Home Calcio Supercoppa Provinciale Seconda e Terza Categoria, Gasperina di misura sul Casabona per lo Sport

Supercoppa Provinciale Seconda e Terza Categoria, Gasperina di misura sul Casabona per lo Sport

10 min. di lettura
0
0

La Supercoppa Provinciale di Seconda e Terza Categoria organizzata dalle Delegazioni di Catanzaro e Crotone finisce nella bacheca del Gasperina che, allo stadio “Curto” di Catanzaro Lido”, riesce a far valere la categoria di differenza e la spunta di misura, per 2-1, al termine di una bella gara. Gara sbloccata poco dopo la metà della prima frazione da un calcio di rigore trasformato dall’implacabile Staglianò, già capocannoniere del campionato. Ottima la risposta dei crotonesi, che hanno trovato un Maruca sempre attento, reclamando anche un calcio di rigore. Nel finale il raddoppio di Virgilio, grazie ad un colpo di testa preciso. In pieno recupero, infine, la rete di Guido che rende meno amaro il passivo. Gasperina che chiude la stagione con il “double”, Casabona per lo Sport che può festeggiare il ritorno in Seconda ed una finale di Supercoppa giocata alla pari contro un avversario di categoria superiore.

GASPERINA-CASABONA PER LO SPORT 2-1
GASPERINA: Maruca, Lupica, Corabi, Fossella, Agresta, Fiorentino, Pellicano, Pugliese, Virgilio, Gualtieri (U. Truglia), Staglianò. All. Mantello
CASABONA PER LO SPORT: Corigliano, Carvello (65′ Melfi), Mancuso, Marrazzo, Melidone (80′ Primerano), Gallo M., Bonanno, Mele, Guido, Seminario (65′ Gallo S.), Parisi. In panchina: Lecce, Fontana, Siciliano, Tallarico F., Novello, De Novara. All. De Giacomo
MARCATORI: 24′ Staglianò rig. (G) 85′ Virgilio (G) 95′ Guido (C)

(Commento Uff. stampa Casabona) In un pomeriggio molto bello e molto soleggiato, a Catanzaro Lido si è disputata la finale del Trofeo Provinciale di Seconda Categoria e Terza Categoria. Ad affrontarsi sono stati il Gasperina e il Casabona per lo Sport, vittoriosi entrambi rispettivamente dei campionati di Seconda e Terza Categoria. Allo Stadio “Curto” la squadra di mister Anselmo De Giacomo esce sconfitta con tanto rammarico e amarezza per la prestazione fornita dai casabonesi, che sono usciti a testa altissima da questa partita. In occasione di questo incontro, i tifosi e il popolo biancoceleste hanno risposto alla grande, sostenendo i propri idoli dall’inizio alla fine, applaudendoli a fine gara con tanta soddisfazione di tutti. Prima del fischio d’inizio entrambe le squadre sono state premiate, ricevendo meritatamente le coppe per le vittorie dei rispettivi campionati. Nel primo tempo la prima chance ce l’ha Francesco Guido, ma il suo tiro va di poco fuori. Il Casabona per lo Sport ha sprecato qualche azione nei minuti successivi, ma nulla di fatto. A sbloccare il match è Staglianò su calcio di rigore poco dopo il ventesimo minuto di gioco. La squadra casabonese cerca in tutti i modi di raddrizzare il punteggio, ma i primi quarantacinque minuti di gioco terminano sul risultato di 1-0. Nella seconda parte di gara la squadra di mister De Giacomo cambia atteggiamento e soprattutto cambia volto, entrando in campo con più voglia e con più cattiveria, mettendo sotto pressione la squadra avversaria, giocando in maniera più incisiva e molto convincente in ogni zona del campo, non facendo respirare la squadra di casa. Vincenzo Melidone, lanciato in profondità, ha la chance di pareggiare, ma il tiro va di poco fuori. Ci prova anche Marrazzo su calcio di punizione, ma il portiere respinge in calcio d’angolo. I biancocelesti protestano contro il direttore di gara per un presunto fallo su Salvatore Gallo in area di rigore, ma per l’arbitro si può proseguire. Nel momento migliore del Casabona per lo Sport, i padroni di casa trovano il raddoppio con Virgilio che con un colpo di testa batte Corigliano. Nonostante il doppio svantaggio, Mancuso e compagni attaccano a testa bassa continuando a fare il proprio gioco e nei minuti di recupero Francesco Guido riaccende le speranze per cercare di riacciuffare il pari, dopo le espulsioni di un giocatore del Gasperina e del dirigente del Casabona Vincenzo Carvello. Ma non basta, ci provano Parisi e Gallo Manuel, ma dopo nove minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine del match con il definitivo 2-1. Infine, il presidente del Casabona per lo Sport Tallarico Domenico, il segretario Francesco Caligiuri, l’allenatore De Giacomo Anselmo, il preparatore dei portieri Cimieri Salvatore, il dirigente Carvello Vincenzo, il massaggiatore Dima Giovanni, il preparatore atletico Barbuto ringraziano tutte le attività locali del paese per il contributo economico fornito alla squadra, l’Amministrazione Comunale di Casabona, il parroco Don Giovanni Napolitano, l’Oratorio Felici da Matti, e tutta la comunità casabonese per l’incitamento e soprattutto l’incoraggiamento ai suoi ragazzi per aver fatto una stagione al di sopra delle aspettative, ripagata alla fine con grande successo di tutti. Grazie con il profondo del cuore a tutti voi. Siete stati voi la nostra forza. La vostra presenza ha reso sempre carico, molto attivo e partecipe tutto l’ambiente e non smetteremo mai di ringraziarvi. Con il profondo del nostro cuore, grazie ancora a tutti voi, siete stati fantastici in tutto l’arco della stagione. Grazie, grazie, grazie.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

PANCHINE 2022/2023, la situazione (in aggiornamento)

La situazione delle panchine nei campionati dilettantistici calabresi in costante aggiorna…