Home Calcio Campora, da registrare l’addio del presidente Briglio

Campora, da registrare l’addio del presidente Briglio

14 min. di lettura
0
0

Ogni ciclo, ogni avventura, ogni bella storia hanno un principio ed una fine, oggi si chiude il ciclo della mia Presidenza alla guida dell’A.C.D. Campora.
Sono passati 5 anni dalla stagione 2017 – 2018, anni in cui quest’avventura è iniziata e sono state 5 stagioni piene di momenti da ricordare come la fantastica promozione in Prima Categoria al primo anno di gestione che proiettava prepotentemente il Campora nel panorama calcistico calabrese.
In questi 5 anni abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati nel 2017, agli albori del nostro ambizioso progetto, elevando Campora e la squadra portandola a disputare il Campionato di Promozione e rendendola una della società più ambite e rispettate nel panorama dilettantistico in Calabria.
Un traguardo importantissimo è stato far rinascere la nostra Scuola Calcio affinché i giovani camporesi avvessero la possibilità di avvicinarsi allo sport ed avere un luogo sicuro dove far crescere la loro passione.
Questo fa intendere pienamente lo spessore del progetto sociale che è sempre stato alla base della nostra attività dirigenziale, frutto di un’organizzazione societaria di categoria superiore.
Sono orgoglioso di aver portato a vestire la casacca amaranto a giocatori del calibro di Rosario De Luca ( #RosarioTiziana) sceso di due categorie sposando il progetto del Campora a suon di gol e senza ombra di dubbio uno degli artefici dell’ascesa della società in questi anni.
#cristiancasciaro, giocatore che per me era uno tra i più forti visti nei campionati dilettantistici e che sicuramente avrebbe meritato palcoscenici di categoria superiore.
#HenryOkoroji, il più forte centrale difensivo del panorama calcistico calabrese, con campionati vinti anche in serie professionistiche.
#MirkoLongo, il più forte under della mia gestione, proveniente dal settore giovanile della Reggina che tutto era fuorché un under, soprannominato UFO da Mister Fioretti per la sua classe innata e per quei due piedini fatati.
#AndreaCaninho, classe ed esperienza al servizio della squadra, ogni sua giocata era miele calcistico.
#robertorosi, jolly di qualità intercambiabile nei ruoli e uomo spogliatoio per eccellenza.
#michelegagliardi , esterno offensivo dotato di classe assoluta, che in tandem con Canino, su quella fascia sinistra, hanno deliziato il palato della tifoseria e messo in croce le difese avversarie.
La stagione 2020 – 2021 ha visto ai nastri di partenza la squadra, probabilmente, più forte in assoluto della mia gestione, incomincio col menzionare il portiere #pietromauro il più forte e completo che il calcio calabrese potesse esprimere in quel momento, vero e proprio baluardo anche nell’ultima stagione appena trascorsa dove ha avuto un ruolo fondamentale anche fuori dal rettangolo di gioco.
Il centrale difensivo #pierpaolopepe un’altra chicca della mia Presidenza.
#danielepaciola e #christianpierri due centrocampisti di livello assoluto.
#fabiosidoti nella duplice veste di preparatore atletico e giocatore entrambe svolte eccellentemente.
Mi piace citare un 2004 che, in questa stagione lanciato in prima squadra ha ripagato pienamente la fiducia della società e del Mister con prestazioni da veterano, #domenicoiorio under proveniente dal florido settore giovanile della Morrone, la quale ringrazio per la gentile collaborazione instaurata in questi anni.
Mi inorgoglisce aver portato in amaranto un attaccante del calibro di #nicolamandarano che, nella prima parte della stagione appena conclusa ha dato il suo contributo tecnico e d’esperienza per affrontare al meglio la nuova categoria.
