Home Calcio a 5 Coppa Italia U19, Mirto eliminato ad un passo dalla F8: “Arbitraggio sbilanciato per la squadra di casa”

Coppa Italia U19, Mirto eliminato ad un passo dalla F8: “Arbitraggio sbilanciato per la squadra di casa”

7 min. di lettura
0
0

Incredibile quello che è successo nello spareggio per la final eight di Coppa Italia Under 19. La Divisione C5 decide di far giocare la gara decisiva tra Villaurea (Palermo) e Mirto proprio a Palermo, per di più con una terna siciliana (1° arbitro Messina – 2° arbitro Palermo, Crono di Palermo). Nei video allegati dalla società calabrese dopo il comunicato, le immagini incriminate di alcune situazioni di gioco inspiegabilmente non sanzionate, che sono costate l’eliminazione alla nostra rappresentante regionale.

VILLAUREA-MIRTO 3-1
MIRTO: Gulluscio, Tosto, Santoro, Roberto, Bitonto, Tordo, Onofrio, Avena, Campana, Diaco. All. Benenati
MARCATORI: pt 00’37” Quinario (V) st 6’16” Roberto (M) 11’56” Muratore (V) 18’25” Quinario (M)
Per i nostri ragazzi purtroppo il sogno della coppa Italia finisce qui. Si impone nella finale interregionale il Villaurea di Palermo per 3 a 1 con vittoria maturata nel finale di una gara combattuta in campo con lealtà. Perdonateci però ma ci resta il sospetto fortissimo che non sia stato solo il campo ad infrangere i sogni dei nostri ragazzi.
1- Capiamo che la divisione per una questione di visibilità del movimento preferisca avere alle final eight una città come Palermo anziché un paese come Mirto, ma far disputare la gara nel palazzetto della squadra della città stessa ci sembra un tantino sbilanciato.
2- è vero che si giocava in un oratorio ma un arbitraggio così alla “w il parroco” e sbilanciato per la squadra di casa (gli arbitri erano di Palermo) difficilmente ci era capitato. Basti pensare che addirittura i 3 signori alla direzione dell’incontro avevano finanche la maglia identica a quella del Villaurea ignorando la regola base dei colori diversi tra chi partecipa in campo all’incontro.
3- gli arbitri ci hanno condannato con 2 gol nati a seguito di evidenti falli subiti dal Mirto e nel secondo tempo, con i nostri avversari sul quinto fallo, non ci fischiavano almeno 4 falli ulteriori (qualcuno con annesso provvedimento disciplinare) con conseguente tiro libero a nostro favore. Invitiamo chi volesse verificare a riguardare la diretta del match sulla nostra pagina per capire la portata dello scandalo subito! Come chiosa sulla non conoscenza delle regole base dei signori direttori di gara si aggiunge che ignoravano finanche che il quinto uomo può utilizzare la maglia col buco purché di colore diverso! Invitiamo il designatore a rivedere il tutto e valutare semplicemente la portata di una sacrosanta, indiscutibile e lunga squalifica della terna! Se così doveva essere e tutto era già deciso perché essere così sadici da farci fare 1.100 km, sacrifici economici e personali La delusione dei ragazzi è tanta e meritavano di giocarsela alla pari, ma bravi lo stesso perché le finali le perde solo chi le gioca. Ora puntiamo forte sul campionato nazionale che ci vede grandi protagonisti. La stagione è ancora lunga e le soddisfazioni da prendere sono ancora tante e possono portarci lontano. Siete forti e lo dimostrare ogni giorno di più.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Amatori Calcio Locri campioni regionali

Gli Amatori Calcio Locri battono la Polisportiva Pino Donato Taverna in rimonta e si aggiu…