Home Archivio Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della dodicesima giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della dodicesima giornata

21 min. di lettura
0
0

Si è disputata la dodicesima giornata di campionato in serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Ingresso
Ingresso

AURORA GALLICO-FUTSAL ROSARNO 8-5
Marcatori: 2 A. Modafferi, 2 Minniti, 2 G. Modafferi, Branca, Fiumanò (AG) 3vF. Fazzari, G. Fazzari, Cannizzaro (FR)
Mandate in archivio le sconfitte con Polistena e Filadelfia, la Pgs Aurora Gallico torna a fare la voce grossa superando senza difficoltà il Rosarno e allontanandosi ulteriormente dalla zona play-out. La battuta d’arresto subita sette giorni fa non è andata giù a mister Notaro che, dopo aver sferzato a dovere la squadra in settimana, chiede ai suoi uomini punti fondamentali per la salvezza. L’inizio di gara è un monologo dei locali che, nel giro di un quarto d’ora, si portano avanti di 3 reti grazie ai gol dei fratelli Modafferi, che incanalano sui binari giusti la gara. Su una disattenzione difensiva, gli ospiti trovano il punto dell’1-3, andando così al riposo con il doppio svantaggio. Nella ripresa, l’Aurora Gallico spinge sull’acceleratore e cala il poker con il solito Antonino Modafferi che sale così a quota 28 in stagione. Il Rosarno si rifà sotto con Fazzari ma Minniti, con una doppietta ristabilisce le distanze. Branca e Fiumanò aumentano il divario fino all’8-3, chiudendo di fatto la contesa. Nel finale, poi, Raso trova il tempo per siglare la propria doppietta personale e fissare il definitivo punteggio sull’8-5. (A.S. Aurora Gallico)

Esultanza Polistena C5
Esultanza Polistena C5

FILADELFIA CUP-POLISTENA C5 4-5
Marcatori: Serratore, Bonelli, Ruscio, Bilotta (FC) 3 Oliva, 2 Cosoleto (P)
Al Palabarone arriva la capolista del girone e finalista di coppa calabria. Primi minuti equilibrati con un Cup che imbriglia un Polistena che sembra aver sottovalutato l’avversario. Prima occasione sui piedi di Mancari che sfiora il gol con un pallonetto. Risponde la capolista ma Bonelli è attento. Cup che ci crede sempre più col passare dei minuti e Bilotta con un’azione personale mette dentro di punta. Reazione rossoverde non si fa attendere ma la difesa regge. Continua ad attaccare il Cup, prima Bilotta e poi Serratore sfiorano il gol. Polistena in affanno non riesce a sfondare ma su un calcio d angolo un’incomprensione tra Cerasia e Serratore fa segnare indisturbato l’attaccante. Tutto da rifare per il Cup che riparte di nuovo in attacco e pochi minuti dopo Bonelli E. con un sinistro chirugico mette nell’angolo. Non si fa attendere Bonelli D. chiude tutto. Entra Ruscio che prima sfiora il gol di testa, poi inspiegabilmente gliene viene annullato un’altro e a pochi minuti dalla fine del tempo la mette nel sette su calcio di punizione. Clamoroso 3-1. Cerca il Polistena di diminuire lo svantaggio ma palo prima e traversa dopo dicono di no. Finisce così il primo tempo con gli ospiti increduli che alimentano un po’ di casino, intervallo durato più di 20 minuti per un battibecco tra i giocatori. Un lasso di tempo lungo che probabilmente inciderà sulla gara degli uomini di Mr Anello. Nel secondo tempo inizia alla grande il Polistena che segna un gran gol anticipando Bilotta. Rossoverdi mettono così alle corde il Cup, sfiorano piu volte il gol, Bonelli procura un rigore ma si fa perdonare parando il tiro dal dischetto. Nulla può però sul gol del pari poco dopo. Prova naturalmente a vincerla la capolista che si porta in vantaggio sfruttando un disimpegno errato di Mancari. Ora il Cup deve attaccare e si espone ai contropiedi avversari che non chiudono la gara e tengono in vita i neroarancio che sfiorano il gol con Mancari e poi Ruscio di testa. Bonelli D. intanto respinge gli assalti avversari dando speranza ai suoi che trovano il pari con Serratore S. dopo un miracolo del portiere. Neanche il tempo di esultare che la capolista si riporta in vantaggio dopo un errore della difesa con Cerasia primo colpevole. Ultimi minuti di fuoco, Mancari sfiora il gol e Ruscio sbaglia davanti alla porta. Ancora assalto Cup che si chiude con un clamoroso salvataggio sulla linea del difensore del Polistena su tiro a botta sicura di Cerasia. Un risultato che lascia l’amaro in bocca al Cup che ha tenuto testa ad un grande avversario fornendo la miglior prestazione di tutto il campionato a livello di corsa e aggressività. Partita condizionata da ciò che è successo a fine primo tempo dove chi doveva gestire la situazione si è lasciato trasportare. Una partita due facce, primo tempo 3-1 dopo 4-5 e così si rischia uno sport bello di trasformarlo in qualcosa che non appartiene. Delusione che potrà essere dimenticata già dalla prossima in un derby di fuoco. (A.S. Filadelfia Cup)

