Home Calcio a 5 Presentazione dei due gironi del campionato di Serie C2

Presentazione dei due gironi del campionato di Serie C2

34 min. di lettura
0
0

Sabato 8 ottobre prenderà il via il campionato regionale di serie C2, con le gare dei due canonici gironi A e B. Innanzitutto, come già fatto per la serie C1, rivolgiamo l’augurio di un pronto ritorno all’attività alle quattro società che hanno rinunciato alla categoria, cioè Reggio SC, Rossano Centro Storico, Trecolli Futsal Catanzaro e Xenium. Tra le non aventi diritto, ripescate ed ammesse Città di Catanzaro (ex Roccelletta) e Spadafora Caffè Coop Luzzi (ex Futsal Acri). Ovviamente non sarà presente nemmeno la Polisportiva Cittanova, il suo ripescaggio in serie C1 è ormai già ampiamente noto.

Classifica finale girone A 2021/2022

In 17 edizioni del campionato regionale di serie C2 sono le compagini della provincia di Cosenza a detenere il record di vittorie, ben 14, tutte nel girone A, con Città di Fiore (prima Oratorio San Francesco) campione per ben tre volte, mentre Rogliano ha prevalso in due occasioni, seppure con due società diverse (Rogliano e Roglianese). Undici sono le reggine che hanno centrato direttamente la promozione, tutte nel girone B, con Locri campione in tre diverse circostanze (Interlocride, Lokron, Locri Futsal). Cinque catanzaresi vincenti, la Five Soccer unica nel girone A del 2014, le altre quattro nel gruppo B, con il Soverato Futsal (prima Futura Energia Soverato) che ha portato a casa la vittoria nel 2016 e nel 2022. Vibo Valentia ha vinto il girone A proprio nell’ultima stagione con il Futsal Club Filadelfia, mentre nel girone B sono state Hipponion (2005) e Serra (2011) a laurearsi campioni. Infine, l’unica squadra crotonese a vincere il campionato di serie C2 è stato il Cirò Marina, che si è aggiudicato la prima edizione del girone A nel 2005.

