Home Calcio ECCELLENZA, i tabellini della sesta giornata

ECCELLENZA, i tabellini della sesta giornata

20 min. di lettura
0
0

E’ andato in archivio anche il sesto turno del massimo campionato regionale di Eccellenza. Le due squadre imbattute davanti a tutti prima degli ultimi novanta minuti, questo è il verdetto lasciato in eredità dal penultimo turno. Il Sersale, orfano di Russo, si porta sul doppio vantaggio con la doppietta di Caliò, non impeccabile il portiere ospite in entrambe le occasioni, ma subisce la rimonta del Locri, stravolto da mister Mancini a fine primo tempo. Emozioni a non finire, con ben due calci di rigori sbagliati da Leta e Gueye, respinti da Zampaglione e Parrottino. Serve un gol di Nicola Mandarano al Sambiase per piegare un’indomita Palmese. Rete della vittoria ad undici minuti dal fischio finale, di poco successiva al terzo rigore fallito dai giallorossi in stagione, stavolta da Fioretti. La Vigor Lamezia pareggia senza reti al “D’Ippolito” con la Reggiomediterranea e fallisce il sorpasso, ma resta in scia per tentare il colpaccio domenica prossima. Infine, il Soriano conquista i suoi primi tre punti e dimostra una certa crescita costante. Battuto lo Scalea per 2-1 al termine di una gara molto fisica. Gol lampo di Figliomeni dopo quaranta secondi, ci pensa Richella a riequilibrare la gara al sesto minuto. Il gol vittoria lo mette a segno Tozzo, che infila Ramunno al quattordicesimo minuto della ripresa.

SERSALE-LOCRI 2-2
SERSALE: Parrottino, Menniti, Scalise, Tassoni, Caliò, Comito, Leta (95′ Corosiniti), Alfieri (75′ Platì), Nesticò, Zurlo, Arena (69′ Grandinetti). All. Saladino
LOCRI: D. Zampaglione ’02, Manganaro (46′ Martinez), V. Aquino, Siracusa, Dascoli, Sposato, Pagano, Dodaro (68′ Vita), D. Zampaglione ’86 (46′ Gueye), Favasuli (46′ Coffa), Catania. All. Mancini
MARCATORI: 31′, 44′ Caliò (S) 52′ Pagano (L) 76′ Catania (L)
NOTE: Al 67′ Leta si fa parare un calcio di rigore (S) All’81’ Gueye si fa parare un calcio di rigore (L)

