Home Archivio Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della sesta giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della sesta giornata

23 min. di lettura
0
0

Si è disputata la sesta giornata di campionato in serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Orlando
Orlando

DJANGO BH LOCRI FUTSAL-FILADELFIA CUP 9-4
Marcatori: 9′ Orlando (L), 18′ Cerasia (F), 26′ Orlando (L), 27′ Femia G. (L), 30′ Gnisci (L), 31′ Orlando (L), 33′ Longo G. (L), 35′ Cerasia (F), 45′ Longo A. (L), 49′ Femia G. (L), 54′ Longo G. (L), 55′ Torchia (F), 56′ Mancari (F)
Senza Caruso Francesco, Caruso Giovanni, Bonelli Emanuele e Ruscio Giovanni e con l’esordio da titolare per Valia Giuseppe classe 2000, il Filadelfia Cup cede in casa del Locri. Primo tempo che si conclude 4-1 per i padroni di casa, amaranto avanti al nono con Orlando e ripresi a metà tempo da Cerasia che pareggia con merito. Dopo alcuni errori sottoporta del capitano Mancari e del duo Cerasia -Serratore, il Locri di ripartenza si porta sul 3-1 ancora con Orlando e dopo un minuto con Femia. Nel finale a seguito di un errore in disimpegno di Bilotta, è  Gnisci a punire i vibonesi siglando il 4-1 con cui si va al riposo. Nel secondo tempo il Locri legittima l’ampio vantaggio andando in rete con Orlando e G. Longo che fissano il parziale sul 6-1. Cerasia riduce il divario ma A. Longo, Femia e G. Longo colpiscono implacabilmente mettendo grande differenza tra le due squadre. Nel finale servono solo per le statistiche le reti di Torchia e Mancari per il definitivo 9-4. 

Simari
Simari

FIVE FALERNA-SENSATION C5 2-8

Marcatori: 1’ Simari, 8’ Minieri (FF), 29’ Totino, 30’ Belfiore (FF), 30’+2 Simari, 32’ Minieri, 39’ Cremona, 43’ Parrinello, 56’ Simari, 58’ Cremona
La sesta giornata costa la prima panchina del girone B al tecnico del Five Falerna, M. Trimboli, uscito nuovamente sconfitto sul sintetico di casa per opera del Sensation C5. Tutto sommato il primo tempo era apparso fin dai primi calci piuttosto equilibrato: ospiti che passano in vantaggio per tre volte e padroni di casa che accorciano puntualmente le distanze chiudendo la prima frazione sul 2-3. Come spesso si è potuto riscontrare nelle precedenti gare, è il secondo tempo il punto debole dei gialloblu falernesi i quali, scarichi e spenti, apparecchiano la goleada all’ospite quasi in maniera impotente. Poche le vere conclusioni da analizzare, a parte il legno colpito da ambo le compagini. 2-8 il finale. (Ufficio Stampa Five Falerna)

FUTSAL ROSARNO-ROMBIOLO C5 7-3
Marcatori: 2′ Caparrotta (Rom) 5′ Fazzari D. (Ros), 25′ Puccio (Ros); 34′ Cannizzaro (Ros), 47′ Porretta P. (Rom), 49′ Fazzari F. (Ros), 52′ Raso (Ros), 52′ Callipo (Rom), 54′ Puccio (Ros), 60′ Zito (Ros)

