Home Calcio Rosario Cariati, il bomber d’oro di Taverna

Rosario Cariati, il bomber d’oro di Taverna

6 min. di lettura
0
0

Rosario Cariati è cresciuto calcisticamente nelle scuole calcio di Taverna e Sersale, ma si trasferisce a soli 15 anni a Carmagnola, paese a 30 km da Torino, dove i dirigenti della stessa società rimangono impressionati dopo averlo visto giocare. Rosario è giovane, la lontananza da Taverna si fa sentire e dopo soli quattro mesi decide di ritornare a casa. Nel 2007 approda alle giovanili della Vigor Lamezia, dove si mette in mostra nelle giovanili, tanto da essere chiamato per numerosi stage tra Bergamo e Roma.
L’anno successivo arriva la chiamata del Tiriolo Martelletto che militava nel campionato di Promozione, è la prima opportunità di misurarsi in un campionato difficile con giocatori più adulti e di esperienza, chiude il campionato con numerose presenze e un solo gol all’attivo. Tra il 2009 e il 2012 gioca nelle squadre del comprensorio silano, segnando diversi gol, 18 quelli con la maglia del Pentone e addirittura 28 quelli a Magisano in Seconda Categoria. Ma il sogno nel cassetto è vestire la maglia del suo paese e finalmente la grande occasione arriva  quando il presidente Giancarlo Parrottino forma l’ASD Taverna. Rosario è tra i primi acquisti della nuova società, ma ci mette un po’ a carburare, perché sente la pressione di quella maglia che lui ama tanto. Il Taverna lotta sempre per posizioni di alta classifica, nelle prime annate Cariati va in rete in 13 e 15 occasioni, tanto da attirare numerose attenzioni, come numerose sono anche le offerte che vengono rispedite al mittente nel corso degli anni, visto che lui ha il biancorosso cucito addosso. Un grande sogno per Taverna diventa poi realtà quando, dopo diversi anni a lottare per vincere il campionato, i ragazzi guidati da mister Tommaso Folino approdano nel campionato di Promozione. Sarà la svolta calcistica di Rosario.
Il Taverna parte male, non riesce a imporre il suo gioco. Nella finestra di mercato di dicembre diversi big lasciano la squadra biancorossa, ultima in classifica, per accasarsi altrove. Ma Rosario si carica la squadra sulle spalle, ne diventa il capitano e contribuisce alla salvezza con ben 21 gol, entrando più volte nella top 11 di giornata dei diversi quotidiani regionali. Ma la favola finisce a causa della mancata iscrizione nella stagione successiva. Una nuova svolta, però, è alle porte, perché un gruppo di ragazzi dà vita alla POLISPORTIVA PINO DONATO TAVERNA, che riparte dalla Seconda Categoria. Anche in questa occasione le richieste dalle categorie superiori sono tante ma, dopo più di un mese di avances, il bomber decide di firmare per la nuova squadra del suo paese. Al primo anno nella Polisportiva, Cariati totalizza ben 24 gol nel solo girone di andata, vedendo il campionato poi sospeso a causa del Covid-19. La Polisportiva viene promossa nel campionato di Prima Categoria dove le reti sono 7 in quattro presenze prima della nuova sospensione. In questa nuova stagione calcistica sulla panchina biancorossa è tornato il suo mentore, l’allenatore della consacrazione, mister Tommaso Folino e Cariati chiude l’anno solare con 16 gol in attivo.
“Non è da tutti quello che hai fatto tu per questi colori. Grazie Bomber per le continue emozioni che ci regali e, soprattutto, per averci preferito a chiunque, hai il biancorosso cucito addosso”, questo il commento della Taverna calcistica per il suo uomo simbolo.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Alla Morrone il titolo di Campione Regionale Under 19

La Morrone conquista il titolo di Campione Regionale Under 19 battendo nell’atto fin…