Home Calcio La Brutium Cosenza espugna il campo della capolista

La Brutium Cosenza espugna il campo della capolista

5 min. di lettura
0
0

Di Matteo Monte – La Brutium Cosenza resta imbattuta e conquista tre punti di platino in casa del Pino Donato Taverna. La gara, disputata in una bella giornata di sole ed al cospetto di un numeroso pubblico ha offerto spettacolo e tanti spunti interessanti. I padroni di casa, che arrivavano a questo big match da primi della classe, hanno conferrmato di meritare la posizione di classifica. Squadra ben rodata, a trazione anteriore, capace di innescare ripetutamente giocatori di qualità, tra tutti l’autore del gol del momentaneo pari Rosario Cariati. Molto pericolosi a più riprese anche Francesco Cosentino e Simone Procopio. Ma la Brutium ha vinto questa difficile partita a pieno merito e dimostrando grinta, tecnica e grande personalità. Rossoblù attenti e concentrati sin dai primi minuti di gioco. Quattro quattro due per Germano, reparti corti, centrocampo fitto e tanta corsa. Taverna propositivo, ma più pratica la formazione cosentina. Al settimo si sblocca la gara. Serpentina di trenta metri palla al piede per Sane Moustaha, palla che arriva al limite a Carbone. L’attaccante controlla di sinistro e poi dal limite lascia partire un bolide che si fionda in rete, lasciando di sasso l’incolpevole Di Marco. Al quindicesimo arriva il pari di casa. Cross dalla sinistra, incursione perfetta di Cariati e Gardi battuto. Ma dopo il pari, è ancora la Brutium a comandare la gara. Al minuto ventitrè arriva la perla di Buongiorno. Velo da sinistra verso destra di Carbone, l’attaccante ex Trebisacce controlla e fulmina la retroguardia ospite con un tiro preciso che si va ad insaccare alla sinistra del portiere di casa. Mezz’ora di spettacolo, con in campo due squadre che certamente non sfigurerebbero in categoria superiore. Nella ripresa gara aperta, vera, con tante occasioni da una parte e dall’altra. Taverna che spreca un calcio di rigore al 34 della ripresa, traversa colpita da Cariati che calcia fortissimo ma con poca precisione e fortuna. Bravissimo in due occasioni Gardi, strepitoso Di Marco che ha negato, con un balzo all’indietro, la gioia della doppietta a Buongiorno. Si chiude la gara dopo quattro di recupero, e tra la gioia dei calciatori ospiti. La squadra di casa ha dimostrato di avere qualità, corsa e voglia di giocare un calcio spettacolare, forse da rivedere freddezza sottoporta ed approccio alla partita. La Brutium ha vinto da squadra intenzionata a dettare legge, sempre rispettando al massimo l’avversario. Difesa compatta, centrocampo generoso, attacco stellare. Serafino Scarlato, il capitano di casa, ha dato l’esempio classico dello spirito della squadra testimonial del calcio popolare. Cuore e testa. Gardi si è confermato l’ennesimo portierone di esperienza, i due attaccanti Carbone e Buongiorno hanno messo in rete palloni che altri attaccanti scaricano sui compagni senza nemmeno provare a calciare in porta. Dedica di tutto il gruppo rossoblù al direttore generale Catanzaro ed al presidente Sammarra, entrambi asssenti per problemi familiari.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Futsal giovanile, al via la fase nazionale

Dopo la conquista dei rispettivi titoli di campioni regionali, le nostre rappresentanti ne…