Home Calcio Morrone sorpresa dal Boca Melito

Morrone sorpresa dal Boca Melito

6 min. di lettura
0
0

Non riesce a vincere la Morrone sul campo del Boca Nuova Melito nonostante abbia giocato per l’intero arco del match in superiorità numerica. L’1-0 è maturato nel secondo tempo, premiando oltre modo i padroni di casa che hanno strappato il successo difendendosi con le unghie e con i denti. Il cartellino rosso sventolato a Manganaro dopo appena 4’ ha forse illuso i granata di vivere un pomeriggio semplice. Così non è stato e l’epilogo è stato dei più amari. La Morrone torna a conoscere il sapore amaro della sconfitta dopo più di due mesi: non accadeva dalla 4^ giornata contro il Locri.

Le scelte dei due allenatori
Infusino era in formazione tipo con il suo classico 4-3-3, dove ai lati del bomber Trombino hanno giostrato Nicoletti e Prete. Laface ha invece schierato i suoi uomini secondo un consolidato 4-3-1-2, affidandosi anima e corpo alla verve di Zampaglione. Questo specialmente alla luce dell’espulsione maturata praticamente subito. Ingenuo, nella fattispecie, il difensore reggino a rifilare un ceffone a Barbieri ed a rendere inevitabile il provvedimento in questione.
Protagonista…il vento
Il match si è disputato con un handicap in più: un forte vento che rendeva difficoltosa qualsiasi manovra della compagine ospite, mentre favoriva i disimpegni di chi aveva la necessità di difendersi. In questo contesto i reggini hanno anestetizzato la Morrone che ha faticato a trovare gli spazi giusti. Prima del break è stato Nicoletti a rendersi pericoloso, nella ripresa invece Trombino ha stampato sulla traversa un pallone apparentemente innocuo.
Gol decisivo da corner
Come spesso avviene in casi del genere, la tenacia premia chi ha sfruttato maggiormente la grinta. Al 17’, su un’azione di corner generato da un contropiede, Zampaglione svetta più in alto degli altri e buca Andreoli fino a quel momento inoperoso. Se la resistenza dei ragazzi di Laface fino a quel momento era stata tenace, fino al triplice fischio finale è diventata degna di ogni lode e applauso. I padroni di casa resistono in inferiorità numerica portando a casa un successo importantissimo per le proprie speranze di salvezza.

BOCA N. MELITO (4-3-1-2): Parisi; Megale, Carubini, Wojcik, Manganaro; Isabella, Buda, Ambrogio; Arigò; Giorgiò (23’ st Neri), Zampaglione. A disp.: Falduto, Benedetto, Triolo, Coppola, Amato, Falcone, Campolo, Araniti. All.: Laface
MORRONE (4-3-1-2): Andreoli; Barbieri N. (15’ st De Rose), Bilotta, Pansera (40’ st Tuoto), Salerno (34’ st Aiello G.); Raimondo, Cardamone, Misuri; Nicoletti, Trombino, Prete. A disp.: Aiello F., D’Acri, De Rose, Barbieri M., Miceli, De Luca, Mandolito. All.: Infusino
ARBITRO: Lepera di Rossano
MARCATORE: 17’ st Zampglione (NBM)
NOTE: espulso al 4’ pt Manganaro per gioco violento. Ammoniti: Isabella (NBM), Carubini (NBM), Arigò (NBM). Angoli 9-3 per la Morrone. Recupero: 2‘ pt – 6+2’ st

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Roccella, gli ultimi movimenti in entrata

E’ fatta per il tesseramento di Darboe Ebrima, dal Gambia, centrocampista ventiquatrenne l…