Home Calcio a 5 Supercoppa della Regione C5 Memorial “G. Davoli”, vince il Bovalino C5

Supercoppa della Regione C5 Memorial “G. Davoli”, vince il Bovalino C5

8 min. di lettura
0
0

Si è disputata, sul parquet del Pala La Cava di Bovalino, la tredicesima edizione del “Memorial Giuseppe Davoli”, il trofeo tra le tre vincitrici dei campionati regionali di serie C1 e C2. Ad aggiudicarsi il trofeo la società ospitante del Bovalino C5 che centra la doppietta, dopo aver vinto il massimo campionato regionale di serie C1. Come nella scorsa edizione, anche in questa le altre due contendenti sono state avversarie ostiche da superare e si sono dimostrate alla stregua degli amaranto. Alla fine, comunque, l’ha spuntata la squadra reggina, grazie ai due calci di rigore segnati da Avarello nella sfida decisiva, dimostrandosi pronta al grande salto nel campionato nazionale di serie B.

PRATO SAN MARCO ARGENTANO: Cipolla, Nudo, Iaquinta, Bisignano, Ferrari, Colla, Camera, Andropoli, Fiore. Allenatore: Busa

CATANZARO FUTSAL: Scerbo, Iozzino, F. Frustace, Pilato, M. Calabrese, Marino, Borello, L. Frustace, A. Calabrese, Spagnolo, Trapasso, Cardamone, Mastellone. Allenatore: Mardente

BOVALINO C5: Aquilino, Gelonese, Campolo, Sarica, Otero, Avarello, Federico, Martino, Maza, Benavoli, Pascale, Reale. Allenatore: Venanzi

Catanzaro Futsal

PRATO SAN MARCO ARGENTANO-CATANZARO FUTSAL 0-2
Marcatori: 24′ M. Calabrese, 31′ L. Frustace (CZ)
Gara di esordio tra le due vincitrici dei gironi di serie C2. A prevalere è il Catanzaro Futsal, che dimostra ancora una volta come la vittoria del gruppo B ed il raggiungimento della finale di Coppa Italia non siano state un puro caso. Facendo intravedere importanti qualità dei singoli, il quintetto di mister Mardente si appoggia dapprima sulle parate del proprio portiere Scerbo, per poi colpire due volte con Spagnolo senza, però, trovare il bersaglio grosso, anche a causa del miracoloso salvataggio di Bisignano sulla linea. Al ventiquattesimo minuto è Matteo Calabrese, l’innesto del mercato dicembrino, a sbloccare l’equilibrio, con una bordata sotto l’incrocio, dopo aver recuperato la palla ed aver saltato il proprio avversario. A questo punto, mister Busa gioca la carta del portiere di movimento, ma viene punito da Luca Frustace, che recupera palla su Nudo e mette dentro a porta sguarnita.

Prato SMA

BOVALINO C5-PRATO SAN MARCO ARGENTANO 1-2
Marcatori: 1′ Maza (B) 27′ Andropoli (PSM) 30′ Iaquinta (PSM)
Nel secondo incontro scendono in campo i padroni di casa del Bovalino C5, opposti al Prato San Marco Argentano, che cerca il colpo grosso per mantenere viva la speranza di aggiudicarsi il trofeo. Gli amaranto di mister Venanzi non ci mettono poi più di tanto ad entrare in gara, andando a segno con Maza già nel primo giro di lancette. Il Bovalino pare in pieno controllo del match senza, tuttavia, riuscire a chiuderlo definitivamente ed è proprio questa apparente tranquillità che si rivela un boomerang per la squadra ionica. Mister Busa decide, allora, di giocare la carta del portiere di movimento e viene premiato dalla rete di Andropoli, che pareggia i conti con un potente diagonale. All’ultimo respiro, infine, il Prato SMA riesce ancora ad andare a segno con Iaquinta, mettendo nero su bianco il colpo gobbo della giornata.

Bovalino C5

BOVALINO C5-CATANZARO FUTSAL 3-1
Marcatori: 11′ Avarello (B) 22′ M. Calabrese (CZ) 24′ Avarello rig. (B) 28′ Avarello rig. (B)
Nella sfida decisiva, la squadra di casa è consapevole di dover battere gli ormai favoriti avversari con due reti di scarto e ci riesce, sul filo di lana, grazie a due calci di rigore molto contestati. Amaranto a trazione anteriore per mettere pressione ad un Catanzaro conscio di poter anche perdere con il minimo scarto. E’ l’undicesimo minuto quando il bomber Avarello inizia il su show personale portando avanti la squadra di casa. I giallorossi, però, restano vivi e trovano il pari al ventiduesimo con Matteo Calabrese, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Passano appena due minuti ed il Bovalino beneficia del primo calcio di rigore, trasformato da Giovanni Avarello. La gara ed il trofeo, comunque, sembrano prendere la strada per il capoluogo fin quando, a tre minuti dal fischio finale, la coppia arbitrale assegna il secondo penalty dubbio di giornata, con il cecchino Avarello che non sbaglia. Il Bovalino C5 si aggiudica l’incontro per 3-1, resistendo ad un ritorno finale del Catanzaro Futsal e vince la tredicesima edizione della Coppa della Regione Memorial Giuseppe Davoli.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

TDR2024, seconda giornata: vincono U19 e U17, sconfitta l’U15

Seconda giornata al Torneo delle Regioni Calcio a 11 in Liguria con le sfide delle nostre …