Home Archivio Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della diciottesima giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della diciottesima giornata

21 min. di lettura
0
0

Si è disputata la diciottesima giornata di campionato in serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Gangemi

AURORA GALLICO-POLISPORTIVA MOLOCHIESE 3-2
Marcatori: Branca, Nava, Gangemi (AG) Ricevuto, Taverna (PM)
Dimenticata in fretta la brutta battuta d’arresto arrivata a Filadelfia nello scorso turno, la Pgs Aurora Gallico torna prepotentemente alla vittoria superando, in maniera molto più agevole di quanto dica il risultato, la Polisportiva Molochiese. I gialloneri fanno e disfano sul proprio terreno di gioco, concretizzando le proprie tre marcature e permettendo agli ospiti di rimanere in partita grazie a due autogol. Pronti via e gli uomini di Notaro prendono subito in mano le redini del gioco, conseguenza di una squadra avversaria rintanata nella propria metà campo e incapace di impensierire Arrigo. Intorno al decimo minuto, l’Aurora potrebbe passare in vantaggio ma Tortora spreca a porta vuota un preciso assist di Modafferi. La pressione dei locali non si attenua e, alla metà del primo tempo, trovano il punto del vantaggio con Branca, puntuale all’appuntamento con il gol. Si chiude con il minimo scarto la prima frazione di gioco, punteggio che rimane invariato anche all’inizio della ripresa, quando l’Aurora spreca ancora ottime occasioni per raddoppiare. La via della rete la trova però fortunosamente il Molochio, che pareggia grazie ad un rimpallo utile per battere Arrigo. L’Aurora non ci sta e aumenta i giri del motore, trovando subito due reti con Nava e capitan Gangemi. Nei minuti finali i ritmi si abbassano notevolmente e la Molochiese trova il punto dell’ininfluente 3-2 ancora con un autogol che non cambia la sostanza dell’incontro. (A.S. Aurora Gallico)

Selfie vittoria Ludos

FIVE FALERNA-LUDOS 1-3
Marcatori: 42′ Tiziano (L) 52′ Polimeni (L) 58′ M. Gatti (FF) 59′ Palma (L)
Nella 18ª del girone B di serie C2, sul sintetico falernese, questa volta a spuntarla è la Ludos Vecchia Miniera per tre reti a una sebbene la prestazione dei padroni questa volta sia risultata più convincente. Il risultato che sancisce la fine del primo tempo (0-0) in effetti la dice lunga sullo svolgersi della gara: due espulsioni (una per parte) dopo 2′ e poche occasioni, contabili sulle dita di una mano, che risultano sinonimo di studio per entrambe le compagini miranti a non sbilanciarsi troppo. Dascola è l’unico protagonista della prima frazione: colpisce due legni e salva clamorosamente sulla sua linea di porta il tap-in di Storace proprio sul finire. Ancora una volta questi si presenta pericoloso dalle parti di Spena nella seconda metà di gioco e al 4′ della ripresa si vede respinto dal terzo legno. Ciononostante a sviluppare il gioco nella prima parte del secondo tempo sono i gialloblù falernesi che vedono spegnersi le loro speranze di vittoria nelle parate di Tiziano che più volte dice no e, sorprendendo tutti, è proprio lui a sbloccare il tabellino dei marcatori al 43′ immolandosi dalla propria porta e battendo il “collega” Spena. A questo punto il match si accende in termini di occasioni: Polimeni fa 0-2 con un diagonale sul secondo palo non impeccabile; M. Gatti accorcia solo al 59′ dopo vari tentativi respinti dall’estremo avversario ma un minuto più tardi Palma mette il sigillo su una gara delicata per ambedue le squadre (1-3). Servono soltanto a fare statistica i due tiri liberi errati (uno per parte) precedentemente al triplice fischio da Madonna e Dascola. (A.S. Five Falerna)

