Home Archivio Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della nona giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della nona giornata

35 min. di lettura
0
0

Si è disputata la nona giornata di campionato in serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Ingresso in campo
Ingresso in campo

CITTA’ DI LAZZARO-VIBO C5 4-2
Marcatori: 1′ Nelo (CL) 22′ Cogliandro (CL) 37′ Nelo (CL) 48′ Campitelli (V) 53′ Simari (V) 58′ Cutrì (CL)
Si torna alla vittoria dopo la brutta prestazione di Gallico. Tre punti meritati, in una gara giocata bene per gran parte del tempo che è stata riaperta nei minuti finali dagli ospiti.
Ottima partenza dei padroni di casa che con la doppietta di Nelo ed il ritorno alla rete di Enrico Cogliandro sembrano avere in pugno la gara. Nella ripresa, un calo di tensione ed alcune disattenzioni difensive riaprono l’incontro. La gara viene definitivamente chiusa dalla rete di Cutri’ che sfrutta alla perfezione un assist di Vadalà.
Prossimo appuntamento sabato 26 a Filadelfia. (A.S. Città di Lazzaro)

Squadre schierate
Squadre schierate

FUTSAL CLUB FILADELFIA-REGGIO FC 5-7
Marcatori: 2 Procopio, Buccinnà, Dastoli, Bartucca (FC) 2 Polimeni, 2 Mazzei, Santoro, Laurendi, Amedeo (R)
Futsal riceve al Palabarone un Reggio C5 lanciato per i play-off. Inizio aggressivo per i padroni di casa che dopo pochi minuti però capiscono che non sarà una giornata fortunata,su un tiro al volo ospite la palla carambola su Dastoli e mette dentro. Brutta botta per i leoni che sbagliano gravemente prima con Buccinná che perde palla al limite ma Maggisano salva e poi con Carchedi che sbaglia e l’attaccante stavolta non si fa pregare e mette dentro. La reazione della Futsal è nei piedi di Dastoli ma colpisce il palo. Continua ad attaccare la Futsal che sembra aver preso fiducia e Dastoli stavolta segna nella porta giusta. Ci credono i leoni Buccinnà colpisce il palo con un gran tiro da posizione defilata. Partita che diventa equilibrata, nella Futsal si sente l’assenza di Panzarella visto che i difensori vanno in difficoltà sulla gran tecnica degli avversari che comunque si rendono pericolosi solo in poche occasioni ma sono molto cocreti quando con un tiro da fuori sorprendono Maggisano e allungano. Subito reazione della Futsal ma Buccinnà non riesce a mettere dentro. Buccinnà che però si rifa poco dopo servendo a Procopio l’assist per il gol che riapre la gara con un tiro all’incrocio. Partita che scivola via verso la fine del primo tempo e proprio sul finire del tempo il Reggio trova il gol del 4-2 su punizione sfruttando l’errore della barriera e anche un incerto Maggisano. Risultato che non rispecchia quanto visto sul campo e non premia i leoni. Leoni che al rientro in campo provano subito a spingere ma ancora una volta la sfortuna gira le spalle a Bilotta che colpisce il palo. Come detto nel primo tempo ospiti sono molto concreti e allungano in contropiede segnando il gol del 5 a 2. Futsal va in bambola e Reggio segna altre due volte in pochi minuti. Padroni di casa però non demordono e con Procopio accorciamo, infiammando il finale. Mister Rondinelli a pochi minuti dalla fine prova col quinto uomo e la mossa da i suoi frutti, Bartucca (all’esordio in stagione) accorcia con un tap-in e poco dopo Buccinnà con un gran tiro mette dentro, ma non c’è piu tempo .Stavolta la mossa del quinto uomo si è rivelata tardiva, ma Mister Rondinelli sarà comunque soddisfatto, gli episodi a sfavore (tra sfortuna e errori individuali) hanno indirizzato la gara verso gli avversari. Tra le note positive il ritorno e il gol di Bartucca, la reazione finale e un gioco che nonostante l’assenza di Panzarella si è comunque visto. Ora il calendario sulla carta più agevole potrà aiutare i leoni a dimenticare la sconfitta e a scalare la classifica puntando i play-off. (A.S. F.C. Filadelfia)

