Home Archivio Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della tredicesima giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti della tredicesima giornata

32 min. di lettura
0
0

Si è disputata la tredicesima giornata di campionato in serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Entrata in campo
Entrata in campo

CITTA’ DI LAZZARO-SENSATION C5 0-3
Marcatori: 4’ Simari, 12’ e 21’ S. Minnella
Non porta bene il ritorno al polivalente alla formazione del presidente Tripodi. Tanto il possesso di palla che, però, non ha portato a nulla di concreto. Gli ospiti, dal canto loro, hanno mostrato una notevole capacità a concretizzare le poche occasioni capitate. Il tre a zero matura nella prima frazione di gioco. Nella ripresa gli assalti di Modafferi e compagni non cambiano il risultato. Adesso la Pausa natalizia. Ripresa del campionato a Locri, il 14 gennaio, con la prima giornata del girone di ritorno. (A.S. Città di Lazzaro)

Festa Futsal
Festa Futsal

FUTSAL CLUB FILADELFIA-FILADELFIA CUP 6-4
Marcatori: 6’ Buccinnà (FCF), 8’ Mancari (FC), 18’ Buccinnà (FCF), 31’ Bilotta (FC), 32’ Serratore (FC), 35’ Buccinnà (FCF), 36’ D. Carchedi (FCF), 52’ Bilotta (FC), 57’ Panzarella (FCF), 60’ Carchedi (FCF)
Grande cornice di pubblico al Palabarone per questo atteso derby. Squadre che si temono e partono lentamente. Subito Panzarella scalda le mani a Bonelli, risponde il Cup con Mancari su punizione. Partita che si accende, poco dopo straordinario uno-due Procopio-Buccinnà e palla in rete. Reazione Cup subito dopo con Mancari che su punizione mette dentro di potenza dopo la respinta del portiere. Futsal che sembra sentire di più la partita e non gioca ai soliti ritmi, si affida alle giocate dei singoli. Carchedi impegna due volte Bonelli, poi Procopio sbaglia clamorosamente ad un metro dalla linea. Ma ci pensa Buccinnà a far esultare i tifosi con un gran gol, salta il difensore e mette in rete con un delizioso tocco. Gara d’ora in poi molto tesa con le squadre che si equivalgono e regna l’equilibrio fino alla fine della prima frazione che premia la squadra di Mr. Rondinelli. Secondo tempo con avvio choc per la Futsal che si trova in pochi minuti sotto. Prima Bilotta segna aiutato dalla deviazione dei difensori biancoblu e poi Serratore trova l’angolino con un gran tiro sul secondo palo. Cup continua ad attaccare, Ruscio colpisce la traversa. Cerca di riprendersi la Futsal con Buccinnà che sfiora il gol. Gol che è solo rimandato di poco, su una palla intercettata ripartenza classica e Procopio confeziona un cioccolatino per Buccinnà che non sbaglia. Parità che dura pochissimo visto che Carchedi trafigge Bonelli da lontano. Carchedi prima e Panzarella poi provano ancora ad allungare il passivo ma Bonelli vola a deviare in angolo. Cup prova a farsi di nuovo vivo ma Bonelli E. non inquadra la porta da ottima posizione. Finale di partita da urlo. Cup tutto in avanti sfiora il gol ma è Bilotta a chiudere il triangolo con Cerasia e fa pari. Occasione subito dopo per Cerasia che sbaglia ad un passo dalla linea. Prova a rifarsi Cerasia ma Michienzi dice no. Futsal non ci sta con Panzarella che colpisce il palo, Bilotta T. prova la gran giocata salta due uomini ma mette fuori sul più bello. A due minuti dalla fine Panzarella fa espodere i suoi tifosi con un gran gol, salta Bilotta e mette nell’angolo. Cup disperato prova col quinto uomo ma Carchedi chiude i conti sul 6-4. Futsal anche se non in gran giornata si porta a casa il derby e vola spedito nelle zone nobili della classifica. Per il Cup nuovo rammarico per aver perso nonostante un’altra buona gara, ma proprio da queste due gare deve ripartire. Si chiude cosi un girone d’andata ottimo per i leoni e deludente per le vespe. (A.S. F.C. Filadelfia)