Classifica finale girone B 2021/2022

Altro capitolo quello relativo agli spareggi tra le vincenti play off dei due gironi. Dal 2005 ai giorni nostri, infatti, ben otto sono le occasioni in cui è stato necessario designare un’ulteriore promozione al massimo campionato regionale di serie C1 tramite uno spareggio tra le squadre che si erano aggiudicate i play off del proprio raggruppamento. Le statistiche parlano chiaro, in sei delle otto occasioni è stata la squadra del girone A a vincere lo spareggio, le ultime cinque consecutivamente. Inoltre, tutte e sei erano compagini della provincia di Cosenza (Catanzaro e Reggio Calabria una volta). Infine, nessuna compagine crotonese o vibonese è mai arrivata a disputare lo spareggio nella storia della serie C2.
Il primo spareggio è datato 2008, quando la retrocessione del San Giuseppe Rosarno dalla serie B (ultimo posto con zero punti), costringe Amantea e Catanzarese all’ulteriore atto finale in gara di andata e ritorno. I blucerchiati tirrenici chiudono il girone A al secondo posto con 46 punti (Oratorio S. Francesco campione con 49 pt), mentre i giallorossi del capoluogo chiudono il gruppo B al primo posto con 49 punti, ma non vengono promossi direttamente a causa degli scontri diretti in svantaggio contro i cugini della Zona 2002. Dopo aver vinto i play off dei rispettivi gruppi, le due si ritrovano una contro l’altra. Due sfide all’insegna del grande equilibrio, condite da una doppia vittoria catanzarese per 2-1 all’andata e per 1-0 al ritorno, e con l’esperienza risolutiva per l’epilogo finale.
Nel 2008/2009 brutte notizie arrivano dal campionato cadetto per il futsal regionale, il Catanzaro viene escluso dopo la quarta rinuncia ed il Cosenza chiude al penultimo posto con soli 8 punti, retrocedendo direttamente in C1. In C2 A, il Citrarum chiude terzo, ma sorprende il Fabrizio, secondo, in finale play off, battendolo 3-2 e 4-2. In C2 B, invece, la Lazzarese chiude seconda a parimerito con l’Enotria, ma la batte in finale play off vincendo in casa 3-1, dopo l’1-1 esterno. Necessario, dunque, lo spareggio tra girone A e girone B, con Lazzarese e Citrarum che si contendolo la promozione. Dopo il 4-4 della gara di Lazzaro, lo scontro decisivo avviene a Fuscaldo il 30 maggio 2009 e la squadra tirrenica rifila dieci reti a quella reggina, andando a festeggiare il salto di categoria.
La stagione 2010/2011 segna la disputa del terzo spareggio per la promozione in C1. Ancora una volta arrivano notizie negative dal campionato di serie B dove il Rogliano, ultimo con zero punti, e Fata Morgana (poi ripescata), terzultima con 25 punti, retrocedono senza possibilità di appello. La Catanzarese Stefano Gallo chiude il girone A al quarto posto con 48 punti (Città di Paola promosso direttamente con 72 punti), ma nei play off elimina prima i cugini dell’Enotria (1-1; 3-1) e poi la Sportiva Coriglianese (2-2; 3-2), andando a vincere in trasferta in entrambe le occasioni dopo due pari interni in casa. Il Cataforio perde incredibilmente la promozione diretta nel girone B, che chiude al 2° posto con 58 punti. La corazzata reggina deve cedere al Serra, promosso sorprendentemente con 62 punti, come primo in classifica. I bianconeri si rifanno nei play off, ma con grosse difficoltaà (perse entrambe le gare di andata) in cui superano Luna Rossa in semifinale (1-3; 6-2) e Bovalino in finale (3-5; 7-1). Epilogo finale, dunque, tra Cataforio e Catanzarese, ancora una volta con sfida di andata e ritorno. Spareggio all’insegna di un grande equilibrio, tra due compagini costruite per la promozione. A pochi giorni dalla gara di andata, da Roma arrivano notizie positive per entrambe, con la Divisione C5 che comunica la possibilità di ripescaggio per l’eventuale perdente. Le due squadre, comunque, se la giocano e centrano una vittoria a testa: al Botteghelle di Reggio Calabria finisce 4-2 per i locali, al PalaGallo di Catanzaro vincono i giallorossi per 4-3.
Anche nella stagione 2011/2012 serve lo spareggio tra le vincenti play off dei due gironi per determinare l’ultimo posto disponibile per la serie C1. Ed ancora una volta le retrocessioni dalla serie B penalizzano i campionati regionali. Questa volta sono Mirto e Fata Morgana a perdere i campionati nazionali, dopo aver chiuso la stagione al quartultimo ed al terzultimo posto, entrambe con 26 punti. Reggini retrocessi direttamente per la classifica avulsa, Mirto al play out fratricida con il Melito. Gli ionici vincono in casa per 6-3, ma perdono fuori per 7-1. Ciò determina l’ulteriore gara di spareggio in C2. Nel girone A, l’Atletico Belvedere chiude secondo con 62 punti, poi elimina il Soverato (4-2; 8-6) ed il Futsal Enotria (6-2; 4-1); nel girone B, invece, il Brasil Roccella regola Olimpia 2000 (2-1; 4-1) e Zefhir Mega Five (4-4; 10-3). L’atto finale, per la prima volta, si disputa in gara secca ed in campo neutro al Palapace di Vibo Valentia, dove l’Atletico Belvedere supera il Brasil Roccella per 5-3.
