Home Calcio a 5 Coppa Italia serie C, ottavi di finale: risultati e marcatori delle gare di andata

Coppa Italia serie C, ottavi di finale: risultati e marcatori delle gare di andata

21 min. di lettura
0
0

Si sono disputate le gare di andata degli ottavi di finale della Coppa Italia di serie C, di seguito risultati e marcatori di tutti gli incontri in programma.

NUOVA FABRIZIO-L.S. CARIATESE 1-1
Marcatori: 55′ Calabretta (C) 57′ Bianco (F)
Senza vincitori né vinti la sfida d’andata, del secondo turno di coppa Italia C5 Calabria, tra Nuova Fabrizio e Sportiva Cariatese. Sul rettangolo di gioco del pala “Eventi” di Rossano, botta e risposta tra le due compagini joniche e discorso qualificazione ai quarti rimandato al return-match del due novembre a Cariati. Coriglianesi, reduci da un inizio di C-2 in salita e a caccia di riscatto e cariatesi che si dimostrano arcigni. Per la cronaca, dopo un’iniziale fase di studio, due le azioni degne di nota con interventi risolutivi del portiere ospite Visciglia prima su A. Savoia e poi su Cosentino. Anche l’estremo difensore locale Curatolo si disimpegna in altrettante conclusioni. La prima frazione si conclude sul risultato ad occhiali. La ripresa non è molto diversa dal primo tempo dove regnano tatticismi ed equilibri. La N. Fabrizio, però, pressa sfiorando il vantaggio con Berardi ma la palla viene respinta sulla linea a portiere battuto. Poco dopo ci prova Cosentino che lambisce l’incrocio. Anche la S. Cariatese non sfrutta una buona occasione con Amodeo. A sette minuti dal termine gli ospiti passano in vantaggio grazie ad un destro all’incrocio inafferrabile anche per Curatolo. I padroni di casa rispondono prontamente e appianano i conti con una bordata di Bianco. Locali che provano ancora la via del gol ma senza successo urtando contro la barriera avversaria. La sfida termina 1 a 1 con il discorso qualificazione aperto e rimandato di quindici giorni. Chi riuscirà ad agguantare il pass tra le due formazioni joniche, nei quarti (and. 23.11.22 rit. 14.12.22. in entrambi i casi alle ore 15) troverà la vincente tra Rende e Domenico Sport Paola che nell’andata degli ottavi ha visto prevalere in trasferta i tirrenici per 6 a 4. Frattanto, le attenzioni si rispostano al campionato dove la N. Fabrizio, ancora a secco di vittorie e con un punto in graduatoria, vorrà aspirare al primo risultato pieno sabato prossimo contro il R. Krimisa, fuori casa. Avversari di turno anch’essi con un’unità in graduatoria e da tenere in debita considerazione. La squadra di mister Russo, dalle prossime ore, riprenderà le fatiche per giungere ben predisposta all’appuntamento. Si continuerà a lavorare su cali di concentrazione e maggiore freddezza in fase realizzativa, considerata anche le tante azioni prodotte nelle ultime uscite dai bianconeri. (Cristian Fiorentino)

CITTA’ DI RENDE-DOMENICO SPORT (martedì ore 20.30) 4-6
Marcatori: Chiappetta G., 2 Chianello, Chiappetta R., Ceraldi, Novello (DS) 2 De Rose, Metallo, Lopetrone (CR)