Ingresso in campo
Ingresso in campo

LUDOS-POLISPORTIVA MOLOCHIESE 8-3
Marcatori: 6′ Vizzari (PM) 9′ e 16′ Minniti (L) 30′ Maio (L) 35′ Vizzari (PM) 38′ Minniti (L) 43′ Barreca (L) 52′ e 53′ Ubaldini (L) 57′ De Paoli (L), 60′ Minniti (PM)
Ottavo successo consecutivo per la Ludos Vecchia Miniera che regola senza grandi patemi d’animo la pratica Molochiese e si conferma al momento prima contendente del Polistena anch’egli vittorioso in casa contro il Five Falerna. Quattrone, che non si fida della classifica dei Molochiesi che in questa stagione non hanno ancora fatto punti fuori casa, predica concentrazione e massima attenzione alla fase difensiva. Nel complesso i neroarancio (oggi con la nuova divisa ufficiale), giocano una gara attenta, a tratti bella, ma soprattutto cinici e letali nell’ammazzare la partita nei momenti topici. Quattrone e Cutrupi devono fare i conti oltre che con l’assenza di Dascola anche con quella di Mario D’amico fuori Reggio per lavoro. Andando alla cronaca del match, la Ludos, come è successo sette giorni fa, non parte bene sbagliando tanti passaggi in fase di impostazione ed andando in affanno in fase difensiva, risultato: la rete subita al 6’ ad opera di Vizzari. Dura poco però la gioia del gol ospite perché tre minuti più tardi su tiro da fuori di Polimeni, Minniti devia in rete spiazzando il portiere e pareggiando i conti. Al 13’ Cutrupi manda in campo Malavenda che mette sin da subito una marcia in più ad un match che stenta a decollare. La sua verve agonistica si concretizza al 16’ quando a conclusione di uno scambio con Minniti pone per quest’ultimo una palla sul secondo palo che per il bomber neroarancio risulta facile da spingere in rete. Pochi minuti più tardi è la Molochiese con Taverna, a divorarsi un occasionissima con il portiere Tiziano ormai battuto. Al 30’ del primo tempo, quando la partita sembra oramai destinata a chiudersi sul parziale di 2-1, Ubaldini mette al centro per Maio, (aggi al rientro in campo dopo quasi un mese di assenza) che piazza alla destra del portiere. La rete del 3-1 per i padroni di casa, manda tutti al riposo. L’inizio del secondo tempo è la fotocopia del primo, la reazione ospite non tarda ad arrivare e dopo 5 minuti è ancora Vizzari ad accorciare le distanze mentre ancora una volta, tre minuti più tardi, Minniti allunga per i suoi siglando la rete del 4-2. La spinta della Ludos non si arresta, ma Barreca(migliore in campo quest’oggi) spreca a tu per tu col portiere. Al 42’ la svolta del match ed ancora Barreca ne è il protagonista in assoluto. Il giovanotto neroarancio, pupillo di Mister Quattrone, si beve un paio di avversari e prova la botta, ma al momento di calciare, Vizzari commette fallo reiterato sul giocatore, procurandosi il secondo giallo e la conseguente espulsione dal campo, sulla punizione che ne deriva si piazza Barreca che con una rasoiata trafigge l’incolpevole portiere ospite, per la gioia di tutto il roster neroarancio. Il 5-2 taglia un po’ le gambe ai Molochiesi che vengono salvati solo dagli ottimi interventi dell’estremo difensore, che però è costretto a capitolare su Ubaldini autore di una doppietta al 52’ e 53’. Quattro minuti più tardi, il sesto fallo degli ospiti fa scattare il tiro libero per la Ludos, De Paoli viene chiamato in causa ed il ragazzo non perdona andando a togliere, con una bordata, le ragnatele sotto l’incrocio alla sinistra del portiere. A partita praticamente finita, c’è gloria anche per l’altro Minniti della Molochiese  che sigla in rete, sancendo il triplice fischio finale di un pignolo Sig. Nucera da Reggio Calabria. I prossimi due impegni della Ludos potranno definire il campionato della compagine del Presidente Minniti. Locri e Sensation sono due scogli tremendi da superare ma poiché sognare non costa nulla…….noi continueremo a farlo. (A.S. Mario Albino)

