Home Archivio Sporting Locri, battuta d’arresto contro la capolista

Sporting Locri, battuta d’arresto contro la capolista

8 min. di lettura
0
0

Esce con una sconfitta, nonostante una prestazione di altissimo livello, lo Sporting Locri, che si arrende alla capolista Olimpus Roma solo negli ultimi due minuti di gioco. Servivano punti per il morale, per la classifica, serviva un risultato positivo che potesse ripagare il grande lavoro svolto in settimana, non è bastata una gara giocata ad altissimo livello, e preparata benissimo; alla lunga lo spessore tecnico delle romane ha permesso alla squadra di D’Orto di tornare a casa con l’ennesima vittoria stagionale. La prima occasione della partita è targata Olimpus; ci prova Lucileia dopo 1.15, ma la traversa salva Martina Cacciola. Le calabresi però non sono entrate in campo per fare da spettatrici, e lo dimostano subito prendendo le misure alle avversarie che avanti girano a vuoto; anzi è proprio lo Sporting più volte a sfiorare il vantaggio, ma in ben due occasioni, prima sulla conclusione potente di Roberta Giuliano, poi su una punizione di capitan Beita, sono i legni a salvare la Giustiniani. Le occasioni per lo Sporting svegliano l’Olimpus che passa in vantaggio con la calabrese Valentina Siclari, brava al minuto 8.03, a spingere in rete un pallone semplice semplice. Lo Sporting non sta a guardare e ora fa la partita nel tentativo di pervenire al pari; gol del pareggio che arriva al minuto 15 grazie al capitano, brava a corregere sottoporta una conclusione di Sara Borello. La prima parte di gara si chiude così in parità, un risultato tutto sommato giusto per quello che si è visto in campo.
Nella ripresa un ottimo Sporting fa quadrato, servono I tre punti per arrivare allo scontro diretto di Statte con una sicurezza in più; la determinazione delle calabresi le porta subito in vantaggio. E’ un altro gol che parla spagnolo, l’ennesimo di Maria Soto, il numero 3 amaranto carica e lascia partire un missile che finisce all’incorocio dei pali. E’ un grandissimo Sporting che potrebbe addirittura anche allungare quando Beita parte palla al piede dalla propria area, e dopo aver seminato la difesa avversaria, scarica su Sabatino che spedisce la palla alta sulla traversa. Al nono minuto l’Olimpus pareggia, ancora con Valentina Siclari, ancora libera sul palo; spingere la palla in rete è un gioco da ragazzi. Sul 2-2 lo Sporting in più di un occasione potrebbe riportarsi in vantaggio; nello specifico due volte con Soto e una con Roberta Giuliano, è sempre la Giustiniani a negare il nuovo vantaggio alle amaranto. Quando tutto lasciava presagire a un pari, l’Olimpus passa in vantaggio; mancando poco più di due minuti e Leticia Martin Cortes, su schema da calcio di punizione si fa trovare libera a centro area. Mister Sansotta corre ai ripari, serve un gol in meno di due minuti e Soto va a fare il portiere di movimento per mettere maggiore pressione alle ragazze dell’Olimpus, ma Lucileia intercetta un pallone e dalla propria metà campo realizza il 4-2 a porta sguarnita. Una gara che lascia l’amaro in bocca per quello che si è visto in campo, due squadra che si sono fronteggiate alla pari e che conferma lo Sporting Locri come una delle più belle realtà di questa stagione. Nulla è compromesso, mercoledì a Statte sarà un altro difficilissimo banco di prova per le calabresi che ieri hanno dimostrato di poter giocarsela alla pari contro tutti, Statte compreso.

Sporting Locri – Olimpus Roma: 2-4 (pt. 1-1)
Marcatori: 8.03 pt Siclari (OR), 15.19 Beita (SL), 1.31 st Soto (SL), 9.15 Siclari (OR), 17.39 Martin Cortes (OR), 18.22 Lucileia (OR)
Sporting Locri: 27)Cacciola 9)Sabatino 10)Giuliano 7)De La Vega Beita 3)Soto A disposizione: 8)Marino 14)Borello 11)Rovito 17)Diodato 22)Sgrò 23)Modestia All: Sansotta
Olimpus Roma: 12)Giustiniani 4)Taty 9)Celi Gayardo 10)Lucileia 30)Dayane A disposizione: 20)Salinetti 5)Sorvillo 7)Siclari 14)Martin Cortes 24)Esposito Vice All: Scattone

Uff. stampa Sporting Locri

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Futura Energia Soverato pronta a tornare sul parquet

Solamente quattro anni fa, nel 2017, la Futura Energia Soverato alzava la Coppa Italia dop…