Home Archivio Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti dell’ottava giornata

Serie C2 gir. B: risultati, marcatori e commenti dell’ottava giornata

24 min. di lettura
0
0

Si è disputata l’ottava giornata di campionato in serie C2 girone B, di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

Ingresso in campo
Ingresso in campo

AURORA GALLICO-CITTA’ DI LAZZARO 4-1
Marcatori: 2 Modafferi A., Nava, Iannò (AG), Nelo (CL)
Dopo due sconfitte consecutive, torna alla vittoria la Pgs Aurora Gallico e lo fa nel modo più convincente possibile. Il 4-1 rifilato al Lazzaro non lascia dubbi sull’andamento del match, dominato dai gialloneri che, solo nel finale, vedono svanire la possibilità di chiudere l’incontro con la porta inviolata. Mister Notaro ritrova la squadra delle prime cinque partite: solida, volitiva e cinica, con un Modafferi sempre sugli scudi. Passano cinque minuti e l’Aurora è già avanti 3-0, senza lasciare al Lazzaro la benché minima possibilità di reagire. Nava e la doppietta del solito Modafferi (20° gol in 8 gare) mettono in discesa la gara per i gialloneri che potrebbero dilagare con le occasioni sciupate da Marzo e Branca. Nella ripresa, il Lazzaro parte forte ma l’Aurora gestisce al meglio il furore degli avversari, trovando anche il poker con Iannò, abile a sfruttare al meglio una punizione dal limite. Con il risultato in cassaforte, i padroni di casa giocano con notevole tranquillità, sfiorando nuovamente la rete prima con Modafferi e poi con la coppia Branca-Fiumanò. Il risultato però non cambia fino al termine dell’incontro, quando a un minuto dalla fine, Nelo trova il gol della bandiera che fissa il definitivo punteggio sul 4-1. (A.S. Aurora Gallico)

Minniti
Minniti

FILADELFIA CUP-LUDOS 7-10
Marcatori: 1′ Caruso (F) 2′ Serratore (F) 7′ Cerasia (F) 15′ Minniti, 19′ Ubaldini, 23′ Malavenda, 29′ Bilotta (F) 32′ Minniti, 38′ Bilotta (F) 43′ Malavenda, 45′ Minniti, 48′ Minniti, 49′ Minniti, 50′ Mancari (F), 52′ Billotta (F) 58′ Polimeni, 62′ Ubaldini
Testacoda al Palabarone dove il pubblico assiste ad un avvio super dei padroni di casa che segnano con Serratore S. in mischia dopo una punizione di Bilotta. Subito dopo ancora Bilotta lancia Serratore che di testa anticipa il portiere e mette dentro. Inizio choc per la capolista che reagisce subito ma prima Bilotta salva in scivolata e poi Fruci evita il gol. Riprende ad attaccare il Cup che sfrutta lo choc iniziale ospite e va a segnare con Cerasia che con una gran girata mette dentro. Non ci sta la Ludos che cerca di riordinare le idee e prendere in mano la situazione. Attaccano gli amaranto che mettono alle corde il Cup, Fruci salva due volte ma sulla respinta nulla può dopo una grande girata dell’attaccante. Riapre la gara la Ludos che ci crede e segna su deviazione dopo un tiro da lontano. Si scaldano gli animi e la partita diventa aggressiva con molti falli da una parte e dall’altra, su uno di questi Bilotta segna da tiro libero il gol che porta il Cup sul doppio vantaggio. Ultimi minuti di forcing della Ludos che spaventa Fruci colpendo due volte la traversa. Secondo tempo che inizia male per il Cup che subisce il gol che accorcia le distanze dopo la respinta della traversa. Non si scompone il Cup che riesce subito dopo a segnare il gol sempre con la premiata ditta Bilotta-Serratore. Tutto da rifare per la Ludos che ricomincia ad attaccare, Fruci salva ancora i suoi, poi Cerasia sbaglia davanti alla porta mancando il pallone che poteva mettere al sicuro la gara. Ludos ringrazia e approfitta del regalo. Fruci ancora è attento ma si arrende al tiro da lontano che tocca il palo ed entra in rete. Sotto assedio il Cup non resiste e capitola ancora sotto i colpi degli amaranto. La reazione delle vespe è affidata a Cerasia ma il portiere respinge in angolo. Ludos vuole chiudere la gara ma sbaglia clamorosamente, Mancari risponde ma la palla esce fuori di poco. Cup attacca ma si espone ai contropiedi ospiti che allungano ancora. Gara che si chiude definitivamente con un altro gol dei reggini, Mancari prova a dare un senso al finale segnando, ma la Ludos la chiude di nuovo. A due min dalla fine c’è spazio per il gol di Bilotta e della Ludos che porta a casa i 3 punti. E’ stato sicuramente un buon Cup rispetto alle ultime uscite casalinghe, ma contro un avversario forte non è bastato. Ci si augura di vedere un Cup così anche con avversari di pari livello e solo così arriveranno i punti. I soliti errori difensivi e qualche cambio discutibile vanno registrati, ma la buona prestazione per determinazione e grinta c’è stata. (A.S. Filadelfia Cup)