Paviglianiti
Paviglianiti

FIVE FALERNA-REGGIO FC 1-4
Marcatori: 1′ Martini, 45′ Santoro, 50′ Polimeni, 53′ Laurendi (R) 59′ Gatti (FF)
Povero di occasioni, in particolare nel primo tempo, il match della dodicesima giornata del girone B della Serie C2 tra Five Falerna e Reggio vede gli ospiti imporsi per 4 reti a 1 sul sintetico catanzarese. Di fatto sono proprio i reggini a passare in vantaggio al 1′ di gioco con Martini che chiude sul secondo palo il passaggio preciso di un compagno, lasciando presagire un match ricco di gol o azioni importanti. Dal 2′ di gioco invece la partita si è rivelata piuttosto noiosa: i padroni si concedono un possesso palla sterile, i secondi stanno a difendersi tentando più volte il capovolgimento di fronte senza trovare però la rete del doppio vantaggio. Rete che arriva al 45′ circa quando Santoro colpisce con una rasoiata in diagonale sebbene a fare gioco fossero stati i padroni di casa che, nella ripresa, hanno sciupato parecchio e colpito il legno con Madonna. Polimeni e Laurendi chiudono la gara con due tap-in, complice la difesa gialloblù priva di forza fresche viste le numerose assenze. Nel finale Gatti accorcia illudendo i suoi su azione di 5º uomo avanzato. Il signor Palmieri, infatti, due minuti più tardi sancirà il finale: 1-4. (A.S. Five Falerna)

LUDOS-CITTA’ DI LAZZARO 3-2
Marcatori: 15’ Nelo (CL) 23’ Malavenda (L) 29’ Polimeni (L) 35’ Modafferi (CL) 47’ Malavenda (L)
Non arrivano i tre punti , ma un’altra ottima prova per la formazione di mister D’Arrigo . Una gara bella, avvincente ed equilibrata che sarebbe potuta finire con qualsiasi risultato. Nelo realizza la rete del vantaggio, Malavenda impatta dopo 10 minuti. Tiziano si oppone al tiro libero di Minniti e, dopo pochi minuti, Polimeni È’ pronto sulla ribattuta di Nucera , chiudendo il primo tempo sul 2 a 1. Nella ripresa la formazione del presidente Tripodi spinge sull’acceleratore , trovando il pari con il rientrante Modafferi. La gara si accende e le occasioni fioccano da ambo i lati. Malavenda su punizione fissa il punteggio sul definitivo 3 a 2. (A.S. Città di Lazzaro)

Rombiolo oggi
Rombiolo oggi

POLISPORTIVA MOLOCHIESE-ROMBIOLO C5 2-5
Marcatori: 8’ Lo Schiavo (R) 13’ Vizzari (PM) 18’ Condrò (PM) 35’ Lo Schiavo (R) 51’ Pondaco (R) 61’ Russo (R) 62’ Lo Schiavo (R)
Pesante sconfitta per la molochiese oggi che rischia di rendere ancora più complicata la corsa alla salvezza. Si fa davvero dura adesso per Cucinotta&Co, non tanto dal punto di vista tecnico ma mentale. Oggi si è vista una squadra spenta, impaurita, nonostante abbia chiuso il primo tempo in vantaggio per 2 a 1. Primo tempo partito con la Rombiolese venuta a Taurianova a giocare a viso aperto, ordinata in difesa e pungente in attacco. Sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio. Ma la Molochiese non ci sta e prima con Vizzari dopo con Condrò ribalta il risultato. La molochiese insiste alla ricerca del terzo gol che sfiora in 3 occasioni, 2 volte con Artieri che centra anche un palo e successivamente con Condrò. Sul finale di tempo negato un rigore solare alla squadra di casa in seguito all’atterramento di Chair. Secondo tempo shock per la Molochiese che entra in campo scarica, sulle gambe, quasi impaurita in balia dell’avversario, che ovviamente ne approfitta ribaltando il risultato da 2a1, 2a3. Nessuna reazione della Molochiese. Errori su errori, completamente fuori partita. Ci pensa l’arbitro a ridarle una chance concedendo un rigore generoso, se paragonato a quello non fischiato nel primo tempo. Vizzari sul dischetto è sfortunato, spiazza il portiere ma centra il palo. Colpo di grazia per la Molochiese che perde le speranze e cade definitivamente nei minuti di recupero con 2 ripartenze. Risultato finale 2 a 5. (A.S. Pol. Molochiese)