G. Fazzari
G. Fazzari

FUTSAL ROSARNO-VIBO C5 6-2
Marcatori: 3 G. Fazzari, F. Fazzari, Limuti, Puccio (FR) 2 Mandarano (V)
Nel Friday Night va di scena la sfida tra Futsal Rosarno e Vibo C/5, dove i ragazzi di mister Malvaso centrano la vittoria col risultato di 6-2, dominando il match per ben 45 minuti dove gli ospiti hanno cercato di trovare la via del gol ma uno straordinario Garruzzo para l’impossibile togliendo anche le mosche. I padroni di casa partono subito forte e nei primi 5 minuti vanno in vantaggio di due gol con una doppietta di Fazzari G. la prima con un siluro dal limite dopo l’assist di Cannizzaro, e la seconda entrando in scivolata su una palla messa al centro da Zito. Dopo questo doppio colpo basso il Vibo cerca di reagire ma Garruzzo nega la gioia del gol in molte occasioni. Il Futsal Rosarno ritorna all’attacco al quarto d’ora e su una ripartenza di Fazzari F., serve Fazzari G. che dall’altezza del tiro libero colpisce di potenza il pallone che va a sbattere contro il palo. Ma al 20’ arriva la terza rete del Rosarno con Limuti che con una ripartenza dalla propria trequarti supera con un doppio passo un avversario si porta sulla destra e dal limite calcia un siluro che va a finire sotto l’incrocio dei pali. Esce di nuovo allo scoperto il Vibo con Soranna che dal dischetto del tiro libero calcia di potenza colpendo in pieno la traversa. Ma a pochi minuti dallo scadere della prima frazione arriva la rete del 4-0 firmata ancora da Fazzari G., che su uno schema di calcio d’angolo iniziato da Fazzari F. dal limite piazza un tiro preciso all’angolino sinistro lasciando sul posto il portiere avversario. Nella ripresa prova a trovare in molti modi il gol la squadra di mister Lo Bianco ma nulla da fare per Mandarano e cmpagni che si trovano un Garruzzo in giornata e al duo Fazzari G. e Cannizzaro a bloccare qualsiasi tentativo di andare a segno, e al 43’ arriva la rete del 5-0 a favore dei padroni di casa con Fazzari F., che dopo essere stato servito da Cannizzaro avendo recuperato palla a centrocampo, serve sulla sinistra il pivot bianconero che calcia in diagonale sul secondo palo. Avendo il risultato in cassaforte il Futsal Rosarno si rilassa e il Vibo ne approfitta con Mandarano che al 48’ colpisce il palo dal limite dopo essere stata deviata da Garruzzo, al 50’ ancora lui servito con un pallone a campanile da Policaro va a botta sicura di testa e ancora Garruzzo da terra mantiene la porta inviolata con una respinta con i pugni in tuffo, negando il gol ai biancoblu. Solo dopo 55’ minuti Mandarano riesce a segnare in occasione di una ripartenza di Soranna va a chiudere il passaggio sul secondo palo. Sempre Mandarano trova la rete del 5-2 con una rete simile alla precedente, ma al 59’ Puccio chiude il match con un’azione da solista che supera due avversari e la mette in rete dal limite. Dunque vittoria importante per Cannizzaro e compagni che possono dormire sonni tranquilli per questo ultimo appuntamento del 2016. (A.S. Futsal Rosarno)

