Home Calcio Il Petronà impone il primo pari casalingo alla Life Simeri Crichi

Il Petronà impone il primo pari casalingo alla Life Simeri Crichi

7 min. di lettura
0
0

Arriva il primo pareggio in casa della Life. Dopo il 2-2 di domenica scorsa a Tiriolo i biancoverdi incassano un 3-3 casalingo che lascia l’amaro in bocca. Grande rammarico per i ragazzi di mister Alberto, poco abili a mantenere il doppio vantaggio accumulato nel primo tempo, al quale fa da contraltare l’entusiasmo dei “Lupi” di mister Muraca, capaci di rimanere sempre in partita e caparbi nell’agguantare il pari.

Biancoverdi in campo con il 4-4-2 che vede Nagero, Calvio, Dushku, Pullano, Pugliese, Coppoletta (che debutta dal primo minuto ed è tra i migliori in campo), Poerio, Folino, Catizone e i gemelli del gol Dolce e Belcamino. Rispondono gli ospiti con Colosimo, Rizzuti F, Gentile, Pullano L, Gigliotti, Capellupo, Esposito, Pullano R, Bianco, Elia, Rizzuti G.
A dispetto dei sei gol segnati la prima mezz’ora di partita non entusiasma. Il Petronà attacca e guadagna calci d’angolo, la Life ci prova con Catizone e Coppoletta di testa. Alla mezz’ora Calvio si scatena sulla destra e serve Coppoletta che viene atterrato in area. Borelli fischia il rigore che viene trasformato da Dolce. Il vantaggio non placa i biancoverdi che attaccano e sette minuti dopo trovano il raddoppio, su un lancio dalla difesa Dolce in acrobazia trova Poerio (partita eccellente del numero 6) il quale di prima lancia Belcamino che alza il pallonetto a scavalcare Colosimo. 2-0 e si va a riposo. L’inizio della ripresa dà l’impressione che la Life voglia gestire il doppio vantaggio con un preciso e costante giro palla. Ma il novantesimo è ancora lontano e al 54’ il Petronà su un capovolgimento di fronte accorcia le distanze, grazie alla velocità di Elia che va via a Dushku e serve centralmente Bianco, gran tiro e gol del 2-1. Passa appena un minuto e Dolce s’inventa un altro gol capolavoro, con una splendida girata da fuori area imparabile da Colosimo. Ristabilito il doppio vantaggio la Life cala il ritmo e i Lupi aggrediscono. Al 62’ c’è un calcio di punizione per gli ospiti da posizione defilata e distante. Va a battere Raffaele Pullano che tira direttamente in porta sorprendendo Nagero sul suo palo. Dopo quattro minuti è lo stesso Nagero a salvare la porta della Life deviando la punizione di Elia sulla traversa. Il Petronà cerca insistentemente il gol del pareggio che arriva sul calcio di rigore (la decisione di Borelli ha fatto infuriare i biancoverdi) realizzato da Pullano al minuto 85. Petronà che addirittura rischia il gol del possibile 3-4 che Elia spreca malamente da posizione ravvicinata. Minuti finali che, tensioni a parte, non riportano occasioni determinanti per cambiare il risultato. Il Petronà esce imbattuto dal Comunale (è la prima squadra a farlo in questa stagione), mentre la Life necessita di un check up per riordinare le idee e lavorare meglio. Se per un’ora abbondante di partita tutta la squadra aveva espresso un ottimo gioco, nei minuti finali ha pesato il calo di forma dovuto alla discontinuità degli allenamenti. Indiscutibilmente la Life è ancora imbattuta e nonostante i tre pareggi nelle ultime quattro partite mantiene la vetta della classifica, ma in discussione c’è da mettere l’impegno dei ragazzi di mister Alberto, chiamati a tornare alla vittoria domenica prossima a Martelletto.7

Uff. stampa
L. Simeri Crichi

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Mirto, per i 25 anni di attività pronta la domanda di ripescaggio

La stagione calcistica è terminata ed è tempo di bilanci e ringraziamenti. I risultati spo…