Nella gara d’andata del 2° turno di Coppa Italia regionale ha la meglio la Domenico Sport che la chiude sul 4-6.
Calcio d’inizio e subito primo tiro in porta dei paolani ma Giovinazzo non si fa sorprendere e la butta fuori con un bell’intervento. Le due compagini non restano in attesa ma giocano lunghe e creano bel gioco, gara equilibrata che resta tale fino alla fine nonostante il full time. La squadra di mister Chiappetta è rapida e fa possesso, dall’altra parte però trova i ragazzi di mister Busa grintosi e concentrati che finalmente combattono su ogni palla, dopo l’ultima giornata di campionato un po’ sottotono. Bell’azione dei veterani Metallo-Lopetrone e ospiti che chiudono in fallo laterale. Punizione da posizione pericolosa per Domenico Sport ma la muraglia biancorossa capitanata da Giovinazzo sigilla lo specchio della porta. Un Lopetrone in ottima forma intercetta palla e la porta fino in area avversaria, prova il tiro ma trova una deviazione. Ancora Lopetrone da manuale per i pivot, riceve spalle alla porta, si gira bene nonostante la marcatura stretta e calcia in porta ma trova le mani di Filippo. Quando sembra girare bene per i padroni di casa, succede quello che non avremmo mai voluto vedere né raccontare: da un’azione ospite in area biancorossa che impegna il nostro portiere, Giovinazzo si accascia a terra dolorante per un brutto infortunio alla caviglia. Dopo i primi immediati interventi, il numero 1 è costretto ad abbandonare il campo tra le lacrime e la paura, la stessa che ha tenuto tutti col fiato sospeso. Sembra la maledizione dei capitani, dopo Vallone, ancora out, anche Giovinazzo. Esordio di Salerno tra i pali, il più giovane tra i portieri biancorossi! Un calo di concentrazione a seguito dell’infortunio del suo capitano, porta il Rende sotto di 0-1, rete di Chianello. Sullo scadere, De Rose fa esplodere il palazzetto e la gioia dei compagni, sgancia una bomba da destra e buca la rete, tiro imprendibile, 1 a 1. Secondo tempo rocambolesco, non tanto per le reti ma per gli episodi, proteste da ambedue le panchine che non concordano sulle decisioni dei direttori di gara. Arrivano i goal di Chiappetta G. e Chiappetta R. per i paolani, il Città di Rende macina gioco e non ci sta. Lopetrone gestisce palla e serve un assist al bacio per De Rose che, senza esitare, la mette dentro a dire: il Città di Rende c’è! Parziale 2 a 3, nota positiva anche il giovane Salerno che ha l’arduo compito di sostituire Giovinazzo, difende bene i pali biancorossi aiutato dai suoi compagni, primo fra tutti Arlotta che fa un grande lavoro di sacrificio a tutto campo. Non basta e, nel 2 vs 1 sotto porta, arriva quasi inevitabilmente la rete di Ceraldi, poi ancora Chianello e si va sul 2-5. Metallo e Lopetrone prendono in mano la situazione e, da direttori d’orchestra, inventano una bellissima ed efficace azione che conclude in maniera perfetta proprio Metallo, il suo primo goal con la maglia degli arcieri, a ripagarlo del grande lavoro che fa ad ogni partita: 3-5. Spezza l’euforia Novello che allunga e fa il 3-6. Sesto fallo cumulativo e tiro libero per il Città di Rende, incaricato Lopetrone che spiazza il portiere e fa il 4-6. Inaspettatamente, a fronte del tempo perso nella seconda parte di gioco, sono solo tre i minuti di recupero che nemmeno scadono quando arriva il fischio finale sul possesso rendese, episodio che fa infuriare la panchina di casa. Full time 4-6. A prescindere dalla gara e da tutto il resto, l’attenzione è su Giovinazzo che ci ha fatto preoccupare e non poco ma, per fortuna, gli accertamenti non mostrano nulla di ciò che si temeva e presto ritornerà a proteggere l’area biancorossa! Auguri di pronta guarigione al nostro numero 1, mentre noi ci vediamo di nuovo in campo, stavolta in trasferta, sabato 22 ottobre per la 4^ giornata di campionato contro il Città di Fiore.

CITTA’ DI FIORE-BFB ROVITO (ore 17) 7-2
Marcatori: 1′ Abbruzzino (CF) 14′ Costante (CF) 16′ Barllari rig. (CF) 28′ Galiano (R) 31′ Simari (CF) 41′ Costante (CF) 52′ Galiano (R) 55′ Mosca (CF) 62′ Simari (CF)

BLINGINK SOVERATO-FUTSAL KROTON 8-2
Marcatori: M. Capicotto, 2 Cimino, Martino, Ferrari, Santise, Celia, Juninho (S) 2 Rago (K)

F.C. FILADELFIA-SOVERATO FUTSAL (ore 18.30) 4-5
Marcatori: De Cario, Runca, F. Panzarella, Fruci (F) Alì, 2 Chiaravalloti, De Masi, Iozzino (S)