FIVE FALERNA-ROMBIOLO C5 4-4
Marcatori: 5′ Minieri (F) 24′ Politano (F) 34′, 35′, 40′ Lo Schiavo (R) 43′ De Cario (F) 45′ Mazza (R) 55′ De Cario (F)

Panzarella
Panzarella

FUTSAL ROSARNO-FUTSAL CLUB FILADELFIA 8-9
Marcatori: 4′ Fazzari F. (R) 11′ Carchedi (FC) 13′ Fazzari D. (R) 24′ Bilotta (FC) 27′ Puccio (R) 28′, 30′ Panzarella (FC) 33′ Fazzari G. (R) 36′ Panzarella (FC) 38′ Fazzari F. (R) 41′ Zito (R), 47′ Buccinnà (FC) 49′ Carrozza (R) 50′ Fazzari D. (R) 53′ Bilotta (FC) 56′ aut. Raso (FC), 61′ Procopio (FC)
Dopo la storica impresa di sabato scorso in casa del Polistena C/5, la Futsal Rosarno cade tra il proprio pubblico contro un volenteroso Futsal Club Filadelfia, che ci ha creduto fino alla fine e proprio a pochi secondi dal termine trova il gol vittoria grazie a Procopio. Mentre prima sconfitta interna per il Futsal Rosarno che non perdeva da molto tempo ormai, ed oggi ne ha giovato di questo risultato la squadra allenata da Rondinelli che con voglia e grinta ha messo in difficoltà i padroni di casa per tutti i 60 minuti lasciandoli col fiato sospeso tutto il pubblico. Dopo una partenza molto equilibrata dove al vantaggio dei bianconeri rispondevano gli ospiti, il Futsal Filadelfia chiude il match in vantaggio con una doppietta di Panzarella. Nella ripresa prova a reagire la squadra di mister Malvaso che trova il pari con Fazzari G., migliore in campo della Futsal Rosarno, con un bel calcio di punizione forte e preciso che beffa il portiere, gli ospiti non si perdono d’animo e passano nuovamente in vantaggio con Panzarella che schiaccia in rete un passaggio di Carchedi in occasione di un angolo, tenta di ribaltare la situazione il Rosarno con Fazzari F. e Zito, ma Buccinnà riporta il match in parità. Negli ultimi dieci minuti il Futsal Rosarno inizia ad accelerare la manovra e si porta sopra di due gol nello spazio di due minuti con Carrozza e Zangari su ripartenza, ma gli ultimi 5 minuti sono fatali per i padroni di casa che si fanno rimontare on Bilotta e un autogol di Raso ed infine arriva la doccia fredda da parte di Procopio che approfitta di un errore in fase offensiva dei padroni di casa e a tu per tu col portiere il laterale del Filadelfia non sbaglia regalando un’ importante vittoria che fa risalire la china, e alla quale vanno fatti i complimenti perché ha giocato di squadra e a crederci fino alla fine portando un pesantissimo risultato a casa al cospetto di un Futsal Rosarno apparso più strano del solito che non ha nulla a che fare con quella che la settimana scorsa ha vinto il Polistena C/5 alla quale non  sono bastati i miracoli da parte di Pileio a mantenere il risultato a favore dei bianconeri, e dunque per mister Malvaso sarà una settimana tutta da rivedere in vista del prossimo impegno casalingo contro il Locri. (A.S. Futsal Rosarno)

