Home Calcio Il Bocale non sfonda: contro il Rende vince l’equilibrio

Il Bocale non sfonda: contro il Rende vince l’equilibrio

8 min. di lettura
0
0

Finisce senza gol la sfida della decima giornata di Eccellenza tra Bocale ADMO e Rende, partita giocata sul filo dell’equilibrio ma con entrambe le squadre vicine alla rete da tre punti. Primo tempo affrontato a viso aperto dalle due contendenti, mentre nella ripresa pallino del gioco maggiormente in mano al Bocale, con gli ospiti insidiosi in ripartenza.
Mister Laface ritrova Isabella dopo il turno di squalifica ma deve rinunciare all’acciaccato Triolo, in tribuna, e al parzialmente recuperato Zampaglione, partito dalla panchina. Davanti a Marino gioca Buda con Scoppetta, Tringali e Manganaro terzini; a centrocampo Arigò e Kamara in mezzo, larghi Isabella e Lentini, mentre in attacco Candito fa coppia con Sapone.
Avvio arrembante degli ospiti che nel primo minuto mezzo collezionano due corner; sugli sviluppi del secondo Le Piane dal limite impegna Marino. La risposta dei padroni di casa arriva all’11’ con il sinistro da fuori di Candito, Franza respinge in tuffo. Al 19′ ancora ospiti insidiosi con il traversone di Osso e il colpo di testa di Riconosciuto da distanza ravvicinata, blocca Marino in due tempi. 23′, discesa sulla corsia mancina di Manganaro, il quale tenta di giocare d’astuzia calciando verso la porta, ma Franza non si lascia sorprendere. Ultima chance del primo tempo con il destro di Isabella su punizione, palla che sfiora la traversa. All’intervallo è 0-0.
Parte bene il Bocale nella ripresa, la squadra di Laface prova subito ad alzare il ritmo. Al 2′ azione personale di Lentini che calcia da fuori con personalità senza inquadrare la porta; al 7′ è la volta di Sapone che converge da sinistra e calcia a giro, un gran tiro deviato da Franza con la punta delle dita. Al 10′ mister Laface ridisegna la squadra inserendo Zampaglione e Focà per Manganaro e Lentini: cambia completamente il binario di sinistra, occupato ora da Arigò e Candito, Focà va in mezzo e Zampaglione avanti, in coppia con Sapone. Al 16′ ci prova Kamara dalla distanza, il portiere ospite non si lascia superare. Dentro al 22′ Sottilotta per Sapone e alla mezz’ora Di Biagio per Kamara, con il ritorno in mezzo di Arigò. Un minuto più tardi, traversone dalla destra di Isabella, Zampaglione si coordina meravigliosamente e in mezza rovesciata spedisce il pallone verso l’angolino, ci vuole un gran volo di Franza per negare il gol con la punta delle dita. Il Rende si stringe attorno al pareggio che sta maturando, senza tuttavia rinunciare alle ripartenze e alla costruzione di palle-gol: al 40′ azione nell’area del Bocale, Osso calcia al volo di sinistro, Marino compie una prodezza distendendosi e disinnescando in tuffo la sicura rete ospite; al 46′ la sponda di Sidoti libera al tiro Le Piane, il quale prova a piazzarla sul palo lontano, una deviazione salva il Bocale. Il triplice fischio sancisce lo 0-0 al “Pellicanò”.
Al Bocale non riesce il sorpasso sul Rende, la squadra di Laface raggiunge quota 9 in classifica in compagnia dell’Acri, a -2 dalla compagine di mister Viscardi e dal Gallico Catona, e con una lunghezza su Paolana (di scena al “Pellicanò” tra due settimane) e Sersale, che in settimana ha cambiato allenatore con Gabriele al posto di Saladino. Nel prossimo turno il Bocale sarà di scena in anticipo, sabato 19 novembre, al “Ninetto Muscolo” di Roccella contro il Gioiosa Ionica, che in classifica dista 3 punti.

Bocale ADMO-Rende 0-0 – Il tabellino
Bocale ADMO: Marino, Tringali, Manganaro (10’st Zampaglione), Kamara (30’st Di Biagio), Scoppetta, Buda, Isabella, Arigò, Candito, Sapone (22’st Sottilotta), Lentini (10’st Focà). A disposizione: Laganà, Coppola, Neri, Araniti, Sprovieri. Allenatore: Laface.
Rende: Franza, Tommasi, Mazzotta, Benvenuto (18’st Sidoti), Novello, Osso, Chiodo, Riconosciuto, Scarpelli, Le Piane, Della Rocca (27’st Ciardiello). A disposizione: Filippelli, Pagliaro, Bisceglia, Pignataro, Fuoco, Chieffa, Sicilia. Allenatore: Viscardi.
Arbitro: Dallagà di Rovigo (Luccisano e Milone di Taurianova).
Note: ammoniti Arigò (B), Tringali (B), Buda (B); angoli 8-7; recupero 0’pt, 4’st.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Tre entrate e due uscite in casa Vigor Lamezia

Primi movimenti di mercato per la Vigor Lamezia. Alla corte di mister Saladino arrivano da…