Un vero e proprio match spettacolare quello al quale abbiamo assistito oggi al Palabarone di Filadelfia, dove due squadre si affrontano senza esclusione di colpi proponendo un futsal dinamico, a ritmi altissimi e bello da vedere.
Parte bene la squadra ospite che cerca d’imporsi dai primi minuti di gioco, ma i leoni non restano a guardare anzi, appena possibile colpiscono e fanno male: Apre le danze Panzarella F. al minuto 12 che innescato a meraviglia da Iuele con il petto al volo deposita in rete. Il Soverato futsal accusa il colpo, crea ma non finalizza, a differenza dei locali che al 17esimo trovano il due a zero con un super gol di Runca che in ripartenza salta due avversari e batte Loprieno. Gli ospiti cercano le reazione ma un super Iuele e una difesa ferrea negano la gioia del gol; Le ripartenze dei locali fanno invece più paura e al 25esimo De cario ne sfrutta una al meglio e trova il terzo gol. Termina la prima frazione sul 3 a 0.
Inizia il secondo tempo e gli ospiti scendono in campo con una grinta mentale ed agonistica totalmente diversa rispetto al primo. Trova il gol Iozzino su punizione dopo tre minuti e la marcatura li carica, infatti appena possibile provano la conclusione: De Masi colpisce due legni e dove non arrivano questi arriva il solito Iuele, come al 12esimo quando nega la gioia della doppietta a Iozzino togliendo la palla da sotto al sette con un mega intervento. Il gol per la compagine ionica è comunque nell’aria e arriva all’undicesimo con Chiaravalloti. I ragazzi di mister Rondinelli lanciano un segnale colpendo un palo con Panzarella F., ma poco dopo subiscono il pareggio con De Masi, è 3 a 3 al 16esimo. I leoni accusano il colpo, i biancorossi invece trascinati dall’entusiasmo trovano quarto e quinto gol con Chiaravalloti di nuovo e Alì. La reazione della squadra di casa arriva a due dalla fine con Fruci che di punizione sigla la quarta marcatura locale, ma non basta, il Soverato porta a casa la vittoria in una partita bellissima, maschia e corretta. Si preannuncia un altro match al cardiopalma sabato a Soverato, per il secondo atto in campionato. Mentre il ritorno di coppa si disputerà il 2 Novembre.

NAUSICAA-F.F. SIDERNO 4-3
Marcatori: 3 Politi, Ranieri (N) Commisso, Vitale, Campisi (S)
Vittoria in casa per la Nausicaa contro la Fantastic Five Siderno, nell’andata del II turno di Coppa Italia. Mister De Marchi manda in campo: Frustagli, Politi, Donato, Parafati R. e Ranieri. Parte fortissima la Nausicaa cogliendo un palo con Ranieri e con Donato che sciupa una palla clamorosa. La gara sembra essere sui binari giusti e a sbloccarla ci pensa Politi, con il suo marchio di fabbrica: tiro secco e portiere battuto per l’ 1-0. Sugli sviluppi di una punizione per gli ospiti e al termine di una serie di rimpalli, arriva il tiro da vicinissimo che batte Frustagli per il pari. I rossoblu si buttano in avanti alla ricerca del vantaggio, che trovano grazie ad un’invenzione di Ranieri, che da lontanissimo telecomanda una rasoiata all’angolino e fa 2-1, chiudendo il I tempo.
Nella ripresa sale in cattedra Ranieri con diverse conclusioni pericolosissime, su cui portiere ospite sventa, tenendo i suoi a galla. Il 3-1 arriva da Politi che intercetta un pallone del portiere e deposita di piatto in rete. Poco dopo, gli ospiti su punizione accorciano, portando il risultato sul 3-2. I padroni di casa continuano a creare tantissimo, ma sprecano altrettanto, non riuscendo a capitalizzare la mole di azioni costruita, tanto che, su una palla persa da Voci, trova il pari il Siderno in ripartenza. La gara allo scadere sembra incanalarsi sul pari, ma proprio quando tutto sembrava scritto, Politi tira fuori dal cilindro una delle sue sassate, con cui la Nausicaa fissa il 4-3 finale.

POLISTENA C5-POL. CITTANOVA (ore 19) 5-3
Marcatori: Sorrenti M. (CIT), Insana (PC5) Napoli (PC5) Foti (CIT) Politanò (PC5) Borgese (PC5) Sorrenti A. (CIT) Sorace (PC5)

GALLINESE-MAESTRELLI (ore 19.30) 6-1
Marcatori: Martino, Prestini, Prestopino, E. Iaria, 2 Modafferi (G) Lombardo (M)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Tre entrate e due uscite in casa Vigor Lamezia

Primi movimenti di mercato per la Vigor Lamezia. Alla corte di mister Saladino arrivano da…