Saltiamo all’annata 2013/2014 che vede ben quattro squadre calabresi chiudere negli ultimi quattro posti del campionato di serie B (Melito, Kroton, Mirto e Fata Morgana). Grazie alla riforma del torneo, però, solo l’ultima retrocede, la Fata Morgana (12 punti), ma ciò basta per rendere necessario lo spareggio tra i due gironi della serie C2. Nel girone A, il Real Rogit è secondo con 50 punti, dietro l’inarrivabile Five Soccer Catanzaro, che centra la promozione diretta con ben 63 punti. Ai play off, i rossanesi riescono ad avere la meglio su Hellas Cirò Marina (3-3; 4-4) e Futsal Kroton (0-1; 6-1). Nel girone B, il Barcollando finisce dietro la corazzata ed imbattuta Futura, 56 punti contro i 72 della capolista. Ai play off, poi, eliminati Ludos (0-2; 2-0) e Città di Vibo (3-1; 3-3). Cambia la location della finalissima rispetto a due anni prima, stavolta l’epilogo si gioca al PalaMilone di Crotone ed i rossanesi riescono a festeggiare solamente dopo i tempi supplementari.
Nel 2014/2015, serie B avara di emozioni per le calabresi, stavolta sono in tre a finire il campionato negli ultimi tre posti (Fata Morgana, Kroton e Melito) ma, retrocedendo solamente l’ultima in classifica, tocca al Melito abdicare, con soli 15 punti. Come l’anno precedente, anche in questa stagione serve lo spareggio tra i due gironi di serie C2 per un posto in C1. Nel girone A è il Città di Paola a vincere i play off, dopo il secondo posto, con 48 punti, dietro un Traforo ingiocabile (76 punti, zero sconfitte, un solo pari). I tirrenici, ai play off, mettono in riga Lamezia Soccer (2-4; 6-1) e Bisignano Futsal (3-2; 5-1). Nel gruppo B, l’Andrè si deve arrendere allo strapotere del Cittanova (67 punti), ma chiude secondo con 53 punti. Ai play off vengono superati Sensation (4-2; 7-3) e Laganadi (2-4; 7-4 dts). Di conseguenza, Città di Paola ed Andrè si ritrovano una contro l’altra nella gara del PalaMaiata di Vibo Valentia. Paolani senza Sganga (squalificato) e Giovanni Chiappetta infortunato; Andrè senza capitan Punzi, out per squalifica. A festeggiare, però, sono i tirrenici di Mister Mendicino, che con la vittoria per 6-2 centra il record di otto promozioni al campionato superiore.
Nella stagione 2015/2016 si conferma la necessità di uno spareggio tra le vincenti dei play off di serie C2, anche a causa della retrocessione del Kroton dalla serie B, come ultimo in classifica, con soli 7 punti. Nel gruppo A, Roglianese direttamente in C1 grazie ai 59 punti, Futsal Fuscaldo che conquista i play off da terzo in classifica con 49 punti. Nella coda play off, poi, i tirrenici eliminano Mirto (3-4; 7-3) e Lamezia Soccer (8-1; 0-2). Nel gruppo B, è la F.E. Soverato a vincere direttamente con 62 punti, ma è la Fantastic Five Siderno ad aggiudicarsi i play off, da quinta classificata. Con entrambe le sfide di ritorno in trasferta, i rosanero sorprendono Ludos (3-2; 5-2) e Futsal Polistena (2-4; 4-0 dts). Spareggio che viene disputato, quindi, tra Futsal Fuscaldo ed F.F. Siderno nella splendida cornice del rinnovato PalaPentone di Sant’Elia di Catanzaro. Contrariamente alle previsioni della vigilia, in cui si pensava ad una gara difficile e vietata ai deboli di cuore, i tirrenici hanno vita facile e piegano nettamente gli ionici per 5-0 nel derby dei due mari.
L’ultimo spareggio in ordine di tempo è quello della stagione 2016/2017, annata in cui Corigliano e Cataforio (dopo spareggio con lo Chaminade) retrocedono dalla serie B, costringendo le due compagini di serie C2 vincenti dei rispettivi play off al successivo atto di spareggio. Nel girone A è il Mirto a vincere il girone con 65 punti, i play off terminano, invece, a favore del Bisignano Futsal, che aveva chiuso al terzo posto con 58 punti. Il Montalto Contessa (4-3) cede nella finale unica ai bisignanesi. Il Polistena si aggiudica il girone B con 73 punti, ma i play off vengono conquistati dalla grande antagonista Sensation (senza dovere scendere in campo), seconda con 64 punti, ben 18 in più della Ludos, terza. La gara unica torna a disputarsi al Palapace di Vibo Valentia a distanza di cinque anni ed il Bisignano prevale sulla Sensation per 5-4 e può festeggiare l’approdo in serie C1.

