Home Calcio TDR 2023, giornata 1: Gallo canta e l’U15 vince, Sposato-show nel pari dell’U17. Ruffo entra e segna, un punto anche per la Femminile

TDR 2023, giornata 1: Gallo canta e l’U15 vince, Sposato-show nel pari dell’U17. Ruffo entra e segna, un punto anche per la Femminile

17 min. di lettura
0
0

Il Torneo delle Regioni 2023 si apre con la prima giornata in cui l’avversario per la Calabria è il Veneto. Le quattro selezioni calabresi hanno dato prova di grande temperamento e si sono fatte valere anche tecnicamente nei confronti dei più quotati pari età veneti. Bene l’Under 15 di Mister Scappattura che porta a casa l’unica vittoria di giornata: è un tocco preciso di Gallo a pochi minuti dal termine a regalare i tre punti alla Calabria al termine di una partita combattuta e maschia, giocata sotto una pioggia incessante che ha reso il campo insidioso. A seguire l’Under 17 di Mister Mantuano porta a casa un importantissimo pareggio al cospetto di un avversario forte e ben messo in campo. Capitan Falbo e compagni, pur andando sotto due volte, hanno avuto la capacità di reagire e trovare il pareggio con Lagatta su rigore nel primo tempo e con un eurogol di Sposato che trova l’incrocio dalla grande distanza a pochi minuti dal termine. I dispiaceri di giornata arrivano dall’Under 19 di Mister Carnevale: il Veneto si dimostra una squadra forte e tecnica, con diversi giocatori di qualità che hanno messo in mostra doti importanti. E’ stato l’inizio timoroso che ha compromesso l’incontro, con il Veneto che è riuscito a trovare il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La reazione di capitan Comito e compagni è stata istantanea ma uno sfortunato intervento di Tortorella ha consentito al Veneto di raddoppiare. Nella ripresa i ragazzi hanno spinto forte alla ricerca del gol che avrebbe riaperto l’incontro, ma non c’è stato nulla da fare. In chiusura di giornata, ottima prestazione delle ragazze di Mister Ramunno che senza timori reverenziali affrontano le avversarie con la giusta determinazione. Il vantaggio firmato da Ruffo, lesta a ribattere in rete la respinta corta del portiere avversario su punizione di Ceravolo, legittima una ottima prima parte di gara. Il Veneto trova però il pareggio poco dopo e la gara termina con un punto per parte. Domani si torna in campo contro l’Umbria sempre a Baveno e sempre con i medesimi orari: Under 15 alle ore 09:30, Under 17 alle ore 11:00, Under 19 alle ore 14:30 e Femminile alle ore 16:30. Le gare saranno tutte visibili: Under 15 e Femminile sul canale Youtube della Lega Nazionale Dilettanti, Under 17 ed Under 19 sulla pagina facebook LNDCalabria.

UNDER 15
CALABRIA-VENETO 1-0
CALABRIA: Campolo, Aracri, Bruno (20′ st Gallo), Chiappetta (9′ st Cardamone), D’Oppido, Formosa (40′ st Perfetti), Grieco, Grisolia (26′ st Talarico), Olivieri (35′ st Tolovan), Tirotta, Viola (15′ st Foschi). All. Sig. Scappatura
VENETO: Basso, Bovo (13′ st Senter), Bytyci, Cappelletto, Catino (33′ st Paganin), Marcon (27′ st Caputo), Ongaro, Saramin, Stocco (33′ st Tanferi), Tessariol, Zecchetto (22′ st Bertan). All. Sig. Tosato
ARBITRO: Sig. Quaretta (Sez. VCO)
ASSISTENTI:  Sig. Fais (Sez. VCO) e Sig. Bianchi (Sez. VCO)
MARCATORI: 29′ st Gallo (C)
AMMONITI: Tirotta (C)
L’avventura dei ragazzi di mister Scappatura inizia senza timori reverenziali al cospetto di un avversario storicamente preparato. Il primo vero pericolo lo creiamo al minuto sedici con il nostro riferimento offensivo Viola, la sua girata dal limite dell’area viene, però, deviata prontamente in angolo dal numero uno veneto. Giochiamo un buon primo tempo, subiamo poco e nulla, ma il risultato all’intervallo resta ancorato sul pari a reti inviolate. Nella ripresa i ragazzi entrano in campo consapevoli che si può portare a casa l’intera posta in palio che arriva grazie alla rete di Gallo pochi istanti prima della mezz’ora di gioco: palla vagante messa al centro ed il numero nove calabrese insacca la rete della vittoria. Finisce 1-0 per la Calabria, tripudio Under 15 che esordisce portando subito a casa i tre punti.

