Home Calcio a 5 U15 C5, fase nazionale: Segato nella storia con il titolo di campione d’Italia

U15 C5, fase nazionale: Segato nella storia con il titolo di campione d’Italia

7 min. di lettura
0
0

Termina con i trionfi della Roma Calcio a 5 e della Segato (curiosamente entrambe 3-2 e decise dai gol ai supplementari dei rispettivi capitani, Ceccarelli e Luverà) la giornata delle finali scudetto dei Campionati Giovanili TIM Under 17 e Under 15 di futsal. Ad arrendersi, nell’ultimo atto, ma dando battaglia fino all’ultimo, il Bologna e il Futsal Giorgione, ugualmente grandi protagonisti delle sfide.
Tisci. Presente al PalaFiera di Pesaro, il presidente del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC Vito Tisci ha commentato: “Queste finali sono state un grande spettacolo. Complimenti a Segato e Roma per la vittoria del tricolore, ma un grande applauso a tutte le squadre che hanno onorato la competizione mettendo in campo i veri valori dello sport. L’evento di calcio a 5 si chiuderà con l’Under 13 Futsal Elite: Bologna, Fair Play Messina e Liventina metteranno il punto esclamativo all’evento”.
Anche fra i più giovani servono i supplementari per decretare la vincitrice dello scudetto. È la Segato a spuntarla sul Bologna, che si presentava a questa finale da campione d’Italia in carica. La squadra di Reggio Calabria va subito in vantaggio a inizio partita complice l’autorete di Molinari, ma subisce la rimonta rossoblù a inizio ripresa: la doppietta di Raimondi porta il Bologna sul 2-1. Il Segato, però, ha ancora la forza di rimanere dentro l’incontro e con Grande trova il 2-2 che manda la sfida all’overtime. Qui, a un minuto e venti dalla fine, con lo spettro dei rigori che si avvicina, è capitan Luverà a decidere la partita. Il definitivo 3-2 porta lo scudetto in Calabria: la Segato è la prima squadra della Regione a riuscire a cucirsi sul petto il tricolore. Sinceramente soddisfatto il mister della Segato Demetrio Cassalia: “È un’emozione unica. Questa vittoria parte da molto lontano, da anni di programmazione cercando di valorizzare al massimo i nostri giovani calciatori. Ho creduto fortemente nell’includere nel nostro progetto il futsal, avendoci giocato e per fortuna la scelta ha ricambiato alla grande, portando nella nostra bacheca il titolo più bello e ambizioso, che ci ripaga di tutto. Per la società è un orgoglio, in particolare siamo onorati di essere la prima squadra calabrese ad averlo vinto. Abbiamo rappresentato al meglio la nostra città e la nostra Regione: la Segato è un club riconosciuto per il grande lavoro di valorizzazione dei giovani, crede fortemente in questo progetto e nel poter concedere una possibilità di futuro importante a dei ragazzi con dei sogni che conosciamo bene. Sono fiero di questo abbinamento tra futsal e calcio a 11, penso che possa aiutare veramente tanto i ragazzi a migliorare non solo dal punto di vista tecnico, ma molto sulla comprensione del gioco: garantisce un bagaglio importante di crescita e di esperienza al giocatore”. Nella mattina, invece, la finale terzo e quarto posto viene vinta dalla Lazio che regola di misura l’Orange Asti grazie al gol di Di Michele al quinto del secondo tempo.

BOLOGNA-SEGATO 2-3 dts (0-1 pt; 2-2 st; 2-2 pts)
BOLOGNA: Tapinassi, Minguzzi, Iissi, Raimondi, Molinari, Passanisi, Dattoli, Casali, Sandri, Centurioni. All. Montori
SEGATO: Piraino, Cannataro, Caruso, Chiappetta, Gioiello, Grande, Grosso, Ieracitano, Luverà, Piromalli, Placido. All. D. Cassalia
ARBITRO: Marco Fagiani (Macerata) e Matteo Malvestiti (Fermo) CRONO: Penduzzu (Pesaro)
MARCATORI: 3’34’’ pt aut. Molinari (S), 3’24’’ e 11’56’’ st Raimondi (B), 13’04’’ Grande (S), 3’48’’ sts Luverà (S)
AMMONITI: Cannataro (S), Grande (S), Piromalli (S)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Liparoto torna ad allenare il Belvedere

Per la stagione 2024/25 l’ASD BELVEDERE CALCIO è felice di annunciare il ritorno in panchi…