Home Calcio Coppa Italia, Promosport di misura sulla Morrone

Coppa Italia, Promosport di misura sulla Morrone

10 min. di lettura
0
0

La cronaca della gara di andata della semifinale della Coppa Italia Dilettanti vista da ambo le parti.

(Promosport) Al Riga partita al cardiopalma. Sotto di un gol, la squadra di casa riesce a rimontare e portarsi avanti. Dal 90esimo in più succede di tutto: prima il pareggio ospite e poi il colpo di testa vincente di De Martino al 94esimo.
Come nella gara di domenica, le due squadre regalano spettacolo e goal. A differenza della gara di campionato, mister Morelli decide di rinunciare alla prima punta di peso: fuori Baclet e Kone e chiavi dell’attacco affidate a Colosimo. Completano l’attacco Corigliano, Trentinella e Mercurio. Tra le fila degli ospiti, invece, mister Infusino fa partire dalla panchina Canonaco, Galliano al suo posto come centravanti.
Inizio aggressivo degli ospiti che, come nella gara di campionato, passano in vantaggio. Minuto 6′, Perrotta prova la conclusione da fuori area: il suo tiro, deviato da un difensore, diventa imparabile per Zappulla. Promosport che reagisce e trova, 10 minuti più tardi, il gol del pari: sugli sviluppi di corner, cross di Trentinella e colpo di testa vincente di Vitale. Al 30′ Vitale va vicino al bis, sempre di testa su cross di Trentinella: questa volta però Pellegrino non si fa trovare impreparato e para. Nella ripresa succede di tutto. Al 57′ la Promosport passa in vantaggio: Casella scodella in mezzo, sul secondo palo c’è Mercurio che, con il destro, fulmina Pellegrino e trova così il primo goal stagionale. Al 79esimo, Mercurio vicino alla doppietta. Sponda di Baclet, entrato a inizio secondo tempo, e tiro a botta sicura: un intervento miracoloso di Iorio, però, gli nega la gioia del gol. Gli ultimi minuti sono di fuoco: al 90esimo gli ospiti trovano il pari: imbucata deliziosa di Nicoletti e gol di Celestino. Nell’ultimo dei 4 minuti di recupero assegnati dalla direttrice di gara, la Promosport trova il gol del sorpasso. Calcio di punizione di Scozzafava e deviazione di testa vincente di De Martino. Risultato finale di 3-2 per la Promosport che andrà a giocarsi la gara di ritorno, in casa della Morrone, con un gol di vantaggio da amministrare.

(Morrone) La Promosport si aggiudica l’andata delle semifinali di Coppa Italia, ma la Morrone esce a testa alta dal “Rocco Riga”. Il 3-2 finale infatti lascia apertissimo il discorso qualificazione. Si deciderà tutto nella gara di ritorno del prossimo 7 dicembre a Cosenza. Le due squadre si ritrovano di fronte l’una contro l’altra soltanto tre giorni dopo l’incontro di campionato terminato 2-2 e, anche in questo caso, la partita è stata bellissima ed emozionante. Bravi tutti i calciatori in campo, molto meno l’arbitro: in giornata nerissima. Mister Infusino lascia inizialmente fuori Tuoto e Canonaco, concedendo una maglia da titolare a Galliano ed Aiello in prima linea. A centrocampo ancora out Misuri, gioca Perrotta. Partita che parte a ritmo supersonico. Il vantaggio della Morrone arriva già al 6’. Calcio d’angolo, palla messa fuori che arriva sui piedi di Perrotta. Tiro che viene deviato da un difensore di casa e si insacca imparabilmente. La reazione della Promosport è però veemente. Dapprima ci prova Mercurio che sfiora il palo, poi è la volta dell’ex Vitale, ma il suo tiro, dopo un bell’inserimento, è impreciso. La Morrone si fa rivedere poi dalle parti di Zappulla subito dopo con Nicoletti. Ma il portiere di casa nega il gol al 7. Al 16’ il pareggio di casa con un inserimento vincente di Vitale che gira in gol sugli sviluppi di un corner messo in mezzo da Trentinella.
Nella ripresa, al primo affondo, la Promosport va in vantaggio all’11’. Fallo laterale battuto velocemente, palla al centro per Baclet, sponda per Mercurio che piazza la palla sotto l’incrocio dei pali: 2-1 per i lametini tra le proteste della Morrone visto che il fallo laterale, pareva nettamente a favore dei granata. Il gol subìto non abbatte i ragazzi di Infusino che iniziano a macinare gioco e cingere d’assedio la porta dei locali. La Morrone, con i cambi, è ancora più offensiva. Ed è proprio un subentrato ad estrarre dal cilindro il gol che vale il pareggio al 45’. Spunto di Nicoletti sulla sinistra, assist per Celestino che finta di tirare di mancino, manda a vuoto due difensori della Promosport, e con il destro gira la sfera all’angolino basso. Sembra fatta ma nell’ultima azione di gioco, una lunga punizione da centrocampo viene deviata da un difensore e diventa un campanile trasformato in oro dalla capocciata di De Martino. Siamo al 49′ ed il punto segnato dagli uomini di Morelli, vale il 3-2 finale che chiude il primo round.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Tre entrate e due uscite in casa Vigor Lamezia

Primi movimenti di mercato per la Vigor Lamezia. Alla corte di mister Saladino arrivano da…