Fase di gioco

FUTSAL CLUB FILADELFIA-ROMBIOLO C5 4-3
Marcatori: 7′ G. Porretta (R) 13′ Procopio (FC) 24′ Talora (FC) 31′ Procopio (FC) 40′ Caparrotta (R) 56′ Russo (R) 59′ Buccinnà (FC)
Buon pubblico al Palabarone per questa sfida contro il Rombiolo che arriva in un periodo difficile per la Futsal che ha raccolto poco nelle ultime gare. Periodo difficile come l’inizio di gara dove il Rombiolo è più intaprendente e sfiora subito il gol con Maggisano che salva in angolo. La Futsal non riesce a creare pericoli e così gli ospiti continuano ad attaccare con più continuita e la traversa salva i padroni di casa. Il gol è comunque nell’aria e arriva poco dopo grazie anche alla complicità di Maggisano. Leoni che devono reagire, ci provano con tiri da fuori ma il pari arriva su un’azione di Dastoli che mette in mezzo per Procopio che mette dentro da due passi. Si sveglia così la squadra di Mr Rondinelli che mette in campo il giovane Talora che da vivacità all attacco, Procopio sbaglia da due passi, ma dopo è proprio Talora che su un’azione quasi in fotocopia al primo gol mette dentro il vantaggio dei leoni. Partita che è comunque equilibrata con il Rombiolo che non sembra affatto una squadra di bassa classifica, ma che pecca molto nei tiri spesso imprecisi. Futsal che non è la stessa dei giorni migliori, è lenta nella manovra e si affida alla qualita Buccinnà. Finisce così un avvincente primo tempo. Seconda frazione che inizia alla grande per i leoni con Procopio che allunga il vantaggio. Futsal che d’ora in poi cercherà il gol della sicurezza ma Buccinnà, Procopio e Bartucca tra imprecisione e sfortuna non riescono a chiuderla e così arriva il gol del Rombiolo che accorcia e riaccende il finale. Ci crede il Rombiolo, la Futsal ha spazio in contropiede ma non riesce a chiudere il match. E così la legge del gol si concretizza e a due minuti dalla fine il Rombiolo pareggia. Sconforto in panchina per i giallorossi che ripensano ai punti persi sabato scorso, ma all’ultimo giro di orologio Buccinnà si gira di sinistro e mette dentro nell’angolino, tiro chirurgico che fa esplodere compagni e tifosi. Tre punti importanti che la tengono in corsa play-off ma Futsal che deve riprendere a giocare come sa, se vuole sperare ancora. Ancora una volta si è sentita l’assenza di Panzarella e c’è voluto il solito Buccinnà a salvare il tutto. Con la vittoria di oggi la Futsal è matematicamente salva. (A.S. F.C. Filadelfia)

Calcio d’inizio

FUTSAL ROSARNO-CITTA’ DI LAZZARO 6-4
Marcatori: 3 Saraceno, Stillitano (CL) 2 F. Fazzari , 2 D. Fazzari, G. Fazzari, Zangari (FR)
Non arrivano punti dalla trasferta di Rosarno. I padroni di casa partono forte, realizzando due reti nei primi sette minuti. Questo vantaggio verrà mantenuto per gran parte dell’incontro. Non basta la rete di Stillitano e la tripletta di capitan Saraceno.
Prossimo appuntamento, nella corsa verso la salvezza, sabato 18 Febbraio al Polivalente di Lazzaro contro la Reggio FC. (Addetto Stampa Città di Lazzaro)

Pokerissimo di Politanò

DJANGO BH LOCRI FUTSAL-POLISTENA C5 2-7
Marcatori: 5 Politanò, Cosoleto, Spanò (P) Palumbo, Gnisci (L)
Prosegue senza intoppi la cavalcata al vertice del Polistena C5 che espugna anche l’ostico campo del Django Bh Locri futsal tenendo a distanza la principale antagonista Sensation, anch’essa vincente in trasferta. Uno scatenato Politanò trascina i rossoverdi di Spanò all’ennesimo successo di una stagione fin qui quasi perfetta che la vedeva, all’inizio, come la favorita per il salto di categoria. Partono forte gli ospiti che si portano, a metà frazione, sullo 0-3 con la doppiettà di Politanò e la rete immancabile del solito Cosoleto. Gli amaranto di mister Coluccio giocano, allora la carta del portiere di movimento ma la mossa si rivela un boomerang ed il Polistena trova per altre tre volte la via della rete archiviando il primo tempo sul netto e rassicurante 0-6. Nella ripresa, gli ospiti gestiscono l’ampio divario limitandosi all’ordinaria amministrazione andando ancora in rete ma senza, però, concedere più di tanto ai padroni di casa. Locri che trova la via della rete con Palumbo e capitan Gnisci che chiudono la contesa sul 2-7 per la capolista. 