Futsal Rosarno
Futsal Rosarno

Ritorna alla vittoria la Futsal Rosarno al cospetto di un buon Rombiolo che ha saputo mettere in difficoltà la formazione di casa soprattutto nella prima frazione dove ha creato alcune occasioni pericolose rispondendo ai contrattacchi dei padroni di casa, ma nel secondo tempo il Futsal Rosarno gioca con astuzia ed esperienza e fa suo il risultato che regala punti importanti in vista della trasferta della settimana prossima in casa del Polistena C/5. Parte bene il Rombiolo che al 2’ passa in vantaggio con Caparrotta che da posizione centrale all’altezza del tiro libero spara un siluro alla destra di Pileio che nulla può fare per evitare il gol. Ospiti ancora pericolosi con Callipo che dal limite calcia di potenza e l’estremo difensore rosarnese respinge a lato, e sulla respinta riparte Fazzari D. che percorre in piena libertà quasi 25 metri e beffa il portiere con un colpo sotto piazzato ala destra del giovane Petrolo. Dopo alcune occasioni pericolose da parte dei biancoblu con Lo Schiavo, Porretta e Pondaco dove vengono tutte neutralizzate da un’insuperabile Pileio che mantiene in gara i padroni di casa che passano in vantaggio al 24’ con Puccio che su un passaggio di capitan Cannizzaro, conclude sul primo palo cogliendo di sorpresa il portiere ospite, e chiudere di fatto la prima frazione con il Rosarno in vantaggio per 2-1. Nella ripresa la gara si accende e il Futsal Rosarno inizia a giocare meglio e al primo minuto si trova la palla del 3-1 tra i piedi di Fazzari G. che dal limite calcia di potenza sulla traversa. Ma al 35’ ci pensa Cannizzaro a trovare il gol appoggiando di testa la sfera in rete dopo il tiro di Puccio che viene deviato da un difensore ospite prima di finire sulla testa di Cannizzaro che stacca in rete. Non si dà per vinto il Rombiolo che continua a giocare e trovare il gol per riaprire i giochi ed è ancora Caparrotta a concludere in porta ma ancora una volta Pileio si trova al posto giusto al momento giusto. Giunti al 48’ arriva la rete che riapre il match di Porretta che dal limite calcia con potenza e precisione lasciando il portiere avversario sul posto. Ancora gli ospiti in attacco un minuto più tardi che si divorano il gol del pari con Lo Schiavo che calcia a colpo sicuro sul passaggio di Callipo, ma ancora una volta decisivo Pileio che respinge come una scheggia dalla parte opposta arriva Porretta anch’esso calciando a botta sicura ma Raso nega la gioia del gol con un’entrata in scivolata. Al 50’ arriva la rete di Fazzari F. che dalla fascia sinistra sforna un diagonale preciso sul secondo palo dove Cirello non ci arriva. Rincara la dose un minuto più tardi Raso che in uno due con Fazzari F. fa la sfonda all’ultimo rosarnese che dal limite la piazza in rete. Tenta di accorciare nuovamente le distanze il Rombiolo con Callipo che dal limite punisce la retroguardia biancorossa. Ma nei cinque minuti finali ci pensano Puccio e Zito a chiudere definitivamente il match e regalare tre punti importanti alla Futsal Rosarno che sale al 3° posto a meno 5 ad una settimana dal derby contro il Polistena C/5. (A.S. Futsal Rosarno)

AURORA GALLICO-LUDOS 2-4
Marcatori: 2′ Minniti (L) 12′ e 14′ Spanò (L) 15′ Branca (A) 32′ Malavenda (L) 44′ Modafferi A. (A)

Festa Ludos
Festa Ludos

Prima sconfitta stagionale per l’Aurora Gallico che cade tra le mura amiche al cospetto di una solida Ludos, abile a capitalizzare nel migliore dei modi le occasioni concesse dai gialloneri. Partita maschia e dall’alto tasso agonistico quella andata in scena all’Aster di Gallico, con gli ospiti che partono meglio dei padroni di casa creando subito pericolose azioni da rete. Pur sbagliando l’approccio, l’Aurora ha la possibilità di passare in vantaggio, ma il filtrante di Nava per De Giovanni è intercettato dalla difesa avversaria. Sul capovolgimento di fronte, Minniti trova lo spiraglio giusto per battere Arrigo e piegare a proprio favore l’incontro. La Ludos approfitta del momento propizio e, nel giro di cinque minuti, piazza un tremendo uno-due che stordisce l’Aurora. I gialloneri, però, hanno il merito di non disunirsi e, prima dell’intervallo, trovano l’1-3 con Branca, abile a girare in rete l’assist di Modafferi. Nella ripresa l’Aurora prova ad imporre il proprio ritmo ma subisce il poker di Malavenda, bravo a prendere in controtempo Arrigo e a riportare a 3 i gol di vantaggio. A questo punto, i padroni di casa si riversano nella metà campo avversaria, colpendo nel giro di dieci minuti ben tre pali e trovando il punto del 2-4 con il solito Modafferi Antonino. La Ludos gioca in contropiede e solo il montante salva Arrigo su un fulmineo contropiede che avrebbe potuto chiudere definitivamente l’incontro. Nel finale l’Aurora gioca la carta del portiere di movimento ma sfiora solamente il gol del 3-4, consegnando di fatto alla Ludos l’intera posta in palio. (A.S. Aurora Gallico)

REGGIO FC-CITTA’ DI LAZZARO 3-0
Marcatori: Laurendi, 2 Mazzei (R)