SAMBIASE-PALMESE 1-0
SAMBIASE: Lamberti, Chiodo, Riga (38’st De Fazio), Gaudio (31’Colosimo, 47’st Mascaro), De Nisi (38’st Talarico), Miceli, Trentinella (19’st Mandarano), Vitale, Fioretti, Umbaca, Verso. A disp: Iozzi, Marrella, Giampà, Mirabelli. All. Fanello
PALMESE: Zoccali, Tall, Gambi (45’ st Fiorino), Guerrisi (38’ st Borges), De Luca, Nucera, Condemi (12’ st Theodoro), Libri, Gatto, Sapone, Mazzei. A disp: Caputo, Gueye, Petitto, Neri. All. Germano
ARBITRO: Pasqua di Vibo Valentia
MARCATORE: 34’ st Mandarano
NOTE: Al 32′ st Fioretti si fa respingere un calcio di rigore (S)
Vittoria di misura del Sambiase contro la Palmese nella 6° giornata del mini torneo di Eccellenza calabrese. I giallorossi si portano in vetta alla classifica, tenendo conto anche dei pareggi avvenuti nel pomeriggio fra Sersale e Locri terminata 2 a 2 e la sfida del D’Ippolito di Lamezia Terme fra Vigor e ReggioMed che termina a reti inviolate. Il primo tempo giocato fra le mura del Gianni Renda non regala moltissime emozioni, entrambe le squadre partono col freno a mano tirato. Bisogna attendere il quarto d’ora di gioco per vedere il primo tiro in porta, eseguito da Umbaca, che non impensierisce particolarmente il portiere reggino. Al 17’ grande riflesso di Lamberti su Mazzei, fra i più attivi della compagine neroverde. A metà della prima frazione di gioco, brutta tegola per la formazione di casa che perde il playmaker Gaudio per un infortunio alla caviglia, al suo posto Colosimo. La prima frazione di gioco si chiude senza ulteriori sussulti da parte di nessuna delle due squadre, da sottolineare le ammonizioni di Condemi e Libri per gli ospiti proprio nei minuti finali.
Il secondo tempo si apre con il Sambiase subito aggressivo, al 49’ tiro di poco a lato di Verso che non impensierisce particolarmente Zoccali; fra le fila della squadra di casa ammoniti Vitale e Riga che interrompono due sortite offensive della Palmese. Per vedere l’episodio che infiamma definitivamente la partita bisogna attendere il 60’, con Gatto che s’invola verso la porta protetta da Lamberti in seguito ad un errore di Trentinella, il numero 1 giallorosso conferma di essere di ben altra categoria e si esibisce in una parata a dir poco spettacolare. Al 63’ mister Fanello cambia l’assetto tattico dei propri uomini, buttando nella mischia Mandarano al posto di Trentinella, a formare il tandem offensivo insieme a Fioretti. È proprio il neo entrato Mandarano a rendersi pericoloso dopo pochi minuti con una sortita offensiva, lo stesso viene atterrato in area, per il signor Enrico Pasqua di Vibo Valentia è simulazione, giallo per lui. Sul ribaltamento di fronte al 75’ traversa del neo entrato Theodoro per la Palmese, che con un tiro cross dal limite dell’area rischia di beffare Lamberti. Al 78’ l’episodio che potrebbe cambiare le sorti del match, Verso sguscia in mezzo alle maglie nero verdi con una grandissima serpentina, viene messo giù, questa volta il Signor Pasqua comanda calcio di rigore e ammonizione per Tall, dagli undici metri si presenta Fioretti ma il piazzato viene intercettato da Zoccali che salva proprio sulla linea di porta. Il vantaggio degli uomini di casa è solamente rimandato perché a 10’ dalla fine, Fioretti mette un pallone al centro dalla sinistra dell’area di rigore ed è proprio il neo entrato Mandarano ad avvitarsi di testa e mettere il pallone che vale i 3 punti alle spalle dell’incolpevole Zoccali. Nei minuti finali il Sambiase gestisce il vantaggio inserendo De Fazio, Talarico e Mascaro. Gli uomini di mister Fanello trovano una vittoria fondamentale che li proietta in testa alla classifica, in attesa della trasferta di domenica prossima in quel di Reggio Calabria. (A.S. Sambiase)

VIGOR LAMEZIA-REGGIOMEDITERRANEA 0-0
VIGOR LAMEZIA: Gentile, Vitolo, Paviglianiti, Miliziano, Carubini, Cucinotti, Foderaro (22’ st Martinez), Scozzafava (22’ st Lugo Martinez), Haberkon, Ferrara (27’ st Giaimo), Russo (36’ st Zuppardo). A disp. Parisi, Amendola, Gullo, Scoppetta, Castiglia. All. Vargas
REGGIOMEDITERRANEA: Morabito, Lanza (9’ st Saba), Gutierrez, Lopez, Foti, Wojcik, Maugeri (1’ st Pitasi), Verduci, Stefanazzi (1’ st Dalloro), Puntoriere, Lancioni. A disp. Marino, Zanello, Cento, Ramacciotti, Scilla, Currò. All. Misiti
ARBITRO: D’Andria di Nocera Inferiore
3′ Foderaro entra in area ma impatta male la sfera calciando debolmente, passano pochi secondi e Ferrara di testa manda alto da buona posizione.
6′ Stefanazzi entra pericolosamente in area da sinistra ma calcia male e la sfera è facile preda di Gentile che la blocca.
15’ Haberkon cerca l’assist di tacco per Russo, Morabito in uscita bassa chiude nell’area piccola.
25′ Foderaro appoggia in area per Haberkon che, spalle alla porta, riesce a girarsi ma calcia a lato.
34′ Bella azione corale della Vigor Lamezia che porta Haberkon a servire Ferrara, che tutto solo in area di testa manda la sfera tra le mani del portiere.
39’ Punizione di Lancioni alta sopra la traversa.
41’ Cross di Vitolo per Haberknon che non trova la deviazione, la palla viene intercettata da Russo che insacca, ma si alza la bandiera del guardalinee.
43′ Paviglianiti dalla sinistra mette al centro per Haberkon che di testa da buona posizione manda di poco alto.
Secondo tempo: Dopo 30 secondi Haberkon serve Foderaro che appostato sul secondo palo fallisce mandando a lato.
55′ Cross basso di Vitolo, dalla destra Russo manda di poco a lato in area piccola.
57′ Ripartenza Reggiomed: Dalloro serve sulla sinistra Saba che si presenta solo davanti al portiere ma Gentile gli chiude lo specchio della porta salvando il risultato.
65′ Ci prova Foderaro con una conclusione a giro, ma la sfera termina alta.
76′ Morabito respinge, riprende Miliziano da fuori area manda alto con il portiere fuori dai pali.
87′ Cross a tagliare di Paviglianiti che mette al centro dell’area, Zupparo anticipato sotto porta da Foti.
90′ Cross di Giaimo dalla sinistra, la sfera attraversa tutta l’area di rigore quasi sulla linea di porta senza che nessuno sia pronto ad insaccare.
94′ Nicolas Martinez va via sulla destra, cross in area per Zuppardo che da due passi manda clamorosamente la sfera di poco alta sulla traversa. (A.S. VL)