FUTSAL ROSARNO-DJANGO BH LOCRI FUTSAL 7-6
Marcatori: 5′ Gnisci (LO) 8′ Puccio (RO) 10′ Limuti (RO) 23′ E. Puro (LO) 25′ G. Femia (LO) 27′ Marando (LO) 36′ e 40′ Puccio (RO) 44′ Orlando (LO) 47′ Gnisci (LO) 55′ e 57′ D. Fazzari (RO) 58′ Puccio (RO)

D. Fazzari
D. Fazzari

La Futsal Rosarno mette nel dimenticatoio la brutta gara disputata col Futsal Filadelfia, e vince in rimonta contro un buon Locri che nei dieci minuti finali del primo tempo, e nei dieci minuti centrali della ripresa gioca un ottimo calcio mandando in tilt i ragazzi di mister Malvaso che i riprendono sul finale di gara. Locri che passa in vantaggio con capitan Gnisci, che al volo colpisce di potenza e precisione sul secondo palo un assist sfornato da Femia dopo solo 5 minuti. Il Futsal Rosarno reagisce e tra l’ottavo e il decimo minuto ribalta in match grazie alla rete di un ritrovato Puccio che in ripartenza super un avversario e calcia di prima intenzione di punta col pallone che va a sbattere sulla traversa prima di entrare in rete. Due minuti più tardi è sempre Puccio al centro dell’azione e dalla destra cerca di accentrarsi, ma serve Limuti che entra in area dove in un millesimo di secondo stoppa di sinistro e schiaccia in rete di destro sul primo palo. Con i padroni di casa in vantaggio passano dieci minuti senza conclusioni pericolose fin quando al 23’ arriva il pareggio dei granata con la rete di Puro approfittando di una respinta del portiere sul tiro di Femia. Gli ospiti approfittano di un momento di difficoltà da parte dei bianconeri , e ribaltano il risultato a proprio favore al 25’con la rete di Femia su punizione da posizione decentrata e calcia sul palo più lontano colpendolo prima che la palla terminasse in rete. Passano solo due minuti e il Locri si porta a +2 con la rete di Longo che tutto solo di tacco pazza il pallone sotto le gambe del portiere sul tiro di Femia dalla propria metà campo, e chiudendo il primo tempo sul 4-2 Locri. Sotto di due gol sembra farsi dura la strada per il Futsal Rosarno che però non molla e reagisce bene entrando in campo determinata e vogliosa di vincere e al 36’ Carrozza recupera palla a centrocampo riparte in velocità verso la porta avversaria, vede Puccio in posizione ottimale per il tiro e lo serve cosi che il numero 10 Bianconero beffa il portiere con una rasoiata sull’angolino sinistro imprendibile per l’estremo difensore locrese. Rosarno che rimonta il match al 40’ sempre con Puccio che insacca in rete un passaggio di Fazzari D. in occasione di un calcio di punizione rimettendo in partita i padroni di casa. La compagine granata non si scompone e continua a giocare per trovare di riportarsi in vantaggio, il quale arriva al 44’ con Longo che devia un tiro di Gnisci che beffa il portiere rosarnese così da ritornare in vantaggio la compagine ionica, e al 47’ ritorna sul +2 con una conclusione perfetta di Gnisci che infila sotto le gambe del portiere un tiro da posizione defilata che esulta vistosamente pensando che ormai la partita fosse chiusa.