Locri oggi
Locri oggi

DJANGO BH LOCRI FUTSAL-FIVE FALERNA 11-3
Marcatori: 2′ Longo G. (L), 10′ Franco (L), 15′ Gnisci (L), 19′ Marando (L), 26′ Grandinetti (F), 32′ Franco (L), 35′ Careri (F), 37′ Gnisci (L), 40′ Mantuano (F), 41′ Longo G. (L), 42′ Palumbo (L), 52′ Bartolo G. (L), 54′ Marando (L), 58′ Tedesco (L)
Partita a senso unico quella tra il Django BH Locri Futsal ed il fanalino di coda del Five Falerna; gli amaranto di casa sono padroni del campo e nei primi 20′ minuti del match mettono una seria ipoteca sul risultato finale portandosi sul 4-0 senza concedere grandi occasioni agli ospiti. Nei minuti finali della prima frazione il Five Falerna realizza la prima rete e prima dell’intervallo crea qualche grattacapo ai locali ma Benvenuto è sempre attento. La ripresa Inizia con un doppio botta e risposta che portano il risultato sul 6-3; nei restanti 15′ della ripresa gli ospiti provano il portiere di movimento che non da i suoi frutti, grazie ad una buona difesa degli uomini di Mister Coluccio ed alle parate del sempre attento Audino, e subisce altri cinque goal chiudendo il match sull’11-3. A differenza della settimana scorsa, ottima la direzione di gara del Sig. Trapasso. (A.S. Django Bh Locri)

Polistena C5
Polistena C5

POLISTENA C5-POLISPORTIVA MOLOCHIESE 9-2
Marcatori: 7’ Insana, 15’ Oliva, 16’ Spanò, 24’ Taverna (PM) 26’ Pillari (PM) 32’ Insana, 34’ Cannatà, 39’ Insana, 46’ Politanò, 51’ Spanò, 54’ Auddino
Un freddo pungente accompagna l’ultimo match del girone di andata, Polistena C5 e Polisportiva Molochiese si affrontano per la prima volta nonostante i calcettisti in campo abbiano dato vita in passato ad avvincenti incontri sempre nel massimo del rispetto e fair play. La Polisportiva Molochiese orfana di molti uomini chiave nulla può contro un Polistena determinato a centrare il 12° successo. Arbitro dell’incontro la bravissima Cristina Contartese. Parte subito forte il Polistena C5 che dal primo minuto vuole tenere in mano le redini della partita ma che trova anche una Molochiese molto ben organizzata in fase difensiva e tampona gli attacchi di Foti e compagni. Al minuto 7 è il capitano Insana a siglare il vantaggio polistenese grazie ad un assist del solito Foti; dopo 8 minuti raddoppia Oliva e dopo ancora Spanò sigla il 3 a 0; la Polisportiva non si scompone, attende pazientemente e con Luca Taverna prima e Giuseppe Zinighì dopo, accorcia le distanze mandando le due squadre nello spogliatoio sul risultato di 3 a 2. Secondo tempo tutto di marce rossoverde con la squadra di Spanò che riprende coscienza e inizia a macinare gioco; ancora Insana fa 4-2; dopo appena 2 minuti tocca a Cannatà siglare il quinto gol e dinuovo Insana, Politanò, Spanò e il fuoriquota Marco Auddino chiudono definitivamente l’incontro. Complimenti ad entrambe le squadre per il Fair Play dimostrato in campo; la Polisportiva, sino ad oggi ha sempre dimostrato grande carattere, nonostante le molte sconfitte è una squadra che sa stare in partita, prova ne è che molte sconfitte sono arrivate solo sul finale tenendo testa a chiunque, ha bisogno di punti per risalire la classifica, è un ottima squadra e mister Cucinotta saprà certamente ridare il giusto slancio. Per il Polistena C5 parlano i numeri, chiude questo girone di andata in testa alla classifica con 36 punti sui 39 a disposizione, raggiunge la Final Four. 18 partite giocate, 17 vittorie e 1 sconfitta, 124 gol fatti, 57 subiti. (A.S. Polistena C5)

