portiere ospite non trova la rete. Il Polistena gioca più in contropiede e Petrolo si supera in almeno tre occasioni che riscattano gli interventi mancati nel primo tempo. Il Rombiolo trova la seconda rete al 52’ con Giuseppe Porretta che finalizza al meglio un’azione in velocità ed un assist meraviglioso di tacco di Caparrotta. Al 53’ accorcia ancora il Rombiolo con lo stesso Giuseppe Porretta che tira una sassata in diagonale che batte l’incolpevole portiere ospite. Manca poco alla fine, ma davvero il Polistena si spaventa, tanto da rintanarsi indietro e fare solo la fase difensiva. Al 60’ arriva la quarta rete del Rombiolo con Caparrotta, ma il tempo ormai è finito e non c’è più tempo per il Rombiolo. Il Polistena continua la sua imperiosa marcia verso la vittoria finale del campionato, il Rombiolo smaltita questa sconfitta, che ci poteva stare, deve continuare la sua marcia ed il cuo personale campionato verso la salvezza, obbiettivo iniziale. A fine gara il Mister Maccarrone ha voluto sottolineare proprio questo, – il Rombiolo ha un altro campionato da giocare, rispetto al Polistena. Per noi non sono queste le partite che porteranno punti, naturalmente non si parte battuti all’inizio, ma giochiamo sulle altre squadre che con noi si stanno giocando la permanenza nella categoria. Il prossimo impegno per il Rombiolo sarà a Filadelfia in casa della Futsal Filadelfia, mentre per il Polistena l’impegno sarà in casa del Locri. (A. S. Rombiolo C5)

Sensation 4/2/2017

SENSATION C5-FUTSAL ROSARNO 16-6
Marcatori:  6′ Simari (SP), 9′ e 13′ Cremona (SP), 11′ F. Fazzari (FS), 20′ Parrinello (SP), 21′ S. Minnella (SP), 24′ G. Fazzari (FS), 26′ Parrinello (SP), 28′ F. Ali (SP), 30′ e 31′ F. Fazzari (FS), 37′ Morabito (SP), 39′ G. Minnella (SP), 40′ D. Fazzari (FS), 43′ Morabito (SP), 47′ Simari (SP), 50′ Cremona (SP), 51′ Parrinello (SP), 52′ Totino (SP), 56′ D. Fazzari aut. (SP), 58 F. Alì (SP)
La Sensation Profumerie travolge in casa il Futsal Rosarno con il risultato di 16-6. Nella prima frazione di gioco la formazione gioiosana ha nettamente dominato, chiudendo con il risultato parziale di 7-3. Sblocca la gara al 6′ Simari, dopo che in precedenza al 3′ minuto Cremona aveva centrato il palo. Tre minuti dopo arriva il 2-0 su azione corale dei padroni di casa con Totino, Giuseppe Minnella e Simari a servire Cremona sul secondo palo. Un minuto dopo, gli ospiti del Rosarno si spingono in avanti con Fabio Fazzari ma il tiro viene respinto brillantemente da Panuzzo. Al 11′, altro legno colpito dalla Sensation Profumerie C5 con Simari. Passa meno di un minuto e il Futsal Rosarno con Fabio Fazzari accorcia le distanze. Ma al 13′ ancora Cremona trova il gol del 3-1. Un minuto dopo, ancora Cremona centra il terzo legno di giornata. Al 18′ gli ospiti ci provano su calcio di punizione con Domenico Fazzari ma Panuzzo blinda la porta. Su lancio di quest’ultimo, Simari per i padroni di casa centra l’incrocio dei pali. Un minuto dopo, Parrinello, da poco entrato in campo, trova la rete del 4-1. In ripartenza, Jervasi in avanti serve un assist per Simone Minnella che fa 5-1. Al 24′ il Rosarno trova la seconda rete con G. Fazzari su passagio da calcio piazzato. Due minuti dopo Parrinello, servito da Simari, trova la rete del 6-2. Nel finale del primo tempo Fabrizio Alì regala un goal alla Sensation Profumerie C5 ed infine arriva anche il terzo goal degli ospiti con Fabio Fazzari che chiude la prima frazione sul risultato di 7-3. La ripresa inizia con la quarta rete per la Futsal Rosarno che porta la firma di Fabio Fazzari. La Sensation Profumerie C5 reagisce subito: ci prova prima su calcio piazzato con Giuseppe Minnella ma il tiro viene respinto da Garruzzo e poi con Morabito che, con un tiro a giro, trova la rete dell’ 8-4. Due minuti dopo, su contropiede Giuseppe Minnella mette la sua firma sul tabellino dei marcatori trovando il gol del 9-4. Un minuto dopo Domenico Fazzari per gli ospiti accorcia le distanze. Poco dopo, occasione mancata per Parrinello; al 43′ ancora Morabito per i padroni di casa trova la rete del 10-5 con un tiro di controbalzo. Quattro minuti più tardi, la Sensation Profumerie C5 spinge in avanti su azione di contropiede, Cremona serve Simari che trova la rete. Al 50′ Cremona fa 12-5 con un goal di pallonetto. Un minuto dopo, i padroni di casa vanno ancora in goal, questa volta con Parrinello e due minuti più tardi trova il gol anche Totino. Gli ospiti non ci stanno e con Domenico Fazzari trovano la sesta rete. Al 67′ arriva il goal del 15-6 su tiro di Parrinello deviato da D. Fazzari che fa autogoal. Sul finale, una Sensation Profumerie C5 mai sazia colleziona il sedicesimo goal della giornata che porta la firma di Fabrizo Alì. Ottima prestazione per i ragazzi di Mister Ierinó che continuano a vincere e convincere. (A.S. Sensation C5)

Mandarano ancora decisivo

VIBO C5-DJANGO BH LOCRI FUTSAL 6-5
Marcatori: 2 Catania, 2 Briga, 2 Mandarano (V) 2 G. Longo, 2 Palumbo, Bumbaca (L)
Partita ricca di colpi di scena quella disputata questo pomeriggio al Palapace di Vibo Valentia, con gli uomini di mister Lo Bianco che centrano l’appuntamento con i tre punti proprio pochi istanti prima del triplice fischio finale. Gli amaranto approcciano meglio la gara concretizzando il doppio vantaggio prima di vedersi recuperati e superati dalle reti di Briga, Catania e Mandarano. La squadra di Coluccio non molla e riesce, comunque, a trovare la prima la rete del pari e, successivamente, il nuovo vantaggio. I padroni di casa, dal canto loro, vogliono fortemente conquistare l’intera posta in palio e con Briga trovano l’ennesimo pari, prima di vedersi nuovamente sotto nel punteggio. A pochi minuti dal termine i vibonesi si scuotono trovando prima il nuovo pari con Catania e poi con il bomber Mandarano il guizzo che vale una vittoria a dir poco fondamentale in chiave salvezza.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

B: Il Catanzaro Futsal corona il sogno e centra la promozione in A2

Giocato questo pomeriggio il recupero del ventiseiesimo ed ultimo turno del girone H di se…