Home Calcio Cambio della guida tecnica in casa Audace San Marco

Cambio della guida tecnica in casa Audace San Marco

7 min. di lettura
0
0

Costruire una società sportiva in un paese di 8.000 abitanti, puntando solo ed esclusivamente sul materiale umano del posto non è affatto facile. Il dispendio di energie o meglio l’olio di gomito da mettere in campo è tanto, specialmente quando il desiderio di fare qualcosa di buono è foraggiato grazie all’impegno di un gruppo di amici/dirigenti che non navigano nell’oro, ma che hanno come unico intendo quello di realizzare un progetto senza doppi fini.
Il motivo principale di questo comunicato, è che abbiamo deciso di cambiare la Direzione Tecnica dell’Asd Audace San Marco, dopo una serie di attente valutazioni, e per permettere una crescita esponenziale di una delle più giovani rose della nostra categoria. Non è stata una scelta fatta con malizia o a cuore leggero, questo ci teniamo a precisarlo. La nostra scelta sbagliata o giusta che sia, sarà valutata dal tempo, una cosa è certa, noi non siamo perfetti e quindi ci scusiamo fin da ora se abbiamo involontariamente creato qualche malumore di piazza.
Questa decisione unanime è stata presa con la consapevolezza di aver affrontato la questione di petto e mettendoci la faccia come sempre, e ci dispiace se qualcuno ci è rimasto male sul piano personale, noi non volevamo questo.
Il Progetto continua con le stesse convinzioni, non verrà snaturato, e i ragazzi rimarranno solo ed esclusivamente del nostro paese, questo sia chiaro, fino a quando coloro che indossano e indosseranno questi colori nel corso degli anni, continueranno a darci fiducia e numeri sufficienti per il completamento della rosa in tutti i reparti.
Ringraziamo e facciamo un plauso ai 26 calciatori che hanno deciso di continuare a rappresentare i colori sociali di questa storica squadra, che nel corso degli anni ha cambiato diversi nomi, ma è sempre la stessa fin dal 1923. Questo è lo spirito giusto, e non è importante se un ragazzo va in panchina, in tribuna o a fare il guardalinee, il comune denominatore che ci deve unire è l’emergere della sana competizione unita al prevalere della meritocrazia.
Ringraziamo anche a nome di tutta la Dirigenza, nessuno escluso, per la dedizione, la serietà e i risultati ottenuti sia mister Massimo Diodato che il vice Gianluca Scarpelli. Auguriamo il meglio a tutti e due, sia dalla vita che dai futuri impegni sportivi.
All’interno dello Stadio “Alfonso Spadafora” si continuerà a giocare solo per la maglia e per i tifosi, non per i dirigenti o singole persone, perché la squadra rimarrà ma i dirigenti e gli staff tecnici passano e passeranno. Lo Sport è sempre stato questo a tutti i livelli, fatto di impegno, crescita e competitività.
Le porte di questa Dirigenza e del Campo Sportivo, saranno sempre aperte a tutti coloro che dimostreranno attaccamento alla maglia e rispetto verso chi sta permettendo di non far morire il calcio a San Marco Argentano, per tutti quelli che hanno cercato in tutti i modi di denigrarci ‘gratuitamente’ saranno sempre chiuse!!!
La Programmazione è sempre stata fin dall’inizio il nostro punto di forza, è alla base del lavoro che stiamo svolgendo, e un occhio di riguardo lo stiamo rivolgendo al Futuro, che comprenderà la costituzione già in cantiere, di una Under 18 a partire del prossimo campionato, qualunque esso sia.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Alla Morrone il titolo di Campione Regionale Under 19

La Morrone conquista il titolo di Campione Regionale Under 19 battendo nell’atto fin…