Ingresso in campo
Ingresso in campo

REGGIO FC-AURORA GALLICO 2-2
Marcatori: A. Modafferi (AG) 2 Mazzei (R) Condello (AG)
Un pareggio che, alla fine, accontenta tutte e due le squadre… forse!!! Primo tempo con i padroni di casa che impostano il gioco e gli ospiti che ripartono in contropiede. Da un calcio d’angolo l’Aurora, complice la difesa della Reggio F.C. piazzata male, passa in vantaggio con Modafferi Antonino chiudendo un primo tempo povero di emozioni ed avaro di occasioni. Nel secondo tempo partono forte i biancoazzurri che con una doppietta di Mazzei, in due minuti, capovolgono il risultato. A questo punto la squadra di mister Branca, oggi grande ex, ha la colpa di abbassare troppo il baricentro e da una ripartenza Condello, lasciato inspiegabilmente solo sul secondo, pareggia i conti. A questo punto gli ospiti, complice la stanchezza e la panchina corta (out per tutto il campionato Davide Santoro e Filippo Amedeo ancora fuori per problemi alla schiena, scusate se è poco), credono nella vittoria e più di una volta non riescono a concretizzare la superiorità numerica in contropiede. Alla fine,come già detto, un pari che accontenta tutti… forse!!! L’Aurora Gallico si dimostra matricola ancora una volta terribile che da qui alla fine riuscirà a dire la sua per un piazzamento nelle zone che contano; la Reggio F.C., sicuramente, non è più la squadra che era stata allestita ad inizio stagione, vuoi la partenza per motivi di lavoro di Nino Casile, vuoi l’assenza forzata per quest’anno di Davide Santoro, ma le tante sorprese nei giocatori che da inizio campionato ad oggi si sono scoperte riusciranno a tenere alto il nome della squadra fino alla fine del campionato. La dirigenza, il mister con tutti i giocatori ed i tifosi augurano alla redazione ed a tutte le squadre calabresi un felice Natale ed un ottimo 2017. (A.S. Reggio FC)