Sensation oggi
Sensation oggi

SENSATION C5-DJANGO BH LOCRI FUTSAL 6-5
Marcatori: 3′ Longo G. (L) 5′ Cremona (S) 18′ Marando (L) 29′ Longo G. (L) 38′ Cremona (S) 43′ e 53′ Simari (S) 54′ Franco (L) 55′ Minnella G. (S) 58′ Franco (L) 61′ Minnella S. (S)
Ottava vittoria consecutiva per la Sensation Profumerie C5 che, anche oggi, davanti ad un folto gruppo di sostenitori e tifosi, fa bottino pieno nel derby della Locride contro il Django Bh Locri. Nella prima frazione di gioco, gli ospiti approcciano meglio la gara, abili a sfruttare le ripartenze, compatti nella propria area. Nonostante ciò, la Sensation Profumerie C5 riesce, seppur con fatica, a creare diverse palle goal. Il primo tempo si chiude sul risultato di 3-1 per la Django BH Locri (a segno Longo, Marando e Orlando per gli ospiti e Cremona per i padroni di casa). La partita è apertissima e nel secondo tempo cambia volto: nella ripresa, infatti, la squadra di casa gioca con più carattere, riuscendo ad agguantare prima il pari, per poi passare in vantaggio. Nel finale, colpo su colpo, la gara si gioca sul filo: la Sensation Profumerie C5 va due volte in vantaggio (prima con Giuseppe Minnella che non delude le aspettative e poi con Simari servito da Totino) ma si fa raggiungere entrambe su tiri liberi battuti Franco. La Sensation Profumerie C5 non si accontenta del pareggio e, nel primo dei tre minuti di recupero, Simone Minnella regala il meritato vantaggio ai suoi compagni. A questo punto, la Django BH Locri gioca la carta del portire di movimento ma a nulla serve. La partita si chiude sul risultato di 6-5 per i padroni di casa gioiosani. A fine partita, Maurizio Gallo, da cinque anni giocatore nella squadra di Gioiosa Jonica, annuncia che quella di oggi è la sua ultima partita nella Sensation Profumerie C5 e, salutando i compagni di avventura, augura loro il meglio. (A.S. Sensation)
Il Locri, dopo la sconfitta, commenta la partita affermando di aver assistito, proprio malgrado, ad un arbitraggio disastroso.

Buccinnà
Buccinnà

VIBO C5-FUTSAL CLUB FILADELFIA 3-5
Marcatori: 2 Mandarano, Soranna (V) 2 Bilotta, Buccinnà, Dastoli, D. Carchedi (FCF)
Il Futsal Club Filadelfia di mister Rondinelli si veste da grande e centra la terza vittoria consecutiva portandosi in piena zona play off. Dopo il vantaggio di Soranna per la squadra di mister Lo Bianco, la doppietta di Bilotta e Dastoli rimettono la gara sui binari giusti per la propria squadra. La prima frazione termina 1-3 per gli ospiti che pregustano i tre punti. Nella ripresa è il solito bomber Antonio Mandarano a suonare la carica dimezzando lo svantaggio per la squadra di casa. Nel momento migliore del Vibo, D. Carchedi approfitta di un disimpegno errato concretizzando la rete che spezza definitivamente l’equilibrio e portando il Filadelfia nuovamente a più due. Poco dopo ci pensa Buccinnà, infatti, a chiudere definitivamente il discorso, utile solo ai fini statistici la rete del 3-5 ancora ad opera di Mandarano che sigla così la sua doppietta personale.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Vigor Lamezia, nuovo ingresso in società

La Vigor Lamezia ufficializza l’ingresso in società di Massimo Amendola, imprenditore nel …