Home Rubriche La FIGC Comunica Benemerenze sportive, a Roma premiate società e dirigenti

Benemerenze sportive, a Roma premiate società e dirigenti

6 min. di lettura
0
0

Si è svolta questa mattina a Roma la cerimonia di assegnazione delle benemerenze sportive della Lega Nazionale Dilettanti e del Settore Giovanile e Scolastico, l’evento nazionale che ogni anno premia l’attività pluriennale di società e dirigenti dell’universo dilettantistico e giovanile. A ricevere il prestigioso riconoscimento in Calabria sono stati:

Società
100 anni di attività: Pol. D. ProPellaro1919 Soccer Lab
75 anni di attività: Polisportiva Bovese Onlus
50 anni di attività: APD Brancaleone

Dirigenti Federali 40 anni
Russo Eugenio – Dip. Interregionale

Dirigenti Federali 20 anni
Arena Domenico – Delegato Provinciale Reggio Calabria
Leone Vitaliano – Componente Delegazione Catanzaro
Palmieri Salvatore – Componente Delegazione Cosenza

Dirigenti società 20 anni
Donato Giovanni – Excalibur Compr. Fronti
Cogliandro Antonino – Bocale Calcio ADMO

Settore Giovanile e Scolastico
Cimino Donatella – Componente Delegazione Reggio Calabria
Massimo Gaetano – Oratorio Beato Frassati

A consegnare la Benemerenza ai protagonisti di giornata il presidente LND Cosimo Sibilia, il numero uno FIGC Gabriele Gravina e il presidente del SgS Vito Tisci. “Passione, impegno e responsabilità: è intorno a queste tre parole che ruota e cresce l’universo dilettantistico, alimentato ogni giorno dall’amore di dirigenti, società e ragazzi per il pallone – le parole di Sibilia – Abbiamo ascoltato direttamente dai protagonisti storie bellissime da ogni angolo d’Italia e tante altre ancora ce ne sono da raccontare. Senza di loro il calcio non avrebbe la stessa importanza, è giusto quindi celebrare il contributo vitale che continuano a offrire al servizio di questo sport e dei suoi valori”.
A seguire l’intervento di Gravina: “Quella delle Benemerenze è una delle manifestazioni più belle, vive e sentite del calcio italiano. È una giornata di festa che evidenzia in maniera precisa il significato delle parole passione e sacrificio, simboli dell’orgoglio della classe dirigente del calcio di base. Le società ed i dirigenti benemeriti rappresentano le radici della nostra storia, la base su cui costruire insieme il futuro. Anche grazie a loro il calcio italiano è un mondo molto migliore rispetto a quello che alcuni vorrebbero farci credere”.
“Oggi premiamo l’impegno e la dedizione che società e dirigenti hanno riservato in questi anni al calcio dilettantistico e a quello di base, quest’ultimo una grande realtà che ho l’onore di rappresentare – ha commentato Tisci – Se il calcio giovanile italiano ci sta regalando grandi soddisfazioni con le Nazionali, il merito è da condividere con chiunque abbia contribuito alla preparazione dei nostri migliori talenti”.
Tra gli ospiti che hanno partecipato all’evento il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, gli ex presidenti di FIGC e LND Giancarlo Abete e Antonio Cosentino più il consigliere delegato di Federcalcio Servizi srl Mauro Grimaldi. Per la LND presenti, tra gli altri, i vicepresidenti Florio Zanon, Giuseppe Caridi e Sandro Morgana oltre al Segretario generale Massimo Ciaccolini, i consiglieri federali Maria Rita Acciardi, Stella Frascà e Giuseppe Baretti più i componenti del Consiglio Direttivo.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In La FIGC Comunica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Mirto, per i 25 anni di attività pronta la domanda di ripescaggio

La stagione calcistica è terminata ed è tempo di bilanci e ringraziamenti. I risultati spo…