UNDER 17 
CALABRIA-VENETO 2-2
CALABRIA: De Gaetano, De Pace Michelotti (24′ st Trichilo), Bineti (24′ st Imbrogno), Falbo, Meskar (26′ st Sposato), Costanzo (14′ st Cofone), Lagatta, Gatto (6′ st Versaci), Pucciano (24′ st Massara), Di Venosa, Arcudi (1′ st Raso). All. Sig. Mantuano
VENETO: Mulattieri, Berto, Castellan, Cecchin (19′ st Bortolussi), De Carli, Perot (36′ st Mariotto), Grego, Pllana (19′ st Fogliano), Chiandussi, Zampieri (7′ st Masut), Zouin (24′ st Fattorel). All. Sig. Pavanel
ARBITRO: Sig. Lombardo (Sez. Novara)
ASSISTENTI: Sig. Ceriotti (Sez. Novara) e Sig. Motta (Sez. Novara)
MARCATORI: 22′ pt De Carli (V), 31′ pt Lagatta rig. (C), 22′ st Zouin (V), 34′ st Sposato (C)
AMMONITI: Falbo (C), Perot (V), Masut (V), Raso (C)
Gara vibrante e ricca di emozioni quella della formazione Under 17, che si apre subito con un gol annullato al Veneto anche se, per dovere di cronaca, il direttore di gara aveva già interrotto il gioco prima che la palla finisse in rete. Avversari che, comunque, sbloccano la gara al ventiduesimo minuto con una veloce ripartenza conclusa dalla percussione centrale di De Carli. I ragazzi di mister Mantuano, però, rimangono focalizzati e trovano il pari con Lagatta che, al trentunesimo, trasforma perfettamente un calcio di rigore fischiato dal signor Lombardo di Novara per un evidente fallo di mani di Chiandussi. Tre minuti più tardi è Pucciano a sfiorare il vantaggio per la Calabria, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Pari sostanzialmente giusto con cui si va al riposo. Nella ripresa, dopo la naturale girandola di cambi, il Veneto spezza l’equilibrio con Zouin che, da pochi passi, supera l’incolpevole De Gaetano. Ci pensa Sposato, a sei minuti dal termine del tempo regolamentare, a trovare il pari con un bellissimo gol dal limite dell’area, un tocco vellutato che s’infila con precisione sigillando il 2-2 con il quale si chiude la sfida. Buon punto per l’Under 17 calabrese contro il quotato Veneto.