Infine, ultimi ma non per ultimi, #GianmarcoCurcio che oltre le qualità calcistiche di caratura elevata ha dimostrato in queste 5 stagioni un attaccamento alla maglia ed alla società fuori dal comune e #GiuseppeChianello, il mio capitano, difensore centrale eccelso in marcatura ma ancor di più per l’amore e la serietà dimostrata in questi 5 anni. Con entrambi mi lega un rapporto che va oltre l’ambito calcistico e ringrazio questi due UOMINI per l’aiuto incondizionato che mi hanno dato in questo lungo periodo. Inoltre entrambi hanno ricoperto nella stagione appena trascorsa il delicato compito di allenatore dei nostri giovani calciatori della Scuola Calcio, anche questo testimonia l’attaccamento di Gian Marco e Giuseppe nei confronti della maglia amaranto.
Una menzione speciale va ad un ragazzo di Campora che è un esempio per i giovani che si vogliono affacciare a questo sport, per serietà, impegno ed umiltà dimostrata negli anni, questo è il Capitano della Juniores con varie presenze in prima squadra #alfredosicoli.
Una menzione per #mattiacicero giovane camporese di prospettiva che oltre alle qualità tecniche abbina doti umane di primo livello.
Ringrazio tutti gli allenatori succedutisi in questi anni sulla panchina del Campora, ognuno di loro ha lasciato dentro me un insegnamento sia calcistico che umano, grazie a #pasqualinocanonico adesso in Serie D alla guida del San Luca grande appassionato e profondo conoscitore di questo sport, #Ignaziocaccamo persona che mi ha inculcato una mentalità di altre categorie frutto anche della sua grandissima esperienza da giocatore, #CarmineFioretti il più grande uomo spogliatoio che abbia mai visto, #francescopatti, il mio sogno nel cassetto divenuto realtà, allenatore innovativo e persona alla quale mi lega un rapporto personale speciale ed infine #toninoaceto allenatore che con tutto il rispetto per la Promozione non ha nulla a che vedere con questa categoria, maniaco della tattica e grandissimo insegnante di calcio soprattutto con i giovani, in questa stagione ho avuto la possibilità di conoscere una persona veramente speciale.
Quest’esperienza mi ha fatto ritrovare una mia vecchia conoscenza di vent’anni prima, un amico che al momento del bisogno non si è mai tirato indietro, legatissimo ai colori amaranto e tutto ciò lo ha dimostrato in tutti questi 5 anni, prima come giocatore e poi come allenatore dei portieri, #giuseppescambia.
Un grande ringraziamento va a tutta la squadra di dirigenti, senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile, coi quali si è instaurato un rapporto che va oltre il semplice discorso legato al calcio e non basterebbero tutte le parole di questo mondo per poter descrivere ciò che a loro mi lega e ciò che insieme abbiamo fatto per far sì che il sogno divenisse realtà.
Basta solo dire che insieme abbiamo finalmente dato rappresentatività al Campora Calcio facendola diventare una società che adesso ha un peso anche nelle sedi istituzionali come la Lega Calcio e per questo ringrazio vivamente il Presidente della Lega Calcio Calabrese #saveriomirarchi per essere stato sempre disponibile e sensibile alle varie problematiche da me sottoposte alla sua attenzione.
In questi anni ho sentito in maniera tangibile la stima nei miei confronti da parte di tutto l’ambiente e soprattutto da parte di tutte le società con cui mi sono rapportato, la stima è reciproca e per questo ringrazio tutti gli addetti ai lavori.
Era impossibile poter nominare tutti gli aventi causa, tra giocatori e dirigenti per ovvi motivi, ma ad ognuno di loro rivolgo un’immenso ringraziamento per tutto ciò che hanno dato al Campora Calcio.
Infine, non per ultimi, rivolgo un caloroso ringraziamento a tutti gli sponsor senza i quali nulla sarebbe stato possibile.
Si chiude per me una grande pagina della mia vita che rimarrà scolpita indelebilmente nel mio cuore e che mi ha dato grandi soddisfazioni, lascio con la consapevolezza di vedere il Campora nella categoria che merita all’alba del suo cinquantesimo anno di storia e comunque rimanendo a disposizione della società in qualsiasi momento ritenga necessario interpellarmi.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Giovanni Foderaro torna alla Vigor Lamezia

La Vigor Lamezia è lieta di comunicare il ritorno in biancoverde del calciatore Giovanni F…