GIRONE A

F.C. Filadelfia campione 2021/2022

Preliminarmente detto della rinuncia del Rossano Centro Storico, dieci squadre compongono il gruppo A. Sconfitta tra le mura amiche in finale play off nel campionato scorso, la Nuova Fabrizio si ripropone come una delle candidate al salto di categoria. Guidata dal nuovo allenatore-giocatore Carmine Russo, al blocco reduce dalla scorsa stagione (Berardi, Brunetto, Savoia su tutti), comunque positiva, sono stati aggiungi calcettisti di spessore come Campana, Cosentino e De Luca.
Quinto classificato, ma senza l’opportunità di giocarsi le proprie chances play off, al termine della scorsa stagione, il Guardia sembra atteso da un campionato ben più difficile di quello precedente, anche solo per le partenze di giocatori importanti come Ramundo, Midaglia e Bonocore. Poche differenze nel roster per il Giove guidato in campo dall’esperto Lido Bruno, che ha inserito il portiere Passafaro (ex Roccelletta), ha riportato l’estroso Papara nel futsal ed il giovane talento rovitese Di Donato dal calcio a 11. Il BFB Rovito, ex Boscolandia, prova ad alzare l’asticella delle ambizioni, infatti, mister Abate avrà a disposizione due calcettisti di valore assoluto come Galiano e Riconosciuto. La Sinco Bisignano di mister Pellegrino si riaffaccia sulla scena con diverse novità, tra tutte quelle dell’arrivo di Marco Andropoli e Mattia Iaquinta, già campioni in questo girone con il Prato SMA, così come quelle di Gervasi (reduce dalle buone stagioni nel nazionale con il Casali del Manco) e di Brunosio, già nel futsal con la maglia della Magic Crati. Salvo nell’ultimo torneo grazie al 4-1 in finale play out alla Roglianese, il Futsal Morelli del confermato tecnico Occhiuto ha aggiunto alla base della scorsa stagione diversi giocatori che, anche se non dal nome altisonante, potranno dare il contributo per l’obiettivo salvezza. La neopromossa La Sportiva Cariatese si inserisce di diritto tra le favorite alle posizioni di vertice, soprattutto in considerazione dell’ottimo mercato estivo effettuato in entrata dal DS Martino. Agli ordini di mister Pirillo, infatti, sono approdati a Cariati Visciglia tra i pali, Calabretta, Calarota, Morello, il promettentissimo Molè, oltre alle conferme del bomber Luigi Amodeo e del crotonese Antonio Martino. Incognita pericolosa per tutti sarà sicuramente la Real Krimisa, che potrà beneficiare dei rientro nei ranghi di calcettisti storici delle precedenti compagini cittadine come Potrone, Sinopoli, Malena, Palmieri e Lategano, oltre alle reti dei confermati Mummolo e De Bertolo. Possibili outsider il Futsal Kroton, retrocesso dalla C1, così come il ripescato Luzzi del patron Spadafora e del rientrante mister Sena. Se i gialloneri di Crotone hanno più o meno la stessa rosa della scorsa stagione, la nuova compagine luzzese vede il ritorno in campo di vecchi fedelissimi del tecnico, cresciuti nella Real Luzzese, come Murano, Federico, Zuccarelli, Esposito, Pignataro, oltre agli innesti importanti degli esperti Carmine Bisignano e Marigliano e daìi quelli provenienti dal calcio a 11 come Montalto, Brecchi e Pileggi.

