Home Calcio Sofome corsaro ad Albi, l’analisi dell’eclettico Sirianni

Sofome corsaro ad Albi, l’analisi dell’eclettico Sirianni

6 min. di lettura
0
0
Salvatore Sirianni

Un Sofome in gran forma regola la Pol. D.Albi in un match che, nonostante le numerose assenze, gli arancioneri portano meritatamente a casa. La quinta vittoria cosecutiva, in altrettante partite con la porta inviolata (450′ minuti d’imbattibilità), migliore difesa del campionato (con soli 12 goal subiti) consegnano al Sofome il terzo posto in solitaria. Numeri importanti, numeri che certificano un deciso cambio di marcia rispetto alla prima parte di stagione. Merito dei giocatori e del mister, che con lavoro e dedizione stanno regalando grandi gioie a tutta la tifoseria. Il campionato è ancora lungo e tortuoso, nella prossima gara le nostre querce osserveranno un turno di riposo.

Questa settimana, in sala stampa il centrocampista Salvatore Sirianni
Sei arrivato in punta di piedi nel mercato estivo e man mano sei riuscito ad importi diventando un punto fermo della squadra. Come giudichi questi tuoi primi mesi a Sofome?
Da quando sono arrivato in estate mi sono sentito a casa. Un gruppo fantastico, unito e con tanta voglia di crescere insieme. Ho avvertito fin da subito la fiducia del mister e dei compagni e questo mi ha permesso di entrare in sintonia con gli altri in campo. Infatti, colgo l’occasione per ringraziare tutti, sono contentissimo di giocare con questa maglia, e farò di tutto per onorarla gara dopo gara.

La squadra sta pian piano trovando una buona condizione. Ti aspettavi una ripresa del genere?
Veniamo da cinque vittorie consecutive e con zero goal subiti in altrettante partite, a dimostrazione del gran momento di forma che stiamo vivendo.
Dobbiamo continuare su questa striscia con umiltà e sacrificio mantenendo i piedi per terra. Abbiamo ancora tanti margini di miglioramento e c’è la voglia da parte di tutti di fare ancora meglio.

È ormai risaputa la tua grande duttilità tattica e la possibilità di giocare in più ruoli. Qual è la posizione in cui ti trovi meglio?
Il mister ha creduto in me fin da subito e questo mi ha permesso di aiutare la squadra ad arrivare fino a questo punto. Il ruolo di mezzala credo sia il più adatto alle mie caratteristiche in quanto ho le qualità giuste sia per la fase offensiva che per quella difensiva. Tuttavia, io sono a completa disposizione della squadra, in qualunque posizione il mister mi schiererà in futuro, io cercherò sempre di dare il massimo.

Obiettivi personali e di squadra per questa stagione.
Il mio obiettivo personale è quello di aiutare la squadra ad arrivare più in alto possibile. Peccato per la prima parte di stagione in cui potevamo sicuramente fare meglio, ma pian piano stiamo risalendo la classifica.
Possiamo giocarcela con chiunque e con la rosa che ci ritroviamo non siamo inferiori a nessuno. Le altre squadre sono avvertite: Sofome c’è.
Un saluto e un grazie particolare va alla nostra fantastica curva che ogni domenica ci sostiene sia in casa che fuori.

Uff. stampa
ASD Sofome

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

La DB Rossoblu richiama Tignanelli in panchina

La società annuncia di aver richiamato in panchina Vittorio Tignanelli. L’allenatore…