SORIANO-SCALEA 2-1
SORIANO: Stillitano; Mangano, Romeo, Percopo, Bardari, Traorè; Tozzo (38’ st Armignacca), Greco, Criniti; Santaguida (40’ st Filardo), Figliomeni. A disp. Nania, Nesci, Gambino, Romagnino, Prestanicola, Saccà, Capellupo. All. Parentela
SCALEA: Ramunno; Maceri, Bertini, Caruso, Pizzoleo; Richella, Bruzzese, Riccardi (36’ st Lavecchia); Curcio, Musso (10’ st Tricoli), Angotti. A disp. Martino, Ramundo, Castellano, Benanti, Barbu, Canale. All. Gregorace
ARBITRO: Gatto di Lamezia Terme
MARCATORI: 1’ pt Figliomeni (SO), 6’ pt Richella (SC), 14’ st Tozzo (SO)
NOTE: Ammoniti: Bardari (SO), Romeo (SO), Santaguida (SO), Parentela (SO), Ramunno (SC), Caruso (SC), Zaccone (SC) dirigente. Espulso Bertini per doppia ammonizione. Angoli: 2-5
Trova la sua prima gioia il Soriano e lo fa in maniera maschia, decisa e determinata. La classifica, per la compagine rossoblù, contava marginalmente e, più che altro, era la straripante voglia di riscatto e di orgoglio che voleva uscire a tutti i costi. Per gli ospiti invece, con gli ex di turno Gregorace, Curcio e Angotti, i tre punti erano preziosissimi soprattutto per continuare a cullare quel posto in classifica che garantirebbe il playoff in casa.
Neanche il tempo di sistemarsi nelle gradinate che i padroni di casa (orfani di assenze importanti come quelle di Dezai, Ienco, Macrì, Bellia e Cristiano) passano subito in vantaggio. Il cronometro infatti segnava quaranta secondi quando Figliomenj, all’interno dell’area di rigore, libera un diagonale che batte l’estremo difensore Ramunno. L’illusione del vantaggio però dura poco, anche perché è Richella a sgretolarla a distanza di sei minuti grazie ad una conclusione dopo una mischia in area di rigore vibonese. Il match, dunque, ha fin da subito ritmi elevati e, tra il 21′ e il 28′, sono ancora i ragazzi di Parentela a sfiorare il nuovo vantaggio prima con Mangano (tiro fuori di un nulla) e poi con Tozzo, il quale manda di poco alto il pallone ben servito da Santaguida.
La prima frazione si chiude in equilibrio ma è al quarto d’ora della ripresa che sempre Tozzo (rientrato dopo il lungo stop e senza avere i novanta minuti nelle gambe) capitalizza al meglio la splendida progressione di Greco sulla destra e il conseguente cross basso in area piccola, dopo che quest’ultimo ha resistito alla pressione di due avversari. Lo stesso capitano rossoblù ci prova poi alla mezz’ora direttamente su calcio di punizione ma la conclusione è di poco a lato. L’ultimo sussulto della squadra bianco/stellata avviene allo scadere della partita: il calcio da fermo di Curcio si trasforma in un delizioso cross in area piccola ad Angotti il quale, nonostante abbia preso ottimamente i tempi della stoccata, trova un sontuoso Stillitano. I rossoblù per il morale, mentre i bianco/stellati ora devono vincere contro la Vigor Lamezia per cercare di centrare i playoff in casa. (A.S. AGS)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Sambiase promosso in serie D, Sersale battuto di rigore

Il Sambiase espugna il “Ferrarizzi” di Sersale, vince il campionato di Eccellenza e torna …