Home Archivio TDR C5 2017: brilla la Juniores, beffa per i Giovanissimi, altra sconfitta per la Femminile

TDR C5 2017: brilla la Juniores, beffa per i Giovanissimi, altra sconfitta per la Femminile

19 min. di lettura
0
0

La seconda giornata del Torneo delle Regioni di Calcio a 5 in corso di svolgimento in Puglia regala grandi soddisfazioni per la comitiva calabrese. La Juniores si conferma a livelli alti travolgendo con un roboante 6-0 i pari età della Lombardia. Scesi in campo con grande determinazione e concentrazione, i ragazzi di Mister Mendicino non rischiano nulla e con tre reti per tempo regolano gli avversari, legittimando il primo posto nel girone in coabitazione con il Lazio, da affrontare domani nella terza ed ultima giornata del girone eliminatorio. Nella mattinata grande beffa per i Giovanissimi di Mister Lombardo: dopo aver raggiunto il Trento sul 4-4 ed esser stati padroni del campo per tutto il secondo tempo, decisivo l’errore dal dischetto di De Marco a due minuti dal termine che poteva regalare il vantaggio. Ad un minuto dal termine la beffa della rete subita che sancisce la sconfitta e pregiudica la qualificazione ai quarti. Giornata di riposo per gli Allievi mentre le ragazze di Mister Tulino escono sconfitte nella gara contro la Lombardia: Scicchitano e compagne mettono in campo grinta e determinazione, ma le avversarie massimizzano i pochissimi errori delle nostre ragazze. Domani, come detto, terza giornata di gare: i Giovanissimi se la vedranno contro la Sicilia, gli Allievi contro l’Abruzzo, la Femminile contro l’Abruzzo ed infine la Juniores, come detto, dovrà affrontare il Lazio.

Gare e tabellini
Giovanissimi: Trento – Calabria 5-4 (4-2)
Marcatori: al 7’pt e al 13’st D’Agostini (T), al 10’pt ed al 15’pt Tognotti (T), al 12’pt Filtz (T), al 12’pt al 13’pt ed al 1’st Laganà (C), al 6’st Tosti (C)
Trento: Pedri, Clementel, D’Agostini, Fasanelli, Filtz, Masera, Risatti, Tognotti, Tonini, Vivian, Wadani, Perottoni. All.: Sig. Meneghelli
Calabria: Zaffino, Sciume, Macri’, De Marco, Attina, Lagana, Zaffino F.P., Tosti, Dramissino, Occhiuzzo, Meschino, Dzhemaili. All.: Lombardo
Arbitro: Sig. Ruggieri (Sez. Brindisi) Crono: Sig. Carrieri (Sez. Brindisi)
Ammoniti: Laganà ed De Marco (C), Pedri (T)
Note: al 12’st Pedri (T) para un calcio di rigore a De Marco (C)
Gara intensa quella vista al Pala Woityla di Martin Franca tra Trento e Calabria. Entrambe le formazioni mostrano buona tecnica e soprattutto ottima tenuta atletica. Il Trento passa in vantaggio al 7’ con D’Agostini abile in scivolata ad anticipare Dzemaili in uscita. La Calabria reagisce e su punizione Laganà impegna Pedri. Il Trento raddoppia al 10’ con Tognotti che trova l’angolo basso battendo l’incolpevole Dzhemaili. Il Trento trova la terza rete con Filtz al 12’ e subito dopo va vicinissimo al poker con Fasanelli, sfortunato nella circostanza avendo colpito due legni. La fortuna aiuta gli audaci e la Calabria in un minuto porta ad una rete il divario grazie alla doppietta di Laganà, prima con un preciso piatto e dopo con un bel colpo di testa. A questo punto la Calabria spinge forte ma il Trento con una bella azione corale fatta di tocchi di prima trova la rete ancora con Tognotti a venti secondi dalla fine del primo tempo. Nella ripresa i ragazzi di Mister Lombardo mettono in campo ancora più grinta e carattere alla disperata ricerca del pari: immediatamente Laganà rimette in corsa i suoi di nuovo di testa sfruttando un bell’assist di Drammissino, sempre di testa. Il Trento cerca di ritrovare la via del gol, ma è la Calabria a pareggiare al 6’ con Tosti che servito ottimamente da De Marco salta il portiere e deposita in rete. Al 8’ gran tiro di Meschino ben deviato in angolo da Pedri. Il livello agonistico sale con continue ripartenze da entrambe le parti; ancora Pedri decisivo al 9’ su colpo di testa di Dramissino. Un minuto dopo è Meschino a provarci dalla distanza ma il suo tiro scheggia la traversa. Più Calabria che Trento nella ripresa: la spinta dai ragazzi calabresi è importante ed ancora Dramissino ha l’occasione per il vantaggio ma il Trento difende bene. L’occasione d’oro capita sui piedi di De Marco: Laganà viene steso da Pedri e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Il portiere trentino ipnotizza il ragazzo calabrese ed il risultato rimane invariato. Un minuto dopo è il Trento a passare in vantaggio con D’Agostini abile a finalizzare una bella ripartenza. Zaffino tiene in gara i suoi con un prodigioso intervento su D’Agostini ma gli attacchi finali della Calabria non hanno buon fine.