Rombiolo oggi
Rombiolo oggi

ROMBIOLO C5-LUDOS 3-6
Marcatori: 10’ Lo Schiavo (R) 12’ Minniti (L) 15’ Lo Schiavo (R) 28’ Spanò (L) 43’, 47’ Barreca (L) 56’ Minniti (L) 29’ Lo Schiavo (R)
Bellissima partita oggi al Polivalente San Nicola, dove il Rombiolo ha ospitato la squadra reggina terza forza del campionato. Il Rombiolo reduce da due consecutive vittorie, importantissime in chiave salvezza, deve arrendersi alla più quotata Ludus che punta al vertice del campionato. In campo, non si è notata affatto la differenza di punti in classifica, partita molto equilibrata a dispetto del risultato finale.  La partita si può semplicemente riassumere con un Rombiolo padrone del campo nel primo tempo e Ludos capace di vincere lo scontro nella ripresa. La cronaca dell’incontro si apre, quindi, con un Rombiolo voglioso di salire in classifica e approfittare, vincendo,  delle sconfitte delle avversarie nello scontro diretto per la permanenza della categoria. Le prime azioni sono tutte di marca rombiolese che si scontra subito con il portiere reggino Tiziano, che alla fine risulterà uno dei protagonisti dell’incontro, se non il migliore con le sue innumerevoli parate. Come detto, la carica per la squadra di casa la suona Lo Schiavo, che dopo aver impensierito il portiere ospite in due occasioni, al 10’ lo trafigge inesorabilmente a conclusione di una bella azione manovrata in velocità con assist decisivo di Caparrotta. Il gol del Rombiolo, sveglia i ragazzi reggini che incominciano a sciolinare un buon gioco con giro palla veloci che mettono in difficoltà i ragazzi di mister Maccarone. Passano due minuti e al 12’ la Ludos pareggia su azione confusa in area rombiolese, con il pallone toccato da  Minniti che si infila in rete dopo un rimpallo dopo lo scontro con il portiere Zappia. Il Rombiolo comunque non accusa il colpo e continua a tenere il pallino del gioco. Il pubblico accorso sugli spalti, nonostante il freddo pungente, apprezza molto. Arriva così la seconda rete del Rombiolo ancora con l’indomabile Lo Schiavo che trafigge Tiziano con un bolide sotto la traversa su assist di Pondaco. La partita si gioca da una all’altra porta e i portieri diventano i protagonisti di questa fase di gioco, comunque con un predominio netto del Rombiolo come azioni pericolose. Si arriva così al 27’ quando viene negato dall’arbitro dell’incontro un clamoroso rigore. Su azione insistita del Rombiolo, Caparrotta salta il portiere ospite e porge il pallone a Lo Schiavo che tira verso la porta vuota, un giocatore reggino nell’intento di parare con il petto il pallone lo tocca in modo evidente con il braccio, parando di fatti un gol già fatto. L’arbitro, incomprensibilmente, assegna solo un tiro d’angolo al Rombiolo. E qui forse cambiano le sorti dell’incontro, perchè dal possibile 3 a 1 per il Rombiolo, arriva invece il pari della Ludos al 28’ con Spanò che approfitta di una disattenzione difensiva della squadra di casa, ancora visibilmente frastornata dalla mancata assegnazione del rigore. Prima del duplice fischio dell’arbitro, comunque il Rombiolo va vicinissimo al nuovo vantaggio, ma Pondaco al 30’ non arriva a toccare il pallone da pochi centimetri dalla linea di porta. La ripresa, come detto è nettamente appannaggio della Ludos, anche se le prime azioni delle ripresa sono di marca casalinga. Sopratutto è Mazza ad andare vicinissimo al vantaggio al 40’ quando prima salta il portiere ospite ma dopo si vede respingere dallo stesso il tiro a colpo sicuro con la porta sguarnita.  Al 43’ passa la Ludos su azione da calcio di punizione, contestata dai rombiolesi, con Barreca che trafigge l’incolpevole Zappia. Passano quattro minuti e lo stesso Barreca realizza la sua personale doppietta al 47’ con una conclusione sotto porta al termine di una bella azione d’attacco. Il Rombiolo prova a reagire, ma sbatte sempre sui guantoni dell’ottimo Tiziano. Ci provano Pondaco due volte e Porretta Pietro ma il risultato non cambia. La partita si trascina verso la fine con la Ludos che mantiene il controllo del campo. Cosi al 56’ Minniti realizza la quinta rete con un bel tiro ad incrociare che batte Zappia. Al 58’ accorcia ancora Lo Schiavo per il Rombiolo su tiro libero, ma al 60’ D’Amico per la Ludos chiude i conti ed il macth. La Ludos alla fine può festeggiare questa importante vittoria per il prosieguo nei vertici alti della classifica. Per il Rombiolo invece resta l’ottima prestazione contro una squadra sulla carta più forte. I risultati sicuramente, vedendo come giocano i ragazzi di mister Maccarrone, arriveranno nel girone di ritorno, dove si deve puntare all’obbiettivo di inizio stagione, la salvezza.  Non rimane che aspettare un mese, perchè ora il campionato si ferma per le festività natalizie. L’appuntamento sarà per il 14 gennaio quando al Rombiolo farà visita la Sensation Profumerie squadra che occupa la seconda posizione in classifica. Un rientro per i rombiolesi niente male. La società tutta dell’ASD ROMBIOLO CALCIO A 5 (Dirigenti, Mister e Calciatori) approfittano dell’occasione per augurare Buone Feste a tutte le altre squadre del girone e alle testate giornalistiche che ottimamente e con tanti sacrifici danno lustro a questo sport.  (A.S. Pasquale Maiorano)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

B: Il Catanzaro Futsal corona il sogno e centra la promozione in A2

Giocato questo pomeriggio il recupero del ventiseiesimo ed ultimo turno del girone H di se…