GIRONE B

Soverato Futsal campione 2021/2022

Un girone totalmente rivoluzionato dalle dinamiche venutesi a creare in estate. Perse le due promosse e la ripescata Pol. Cittanova, mancheranno anche le tre rinunciatarie, Reggio SC, Trecolli Futsal e Xenium, oltre alle retrocesse Roccelletta e Virtus SBS. Cinque reduci dal campionato 2021/2022, a cui si aggiungono le quattro neopromosse ed il ripescato Città di Catanzaro.
Prima compagine delle reduci è il Natural Futsal di Molochio, quarto nello scorso torneo, sconfitto in semifinale play off dal Cittanova e reduce dall’eliminazione in Coppa, sempre per mano dei giallorossi. Pochi cambiamenti in rosa, con Monterosso e Startari a guidare la truppa, la vera novità è in panchina, con la promozione dall’U19 di mister Giuseppe Zinghinì, fresco di patentino e successore di Cucinotta. Molto accreditato nel nuovo torneo il Roccella Jonica Futsal di mister Piscioneri, che è riuscito a blindare il talentuoso Frascà, per poi beneficiare degli innesti del gruppo ex Sensation formato da Sainato, Origlia, Nasso, Martino (campione d’Italia Juniores nel 2017) e Simari, alcuni reduci dalle esperienze nel nazionale con il Futsal Polistena. Obiettivo salvezza per il Futsal Fortuna di mister Panzino che, pur perdendo Nigri e Posella, ha inserito in organico giovani interessanti come i fratelli Starace (dal Catanzaro Futsal), Dieni, Santopio, Ciccarello e gli esperti Fiorentino e Rocca, oltre ai rinnovi dei big Trapasso, Fazio e Marino. Proveranno ancora a stupire le giovani Pantere Nere di mister Brescia, per larghi tratti protagoniste dello scorso campionato e finalisti U19, guidati da capitan Savio e da uno degli estremi difensori più promettenti dell’intera regione, Simone Fanile. Dopo la salvezza in finale play out sul campo della Virtus SBS (1-3 trasformato nel comunque ininfuente 0-6 dal G.S.), la Futsal Seles ha presentato sette nuovi acquisti per alzare l’asticella. Si tratta di quattro ex Sensation, Galluzzo (portiere 2003), Gallo (2003), Cosa (2000) e Fiumara (1998), il gradito ritorno dei due 2004 Smorti e Martino e del navigato Scarfò, ex Fantastic Five Siderno.
Il capitolo riguardante le neopromosse non può che partire dallo Sporting Melicucco di mister Ciano, vincitore del girone C di serie D e della Coppa Calabria “Memorial Stefano Gallo”. Alla rosa che ha fatto tanto bene nella scorsa stagione sono stati aggiungi i fratelli Andrea e Marco Mammola, reduci dall’esperienza molto positiva con la Pol. Cittanova. A ruota le altre new entries Olimpus, Gruppo Atletico Sportivo e Olimpia 2000. I maidesi hanno totalmente cambiato struttura societaria ed arrivano all’esordio da assoluta incognita, senza mister promozione Evoli in panchina; mantenere la categoria sarà sicuramente anche l’obiettivo della compagine di Squillace Lido allenata da Villella, reduce dalla doppietta campionato-Coppa della Regione. Discorso leggermente diverso per la storica compagine reggina della Città Metropolitana che, riformata l’altrettanto storica coppia Caracciolo-Zumbo alla guida tecnica, al blocco confermato della scorsa stagione, tra cui i sempre presenti Cervasio, Santisi e Ferrato, ha aggiunto l’ex Reggio SC (ma anche Maestrelli e Ludos) Dascola, i ritorni di Spanò (1994) e Cannizzaro (2002), dopo un girovagare anche nei campionati nazionali (Cataforio e Fata), unitamente all’arrivo di Praticò, proveniente dal calcio a 11, universale classe 2002. Chiude la carrellata delle partecipanti il ripescato Città di Catanzaro, che ha affidato la guida della squadra a mister Longo. Roster formato da un mix di calcettisti arrivati dalle altre compagini cittadine (Trecolli su tutte), tra i quali spiccano gli esperti Ranieri, Muccari e Scolaro, con l’ex Catanzaro Futsal Critelli a difendere la porta giallorossa.

