Home Calcio a 5 Coppa Italia, la Polisportiva Futura centra il bis

Coppa Italia, la Polisportiva Futura centra il bis

6 min. di lettura
0
0
Le due squadre insieme nella premiazione finale

La Polisportiva Futura non conosce ostacoli e centra il bis, portando a casa la seconda Coppa Italia consecutiva. La corazzata di mister Alfarano piega, alla distanza, un buon Traforo, per larghi tratti alla pari del più quotato avversario. L’inizio gara vede il Traforo più audace al punto di avere in mano il pallino del gioco insidiando la retroguardia altrui di contro, annullando sul nascere le repliche dei reggini. Malgrado il predomino territoriale palesato dai rossanesi, le efficaci chiusure della Futura, impediscono concrete azioni da goal tant’è che il primo tiro nello specchio della porta al 10’ è di Berardi. La squadra reggina non resta a guardare e adeguandosi alle veloci giocate dei locali al 14’ con Rappocciolo impegna il portiere Signorelli. Al 19’ ghiotta opportunità per il Traforo che, con Buffone, si vede negare la gioia del gol dal tempestivo salvataggio sulla linea di Rappocciolo. Il risultato a reti bianche sembra fare da corollario a questa prima frazione ma, un tiro di Rappocciolo, sfortunatamente deviato da un giocatore di casa, sorprende l’estremo difensore Signorelli portando in vantaggio la Futura. Il Traforo accusa il colpo ed a pochi secondi dal riposo rischia di subire il raddoppio di Rappocciolo ma, in questa occasione, Signorelli ci mette una pezza respingendo l’insidia. Nel secondo tempo, il Traforo allal ricerca del pareggio, alza il proprio raggio d’azione favorendo le giocate di rimessa dei vari Ecelestini, Rappocciolo e Votano sfiorando il raddoppio. La costante pressione della Futura trova il giusto premio al 40’ quando Votano dopo avere colpito il palo, raccoglie la sfera respinta e ribadisce in rete. La Futura intisce il momento di sbandamento dei rossanese, insiste nel forcing e con un tiro dalla distanza di Ecelestini concretizza il terzo goal. A questo punto, il triplo passivo ed il valore dell’avversario avrebbero schiantato qualsiasi altro avversario ma, il Traforo non demorde e continua a spingersi in avanti alla ricerca del gol della bandiera che, forse, avrebbe anche meritato. Marino e Biasi ci provano, ma Lo Gatto si dimostra il più forte nel ruolo e respinge gli attacchi. La gara, con l’esito già ampiamente in cassaforte per i reggini, si spegne su una respinta di Signorellim che nega a Votano la quarta realizzazione di squadra. La Polisportiva Futura vince la Coppa Italia 2014/2015 e proverà a regalare alla Calabria un cammino altrettato importante nella fase nazionale, manifestazione mai portata a casa da una nostra rappresentante. 

POLISPORTIVA FUTURA – L.S. TRAFORO 3-0
POL. FUTURA: Lo Gatto, Postilotti, Ecelestini, Pannuti, Plutino, Logiudice, Martino, Rappocciolo, Marcio, Votano, Gil, Amaddeo. Allenatore: Alfarano
L.S. TRAFORO: Signorelli, Marino, Biasi, Pace, Savoia, Buffone, Scalise, Berardi, Scorza, Profico, Cosentino, Campana. Allenatore: Madeo
ARBITRI: Minardi di Cosenza – De Luca di Paola
MARCATORI: 28’ Rappocciolo, 40’ Votano, 43’ Ecelestini

Polisportiva Futura
L.S. Traforo

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Il Gallico Catona si raduna oggi con Giovinazzo in panchina

Alle ore 17 gli atleti del Gallico Catona si ritroveranno nella splendida struttura dello …