Home Calcio Cerva, mister Patti sull’inizio della nuova avventura

Cerva, mister Patti sull’inizio della nuova avventura

9 min. di lettura
0
0

Mister nel darle il benvenuto a Cerva la ringraziano per la disponibilità a questa breve intervista. Per iniziare ci può dire cos’è che la spinta ad accettare Cerva?
La scelta di Cerva è figlia delle motivazioni che regnano dentro di me, quelle che mi spingono continuamente ad accettare sfide e misurami con queste. Quest’estate dinanzi a me si sono aperti diversi scenari, tutti molto lusinghieri.
Come sempre prima di arrivare una scelta ho chiesto consiglio alle persone a me più vicine, amici e famigliari, dopo di che, come sempre, mi sono affidato al mio intuito ed ho scelto convintamente il Cerva.
Approfitto di questa occasione tra l’altro per ringraziare A.C.D. Campora per l’intensa, seppur breve, esperienza vissuta la stagione scorsa, in particolare ringrazio quel gruppo di giocatori, di grande caratura tecnica e umana, che avevo a disposizione e il Presidente Briglio col quale ho costruito un rapporto che va molto oltre il calcio.
Altro aspetto rilevante nella mia scelta è stata certamente la determinazione che hanno messo in campo i dirigenti dell’U.S. Cerva nel volermi portare sulla panchina neroverde.
Da qui abbiamo iniziato a programmare partendo proprio dalla condivisione degli obiettivi da porre per la stagione sportiva corrente e abbiamo iniziato a considerare un ventaglio di calciatori che potevano fare al caso nostro, tenendo in considerazione i profili che meglio potessero adattarsi alle mie idee tattiche, ma anche in relazione al budget economico che la Società si era posto.
Pertanto passando dalle conferme dei due portieri Procopio M. e Colosimo A., dei difensori Scalzo, Colosimo E. e Caroleo, dai centrocampista Ribecco e Caliò sino ad arrivare all’attaccante Donnini si è passati successivamente a fare arrivare a Cerva giocatori come Procopio E, Marino, Rosi, Canino, Sacco, Brizzi e Morello e a questi si sono aggiunti gli Under Giglio, Gabriele, Sirianni e Strignile.
Mister ma per questa nuova stagione alla luce di questa mini rivoluzione e questa ventata di entusiasmo che si percepisce, quali sono le aspettative del Cerva in termini di risultati ?
Guardi io una delle prime cose che ho rappresentato alla Società al momento in cui è partita la trattativa che poi mi ha portato al Cerva, è stata quella che necessariamente dovevamo essere ambiziosi perché per potermi divertire e mantenere la mia passione nel fare calcio a me non devono mai precludere le ambizioni e la possibilità di fare qualcosa di importante, diversamente preferirei starmene comodamente a casa.
Pertanto oggi confermo che la mia ambizione è di portare l’U.S. Cerva, nell’anno in cui ricorre il quarantesimo anno della sua fondazione al massimo splendore possibile e senza usare mezzi termini posso dire che quello a cui ambisco è rientrare nella griglia play off.
Allo stesso modo so benissimo che non sarà per niente facile, ma allo stesso modo so che dipenderà molto da noi, cioè da quanto in fretta i ragazzi riusciranno a sintonizzarsi sulle giuste frequenze quelle necessarie per poter immaginare di rientrare nelle zone che contano della classifica.
Mister quali sono le squadre secondo lei accreditate per la vittoria del campionato e quelle che potranno giocarsi un posto nella griglia play off?
Per quello che ho potuto vedere seguendo le operazioni di mercato a me al momento sembrano avanti a tutte Mesoraca e Brutium, a queste seguono Aprigliano, Mangone, Marano e Taverna e a queste non posso che aggiungere il Cerva. Come è noto però c’è sempre qualcuno che deluderà le aspettative, ma di contro non mancherà certamente la classica sorpresa quella che parte sempre senza i favori del pronostico, ma che poi si inserisce sparigliando le carte.
Mister qualche giorno è stato pubblicato il calendario delle gare, si ritiene soddisfatto?
Guardi potrei dire retoricamente che tanto le squadre prima o poi vanno affrontate tutte, ma in verità per me l’unica cosa che conta in questo momento è preparare al meglio la prima di campionato che ci vedrà esordire in casa avendo come avversario il San Mauro Marchesato, un avversario certamente di categoria che nelle ultime stagioni ha avuto un crescendo di rendimento e pertanto merita tutta l’attenzione possibile anche se la cosa cui più mi concentrerò non sarà tanto l’avversario ma portare la mia squadra all’esordio nelle migliori condizioni possibili per avere la meglio, perché si sa.. chi ben comincia è a metà dell’opera.
Mister la ringraziamo nuovamente per la disponibilità augurandogli allo stesso tempo il meglio per questa nuova stagione.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Calabria, ottavi di finale: risultati e marcatori delle gare di andata

Si sono disputate le gare di andata degli ottavi di finale della Coppa Calabria, di seguit…