Home Calcio a 5 Quinta consecutiva per la Segato. Disco rosso per Royal e Sangio, frena in casa il Cus

Quinta consecutiva per la Segato. Disco rosso per Royal e Sangio, frena in casa il Cus

11 min. di lettura
0
0

Quattordicesima giornata nel girone D del campionato nazionale di serie A2 femminile. Si ferma a Napoli la rincorsa della Royal, mentre il CUS viene rallentato in casa dalle pugliesi del Grottaglie. Prosegue, invece, l’ascesa della Segato, che centra la quinta vittoria consecutiva. Undicesimo ko per la Sangiovannese.

WOMAN NAPOLI-ROYAL TEAM LAMEZIA 4-3
WOMAN NAPOLI: Cirota, Razza, Giannoccoli, Ambrosino, Rapuano, Mansi, Ponticiello, Di Riso, Pierino. All. Devastato
ROYAL TEAM LAMEZIA: Toledo, Marin, Capuano, Aliotta, Ferreira, Calendi, Fakaros, De Sarro, Lucarelli, Perri, Angotti, Villagra. All. Giorgi
Si ferma la serie positiva della squadra lametina che contro il Woman Napoli perde per 4-3Le biancoverdi, per la seconda domenica consecutiva disputano un match in un campo piccolo, che penalizza di fatto De Sarro e compagne. Buona la partenza della Royal che si rende pericolosa ma al 7′ perde rovinosamente palla Calendi, ne approfitta Ambrosino per trafiggere Toledo. Dopo meno di un minuto Napoli raddoppia: è Rapuano ad anticipare un’avversaria e involarsi verso la porta, nulla può il portiere lametino. Al 9′ è bravissima Calendi a rubare palla e a calciare di prima intenzione, accorcia le distanze la Royal. Pressing della squadra lametina che dopo due minuti trova il pareggio ancora con Calendi che raccoglie un passaggio di De Sarro e tira in porta, la palla si infila all’angolino alla sinistra del portiere. Ad inizio secondo tempo (4 minuto) Calendi restituisce il favore a De Sarro che trova un diagonale imparabile per l’estremo difensore locale. Ribalta la situazione la Royal. Continua ad attaccare la squadra lametina alla ricerca del quarto gol ma le giocatrici sono imprecise. Al 12′ Ferreira si fa rubare palla dalla Rapuano che dribbla anche Toledo e pareggia. Si ributta in attacco la Royal, tanta è la voglia di portare la vittoria a casa. Ma su triangolazione tra Capuano e Calendi, Giannoccoli commette fallo su quest’ultima, l’arbitro lascia proseguire, riceve palla Rapuano che sigla la quarta rete per Woman Napoli. Grandissime proteste del Lamezia ma l’arbitro convalida la rete. Tenta il tutto per tutto la squadra lametina, De Sarro portiere in movimento, ma a poco meno di due minuti dal termine viene espulsa incredibilmente Marin per un fallo di mano e la squadra resta uno in meno. Vibranti le proteste della panchina lametina ma secondo il direttore di gara era un fallo da ultimo uomo. A 1’30 dal termine non ravvisato un fallo di mani in area di Rapuano, poteva essere calcio di rigore ma l’arbitro giudica il tocco involontario e lascia proseguire. A 27″ è Ferreira ad avere sul sinistro la palla del pareggio ma Cirota devia in calcio d’angolo. Dopo pochi secondi è Calendi che ci prova da fuori ma la palla è sul fondo. Sconfitta per la Royal che brucia per la bella prestazione in campo, domenica prossima la squadra biancoverde sfiderà al Palasparti l’Irpinia, partita che a causa della sconfitta di oggi assume tutto un altro significato.

CUS COSENZA-WFC GROTTAGLIE 3-3
Marcatrici: 2 Merante, Aut. (CS)

SEGATO-FUTSAL WOLVES 3-1
SEGATO: Cacciola, Fontela, Spanò, Manti, Florio, Loprevite, Foti, Bagnato, Loiacono, Alessi, Dominici, Cimarosa. All. Mardente
Marcatrici: pt 10’47” Lanza (W), 10’14” Foti (S), 8’11” Fontela (S), 2t. 5’41” Manti (S)
Il pokerissimo di vittorie è servito dalla Segato Woman che supera con il punteggio di 3-1 anche la Futsal Wolves e sale a 22 punti punti appaiando al quinto posto la Salernitana. Proprio in casa della squadra campana, domenica prossima, andrà in scena uno scontro diretto che sicuramente promette spettacolo, con le ragazze terribili di mister Mardente che venderanno cara la pelle. L’incontro di oggi è stato ben gestito dalle bianconere che hanno chiuso il primo tempo sul 2-1 grazie alle reti di Foti e Fontela, mentre nel secondo tempo sono state davvero tante le occasioni fallite dalle padrone di casa che con la terza rete realizzata da Manti, prima in stagione per lei, portano comunque a casa altri tre punti fondamentali per continuare la scalata della classifica.

TEAM SCALETTA-SANGIOVANNESE 5-1
Marcatrice: Dardano (S)
Le Aquile biancorosse ci provano e ci credono, ma lo scontro salvezza della prima giornata del girone di ritorno se lo aggiudicano le siciliane del Team Scaletta. Nel primo tempo ci vogliono ben 10 minuti di gioco per arrivare la prima rete che è di firma biancorossa, direttamente da calcio di punizione il sinistro di Dardano Giusy trafigge il portiere avversario. Lo Scaletta non ci sta e prova diverse giocate ma la Sangiovannese è attenta. Scorrono i minuti e dopo diverse azioni lo Scaletta trova la rete del pari sul tap-in di una giocatrice avversaria dopo la respinta di Dragan. Sul finire del primo tempo lo Scaletta trova addirittura la rete del momentaneo 2-1 con il copione della prima rete.
Nel secondo tempo dopo diverse azioni da entrambi le parti, la Sangiovannese avrebbe l’occasione per portarsi in parità su calcio di punizione ma la palla esce di poco a lato. Provano ancora a creare e a crederci le aquile biancorosse ma lo Scaletta è attento in difesa. Esattamente come il primo tempo, dopo dieci minuti di gioco arriva il goal firmato questa volta dallo Scaletta nuovamente su respinta del nostro portiere. La Sangiovannese prova ancora in tutti i modi a riprendere la partita, ma nulla da fare. Negli ultimi due minuti finali lo Scaletta ne mette a segno due goal chiudendo il match sul risultato finale di 5-1.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Futsal giovanile, al via la fase nazionale

Dopo la conquista dei rispettivi titoli di campioni regionali, le nostre rappresentanti ne…