Locri
Locri

Ma quando tutto sembrava veramente terminare con la vittoria del Locri, il trio delle meraviglie Cannizzaro – Fazzari D. – Puccio si scatena e in tre minuti tra il 55’ e il 58’ribalta il match con tre prodezze degne di questo sport. La prima arriva al 55’ su punizione di Cannizzaro dalla destra che tocca leggermente per Fazzari D. che calcia di potenza e precisione sul primo palo. La seconda arriva al 57’ in occasione di un calcio d’angolo dove alla battuta si trova sempre Cannizzaro che da destra alza un pallone perfetto per Fazzari D. che colpisce di collo pieno al volo spendendo il pallone come un missile verso la porta locrese battendo sulla traversa prima di finire in rete mandando il pubblico in visibilio e ricevere gli applausi dal pubblico presente cosi da rimontare il match. Ma al 58’ arriva il gol beffa di Puccio che colpisce al volo un lancio di Fazzari D. e la insacca con un diagonale teso sul palo destro da sinistra facendo esplodere di gioia il pubblico presente, sia per il bel gol che per essere stato decisivo sul risultato finale che regala tre punti importanti alla Futsal Rosarno che archivia la brutta sconfitta di sabato scorso e ritorna alla caccia del terzetto di testa Polistena C/5, Ludos e Sensation. (A.S. Futsal Rosarno)

Oliva
Oliva

POLISTENA C5-FIVE FALERNA 6-5
Marcatori: 3 Oliva, Foti, Spanò, Cosoleto (P) 2 Mantuano, 2 Politano, A. Gatti (F)
Il Falerna mette paura al Polistena Partita al cardiopalma oggi a Polistena, sotto una pioggia incessante si affrontano le due compagini in un match rocambolesco che non ha visto grandi giocate a causa del campo ma comunque le due squadre, ognuna a modo proprio hanno dato il meglio per superarsi. Un Polistena poco spettacolare oggi, butta il cuore oltre l’ostacolo ma ha i meriti di non mollare mai e trovare solo sul finale la zampata che porta i tre punti. Un Falerna ordinato ma soprattutto cinico sfrutta al meglio le occasioni create portandosi addirittura sul 4-2 nei primi minuti del secondo tempo con un uno due spettacolare di Gatti e Mantuano che danno prova del fatto che, certamente il Falerna merita tutt’altra posizione in classifica. Per la squadra di casa sembrerebbe una partita in discesa viste le reti di Oliva e Foti che la la portano già al 20esimo sul 2 a 0, il Falerna però non scompone, aspetta l’avversario e alla fine la scelta viene premiata con il pareggio per firma di Mantuano e Politano proprio allo scadere del tempo. Secondo tempo scioccante, il Falerna firma un uno due micidiale firmato Gatti – Mantuano che in entrambe le occasioni mettono la palla sotto l’incrocio dei pali. La risposta del Polistena tarda ad arrivare, complice certamente il tappeto di gioco al limite della praticabilità che non permette a Politanó e compagni di far fluire il pallone; al 41′ Spanó G trova il varco giusto e accorcia le distanze, 5 minuti più tardi Oliva pareggia i conti a due passi dalla porta. Segna ancora il Polidtena con Cosoleto ma Il Falerna trova dinuovo il pareggiocon Politano. A 3 minuti dal termine dopo un pressing disperato il Polistena piega definitivamente il Falerna con Oliva e sancisce la fine di una partita sofferta per entrambe le squadre ma che vede trionfare la squadra di Spanó. Il Falerna si è dimostrata un ottima squadra, ordinata e cinica e, se gioca come così , sicuramente riuscirà a risalire una classifica bugiarda per quello dimostrato oggi a Polistena. (A.S. Polistena C5)