Laurendi
Laurendi

Settimana difficile quella trascorsa in casa bianco azzurra che, dopo un duro faccia a faccia giocatori mister, ritorna a dimostrare sul campo quello che aveva fatto nelle prime giornate. Con un secco tre a zero nel primo tempo ed una prestazione superlativa nel secondo, la Reggio F.C. porta a casa i tre punti e rimane nella scia delle squadre che occupano i primi posti. Un grande Laurendi, doppietta, ed un superlativo Casile, oggi capitano, senza togliere nulla agli altri componenti della squadra, sin dai primi minuti mettono in campo tutta la voglia di vincere accumulata nelle precedenti giornate dove la mancanza di punti e di gioco avevano minato la forza dell’intero gruppo. Pronti via e Laurendi con un uno due da fuori area, porta in vantaggio i suoi che molto attentamente riescono a respingere la rabbia del Città di Lazzaro, squadra ben messa in campo da chi questo gioco lo conosce e lo insegna molto bene, mister Sandro D’Arrigo. A completare il tris ci pensa Mazzei che pronto sul secondo palo insacca su invito di un ritrovato Santoro. Nel secondo tempo i padroni di casa si difendono con molta attenzione e riescono a respingere tutti gli attacchi degli ospiti che avrebbero meritato la rete della bandiera. Al fischio finale grande gioia in casa della squadra del Presidente Girella che inaugura la nuova struttura (PalaBoccioni) con una vittoria di cuore e di squadra, vittoria che tutti quanti dedicano ad un grande giocatore, un grande uomo ed oggi capitano, con il numero dodici signori e signori Nino Casile, il quale non ha bisogno di alcuna presentazione, che oggi per l’ultima volta ha vestito la maglia della Reggio F.C., in quanto per motivi di lavoro lascerà la città di Reggio Calabria. Al giocatore da parte della dirigenza, dei compagni e di tutti i tifosi, che oggi più volte a gran voce hanno scandito il suo nome, vanno i migliori auguri e un immenso grazie: Nino Casile uno di noi, ora e sempre!!! Personalmente, a firma Natty Politi, mi mancherà chi per me è oltre un giocatore, è quel fratello che non ho avuto: “ciao Ninì, di me non ti libererai mai, ti voglio bene“. (A.S. Reggio FC)

Simari
Simari

VIBO C5-POL. MOLOCHIESE 4-2
Marcatori: Taverna (PM) Catania (V) Luci (PM) Mandarano (V) Simari (V) Mandarano rig. (V)
Partita combattuta che si decide nei minuti finali a favore della padroni di casa. Vibo che parte con il quintetto iniziale composto da: Ramondino, Fortuna, Catania, Simari e Mandarano (faranno parte dell’ incontro anche Briga, Isaia, Soranna e Lopez). Gli ospiti vanno due volte in vantaggio ma vengono raggiunti la prima volta da Catania e poi da Mandarano e così si va la riposo con il risultato di 2-2. Nel secondo tempo Vibo attacca perché vuole i tre punti a tutti i costi e gli ospiti agiscono di rimessa. Mandarano sbaglia un tiro libero (parato dal portiere) ma è capitano Simari a portare sul 3-2 la Vibo C5 fino a quando Mandarano si conquista un calcio di rigore che lui stesso trasforma fissando il risultato sul 4 a 2 con il quale si conclude l’ incontro. (A.S. Vibo C5)

FUTSAL CLUB FILADELFIA-POLISTENA C5 5-11
Marcatori: 2 D. Carchedi, Bilotta, Dastoli, Villelli (FC) 5 Politanò, 4 Cosoleto, 2 Oliva (P)

Politanò
Politanò

Di fronte ad un numeroso pubblico arriva al Palabarone il Polistena schiacciasassi del campionato. Il compito arduo di fermare la loro corsa è riservato alla Futsal. Futsal che inizia molto bene la partita creando pericoli e non concedendo nulla alla capolista anzi l’occasione più ghiotta è sui piedi di Buccinnà che da solo calcia fuori. Polistena risponde con un grande azione in velocità che esce fuori di poco. Entra Carchedi che si rende più volte pericoloso ma il Polistena da grande squadra segna alla seconda occasione e fa pendere la bilancia dalla sua parte. Partita che diventa in discesa per la squadra ospite che in contropiede sfrutta gli spazi e va a segnare nei minuti successivi altri tre gol che chiudono la gara già nella prima frazione anche se ad un minuto dal termine Carchedi segna il rigore della speranza in vista del secondo tempo. Speranza che viene subito spezzata ad inizio ripresa col il gol ospite del 5-1. Per la Futsal che aveva comunque iniziato bene anche la seconda parte è una mazzata e Mr Rondinelli decide di dare una scossa alla squadra inserendo il quinto uomo di movimento, mossa azzardata contro una squadra forte ed esperta, che infatti si rivela controproducente visto che il Polistena segnerà con estrema facilità a porta libera e che consegna alla partita un risultato ampio e severo rovinando quello che di buono si era visto in campo. Partita che scivola così sull’11-5. (A.S. Futsal Club Filadelfia)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

B: Il Catanzaro Futsal corona il sogno e centra la promozione in A2

Giocato questo pomeriggio il recupero del ventiseiesimo ed ultimo turno del girone H di se…