Femminile: Lombardia – Calabria 3-0 (2-0)
Marcatori: al 9’pt Giordi (L), al 10’pt Santus (L), al 10’st Cardoso
Lombardia: Scordamaglia, Bellante, Cardoso, Nuara, Pozzi, Sturda, Redaelli, Santus, Giordi, Di Sisto, Livraghi. All.: Sig. Vismara
Calabria: Soldano, Mauro, Mallamace, Audia, Bianco, Bentivoglio, De Marco, Caruso, Loprevite, Florio, Scicchitano, Gerace. All.: Sig. Tulino
Arbitro: Sig.ri La Forge e De Michele (Sez. Molfetta) Crono: Sig.ra Sparviero (Sez. Molfetta)
Ammoniti: Bianco (C),
In questa seconda giornata di gare, contro la Lombardia, le ragazze di Mister Tulino entrano con il piglio giusto. Le lombarde pensano prima a non prenderle e cercano di ripartire in contropiede sfruttando la velocità di Cardoso. Dall’altra parte capitan Scicchitano e compagne cercano sin dall’inizio di tenere in mano il pallino del gioco: le azioni di rilievo nella prima metà del primo tempo scarseggiano e l’equilibrio è totale. Al 9’ però è la Cardoso con un bel contropiede individuale a mettere in condizione la Giordi di battere di giustezza Gerace. Vantaggio Lombardia che scuote le calabresi, ma le azioni manovrate non trovano la finalizzazione giusta. La Lombardia si difende alla grande non regalando metri alla manovra calabrese sfruttando ripartenze insidiose. Il raddoppio lombardo arriva al 10’ quando Santus intercetta un passaggio della Scicchitano in uscita difensiva e batte Gerace con un preciso tiro angolato. Si va così negli spogliatoi con il doppio vantaggio lombardo: nella ripresa la Calabria cerca maggiormente la porta avversaria rispetto al primo tempo. Al 7’ occasione per Scicchitano ma la capitana viene fermata in extremis dal portiere avversario. Al 9’ bello schema su punizione della Lombardia ma Gerace è pronta a respingere in angolo. E’ il preludio al gol del 3-0 firmato dall’ottima Cardoso al termine di una bella azione personale. A questo punto il morale di Florio e compagne è sotto i tacchi, difficile riaprire il match con la difesa lombarda ben schierata dal tecnico Vismara e guidata alla grande dalla capitana Pozzi. Nonostante tutto le calabresi ci provano, dimostrando grinta e carattere. Da segnalare gli infortuni occorsi a Bianco e Mallamace, costrette ad uscire dal campo per un brutto colpo alla testa la prima ed una sospetta frattura al gomito la seconda. Il triplice fischio del direttore di gara chiude un incontro mai in discussione.