Ingresso in campo
Ingresso in campo

ROMBIOLO C5-AURORA GALLICO 3-4
Marcatori: 2′ De Giovanni (G) 32′ Contartese (R) 37′ Callipo (R) 39′, 48′, 54′ Modafferi A. (G) 57′ Pondaco (R)
Continua il momento negativo del Rombiolo che non riesce a vincere pur giocando meglio. Questa non è una novità, anzi il Rombiolo ultimamente gioca meglio degli avversari ma purtroppo i risultati che contano non arrivano. Anche oggi la squadra di mister Maccarrone ha giovato meglio del Gallico, ma alla fine a fersteggiare sono i reggini. Pronti via ed arriva il palo clamoroso colpito da Callipo del Rombiolo al 1′. Al 2′ su disattenzione della retroguardia rombiolese arriva il vantaggio del Gallico con De Giovanni. Prova a reagire il Rombiolo ma Lo Schiavo e compagni vengono fermati da un super portiere ospiti. Il Gallico non sta a guardare e prova di tanto in tanto ad impensierire la retroguardia rombiolese. E qui è bravo il portiere Angelo Zappia al suo ritorno in campo dopo parecchi anni di inattività, a causa della assenza per infortunio dei due portiere nella rosa e l’indisponibilità del terzo.Giusto per segnalarlo Angelo Zappia è anche il presidente del Rombiolo, quando si dice che si fa di tutto per la propria squadra. Continuando con la cronaca non succede molto di più nel primo tempo. La ripresa è più spumeggiante, grazie al Rombiolo che vuole a tutti i costi riprendere in mano questa partita. Il pari arriva al 32′ con  Contartese che da pochi passi insacca in rete di testa da azione d’angolo. Passano 5 minuti ed al 37′ è Callipo ad insaccare in rete direttamente da calcio piazzato. Continua ad attaccare il Rombiolo ma i tiri degli avanti si infrangono su un super portiere ospite. Quando sembra nell’aria la terza rete del Rombiolo arriva invece il pari del Gallico. Al 39′ infatti su azione del Rombiolo non concretizzata per poco, sul rovesciamento di fronte in contropiede Modafferi A. insacca indisturbato. Il Rombiolo non ci sta a non fare bottino pieno e si butta tutto in avanti, ma è destino che il pallone non  vuole saperne di entrare. Casualmente al 48′ passa il Gallico con ancora Modafferi A. che da pochi passi appoggia il pallone in rete dopo una serie infinita di rimpalli in aria rombiolese. Accusato il colpo il Rombiolo sbanda e subisce la quarta rete al 54′ con ancora il bomber di giornata Modafferi A.. Al 57′ arriva la terza segnatura del Rombiolo con Pondaco che non toglie affatto l’amarezza per una sconfitta non assolutamente meritata. In casa Rombiolese si va avanti così, sperando che i risultati meritati arrivino. La squadra c’è, il mister pure, la dirigenza è solida, manca solo un pizzico di fortuna ed il gioco è fatto. (A.S. Rombiolo C5)

Ingresso in campo
Ingresso in campo

SENSATION C5-FILADELFIA CUP 5-2
Marcatori: 9′ Simari (S) 11′ Bilotta (FC) 20′ Minnella (S) 41′ Jervasi (S) 47′ Cremona (S) 57′ Parrinello (S) 59′ Caruso (FC)
La Sensation Profumerie vince ancora e convince, anche nonostante la pioggia incessante: 5-2 in casa ai danni del Filadelfia Cup. Il primo tempo si sblocca al 9′ grazie a Simari che realizza una rete per i padroni di casa. Ma gli ospiti del Filadelfia Cup non ci stanno e trovano il pari direttamente da calcio d’angolo con Bilotta, su deviazione del portiere di casa beffato dal terreno di gioco. Dopo innumerevoli occasioni sprecate, i ragazzi di mister Ierino’ trovano il goal al 20′ grazie a Minnella, che chiude la prima frazione sul 2-1. Nella ripresa, con un terreno di gioco decisamente migliorato, i padroni di casa vanno alla ricerca della terza rete, ma più volte gli viene negata dall’estremo difensore ospite, che si rivelerà uno dei migliori in campo. Il goal arriva al 41′ e porta la firma di Jervasi; due minuti dopo, il Filadelfia Cup ci prova senza realizzare con Bilotta su punizione. Poco dopo, la Sensation Profumerie C5 allunga il vantaggio con il goal del 4-1 che porta la firma di Cremona, su bella triangolazione con Simari. Al 50′, quest’ultimo, a tu per tu con il portiere, centra il palo. Sul finale la squadra gioiosana trova il goal del 5-1 con Parrinello; ad un minuto dalla fine, gli ospiti vanno a segno con Caruso in scivolata ma l’arbitro fischia la fine della partita su risultato definitivo di 5-2. (A.S. Sensation C5)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Futura Energia Soverato pronta a tornare sul parquet

Solamente quattro anni fa, nel 2017, la Futura Energia Soverato alzava la Coppa Italia dop…