UNDER 19
CALABRIA-VENETO 0-2
CALABRIA: Tortorella, Triolo, Comito (42′ Perri), Tutino (19′ st Scarcella), D’Andrea, Staropoli, Iaquinta (28′ st Tromba), Acosta, Falzia (19′ Mannarino), Belluzzi, Della Rocca (1′ st Signorelli). All. Sig. Carnevale
VENETO: Yabre, Basso, Bellia, Cisse (22′ st Giacchina), Cunico, Fedrighi (3′ st Colella), Gobetti, Guizzini, Maragno (28′ Prandini), Pilotto (14′ st Farias), Rubino (36′ st Bonfà). All. Sig. Bedin
ARBITRO: Sig. Brescia (Sez. Novara)
ASSISTENTI: Sig. Manni (Sez. Novara) e Horri (Sez. Novara)
MARCATORI: 20′ pt Cisse (V), 41′ pt Rubino (V)
AMMONITI: D’Andrea (C), Acosta (C), Bellia (V)
Gara senza storia, purtroppo, quella che ha visto protagonista la formazione Under 19 allenata da mister Carnevale. Calabria che deve fare a meno del forte Sofrà, rimasto in alberto a causa di un attacco influenzale. Il Veneto prende immediatamente le redini dell’iniziativa portandosi in vantaggio già al ventesimo minuto quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Cisse colpisce di testa da pochi passi ed insacca nella porta difesa da Tortorella. Giocano meglio i nostri avversari e capitalizzano il massimo vantaggio a quattro minuti dall’intervallo con Rubino, che sorprende Tortorella dalla distanza. Nell’intervallo, mister Carnevale opta per il cambio del sistema di gioco passando al 4-3-3 ed inserendo subito Signorelli al posto di Della Rocca. Anche nella ripresa, però, soffriamo la fisicità del Veneto e, soprattutto, il bel fraseggio che limita le nostre giocate. Nonostante i cambi e le forze fresche, la gara scende anche d’intensità ed il Veneto la addormenta con grande esperienza spegnendo le velleità calabresi di poter tentare qualsiasi tipo di rimonta. Tortorella riscatta l’incertezza del primo tempo con una bella parata su un tiro ravvicinato a ridosso della mezz’ora di gioco evitando la terza rete. Non succede più niente da qui in poi, se non qualche ripartenza sporadica, come ad esempio quella di Farias al primo minuto di recupero con la sfera che, a porta vuota, termina fortunatamente fuori. Il Veneto vince e ci supera per 2-0, ma nulla è perduto, ci sono altre due gare per rifarsi e centrare la qualificazione.

FEMMINILE
CALABRIA-VENETO 1-1
CALABRIA: Carelli, Ceravolo, Papaleo, Criseo, Nocera, Ariobazzone (9′ st Tibullo), Cinque, Musciacchio (15′ st Maisano), Gattuso, Vigna (11′ pt Ruffo), Tortora. All. Sig. Ramunno
VENETO: Papandrea, Busin, Carpanese (6′ st Furlan), Gregoris (22′ De Zolt), Grossi, Malvezzi, Mattiello, Natali, Osti (3′ st Boaretto), Sordon, Tiozzo. All. Sig. Semenzato
ARBITRO: Sig. Del Conti (Sez. Novara)
ASSISTENTI: Sig. Alberici (Sez. VCO) e Promutico (Sez. VCO)
MARCATRICI: 18′ pt Ruffo (C), 27′ Tiozzo (V)
AMMONITE: Gregoris (V)
Gara che inizia con la defezione di Vigna, che dopo dieci minuti si accascia a terra ed è costretta a lasciare il posto alla subentrante Ruffo in seguito ad un doppio scontro di gioco. Superato il momento per l’infortunio della compagna, le ragazze di mister Ramunno iniziano a sciogliersi ed a giocare come abbiamo avuto modo di ammirare in questo periodo. Al diciottesimo la sblocchiamo: calcio di punizione dal limite dell’area di rigore per fallo di mani, conclusione potente di Ceravolo che Papandrea non trattiene, proprio Ruffo è la più lesta a ribadire in rete per il vantaggio calabrese. Nove minuti più tardi il Veneto perviene al pareggio con Tiozzo, che spinge in porta una corta respinta di Carelli in seguito ad un diagonale velenoso. La prima frazione di gioco termina, così, in perfetta parità. Nella ripresa le ragazze provano a creare qualche grattacapo al Veneto, ma non annotiamo sul tabellino grandi scossoni, il risultato non si schioda e la gara termina, comunque, con un buon punto messo in cascina.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Italia C5 Femminile, per la Palmese scocca l’ora della Final Four in Liguria

La Calabria torna protagonista nella fase nazionale della Coppa Italia regionale grazie al…