Juniores: Lombardia – Calabria 0-6 (0-3)
Marcatori: al 3’pt 18’pt e 15’st Minnella (C), al 6’ Frustace (C), al 1’st e al 8’st Monterosso (C),
Lombardia: Pizzi, Bonanomi, Bonfanti, Cavadini, Ferrara, Garini, Guaita, Manser, Paloschi, Previtali, Ravasio, Vitali. All.: Sig. Polastri
Calabria: Lambre, Cristaudo, Bianco, Martino, Nirta, Graziano, Pagliuso, Minnella, Frustace, Monterosso, De Cario, Caristo. All.: Sig. Mendicino
Arbitro: Sig.ri Matera e Musci (Sez. Molfetta) Crono: Sig.ra Sparviero (Sez. Molfetta)
Ammoniti: Ravasio, Paloschi e Previtali (L), De Cario (C),
Prestazione sensazionale della Rappresentativa Juniores che schianta la Lombardia con un roboante 6-0. Partono forte i ragazzi di Mendicino che sin dal primo secondo schiacciano la Lombardia nella propria metà campo. Al 2’ Frustace colpisce il palo da buona posizione ed un minuto più tardi è Minnella a trovare la rete del vantaggio al termine di una bella azione personale. Al 5’ fallo su Minnella lanciato a rete: dallo schema su punizione Frustace va al tiro ma Pizzi para agevolmente. Lo stesso Frustace un minuto dopo trova il raddoppio finalizzando un bell’assist di De Cario facendo passare la sfera tra le gambe dell’estremo difensore lombardo. Ancora De Cario e Frustace protagonisti al 8’ di una bella triangolazione che per un soffio Frustace non riesce a chiudere a rete. Predominio netto della Calabria che con un’ottima pressione riesce a tenere i lombardi lontano dalla propria area di rigore. All’11’ ottima occasione di Minnella il cui tiro esce fuori di un soffio. La Lombardia inizia ad alzare il ritmo ma la Calabria tiene bene chiudendo ongi spazio e ripartendo in contropiede. Ad un minuto dal termine bella azione di Minnella che si libera sulla fascia e di punta trova l’angolino basso su cui nulla può Pizzi. Il primo tempo si conclude con un’altra bella azione personale di Minnella che per poco non trova la terza rete personale. Al rientro in campo è Monterosso a firmare il poker per la Calabria con un gran diagonale che fulmina Pizzi. La Lombardia va vicina a capitolare per la quinta volta ma il tiro di Monterosso sbatte sul palo. I ragazzi di Mister Polastri tentano in tutti i modi di riaprire la gara, ma l’ottima disposizione tattica dei calabresi ferma sul nascere le sortite lombarde. L’ottimo Monterosso realizza la manita con un gran tiro all’incrocio al termine di uno scambio spettacolare con Minnella; davvero una prestazione sontuosa per il capitano calabrese che comanda alla grande la difesa e si fa trovare pronto anche in fase offensiva, regalando perle di grande futsal. La Lombardia cerca insistentemente il gol della bandiera esponendosi al contropiede della Calabria: proprio su una ripartenza un immenso Minnella al 15’ firma la sesta rete per la Calabria. Ravasio va vicinissimo al gol per la Lombardia a due minuti dal termine: sfortunato il suo tiro che colpisce il palo. La Calabria riesce a mantenere la porta inviolata fino al fischio finale del direttore di gara portandosi così a sei punti in classifica mettendo una seria ipoteca sulla qualificazione ai quarti di finale.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

La sorpresa è solo per chi non lo vede giocare, Sersale meritatamente in finale play off

Abbiamo voluto dare un titolo forte di proposito, perchè questa squadra merita un elogio s…