Riscaldamento Sensation

REGGIO FC-SENSATION C5 1-4
Marcatori: 10′ G. Minella (S) 37′ Simari (S) 39′ Polimeni (R) 48′ Cremona (S) 60′ Totino (S)
Una gran bella partita di calcio a cinque giocata da due squadre che meritano entrambe le posizioni che occupano. La Sensation si presenta al Pala Boccioni con il piglio della grande squadra, ma la Reggio F.C. ribatte colpo su colpo senza farsi intimorire. Primo tempo con ritmi altissimi dove ogni azione pericolosa viene prontamente replicata dall’altra squadra. Passano in vantaggio gli ospiti su punizione con un bolide di Minnella G. che insacca alle spalle di Paviglianiti, recuparato in extremis dopo una settimana travagliata a causa di un lieve infortunio patito nella precedente giornata. Nel secondo tempo la Reggio F.C. cerca di recuperare la partita con pressing alto ma, su un passaggio errato, in contropiede subisce la seconda rete firmata da Simari che insacca a porta vuota ben appostato sul secondo palo. Il doppio vantaggio scuote i padroni di casa che per buoni dieci e più minuti prendono in mano il comando del gioco assediando la porta ospite, ben difesa dall’estremo difensore, e con una azione di forza di Polimeni accorcia le distanze. La partita, a questo punto, comincia a farsi veramente avvincente e Laurendi prima e Santoro dopo hanno sul piede due buone occasioni ma, incredibilmente calciano alto il pallone del possibile pari. La stanchezza comincia a farsi sentire nelle fila di casa e gli jonici ne approfittano, sempre su contropiede, dove con un uno due micidiale si vedono respingere sulla linea con la mano il pallone da Laurendi che viene allontanato dal campo con il, giusto, rosso diretto. Dal dischetto Cremona sigla il tre a uno. Pronta la reazione della Reggio F.C. che più volte potrebbe nuovamente accorciare le distanza, ma l’imprecisione e anche la stanchezza non riescono a far finire in rete il pallone. A due minuti dalla fine Totino mette la firma su una vittoria che permette agli ospiti di rimanere nella scia della capolista. Al triplice fischio finale la gioia degli ospiti si contrappone alla cocente delusione dei padroni di casa che per tutta la partita hanno cercato, con la tecnica e con il cuore, di tenere testa ad una grande squadra guidata da una dirigenza con le idee ben chiare, puntare sui giovani, cresciuti in casa, per ben delineare un futuro roseo. (A.S. Reggio FC)

Catania

VIBO C5-FILADELFIA CUP 4-2
Marcatori: 6′ Caruso (FC) 9′ e 23′ Catania (V) 28′ Serratore (FC) 53′ Mandarano (V) 56′ Policaro (V)
Importante successo in chiave salvezza per il Vibo C5 di mister Lo Bianco che batte 4-2 il FIladelfia Cup nel derby, lasciandolo in ultima piazza. Partono meglio i ragazzi di mister Anello che al sesto minuto trovano la rete del vantaggio con Caruso. Passano appena tre giri di orologio e Catania ristabilisce la parità facendo gioire i suoi. Le squadre giocano alla pari per larghi tratti della prima frazione ma sono i padroni di casa ad andare ancora in rete sempre con Catania ribaltando, di fatto, la gara. Gli arancioni non si danno per vinti e, prima dell’intervallo, trovano il punto del pari con Serratore. Si va, dunque, al riposo sul risultato equo di 2-2. Nella ripresa non cambia il filo conduttore dell’incontro, le due squadre si equivalgono trascnandosi fino alla parte finale in perfetta parità. A sette minuti dal termine, è il solito Mandarano a tirare fuori dal cilindro il gol del nuovo vantaggio, complice una devizione. Tre minuti più tardi, con gli ospiti molto sbilanciati in avanti, è Policaro a siglare la rete del definitivo 4-2 regalando ai suoi tre punti preziosi.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

B: Il Catanzaro Futsal corona il sogno e centra la promozione in A2

Giocato questo pomeriggio il recupero del ventiseiesimo ed ultimo turno del girone H di se…