Home Calcio Tutte le favole prima o poi finiscono, Alessandro Pisano saluta il “suo” Montepaone

Tutte le favole prima o poi finiscono, Alessandro Pisano saluta il “suo” Montepaone

5 min. di lettura
0
0

La storia di Alessandro Pisano con la Montepaone calcistica non potrà certamente essere racchiusa in questa lettera di saluti, che lo stesso tecnico gialloverde ha scritto di suo pugno per ringraziare tutte le persone che lo hanno accompagnato in questa splendida favola sulla panchina della squadra di cui è stato anche la bandiera, da calciatore. Di una cosa, però, siamo certi, questo è sicuramente un addio pesante, di un tecnico che tanto ha fatto parlare per il modo con cui ha fatto giocare la propria squadra, che ha portato in Promozione e, cosa ancora più difficile, lascia con un settimo posto di tutto rispetto, da assoluta matricola.

“Arriva il momento dei saluti perché anche le favole più belle prima o poi finiscono ed è questo che è stato per me il Montepaone… una favola bellissima… società, staff tecnico, calciatori e tifosi siamo stati una cosa sola per raggiungere un obiettivo da dedicare alle due lettere che in ogni partita avevamo stampate sul cuore e che gli scricchiolii nei rapporti con alcune persone degli ultimi tempi non potranno mai cancellare. Ringrazio e saluto, infatti, tutta la società, da chi mi ha accolto cinque anni fa nel settore giovanile, fino a chi mi ha accompagnato alla porta d’uscita della prima squadra ora. Sono stati anni che hanno conosciuto solo successi, dalle categorie più piccole a quelle più grandi. Grazie a tutti i calciatori che hanno scritto gli anni più importanti della storia del Montepaone calcio, mi sento fiero ed orgoglioso di esserne stato la guida tecnica, insieme a Nino Riso, Maurizio Vatrano, Luigi Bocchino e Pablo Mazzei, uomini senza i quali nessun obiettivo sarebbe stato possibile. Lascio con la certezza di aver messo tutto me stesso nel lavoro che ho fatto dal settore giovanile alla prima squadra, saluto e ringrazio, infine, la gente di Montepaone che ci è sempre stata vicina in questo percorso, culminato con un vero e proprio esodo nella trasferta di Mileto del 6 maggio 2018, contribuendo con la loro passione a raggiungere un sogno, permettendo a questa nave di arrivare nel porto tanto desiderato… con la speranza di ritrovarci presto. Grazie”.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Il torneo “Città dell’Aquila” alla Calabria

La Rappresentativa Femminile si aggiudica con ampio merito il Trofeo “Città dellR…