Home Calcio a 5 B: Il Catanzaro vince e vola in F8, pari nel derby tra Lamezia e Futura. Torna a sorridere il Casali, Mirto ko di misura

B: Il Catanzaro vince e vola in F8, pari nel derby tra Lamezia e Futura. Torna a sorridere il Casali, Mirto ko di misura

14 min. di lettura
0
0

Si sono disputate le gare valevoli per il recupero della nona giornata del campionato nazionale di serie B.
Il Catanzaro Futsal, che allunga in classifica, sarà l’unica calabrese nella final Eight di Coppa Italia di categoria grazie al successo in rimonta in Sicilia. Pari con polemiche nel finale nel derby tra Lamezia Soccer e Polisportiva Futura. Torna al successo il Casali del Manco, che supera il fanalino di coda PGS. Nel girone G, invece, Mirto ko di misura in Puglia.

Catanzaro Futsal in final eight di Coppa Italia

Girone G
SAMMICHELE-MIRTO 2-1
MARCATORI: pt 18’44” Savoia (M) st 8’00” Zerbini (S) 19’32” Balena (S)

Girone H
MASCALUCIA-CATANZARO FUTSAL 2-4
CATANZARO: Rotella, Calabrese, Ecelestini, Monterosso, Iozzino, Spagnolo, Patamia, Amendola, Chillà, Borrello, Critelli. All. Mardente
Marcatori: pt 18’43” Pagano (M), 18’12” D’Arrigo (M), 14’22” Calabrese (CZ), 12’12” Monterosso (CZ), st 19’01” Spagnolo (CZ), 10’47” Aut. Scuderi (CZ)
La nostra società scrive una pagina di storia del futsal diventando la prima squadra catanzarese a qualificarsi per le Final Eight di Coppa Italia!! Un’impresa incredibile dei giallorossi che con la vittoria di oggi sul campo del Mascalucia con il punteggio di 4-2, chiudono il girone di andata al primo posto con 11 vittorie e 1 solo pareggio raggiungendo un traguardo che ad inizio stagione era semplicemente impensabile. La gara odierna era partita non molto bene con due gol degli avversari nei primi 2 minuti, ma con grande cuore e grinta prima Calabrese e poi Monterosso impattano il punteggio alla fine del primo tempo, nella seconda frazione bomber Spagnolo e un autorete ribaltano il risultato dando il via alla grande festa finale dei giallorossi. (A.S. CZ Futsal)

LAMEZIA SOCCER-POLISPORTIVA FUTURA 2-2
LAMEZIA: Sperlì, Deodato, Caffarelli, De Masi, Gatto, Mastellone, Mantuano, Montesanti, Morelli, Pereira, D’Agostino, Scervino. Allenatore Carrozza
POL FUTURA: Tornatore, Cividini, Everton, Pannuti, Zamboni, Amaddeo, Giardiniere, Labate, Laganà, Modafferi, Quattrone, Mallimaci. Allenatore Fiorenza
ARBITRI: Pietro Vallone di Crotone e Salvatore Freccia di Catanzaro. Cronometrista: Andrea De Luca di Paola
Marcatori: pt 19’34” Everton (F) st 05’11”, 15’43” Scervino (L) 17’32” Everton (F)

