Home Calcio Rangers Corigliano, si riparte con conferme ed iniziative: in panchina si prosegue con Triolo

Rangers Corigliano, si riparte con conferme ed iniziative: in panchina si prosegue con Triolo

7 min. di lettura
0
0

La società A.s.d. Rangers Corigliano getta le basi per il campionato 21/22. Il team, fondato nel 2018 e che in pochi anni non solo è riuscito a raggiungere il campionato di prima categoria ma che nel corso del tempo si è visto riconoscere il trofeo disciplina relativo all’annata 19/20, inizia a lavorare per garantire alla città di Corigliano una squadra che possa garantire un campionato di tutto rispetto. Dalla riunione tenutasi a stretto giro tra i fondatori della società, si sono espressi i vari dirigenti. Il presidente onorario Vincenzo Gallo: «Siamo a lavoro per programmare la stagione ormai prossima. Intanto mi preme sottolineare, a nome della società tutta, di aver riscontrato ancora una volta grande disponibilità dall’ente comunale. La settimana scorsa abbiamo avuto un incontro con l’assessore allo sport dott. Giovanni Palermo e abbiamo constatato disponibilità ed apertura nel pieno rispetto dei ruoli e dei regolamenti. Stiamo lavorando a largo raggio per organizzarci al meglio. In procinto l’apertura di una sede sociale, partiremo a breve con la campagna abbonamenti e stiamo per annunciare l’ingresso di nuovi soci». Il dirigente Franco Alfano ha proferito sulla questione allenatore: «Sono bastati pochi minuti per trovare l’intesa con il tecnico con il quale abbiamo lavorato nella scorsa stagione, interrottasi per le note vicende. Paolo Triolo sarà il nostro tecnico anche per il prossimo campionato. L’ex fantasista del Corigliano ha dimostrato in questi duri mesi entusiasmo ed attaccamento, la società al completo è lieta di riprendere con il mister coriglianese doc». Uno dei fondatori storici, Antonio Ruffo ha rivolto un appello direttamente agli sportivi cittadini: «Stiamo lavorando per presentarci con una squadra competitiva. Ma nessun volo esagerato. Ci piace stare con i piedi per terra, divertirci e pensare al calcio come una sana passione. In questi anni abbiamo colto due salti di categoria di fila, ma il nostro è un progetto a lunga scadenza, con la speranza di ritagliarci, con umiltà e serietà, uno spazio sempre maggiore tra gli sportivi cittadini». Un altro fondatore storico della società ionica, Matteo Monte, ha invece espresso: «Nel corso dei tre anni, pur consapevoli di aver commesso qualche errore, abbiamo raggiunto traguardi importanti. È fondamentale non perdere mai di vista gli obiettivi per cui si è deciso di fondare questa società, ovvero, umiltà e divertimento. Sin dall’inizio abbiamo adottato la politica di creare qualcosa di diverso, che sia inclusivo e che passi dai veri valori dello sport: rispetto, integrazione e soprattutto appartenenza. Siamo consci che, quello attuale, è un momento difficile ma anche per questo la passione che ci anima può essere una piacevole distrazione per l’intera comunità». A concludere gli interventi dello staff societario, il vicepresidente Vincenzo Marino, dirigente appassionato e sempre vigile anche in chiave mercato: «La nostra società ha le idee chiare. Vogliamo divertirci, creare una sana atmosfera in campo e fuori, curando i dettagli ed allargando la nostra famiglia. Sul fronte mercato non possiamo scoprire troppo le carte, ma non mancheranno delle novità interessanti. Si lavora sottotraccia, tutti insieme. Un pizzico di sana ambizione c’è, poi sarà il campo il giudice supremo». Le conferme. Capitano inamovibile della squadra, Valerio Sposato, addetto stampa bianco azzurro Cristiano Lifrieri. Ormai prossima a partire la campagna abbonamenti, con prezzi popolari e gadget in regalo per tutti i tifosi.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

La sorpresa è solo per chi non lo vede giocare, Sersale meritatamente in finale play off

Abbiamo voluto dare un titolo forte di proposito, perchè questa squadra merita un elogio s…