SERIE C2 – SQUADRA, PUNTI e TECNICO Girone A
2004/2005 CIRO’ MARINA (45) – MARTINO
2005/2006 ROSSOBLU’ GIOCHI (46) – STANCATI
2006/2007 CARPE DIEM (50) – MENDICINO
2007/2008 ORATORIO SAN FRANCESCO (49) – FEDERICO
2008/2009 ROGLIANO (58) – MENDICINO
2009/2010 FABRIZIO (66) – MADEO
2010/2011 CITTA’ DI PAOLA (72) – MENDICINO
2011/2012 MAGIC GAMES (66) – ABATE
2012/2013 CITTA’ DI FIORE (57) – FEDERICO
2013/2014 FIVE SOCCER CZ (63) – LONGO
2014/2015 LA SPORTIVA TRAFORO (76) – MADEO
2015/2016 ROGLIANESE (59) – SICILIA
2016/2017 MIRTO (65) – LORIA
2017/2018 CITTA’ DI FIORE (60) – FEDERICO
2018/2019 PRATO SMA (57) – BUSA
2019/2020 DOMENICO SPORT (43) – MANTUANO
2020/2021 annullata
2021/2022 F.C. FILADELFIA (49) – RONDINELLI

SERIE C2 – SQUADRA, PUNTI e TECNICO Girone B
2004/2005 POL. HIPPONION (41) – BLANDINO
2005/2006 FATA MORGANA (52) – FIORILLO
2006/2007 INTERLOCRIDE (44) – ALIA
2007/2008 ZONA 2002 (49) – LAUDADIO
2008/2009 MELITESE (61) – FRANCO
2009/2010 LOKRON (54) – ALIA
2010/2011 SERRA (62) – PISANI
2011/2012 GYM POINT (58) – D’ARRIGO
2012/2013 ZEFHIR MEGA FIVE (60) – CARELLA
2013/2014 POLISPORTIVA FUTURA (72) – ALFARANO
2014/2015 EDILFERR CITTANOVA (67) – MILANO
2015/2016 FUTURA ENERGIA SOVERATO (62) – CATUOGNO
2016/2017 POLISTENA C5 (73) – SPANO’
2017/2018 LOCRI (62) – FERRARA
2018/2019 CATANZARO FUTSAL (64) – MARDENTE
2019/2020 GALLINESE (45) – IRACA’
2020/2021 annullata
2021/2022 SOVERATO FUTSAL (58) – SCARPINO

CANNONIERI C2 (Statistica non completa)
2006 Nardi (Rossoblu Giochi) 48 –
2007 Marano (Carpe Diem) 39 – Franco (Interlocride) 36
2008 Munno (Luzzi) 50 –
2009 Salerno (Cantinella) 40 – Latella (Lazzarese) 45
2010 Salerno – (Cantinella) 58 – Franco (Lokron) 44
2011 Barcello (R. Luzzese) 69 – Mandarano (Stefanaconi) 65
2012 Barcello (R. Luzzese) 63 – Naso (Brasil Roccella) 54
2013 Mantuano (Xerox Chianello) 56 – Cataldo (Ardore) 53
2014 Zurlo (Five Soccer) 65 – Votano (Pol. Futura) 70
2015 Lopetrone (R. Luzzese) 55 – Calafiore (Laganadi) 56
2016 El Madi (Silver City) 49 – Donato (F.E. Soverato) 46
2017 Galiano (Contessa) 52 – Fazzari F. (Rosarno) 67
2018 Lopetrone (R. Luzzese) 68 – Ranieri (Davoli Ac.) 49
2019 Giudice (Serralonga P.) 50 – Bovalina (Pol. Cittanova) 54
2020 Simari (Città di Fiore) 44 – Nava (Pol. Cittanova) 47
2022 Panzarella (F.C. Filadelfia) 40 – Ranieri (Nausicaa) 43

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Antonimina corsara a San Giorgio Morgeto

Una bella vittoria conquistata fuori casa che ci porta 3 punti e tanta soddisfazione. Una …