Tiro Libero Scervino

Sfiora il colpaccio l’Ecosistem Lameziasoccer nella gara che la opponeva alla corazzata Futura. La formazione Orange c’era quasi riuscita allorquando, Scervino trasformava un tiro libero a poco più di quattro minuti dal termine. Ma una decisione degli arbitri, o meglio, una non decisione a sanzionare un fallaccio su Montesanti, innestava una ripartenza degli ospiti che si portavano in parità. Attimi di tensione e lametini, in campo e fuori, inviperiti con la coppia arbitrale che ha avuto nel corso della gara un atteggiamento particolare nei confronti dei giocatori dell’Ecosistem. La squadra di Carrozza, scesa in campo con Sperlì tra i pali e Morelli, Scervino, Mantuano e Pereira di movimento ha tenuto bene il campo contro un avversario molto più quotato che schierava in campo Tornatore tra i pali, Cividini, Everton, Pannuti e Zamboni di movimento. Gli ospiti hanno subito preso in mano il pallino del gioco con la chiara intenzione di portare via l’intera posta in palio ma gli orange hanno tenuto botta e risposto alla grande. Tra i maggiori protagonisti della contesa sicuramente i due portieri con Tornatore che a pochi secondi dalla fine compirà due autentici miracoli in particolare su conclusione di Morelli. La squadra di Fiorenza trovava il gol a pochi secondi dalla fine del primo tempo sul “solito” errore in uscita dei lametini. Everton aveva il gol su un piatto d’argento e non sbagliava. Nella ripresa il clichè sembra uguale ma l’Ecosistem era più convinta di poter giocarsi la gara. Così dopo poco più di 5 minuti arrivava il pareggio. Su una punizione dalla tre quarti sinistra ci provava Pereira ma Tornatore rispondeva alla grande, poco dopo dalla stessa posizione era Scervino a battere inesorabilmente l’estremo ospite con una bordata rasoterra che si infilava su palo opposto. La gara era intensa ed al cardiopalma; gli ospiti erano costretti al fallo e l’Ecosistem poteva sfruttare un tiro libero, a poco più di 4’ al termine, che Scervino non si faceva pregare per trasformare. Gli ospiti serravano le fila e si giocavano la carta del quinto di movimento, Sperlì però era attento e gli orange riuscivano a mantenere il vantaggio fino al fattaccio. Lancio dalle retrovie per Montesanti che addomestica il pallone, viene raddoppiato e messo a terra con un fallaccio, sarebbe il settimo fallo ed altro tiro libero per i padroni di casa ma, incredibilmente, gli arbitri sorvolavano e lasciavano giocare. Evidentemente sono mancati gli attributi per fischiare il fallo e con Montesanti a terra la ripartenza era gioco facile chiuderla con il gol da parte di Everton. La partita però non è finita qui anzi, gli ultimi due minuti e mezzo sono stati infuocati ed al cardiopalma con la beffa dietro l’angolo. L’occasione più grossa per la formazione lametina con Morelli che lasciava partire un bolide che Tornatore respingeva, palla ancora su Morelli che tentava il pallonetto ma Everton deviava in angolo con un tocco di mano non rilevato. Sul pareggio non c’è nulla da dire, nessuna delle due meritava di perdere ma subire la rete del pareggio in quel modo non può far altro che rovinare lo sport. (A.S. Lamezia Soccer)
Partita complicata per la Futura che la riprende a 2 minuti dalla fine con un gol di Zamboni. Nonostante le numerose occasioni create e sprecate alla fine è stato il portiere Tornatore con 2 parate incredibili consecutive a salvare quanto meno il pari, per evitare la beffa. Primo tempo con i locali che si difendono con ogni mezzo e la Futura che spreca troppo. Everton comunque riesce a finalizzare una bella azione, supera il portiere avversario e mette in rete, fissando il punteggio sull’uno a zero fino al termine del primo tempo. Nella ripresa parte forte il Lamezia e una Futura impacciata in attacco non riesce a fare molto. Prima su punizione e poi su tiro libero a 4 dalla fine Scervino non perdona e ribalta il risultato. Tra i due gol locali, tra le altre, clamorosa occasione per Everton che, davanti al portiere ospite, prova il pallonetto ed il portiere sventa il pericolo. A due dalla fine pareggia Zamboni dopo una ripartenza veloce, con un fendente dalla sinistra. Complimenti al Lamezia che ha dimostrato che con le giuste motivazioni è una squadra difficile da battere. Grazie alla società per l’accoglienza come sempre cordiale. Buono l’arbitraggio. (A.S. Futura)

CASALI DEL MANCO-PGS LUCE 6-3
CASALI DEL MANCO: Cuconato, P. De Rose, E. Fiore, Gerbasi, Campanaro, Riconosciuto, Rovito, A. De Rose, Fortino, Potestio, M. Fiore. Allenatore De Marchi
PGS LUCE MESSINA: Fiumara, Fallico, Bucca, Raffa, Irrera, Costanzo, Bruno, Smedile, Trovato, Vita, Coppolino, Irrera C. Allenatore Caratozzolo
MARCATORI: 7’ pt Riconosciuto (C), 9’ pt Bruno, 12’ pt, 8’ st Gerbasi (C), 20’ pt, 16’ st Potestio (C), 2’ st Trovato, 8’ st E. Fiore (C), 17’ st Aut. P. De Rose
ARBITRI: Molinaro – Di Benedetto di Lamezia Terme CRONO: Speziale di Cosenza
Arriva finalmente la vittoria per i nostri ragazzi, battuta per 6-3 la compagine messinese del P.G.S. Luce. Convincente prova della squadra di mister De Marchi che ha gestito al meglio tutta la gara, i nostri gol, doppiette di Antonio Gerbasi e Luca Potestio e gol di Walter Riconosciuto ed Emanuele Fiore. (A.S. Casali)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Consiglio Federale, ok alla ripresa dei campionati regionali di vertice. Sibilia: “Accolte le istanze della base”

Il Consiglio Federale ha condiviso la volontà della Lega Nazionale Dilettanti di far ripar…