Home Calcio Coppa Italia Dilettanti, resiste la vittoria nazionale dell’Hinterreggio

Coppa Italia Dilettanti, resiste la vittoria nazionale dell’Hinterreggio

7 min. di lettura
0
0

L’eliminazione del Corigliano agli ottavi di finale della fase nazionale della Coppa Italia Dilettanti è stata francamente inaspettata, quanto brusca, ed è anche costata la panchina al tecnico degli ionici De Feo. Il Canicattì ha spezzato il sogno del presidente Nucaro, che aveva espressamente chiesto di riportare il titolo nazionale in Calabria, a distanza di undici anni dall’unica ed ultima volta per una squadra nostrana (nessuna si è nemmeno mai classificata al secondo posto). Ebbene sì, perchè la sola compagine calabrese a vincere la manifestazione è stata quella reggina dell’Hinterreggio che, nella stagione 2007/2008, trionfò allo stadio “Flaminio” di Roma, battendo i piemontesi del Pro Settimo & Eureka, dopo i tempi supplementari. Il record dei reggini di mister Borghetto rimarrà, dunque, inalterato per l’ennesima stagione. Un tuffo nel passato, un colpo al cuore, per una società fondata dal presidente Francesco Pellicanò nel 2006 con il nome di Associazione Sportiva Dilettantistica Hinterreggio, dopo l’acquisizione del titolo sportivo della Scillese. L’anno successivo la vittoria dell’eccellenza e della Coppa Italia Dilettanti, che proietta i ragazzi del DS Rappoccio in serie D. Tre anni nella massima serie dilettantistica, in cui la squadra centra sempre la salvezza. Nel 2011-2012 arriva la fantastica promozione nel campionato professionistico di Lega Pro Seconda Divisione. L’esordio tra i professionisti avviene il 2 settembre 2012 nella gara persa per 2-1 sul campo del Campobasso. La prima rete dei reggini in un campionato professionistico è realizzata dal giovane attaccante Jonis Khoris. Il primo punto in Lega Pro Seconda Divisione lo conquista alla seconda giornata, nella sfida contro i toscani del Borgo a Buggiano, terminata 0-0. La prima vittoria avviene in trasferta, a Teramo, il 28 ottobre, dove gli ospiti si impongono per 1-2. La prima vittoria casalinga arriva il 25 novembre 2012, alla tredicesima giornata. L’incontro è Hinterreggio-Poggibonsi, terminato 2-1 con reti di Febbraio e Franceschini. Ma, purtroppo, il 2 giugno 2013, al termine dello spareggio contro il Gavorrano terminato 2-2, al “Granillo”, i reggini retrocedono in Serie D, a causa della sconfitta rimediata all’andata in terra toscana. I due anni successivi vengono chiusi con due salvezze meritate in serie D (primo anno a porte chiuse). Il 2015/2016 è l’anno del fallimento e la società sparisce dal panorama calcistico.

Pro Settimo & Eureka-Hinterreggio (1-1 al 90′) 1-3 dts
Pro Settimo & Eureka
(4-4-2): Gaudio Pucci; Sasso, Di Benedetto, Falco, Maina; Romeo, Nastasi (17’ st Viberti), Ragagnin, Minniti (31’ st Becchio); D’Agostino (12’ st Ferone), Cresta. A disp.: Rosso, Di Mauro, Campagnaro, Fassio. All.: Frara.
Hinterreggio (4-3-2-1): Fiumanò; Cutrupi (33’ st Parlongo), Falduto, Bilotta, Criaco; Mammolenti (38’ st Corigliano), Settecase, Laurendi (18’ st Longo); Trunfio, Crucitti; Scudieri. A disp.: Marri, Di Lorenzo, Lori. All. Borghetto.
Arbitro: La Penna di Roma 1
Assistenti: Occhinegro di Roma 2 e Fiorito di Salerno.
Marcatori: 24’ st Cresta (PSE), 46’ st e 11’ sts Scudieri (H), 15’ sts Longo (H)
Note: Espulso al 7’ st Maina (P) per doppia ammonizione, 27’ st Laurendi (H) direttamente dalla panchina per proteste, al 10’ pts Viberti (P) per doppia ammonizione, 14’ sts Corigliano per gioco falloso. Ammoniti: Maina, Ragagnini e Viberti (P), Mammolenti, Longo, Falduto, Laurendi e Bilotta (H). Calci d’angolo: 1-6. Recupero: 1’ pt, 5’ st.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Mirto, per i 25 anni di attività pronta la domanda di ripescaggio

La stagione calcistica è terminata ed è tempo di bilanci e ringraziamenti. I risultati spo…