Home Calcio Il Castro rimane in Serie D, la società celebra la salvezza

Il Castro rimane in Serie D, la società celebra la salvezza

6 min. di lettura
0
0

A distanza di due giorni vogliamo commentare la salvezza dei Lupi del Pollino, che mantengono la loro esistenza dal rischio estinzione… un solo Lupo continuerà ad Ululare sul Pollino… quello rossonero!!!
Quando tutto sembrava andare per il verso sbagliato, il “castro” con orgoglio è uscito fuori dalle sabbie mobili in cui si era immerso… l’abbiamo sempre detto, che sarebbe stata un annata difficile, una stagione dove ci sarebbe stato da soffrire e cosi è stato!!! si diceva anche che bisognava lottare fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata… e nemmeno è bastato… ci è voluta una finale playout, per fortuna giocata in casa, e nemmeno i 90 minuti sono bastati… quindi altri 30 minuti al cardiopalmo dei tempi supplementari, con oltre 11 minuti di recupero ma alla fine in queste gare il CASTRO non ha rivali e per la serie SOTTO A CHI TOCCA!!! cronologicamente vogliamo ricordare le vittime dei rossoneri, tra playout e playoff, Battipagliese (2000), Deliese (2003), Gragnano (2006), Casertana (2008), Puteolana (2009), Sancataldese (2016), Agropoli (2018) e da ieri si aggiunge anche il Rende, storica rivale della tifoseria sul finire degli anni ’80, inizi anni ’90.
Se nel Capoluogo calabrese, sponda giallorossa, continua la maledizione dei play off, alle falde del pollino i lupi si confermano veri mattatori degli spareggi, difficilmente si sbaglia! quando si spareggia in città scatta l’orgoglio rossonero ed una magia coinvolge tutti, quella forza soprannaturale che va oltre ogni forza fisica degli atleti stessi e delle loro qualità tecniche, la curva gremita ha fatto anche questa volta il suo, con una coreografia di altre categorie che continua a raccogliere complimenti sui social e sulle pagine delle tifoserie d’italia e non, e quella frase SE PUOI VINCERE DEI FARLO !!! , slogan che molti appassionati delle due ruote ricorderanno sicuramente del mitico e mai dimenticato Marco Pantani ha caricato moralmente l’ambiente, poi la tribuna che è tornata ad essere gremita e quel LUPI, LUPI, LUPI !!!, che ci ha riportato all’epoca in cui uno dei FEDELISSIMI, il compianto Franco Rummolo, domenicalmente faceva partire da sotto la coperta ed echeggiava sul verde del Mimmo Rende.
Adesso la nave è ormeggiata nel porto della salvezza e della Serie D, l’auspicio è quello di ripartire subito con un’anno di esperienza in piu’, lasciando alle spalle i ritardi dello scorso anno allorquando sul verde dell’Egidio Brogna di Frascineto dal 27 Agosto e fino ai primi di settembre ad allenarsi vi era Marco Colle, il suo staff, un calciatore Andrea Tripicchio (il primo atleta quest’anno a sposare il nuovo progetto rossonero) ed un manipolo di sbarbatelli il piu’ dei quali nemmeno sono stati selezionati per il prosieguo della stagione… per concludere… LA MISSIONE E’ COMPIUTA!

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Amatori Calcio Locri campioni regionali

Gli Amatori Calcio Locri battono la Polisportiva Pino Donato Taverna in rimonta e si aggiu…