Gnisci
Gnisci

DJANGO BH LOCRI FUTSAL-POLISPORTIVA MOLOCHIESE 3-2
Marcatori: 11′ Gnisci (L) 17′ Minniti (PM) 20′ Zinghini (PM) 21′ G. Longo (L) 44′ Bumbaca (L)
Ancora un vittoria in casa per il Django BH Locri Futsal, che batte per 3-2 una volitiva Molochiese. Le squadre si affrontano a viso aperto con pressione alta e marcatura ad uomo a tutto campo. Prime occasioni per i locali con Orlando ma il centrale locrese si vede prima ribattere il tiro dal portiere ospite e successivamente calcia fuori. Ospiti che provano, con la loro pressione, a tentare di rubare palla per ripartire ma non si rendono mai veramente pericolosi. La partita si sblocca con capitan Gnisci che sfrutta un assist perfetto di Orlando, beffando con un tocco sotto porta l’estremo ospite. Il Locri ha subito la palla per raddoppiare ma il tiro di Bartolo, dopo una grande giocata in mezzo a due avversari, si stampa sul palo; successivamente i locali si rilassano e gli ospiti ne approfittano ribaltando il match in pochi minuti sempre con due ripartenze veloci. Ma immediatamente i locali rimettono il piede sull’acceleratore e pareggiano con Longo che servito da Gnisci batte il portiere in uscita. Il Locri continua a fare gioco ma grazie alla loro pressione gli ospiti portano a chiudere il primo tempo sul risultato di 2-2. Nel secondo tempo i ritmi si abbassano ma il leitmotiv non cambia, i locali cercano di creare gioco e gli ospiti di difendersi e fare male in ripartenza. Nei primi dieci minuti poche occasioni fino a che Bumbaca dopo uno scambio veloce con Gnisci batte da posizione defilata il portiere in uscita portando il risultato sul 3-2. Dopo sale in cattedra l’arbitro che decide di non fischiare più un fallo per i locali, alcuni con scuse dagli ospiti, e tutti per gli ospiti portandoli al sesto allo che però viene calciato fuori. Gnisci ha la palla del doppio vantaggio ma il suo cucchiaio viene salvato sulla linea da un giocatore ospite e sulla ripartenza Benvenuto si supera due volte. Negli ultimi minuti gli ospiti cercano di rendersi pericolosi ma non riescono a creare occasioni; la partita scivola così alla fine dopo due minuti di recupero e si chiude con la meritata vittoria dei locali per 3-2. (A.S. Django Bh Locri futsal)

Cosoleto
Cosoleto

REGGIO FC-POLISTENA C5 0-4
Marcatori: Hutu, 2 Cosoleto, Politanò
Senza se e senza ma, chi vince porta a casa i tre punti, il Polistena, più cinico, torna con una grande vittoria che gli permette di mantenere la testa della classifica. Il risultato finale può fare pensare ad una Reggio Fc sottomessa nel gioco, chi ha visto la partita ha assistito ad un grande primo tempo dove le occasioni per i padroni di casa sono state tante e nitide ma tutte concluse contro un numero uno ospite che non ha bisogno di alcuna presentazione. Primo tempo che ha visto una buona difesa ed un ottima ripartenza dei padroni di casa che più di una volta con Martini, Polimeni, Mazzei e Santoro sarebbero potuti passare in vantaggio, ma, invece, negli ultimi minuti sono gli ospiti a segnare con un lancio lungo del portiere che viene intercettato da Hutu Radu che insacca alla destra di Laiacona. La partita si decide ad inizio secondo tempo dove il Polistena con un uno due micidiale, complice il portiere di casa, firmato Cosoleto mette fine alla gara. I padroni di casa accusano il colpo in maniera inevitabile e giocando la carta del portiere di movimento subiscono la quarta rete da Politanò. Al triplice fischio finale stati d’animo opposti tra le due squadre, grande gioia per i giocatori della piana che festeggiano insieme al loro pubblico una vittoria fondamentale, grossa delusione per i padroni di casa che cercavano l’aggancio. Alla fine, oltre il risultato, la vittoria più bella è stato il chiarimento tra le due società riguardo ad alcune vicessitudini, indirette, dello scorso campionato. (A.S. Reggio FC)

Saluto
Saluto

VIBO C5-SENSATION C5 2-4
Marcatori: 30’+1′ e 33′ Cremona (S) 34′ Marc. Simari (S) 38′ Totino (S) 56′ Simari (V) 62′ Briga (V)
La Sensation Profumerie C5 vince sul campo del Vibo per 4-2: i ragazzi di mister Ierinó tengono botta per quasi 55 minuti senza subire reti. La prima frazione di gioco si stava per concludere a reti bianche, ma dopo svariate occasioni da entrambe le parti, ci pensa Cremona nel primo dei due minuti di recupero, su assist di Simari, a sbloccare il match. Nella ripresa ancora Cremona protagonista: il suo tiro a tu per tu con il portiere sbatte addosso all’estremo difensore e si infila in rete. Sempre in attacco la squadra ospite che con Simari realizza la rete del 3-0. Poco dopo, Totino per la Sensation Profumerie C5 centra il palo, e al 38′ realizza il goal del 4-0. Al 41′ i padroni di casa sprecano un’occasione con Briga che spedisce incredibilmente fuori. Subito, rispondono gli ospiti con un tiro di Cremona che stavolta non concretizza. A pochi minuti dalla fine, il Vibo, dopo svariati tentativi neutralizzati dall’ottimo portiere gioiosano Romeo, realizza il goal del 1-4 con capitan Simari servito su sponda di Briga. Sul finale, i padroni di casa del Vibo Calcio a 5 schierano il portiere di movento e al 62′ accorciano le distanze con Briga, ma il signor Trapasso dice che non c’è più tempo e fischia la fine della gara.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

B: Il Catanzaro Futsal corona il sogno e centra la promozione in A2

Giocato questo pomeriggio il recupero del ventiseiesimo ed ultimo turno del girone H di se…